[Test] SIXS: maglia TS2W, maglia TS1 e calze compressive

[Test] SIXS: maglia TS2W, maglia TS1 e calze compressive

19/01/2016
Whatsapp
19/01/2016

Autore: Francesco Mazza

SIXS è un marchio 100% italiano con sede a Bagnara di Romagna, in provincia di Ravenna. Da alcuni anni si è costruito un’ottima reputazione grazie a capi di abbigliamento intimo realizzati con un particolare tessuto brevettato che è in grado di soddisfare le esigenze di traspirazione e comfort degli atleti, con capi dedicati a numerosi e differenti sport, tra i quali anche la Mountain Bike, per la quale produce una gamma davvero vasta di modelli di capi intimi e di protezioni. All’interno di questa gamma abbiamo selezionato tre dei suoi best seller per un test approfondito che ci permettesse di conoscere a fondo i loro prodotti. Si tratta della TS1, maglia 4 stagioni a manica corta, della TS2W, maglia invernale a manica lunga e delle calze compressive COMPSHO.

8L1A2222

La maglia TS1 rappresenta il capo più classico e probabilmente il più conosciuto della gamma SIXS. Una maglia a maniche corte pensata per un uso 4 stagioni, da indossare a contatto con la pelle sotto la jersey o sotto la pettorina, oppure come primo strato sotto l’abbigliamento invernale. Disponibile in colorazione bianca o nera, come quella in test, e in 7 differenti taglie. La TS1 è realizzata con il tessuto brevettato SIXS Original Carbon Underwear, marchio di fabbrica del brand ravennate. Questo tessuto nasce dall’unione di 4 fibre sintetiche. La fibra principale che compone per il 77% il tessuto della TS1 è il Dryarn, un moderno filato a base propilenica che ha la caratteristica di essere idrorepellente e antibatterico, quindi antiodore. Inoltre è il filato tessile col peso specifico più basso esistente al mondo. La seconda fibra per quantità, con il suo 15%, è un filato di origine poliammidica, la famiglia del Nylon per intenderci, che conferisce resistenza e longevità al tessuto. Il 5% è formato da una fibra poliuretanica, della stessa famiglia dell’Elastan, che fornisce elasticità e comfort, mentre il restante 3% è occupato dalla fibra tessile di carbonio che, oltre a dare il nome al tessuto, è responsabile della protezione termica che il tessuto fornisce al corpo. La forma stessa della trama inoltre crea dei piccolissimi rilievi che determinano un’alternanza di zone di pressione esercitate sulla pelle, grazie alle quali aiuta a drenare il sudore verso l’esterno.

8L1A2226

La vestibilità della TS1 è buona, adattandosi molto bene al corpo e ai suoi movimenti. Pur risultando leggermente compressiva, non opprime ma anzi offre la percezione di un leggero e piacevole massaggio cutaneo. Il peso incredibilmente contenuto e lo spessore minimale la rendono confortevole e pratica da combinare con il resto dell’abbigliamento che si indossa sopra. Sulla pelle la sensazione chiara che si avverte è quella di un capo che resta fresco e asciutto, dissipando il calore corporeo in eccesso e allontanando l’umidità verso l’esterno, quindi il tessuto SIXS Original Carbon Underwear assolve il suo compito egregiamente. Nei momenti in cui si suda di più si può facilmente verificare, passando una mano, come la parte esterna della maglia sia umida al tatto, mentre l’interno sia rimasto asciutto. La resistenza ai frequenti lavaggi in lavatrice è ottima e la possibilità di essere lavata fino a 40° ne aumenta la versatilità e garantisce una migliore igiene di un indumento che va a diretto contatto con la pelle.

8L1A2228

La maglia TS2W fa parte della gamma Warm ed è uno dei prodotti più recenti di SIXS. Una maglia intima a maniche lunghe destinata alle stagioni più fredde, disponibile per il momento solo in colorazione nera e in 6 differenti taglie. Rispetto alla TS1 non cambia solo la lunghezza delle maniche ma anche la composizione del tessuto, alla ricerca di un rendimento termico più elevato. Sulla TS2W la percentuale di Dryarn cala al 72%, mentre quella della fibra poliammidica sale al 21%. Interessante notare come basti un solo punto percentuale in più di fibra Carbon per aumentare l’isolamento termico. La fibra poliuretanica invece scende al 3%.

8L1A2231

A livello di vestibilità e di feeling la TS2W è molto simile alla TS1, anche se in questo caso il tessuto è lievemente più spesso e meno elastico, proprio per un discorso di combinazione delle fibre utilizzate, quindi la piacevole sensazione di compressione è leggermente più marcata, mentre sulla zona degli avambracci la vestibilità risulta effettivamente un pochino stretta. Le ottime doti di traspirabilità, già apprezzate con la TS1, le abbiamo ritrovate anche con la TS2W, ma la caratteristica principale di questa maglia termica è quella di conservare il calore del corpo anche durante le stagioni più fredde. La TS2W infatti sulla pelle è fresca come la TS1, ma ha il pregio di mantenere il calore corporeo all’interno della maglia alla giusta temperatura pur espellendo al contempo tutta l’umidità in eccesso. Questo si traduce in una sensazione di tepore e di comfort, proprio per il fatto che il corpo non si surriscalda eccessivamente per poi raffreddarsi bruscamente, ma mantiene sempre una temperatura abbastanza costante e allo stesso modo resta asciutto, evitando che l’umidità contribuisca a disperdere calore.

8L1A2229

Le calze compressive COMPSHO sono realizzate con il medesimo tessuto SIXS Original Carbon Underwear della maglia TS1. Le caratteristiche a livello di isolamento termico e di traspirabilità sono quindi riconducibili a quelle descritte poc’anzi per la maglia TS1, ma in questo caso interviene una speciale formulazione della trama che è responsabile della funzione di compressione muscolare. La compressione muscolare in teoria garantisce una maggiore apporto di ossigeno trasportato dal sangue e un minore accumulo di acido lattico, aumentando quindi il rendimento atletico. Nel caso delle COMPSHO l’area coperta è minima quindi i vantaggi sono proporzionati alla zona sulla quale queste calze possono agire. Infatti per chi cerca un prodotto dalla massima efficienza compressiva, SIXS ha in catalogo altri prodotti specifici. Diciamo che con le COMPSHO è stata applicata la tecnica della trama a compressione su una normale calza da riding. Seppure i vantaggi siano scarsamente percettibili a livello del polpaccio, per quanto concerne il piede possiamo dire di aver notato una stimolazione della circolazione che aiuta notevolmente a tenerlo in temperatura anche durante la stagione fredda. La calza inoltre è molto traspirante e, nonostante il peso e lo spessore facciano pensare a una calza prettamente estiva, queste caratteristiche contribuiscono a tenere il piede asciutto e quindi ulteriormente caldo, promuovendola anche come valida calza invernale. Le COMPSHO si possono scegliere tra ben 8 differenti colorazioni, alcune delle quali molto vivaci, e 4 diverse taglie.

8L1A2268

Maglia maniche lunghe invernale TS2W: €57,00
Maglia maniche corte TS1: €42,00
Calze compressive COMPSHO: €20,00

SIXS

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Gabriele Zaffagnini

Il nome corretto è Bagnara di Romagna.

monster74
monster74

non voglio fare il pignolo, ma avete anche sbagliato la provincia è in provincia di Forlì-Cesena…. mi sa che dovete un po correggere l’articolo 🙂

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Allora avvisa anche il Comune di Bagnara di Romagna di correggere il loro sito web dove scrivono di essere in provincia di Ravenna… 😀
http://www.comune.bagnaradiromagna.ra.it/

Gabriele Zaffagnini

aaaaaargh, Forlì-Cesena?! 🙂 Bagnara è sotto Ravenna.

Rocinante
Rocinante

Bagno di Romagna è in provincia di FC, qua si parla di Bagnara di Romagna , che è in Provincia di Ravenna, a 10km da casa mia! 🙂

vagabondo73
vagabondo73

Uso da qualche anno una loro maglia intima invernale e devo dire che è fantastica e resistente, vale tutto quello che costa

markito79
markito79

nei limiti del possibile….confronto tra la TS2W e la X-Bionic mk2???

Alextwr
Alextwr

Ciao Mauro… 🙂
Non ho mai provato questa ma ti posso dire che la X-bionic spacca… Torni a casa che hai sempre la maglia asciutta.

markito79
markito79

grazie Matteo…..hai la Mk2??

Alextwr
Alextwr

Si, me l’ha portata babbo natale… 🙂

scylla
scylla

Io le ho entrambe, la x-bionic la sto usando da due settimane, beh sinceramente pensavo fosse molto meglio rispetto ai commenti entusiastici che leggevo in giro. Da ora in poi prenderò solo sixs, costa la metà e fa la stessa cosa.

Spalla71
Spalla71

Mi trovo d’accordo con uomoscarpia, anche io sto utilizzando x-bionic da 5-6 uscite, e da quanto leggevo mi aspettavo una grande differenza rispetto ad altri marchi (mia esperienza precedente con Outwet ed Odlo) ma questa non l’ho riscontrata; è un buon capo ma “funziona” come gli altri marchi da me usati.
Tra l’altro, mio “problema personale”, sono alto e magro, e per avere la giusta aderenza ho la x-bionic con le maniche un pochino corte, mentre la Odlo veste perfetta.
Sono curioso di provare l’intimo SIXS, magari la maglietta TS1, visto che per quest’inverno ho 3 capi da alternare(Outwet,Odlo,X-bionic)

Lucky86
Lucky86

Le uso da anni estate e inverno. Quelle con gli inserti per le protezioni in d3o. Sono fantastiche. Ne ho una smanicata e una maniche corte e un pantaloncino con fondello. Tutto strepitoso e a prezzi accessibili. Per me sono tra i migliori intimi in circolazione e si trovano anche a prezzi scontati.

nicolapini
nicolapini

Mia moglie me ne ha regalata una per Natale. Devo dire che non conoscevo il marchio. Ad oggi l’ho usata svariate volte e devo dire che mi sto trovando molto bene.
Ho ricevuto anche un sottocasco X-BIONIC e lo trovo veramente eccezionale mentre una maglia termica che sconsiglio è quella di NORTHWAVE (quella con lo scheletro per capirci), oltre a farmi sudare eccessivamente si è lacerata dopo pochissimo.

Skatafossy
Skatafossy

Ho diversi capi della SIXS come di tante altre ditte del settore e devo dire che non sono tutto quello che promettono….l’unica cosa miracolosa è che non puzzano nemmeno dopo averle inzuppate di sudore, ma per il resto quando si suda si suda e non c’è maglia al Mondo che ti tenga asciutto, perchè suderesti anche a torso nudo, qualcosa fa ma niente di miracoloso, come sanno tutti gli esperti di montagna o di viaggi in zone glaciali, l’unica è portarsi uno o 2 intimi di ricambio e cambiarsi, una maglietta asciutta fa la differenza mentre in condizioni estreme l’intimo bagnato può voler dire la morte….non è il nostro caso ovviamente a noi ci fa semplicemente sentire freddo, indipendentemente da cosa abbiamo sopra.

gabrireghe
gabrireghe

che taglie hai usato?

BoccaS
BoccaS

Ho una maglia a manica lunga sixs da circa un anno. Mi trovo molto bene, è leggerissima e calda allo stesso tempo, tanto che spesso mi ritrovo a pedalare in salita solo con l’intimo anche in pieno inverno (a patto che non ci sia vento perchè contro quello non può fare proprio niente).

scylla
scylla

c’è anche una maglia della sixs con antivento se non sbaglio però modello lupetto

Riki174
Riki174

Io ho il loro sottocasco fatto del medesimo materiale.
Pienamente soddisfatto, anche se come detto da qualcuno sopra, quando uno gronda di sudore non può certo fare miracoli 🙂

dlacego

Ho quella con le protezioni e confermo che vanno bene…. Leggere, restano asciutte (nei limiti del possibile) e gli inserti in 3d0 è come non averli.

mtb1cross
mtb1cross

Io ho provato diverse marche , comprese le sixs ma , da quando uso x-bionic la differenza c’è sia d’inverno che in estate , loro non trasportano solo il sudore all’esterno ma , lasciano uno strato impercettibile che serve a mantenere la temperatura di 37 gradi sia d’inverno che in estate , fatto comprare anche a diversi amici tutti super soddisfatti.

scylla
scylla

si questo è quello che dice il marketing sulla temperatura e bla bla….io ho la mk2 di bionic, tutto sto giovamento che dicono davvero non l’ho notato, girando per 4 ore non ho visto nessuna evidenza significativa rispetto a Sixs. L’unica cosa che ho notato caricando la bici in auto è che solitamente la maglia sixs è molto più umida sul petto rispetto alla x-bionic. Comunque sono stato bene solo cambiandomi perchè da fermo cominciavo ad avere freddo lo stesso. E non sono uno freddoloso, domenica mattina con +0.5 giravo in pantaloni corti e senza guanti (in salita).

Rothgar
Rothgar

Personalmente trovo FANTASTICO che in pochi giorni si sia dato spazio a produttori Italiani.
Sopratutto in questi tempi di “magra” per la nostra economia….benvenga tutto cio’ che è prodotto in Italia ! Abbiamo capacita’,stile,conoscenza e passione ! Siamone FIERI e facciamoci riconoscere:mettiamo un bel “Made in Italy” sui nostri prodotti. Non tutto quello che è prodotto dall’altra parte del Mondo è necessariamente migliore,forse meglio pubblicizzato..quello si. Ma,se vogliamo, possiamo “fare il culo ai passeri” !!
(Piccolo sfogo…)
Emi.

fabbri82
fabbri82

i nostri imprenditori fanno le scarpe a tutti, il problema sono i nostri politici!

FabioBt
FabioBt

Io sono un altro di quelli non contenti della x-bionic,per quello che costa non vale piu’ di altre marche tipo biotex e questa six2 che costano la meta’,se leggi la scatola della x-bionic pare extraterrestre ma alla fine si inumidisce e ci senti freddo uguale.

scylla
scylla

esatto….penso che 20 euro sono solo di packaging dello scatolotto che ti mandano con un maglia, poi per carità è rifinita da dio, ha infinite lavorazioni ect ect….ma tutta stà superiorità non l’ho notata….e cmq pure x-bionic è fatta in italia

Pitaro
Pitaro

È previsto anche un test di qualche loro capo con protezioni integrate?

ozzap73
ozzap73

che differenza hanno queste calze dalle SHORT SC ?

Ivan7
Ivan7

Io uso le maglie SIX e anche il sotto casco da più di un anno e mi trovo benissimo…..comodissime e molto funzionali…..continuerò ad usare i loro prodotti….italian do it batter………

stons65
stons65

Prodotto ed azienda da approfondire! Noto anche un prezzo “umano”

 

POTRESTI ESSERTI PERSO