Una settimana in mountain bike nei dintorni di Merano – primo giorno

Una settimana in mountain bike nei dintorni di Merano – primo giorno

03/06/2012
Whatsapp
03/06/2012

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=151030&s=576[/img]

Nella notte è passata una veloce perturbazione, poca acqua ma ha abbassato un po’ la temperatura e questa mattina c’è un discreto vento da nord. Per oggi avevo pensato un certo itinerario, ma è troppo esposto al vento e decido allora di salire in una zona riparata dal vento. Merano è anche bella per questo, sta in una conca e a seconda delle varie condizioni atmosferiche, neve, vento, freddo, caldo, si può scegliere la zona che più si adatta alla giornata. Parto da casa e mentre pedalo per raggiungerli penso (e spero) che le loro capacità tecniche siano veramente quelle che mi hanno detto, perché i sentieri che ho scelto per il loro divertimento sono piuttosto impegnativi. Arrivo all’albergo. Le bici sono pronte alla partenza,

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=150401&s=576[/img]

i quattro amici mi stanno già aspettando tesi come corde di violino. La settimana meranese può iniziare!
Il loro albergo sta proprio ai piedi della montagna, li avverto perciò che avranno 50 (cinquanta!) metri di piano per riscaldarsi e poi via in salita. E la salita è una sterrata sconnessa al 20% di pendenza.
Benvenuti a Merano!
Io naturalmente sono già caldo, perché da casa mi sono fatto 200 metri di dislivello supplementari. Arrivati alla fine del primo tratto di salita partono le battute: forse dovevo rimpinzarmi meno a colazione, ho il disco che tocca le pastiglie e mi frena, a freddo non riesco a pedalare, stanotte non ho dormito bene…In ogni caso nessuno vuole tirarsi indietro e dopo una breve pausa ripartiamo. Adesso la salita molla un po’ e ci tuffiamo in un bel sentiero in falsopiano.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134186&s=576[/img]

Altra pausa con la scusa delle prime foto. Comincio a conoscere i miei compagni e adatto l’andatura alle loro esigenze, io di solito arrivo in cima senza praticamente fermarmi, ma ormai conosco perfettamente queste salite e ci sono abituato, mi rendo conto però che certe pendenze non sono proprio uno scherzo. E in ogni caso loro sono in ferie, non c’è nessuno che gli corre dietro e vogliono godersi anche il panorama senza stressarsi. Non sono abituato a fermarmi cosi spesso ma a me va benissimo, un paio di battute, qualche foto, anche perché dovremo pedalare per una settimana di seguito e sarà bene non sprecare troppe energie già il primo giorno. La salita è lunga, si sale un po’ e ci si ferma per aspettare i più lenti a salire. Durante una pausa, passa una valchiria-freerider e chissà perché, come d’incanto, la stanchezza cessa di colpo e tutti si rimettono lesti in sella e subito in scia alla bionda.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=151029&s=576[/img]

Figuriamoci, già le ragazze che vanno in mountain bike non sono tante, ma trovarne una che si pedala una bici da 15 kg con zaino e protezioni su una salita impegnativa è proprio una rarità, se poi la ragazza in questione è anche carina e simpatica…beh diciamo che se prima i ragazzi faticavano ora riescono anche a parlare in salita, e chiacchierando con la bella di Innsbruck il tempo passa in fretta e ci ritroviamo in cima alla salita.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134184&s=576[/img]

Appena giunti al rifugio, salta fuori un marcantonio di un paio di metri che si rivela essere il fidanzato della bionda, ringraziamo perciò la valchiria per la gradevole compagnia e mentre i due si dileguano velocemente giù per il sentiero, ci accasciamo sul prato per riprendere le forze e mangiarci un meritato panino.
La prima parte della giornata è andata, i nostri (chi più velocemente e chi meno) ce l’hanno fatta a conquistare la vetta e ora sono curioso di vedere come sanno scendere.
Bici in assetto di discesa, caschi in testa e via, si parte.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=151035&s=576[/img]

Il sentiero è subito impegnativo e ripido, faccio i primi tornanti e poi mi fermo a controllare. Sembra tutto a posto, stanno scendendo senza problemi.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=151027&s=576[/img]

Li lascio passare con la scusa di scattare delle foto, controllo dall’alto e in effetti sembrano essere abituati a sentieri tecnici.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134181&s=576[/img]

Bene. Mi rilasso anche io e continuiamo a scendere.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134183&s=576[/img]

Un po’ alla volta prendono sempre più confidenza con il tipo di terreno e il classico sorriso del biker che ha appena ricevuto il suo giochino preferito comincia a disegnarsi sui loro volti. Il bosco si alterna alla roccia, passaggi tecnici e tornanti stretti si susseguono senza sosta,

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=151033&s=576[/img]

per chi lo sa affrontare questo è uno dei sentieri in assoluto più divertenti che io conosca e i 4 amici se lo stanno godendo.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134171&s=576[/img]

Le soste sono numerose, sia per riposarsi un po’ e sia per scattare qualche bella foto ai compagni o al panorama.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=151034&s=576[/img]

A metà discesa vengo a sapere che Vito va in bicicletta solo da un anno e mezzo. Complimenti, scendere da li con cosi poca esperienza non è da tutti.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134185&s=576[/img]

Sono aiutati, è vero, dalle bici con 170 di escursione, ma si sa, il mezzo è importante, ma conta sicuramente di più il pilota…

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134174&s=576[/img]

Arriviamo perciò verso la fine della discesa e durante le numerose soste si parla e si incomincia a conoscersi meglio, Vito, Leo, Fabry e Fabio sono proprio simpatici e affiatati e mi sento a perfetto agio insieme a loro.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134169&s=576[/img]

Un ultimo tratto impegnativo,

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134166&s=576[/img]

poi giunti in fondo ci scambiamo i complimenti per essere riusciti a terminare la divertente discesa, mentre qualcuno ne approfitta per un bel drop

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134162&s=576[/img]

Nell’ultimo tratto scattiamo la foto ricordo della giornata.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=134159&s=576[/img]

Arriviamo all’albergo, ci mettiamo d’accordo sull’orario di partenza per domani e ognuno ai propri doveri, gli amici si rilassano in piscina

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=151032&s=576[/img]

mentre a me tocca, una volta giunto a casa, di sparecchiare la tavola, scaricare la lavastoviglie e altre varie amenità casalinghe, vabbè, si sa che la vita della guida di mountain bike è dura…

Qui la premessa http://www.mtb-forum.it/una-settimana-in-mountain-bike-nei-dintorni-di-merano-premessa/

secondo giorno: http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?p=5648695#post5648695