MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Video] In curva: la differenza fra un pro ed un dilettante

[Video] In curva: la differenza fra un pro ed un dilettante

[Video] In curva: la differenza fra un pro ed un dilettante

26/03/2015
Whatsapp
26/03/2015

Fra due giorni si corre la prima EWS 2015 in Nuova Zelanda. Una curva ostica mette a dura prova i tanti dilettanti che si cimentano sullo stesso percorso dei pro. Notare come la chiude Nico Lau, uno degli ultimi nel video.

Qui trovate le foto dell’allenamento dei rider sulle prove speciali.

untitled-7464

[ad45]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Cuauhtli
Cuauhtli

io sarei caduto,uguale al secondo biker ahahahah……….della serie,puoi avere la bici che vuoi ma …………

Antonino Cappella
Antonino Cappella

Anche il tipo a 0:50 non era male!

miguel76
miguel76

Io dico che era anche meglio! Certo Nico Lau mostra un grande controllo della bici ma in uscita ha dovuto “correggere” parecchio… piede fuori che gli ha tolto la possibilità di rilanciare immediatamente dopo. Il “tizio” a 00:50 invece è stato molto più pulito e fluido e una volta chiusa la curva ha avuto la possibilità di scorrere sotto al tronco e rilanciare!
P.S.
appena ho visto la curva ho realizzato subito che era da allargare ed alzare in ingresso 😀

Sfaticato
Sfaticato

La penso come te … il tizio al 00:50 mi sembra quello che ha interpretato meglio la curva.
Il nose press mi sembra superfluo dal video ma, si sa, dietro al monitor è tutto semplice …

ferrilamiere
ferrilamiere

ma a 0.50 chi è quello con la altitude rally ?
per me il meglio è stato lui…
Lau si è giocato un bel jolly se è il primo che passa conb la cube

magari l’altitudedotato è il sottocornola

ciao manuel 😀

miguel76
miguel76

Bella Mauro… Nico Lau è quello che entra in nose press quasi alla fine… che per carità un gran manico! Ma se dobbiamo fare una valutazione su quelli che c’hanno fatto vedere per me vince il “tizio” (che non ho ben capito chi è) a 00:50… preciso e pulito!

ducams4r
ducams4r

Anche per me il migliore!

Chissa chi è, ha una Rocky Mountain Altitude.

ferrilamiere
ferrilamiere

riguardato
lau devessere quello che si spara il nose in alto verso la fine
con la ragazze che si diverte dietro
bello ma a me piace di più il passaggio a 50 sec con l’altitude
tra l’altro passa prima la ragazze stessa bici e sembra stessa maglia
forte pure lei

200mm
200mm

Credo sia Florian Nicolai dell’Urge Rocky Mountain…

Bike Park San Stè

OT: Aggiungo che qui si urlerebbe allo scandalo per l’albero lasciato subito dopo la curva…
Siamo pieni di “ba..le” c’è poco da fare.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

due alberi: nella curva e quello dopo ad altezza cranio, haha

ferrilamiere
ferrilamiere

infatti
in italia apriti cielo

SuperDuilio
SuperDuilio

Anziché dar la colpa ai tracciati dovrebbero obbligarli ad usare l’integrale.
Tralasciando i Pro direi che se qualche biker col caschetto aperto nell’impresa di restare in sella avesse lasciato i denti sull’albero messo di traverso avrebbero finalmente acquistato un integrale.

mountaindoctor
mountaindoctor

A quella velocità, neanche li sporchi i denti 😉

SuperDuilio
SuperDuilio

Ahahahah…!!! 🙂

demach
demach

Puoi giocare a calcio…
o stare seduto sul divano…
in italia ahimè è già obbligatorio

SuperDuilio
SuperDuilio

Io pedalo…ma nelle discese toste metto l’integrale. Vorrei sorridere ancora…

mountaindoctor
mountaindoctor

Per la velocità, il tipo di percorsi o le protezioni?

Marco Toniolo
Marco Toniolo

tutte e tre le cose. I pro scendono a velocità da DH su sentieri che non si riescono a memorizzare, con ostacoli ovunque. Gli infortuni frequenti non sono un caso.

mountaindoctor
mountaindoctor

È un pò che rimugino su un commento letto su PB che diceva più o meno questo: “Enduro? full face, lift to top, call it DH”. Sulla velocità e le protezioni ok, se ne può parlare, ma allora dovremmo obbligare a usare l’integrale anche in XC. Scendere a vista o quasi invece secondo me è parte del gioco, caratterizza l’Enduro come disciplina.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

@mountaindoctor

No, non dovremmo usare l’integrale in xc, perché lì la gara non la vinci in discesa, e il percorso si sa a memoria.

Il problema dell’enduro è che si vince in discesa, il resto è tutto contorno per vendere le bici.

mountaindoctor
mountaindoctor

Si, ne avevamo già discusso in occasione della Swiss Epic: la formula Enduro è nata come “salgo con calma e scendo a palla”, posizionando di fatto la disciplina tra XC e DH. Anche così si vince in discesa, ok, ma si deve prima pedalare fino in cima… Al momento, con le risalite meccanizzate, si sta avvicinando sempre di più alla DH.
In ogni caso, per tornare on topic, io voto Lau! 🙂

lucal82l
lucal82l

@mountaindoctor
Il casco integrale ci può anche stare considerate le velocità e molti modelli attuali più leggeri rispetto ai DH, però io mi sento concorde col commento che hai citato tu.
La stragrande maggioranza delle gare ormai è una serie di manche di DH.
Preferivo di gran lunga il vecchio stile con zero risalite meccaniche, e tratti di pedalato inclusi strappi in contropendenza.
Se ci si vuole mettere in mezzo a XC e DH si devono premiare gli atleti a 360° non i downhiller mancati (ovviamente i top attuali sarebbero comunque al top).

Mesk1983
Mesk1983

Casco chiuso, casco aperto è un dubbio che mi pongo ogni volta che vedo uno scoterista con una scodella in testa…
Non capisco però perche in discipline come il DH, il paraschiena non sia obbligatorio… Ma del resto non lo è nemmeno in mx1…
Beati loro che hanno vertebre indistruttibili!!!

mountaindoctor
mountaindoctor

@SandmanTheDream
Sul paraschiena ormai non si discute neanche più, tanto che zitti zitti in molte gare non è obbligatorio… Io lo uso in moto percè se scivolo di schiena ho uno strato in più di plastica che si consuma prima della pelle, ma per le vertebre l’unica cosa che può far qualcosa è il neck brace o un bel busto rigido. Tutto il resto non ti salva di certo.

demach
demach

Perché più che altro non c’è più nessuna differenza.

Mesk1983
Mesk1983

@mountaindoctor
Neanche il neck brace ti salva se prendi una schienata su una pietra…. Per me un busto rigido è un paraschiena e per evitare di grattugiarsi sull’asfalto basta una tuta in pelle. 🙂
Comunque affermare in senso assoluto che le protezioni non ti salvano, non è secondo me corretto e anche un po fuorviante.
Servono eccome, ma bisogna essere consci che se finisci contro un albero, come nel video di doohan, non c’è tuta, armor o neckbrace che tenga.

demach
demach

Scusa ti faccio una domanda sai come funzionano le gare fis di coppa del mondo di discesa, io ci son rimasto quando l’ho saputo…
Per es. per il super G non fanno neanche una prova per la libera da 1 a 3 e non pascolano di sicuro,

bikerciuc
bikerciuc

min 1.05… nose press in movimento e uscita, a mio avviso perfetta… non so se sia stato il più efficace, ma per me senz’altro il più bello da vedere!
e lo staff forum? come avrebbe girato quel tornante ? 😉

Marco Toniolo
Marco Toniolo

così:
fango

ferrilamiere
ferrilamiere

grande direttore
a aa aaaa aaaaaa
sono caduto dalla sedia

ecox
ecox

Forse il termine più giusto da usare sarebbe AMATORI, piuttosto che dilettanti che qui è usato impropriamente, perchè bisogna anche rendersi conto che quei dilettanti che sembrano così impacciati in quei frangenti fanno il culo al 98% delle gente che scrive sul forum.

SuperDuilio
SuperDuilio

Non esageriamo, un approccio in curva col culo completamente sulla ruota posteriore alleggerendo troppo l’anteriore (che va per affari suoi) non è un errore del 90% dei forumendoli altrimenti significherebbe che noi italiani non capiamo una cippa di mtb.

ecox
ecox

guarda onestamente vorrei vedere come l’affronti tu quella curva e riprenderti.

SuperDuilio
SuperDuilio

Ho anche io qualche video “fatto in casa” postato su YT. Non guido da Pro ma neanche da pippa 😉

teoDH

che se ne stessero allora a fare le gare da amatori, non le World Series…

ecox
ecox

potrebbe anche essere sensato.
Gare chiuse a 50 rider professionisti.

demach
demach

Noo è selezione naturale.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

dilettanti è comunque appropriato, tanto quanto amatori… semplicemente gente che corre per diletto e non per lavoro 😉

pmuzzin
pmuzzin

@ marco toniolo

Sono scoppiato a ridere in ufficio!!!:D

Kakkola
Kakkola

mah, io l’avrei fatta a piedi, temo… dall’inizio!!

mistaMike
mistaMike

beeeeeeelllloooo il nose press! quello si che è un super trick!

Manitu
Manitu

Il tipo a 0:50 mi sembra Florian Nicolai, che già a Finale sulla DH uomini aveva girato a suo modo una curva bella incazzata…

Quendy-13
Quendy-13

Visto che sono le prove , probabilmente gira chiunque! non solo pro e amatori, ma anche appassionati che si fanno un giro sul percorso di gara per vivere le stesse sensazioni e vedere in quale punto mettersi per osservare meglio i pro…. che poi molti sbagliano clamorosamente è vero ed anche a me è sembrato strano su una curva che non ha nulla di speciale, ma stare dietro un monitor non è la stessa cosa che avere il manubrio tra le mani… Lau è bello da vedere , ma l’efficacia del pilota al 00:50 è nettamente superiore..

fredricamx
fredricamx

io l’avrei fatta senza mani e senza piedi…
comunque anch’io voto il tipo a 0:50.

EmilianoNF
EmilianoNF

C’è anche dac onsiderare che il manico di certi io non lo avrò mai…ma se è gia la seconda volta che la vedi…dato che non penso fossero in gara!!

eliografo
eliografo

didattico, io avrei sbagliato a stare interno, invece sembra che i migliori siano quelli che sono entrati il più possibile larghi per poi avere più facilità a chiudere la curva senza inclinare troppo la bici nel tratto + viscido, almeno a me è sembrato così, correggetemi se sbaglio

Jakehide
Jakehide

Premio simpatia in ogni caso spetta all’ultima ragazza comunque …. per stile anche io voto al 00:50

scylla
scylla

ma il tipo che fa il nose press verso la fine non è nico lau?

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

direi di sì

ale-b
ale-b

No, è GUSTI WILDHABER

Massinovecento
Massinovecento

Io l’avrei fatta tutta a piedi quella curva :-p

Andrea Zar
Andrea Zar

anche io avrei fatto un nose press… naturalmente senza farlo apposta e sicuramente senza fare la curva

ferrilamiere
ferrilamiere

probabilmente anch’io
con finale d’amore sull’albero
a aaa aaa aa

Terminal_Dogma
Terminal_Dogma

Tsk basta una front … :ph34r:

freeride1
freeride1

direi che è Florian Nicolai dallo stile!
Per chi se lo fosse perso ecco un altro suo passaggio allucinante

http://gfycat.com/MadInferiorAtlasmoth

ferrilamiere
ferrilamiere

infatti quando passa si sente chi tiene la telecamera un bel… WHAT
grande che stile florian

giorgiocat
giorgiocat

Mah secondo me il più elegante è Lau , quello allo 0:50 chiude la curva in maniera pulita ed efficace, forse in termini di cronometro il più veloce. Per quanto riguarda il discorso dilettanti (o amatori) alle ews è effettivamente sempre stato strano. Cioè bello il pensiero di gareggiare fianco a fianco di un pro però vedere Lau che fa la curva in quel modo (con un bel nose-press anche) e vedere quelli che finiscono col culo per terra in quel modo … fa un po’ strano!

freeride1
freeride1

io ho corso in EWS e quest’anno ripeto l’esperienza; per me è stato di stimolo vedere i passaggi dei pro, cercare di mettere le ruote dove le mettono loro, provare a fare anche solo un paio di curve dietro ai rider sponsorizzati “scarsi”.Emozioni ed esperienza che una gara regionale non può darmi.
Ohh poi il passaggio di Nico Lau è appagante per lo show, ma più lento di Nicolai nel complesso.

ale-b
ale-b

Non è Lau (che è quello Cube con piede a terra) ma GUSTI WILDHABER

Mancinale
Mancinale

Bello di questi video secondo me ne andrebbero caricati a tonnellate perché sono il modo migliore per capire dove sbagliamo noi “umani”….e comunque Lau ha fatto lo sborone perché dietro c’era del pelo

Mancinale
Mancinale

Bello di questi video secondo me ne andrebbero caricati a tonnellate perché sono il modo migliore per capire dove sbagliamo noi “umani”….e comunque Lau ha fatto lo sborone perché dietro c’era del pelo

g-col66
g-col66

…. 0.50 da PRO, Lau bella e spettacolare la sua entrata così come l’impostazione della traiettoria ma non pulitissimo.
Bravi tutti ugualmente.

Giocody
Giocody

Io probabilmente me la sarei fatta a piedi o sarei finito abbracciato all’albero in curva! 😉
Video molto interessante.
Bello vedere stili, tecniche e modi di affrontare quel passaggio.

ecox
ecox

Comunque il “dilettante” che cade al 0.46 fa un numero in entrata che noi facciamo nei nostri sogni più erotici.

Ribadisco che la gente non si rende più conto del livello che si è raggiunto in gara e che quelli che sembrano marci sono quelli che ci fanno mangiare polvere.

markxxx79
markxxx79

….secondo mè ha visto la telecamera e ha detto : ” ….mò ve faccio vedè qualcosa de bello !!! ”
cmq tecnica dà paura , spece su un fondo del genere , e ci stà che in prova ecc…un pro faccia vedere perchè è un pro !!! noi andiamo a vederli anche per queste cose !!!

MN_avatar
MN_avatar

stavo per scrivere la stessa cosa… sicuro sapeva della telecamera!

Pietro.68
Pietro.68

Quello a 0:50 il più pulito e redditizio,
Ma a me piace anche quello a 0:24. Bel controllo, senza piedino fuori.
IMHO

Pietro.68
Pietro.68

corrego: a 0:20

Dani1000
Dani1000

Dico anche io la mia da quel bel putrellone che sono, quindi tra il dire e il fare c’ è di mezzo il mare. Qui mi sembra che la maggior parte della gente che cade lo fa perchè continuava a tenere il freno tirato anche in uscita di curva invece di farla scorrere, viscido e freni non vanno d’ accordo.

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

Stesso tipo di confronto ma in un rock garden.

principianti con cancello in vacanza
https://www.youtube.com/watch?v=P4F7HlumUMU
VS
Campioni del Mondo in gara con Hyperbici
https://youtu.be/0BCvF82gbNA

Mancinale
Mancinale

forte…tre considerazione spontanee:

1 – in pratica Fontana fa un’altro sport;
2- Sulle rocce chi si ferma è perduto (pro compresi);
3 – Quasi quasi mi mettono più ansia questi che quelli della rampage 🙂

ecox
ecox

4) abbassate sta sella che non vi su può vedere.

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

Aggiungo
In un rock garden la differenza tra un Fontana ed uno che fa la linea per la prima volta è una manciata di secondi.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

già, peccato che il rock garden duri 4/5 secondi in tutto, quindi una manciata di secondi vuol dire impiegarci il doppio

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

Vero,
E’ proprio quello il senso, ma mi sono espresso male.
In ambito marathon e ancor di più XC la differenza la fa la pedalata, quello volevo evidenziare.
Il guadagno di tempo fatto in discesa in questo tipo di gare in ambito amatoriale on sarà mai determinante.
Pochi secondi di differenza su un tratto tecnico di WCup tra i campioni e i principianti assoluti.
Quanto ci sarà di differenza tra uno che va “come se non ci fosse un domani” ed uno che la fa svelto ma senza rischiare?
Niente in confronto a quanto puoi perdere alla prima rampa di 500 metri.

giorgiocat
giorgiocat

beh dai alla fine dopo la practice lo fanno con un certo flow ; )

AleB
AleB

Anch’io avrei fatto un Nose Press… per finire poi con un 360 attaccato all’albero!!!
ahahahahah
Che manico!!!! Mamma mia!!!

scinto59

Lau mitico….ricordo che anche sul tornante difficile della discesa a Noli della ews di Finale l’ho aveva chiuso cosi!!!

kiko5
kiko5

io mi accontenterei molto di girarlo con calma e precisione come la courdurier, ragazza con la altitude, oppure l’altra ragazza con la juliana, penso anka martin.

DoubleT
DoubleT

due alberi da tagliare!!! se qualcuno si fa male lo avranno sulla coscienza.

iceboy
iceboy

dal video sembrano a Priero