Addio pedal kickback? Ochain, il test

86

Ne abbiamo discusso all’infinito, motivo per cui mi sono messo di buona lena a provare il nuovo Ochain. Nel video trovate il test completo, compreso di montaggio e dettagli per cambiare l’angolo d’ingaggio.

YouTube video

 

La confezione
Corona da 32 denti Carbon-Ti
Il retro. L’attacco della corona è un normale bcd 104
Il peso
Fate voi i conti…

Prezzi e online shop

 

Commenti

  1. 42 anni che vado in bici e il pedale sullo stinco mi è arrivato solo quando ho perso il pedale stesso da sotto il piede (quando usavo i flat) ed è anche ovvio, il piede opposto spinge in giù e l'altro ti sale sullo stinco o sul polpaccio, non dipende certo dal kikckback. Succede sia sulle front (che non soffrono di pedal kickback) che sulle full.
  2. emAMS:

    Probabilmente in quell'occasione lo avresti perso anche con questo congegno montato.
    Esatto in salita non serve a niente perché sempre compresso, comunque anche in discesa ci sono grossi dubbi che possa verificarsi il kickback se n'è parlato molto nell'altra discussione riguardante l'ochain con tanto di video che lo dimostrano la rotazione del pedale all'indietro che si vede all'inizio del video di Marco avviene perché è fermo se la ruota fosse in movimento non avverrebbe
  3. bonfrizio:

    Beh, l’importante è aver capito che poco o tanto, la pressione del nostro peso sui pedali frena il corretto funzionamento della sospensione. Questo fenomeno è influenzato dal rapporto inserito e dall’angolo di ingaggio del mozzo. Stabilito questo, dovremmo scendere con il pignone più piccolo possibile (sempre proporzionato per non trovarci in difficoltà un eventuali rilanci) ed avere un mozzo con un ingaggio non bassissimo (vedi i nuovi DT Swiss con 10 gradi).
    Per tutto il resto c’è l’Ochain
    Mi permetto di dire che forse è l'esatto contrario, perché a pari mm di tiro catena dovuto al kickback con un pignone più piccolo hai una maggior velocità angolare della cassetta, quindi ti andrà ad ingaggiare prima e inibire la sospensione.
    Puoi fare una semplice prova andando in discesa ed inizi a pedalare, noti subito che con il pignone più piccolo riesci ad ingaggiare la ruota libera molto più facilmente rispetto ad un rapporto più corto, dove devi mulinare di più.
    Questo solo a livello di ruota libera, ovviamente andrà anche considerata la differenza di angolo catena e quindi il tiro risultante.
Storia precedente

Cosa portare con sé in giri di più giorni

Storia successiva

Il percorso da quarantena di Ot Pi

Gli ultimi articoli in Test