[Bike Check] La Santa Cruz Bronson C di Nicola Casadei

[Bike Check] La Santa Cruz Bronson C di Nicola Casadei

16/02/2016
Whatsapp
16/02/2016

[ad3]

Durante un pomeriggio particolarmente mite di febbraio, abbiamo incontrato Nicola Casadei mentre si allenava sui sentieri di Punta Ala.

Nicola girava “solamente” su una Bronson C, vale a dire al versione “economica” del telaio in carbonio, ma è stato il montaggio a incuriosirci, dato che spiccavano diversi componenti custom.

IMG_1328

La Formula 35 era oggetti di tuning durante la giornata. I ragazzi di Formula erano infatti a Punta Ala con Nicola.

IMG_1426

Quando i sentieri finiscono in spiaggia: pausa a Cala Violina.

IMG_1418

Mentre sulle Alpi c’è la neve, qui vien voglia di farsi un bagno.

IMG_1409

La bici

IMG_1355

Le bici non stanno in piedi magicamente da sole quando si scattano le foto. 1-2-3 via! Abbiamo lasciato la faccia di Nicola nello scatto.

IMG_1353

Cassetta a 46 denti. Una rarità prodotta da Ingrid (vedere sotto).

IMG_1352

Freni Formula T1 (al posto dei RO), come fanno molti pro, probabilmente per risparmiare peso.

IMG_1350

Il telaio C pesa 300 grammi in più rispetto al CC.

IMG_1347

Ammortizzatore Extreme Shox Storia. Azienda veneta.

IMG_1346

Tuning speciale per la Formula 35.

IMG_1345

Manubrio da 780mm, attacco da 45mm.

IMG_1342

Comando Sram XX1.

IMG_1341

Reggisella telescopico Thomson e sella Dirty.

IMG_1339

Pedali Shimano e pedivelle Ingrid.

IMG_1338

Guarnitura Ingrid da 36 denti. È un marchio italiano. Una volta saputo che stavamo facendo il bike check della bici di Casadei, ci ha contattato per chiederci cosa ne pensiamo del suo prodotto. Seguirà test.

IMG_1337

Deragliatore posteriore SRAM XX1.

IMG_1330

Grazie Nicola e in bocca al lupo per l’imminente stagione!

[ad45]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
FOF
FOF

Forse sbaglio ma lo storia e’ prodotto in Italia dalla EXT, probabilmente Garland lo commercializza o lo prepara in un secondo tempo sulla base delle proprie preferenze.

Marco Toniolo
Mario.lop
Mario.lop

…varda che el Storia xè Veneto!!! http://extremeshox.com/en/bikes-mtb

Marco Toniolo

mizzega @comaz15 come fai a sapere queste cose visto che non è una bici elettrica? Haha

Mario.lop
Mario.lop

…ma potrebbe essere elettrificata! 😛 😀 (…scherso eh!)

freemark
freemark

Ti assicuro che è tutto made in Italy 🙂 http://www.extremeshox.com

Valentina O
Valentina O

Ciao Marco,

EXT è un’azienda Italianissima http://www.extremeshox.com, Stendec / Dave Garland è un rivenditore.

dlacego

Bellissima la bici, bellissimi i colori… ma spinge un 36! Si vede chi va forte 🙂

Principe1986
Principe1986

Per carità Nicola ha sicuramente una gran gamba ma c’è da dire che la cassetta arriva a 46 denti con l’ultimo pignone 😉

dlacego

A non avevo notato il 46!!!

Skatafossy
Skatafossy

Ma veramente a voi piacciono questi colori…?????

rimirkus1975
rimirkus1975

Forse è una colorazione diciamo poco da “uomo” , nel complesso è abbastanza appariscente , non stonerebbe un ammortizzatore giallo-oro tipo l’Ohlins e qualche bella decalcomania su forcella e cerchi . Comunque in ambito gara penso sarà molto riconoscibile .

iron40
iron40

c’era una bella intervista a Franco fratton, il padron arma e storia . fighissima l’idea di fare le molle non da +50 ma da +25.. idea semplice ma perfetta per il giusto peso di chi starà sopra la bici

Paulento
Paulento

ma invece i prodotti Ingrid?

Marco Toniolo

È ancora tutto in fase prototipale, appena ci sono i pezzi definitivi li proviamo

botacco
botacco

Ma esiste un sito web di “ingrid”?

xcbiker88
xcbiker88

Sarebbe interessante sapere il peso totale di questo mezzo!

andreasan
andreasan

EXT fa paura nel mondiale rally WRC

Checcoski
Checcoski

Buongiornooooo ……e. uno spettacolo di mtb….. la sospensione posteriore e da 150…..????

Marco Toniolo
pirpa
pirpa

Perchè la scelta di un 36-46 invece di un classico 32 o 34/42? Test nuovi prodotti oppure un motivo ben preciso?

davidhill333
davidhill333

il motivo che mi viene in mente è avere rapporti più lunghi per la discesa (36-10 invece che 32-10)

fabrypiano65
fabrypiano65

Montare un 36 davanti serve a non tenere il pignone piccolo dietro in discesa.
con la catena posizionata sul 17 o sul 15 il cambio tiene tutto più in tiro e sbatte tanto di meno.

kristian
kristian

Perché sul pacco pignoni, oltre alle “corone grosse” ci sono anche le piccole…
36 /11-10-9 o quello che sia, si va veloce….

pirpa
pirpa

Ok chiaro…. Casadei è un gran manico e immagino quanto debba andare per tirare un 36-10 in discesa!
Chapeau……..

Dr.Martin84
Dr.Martin84

EXT Storia!!! spettacolo lo sto provando sul mio bronson e direi che è una favola

Primian
Primian

dove si può comprare?

petardo78
petardo78

cercate in giro se si trova a comprare un po di mannico!!!

andreabene20
andreabene20

Leggermente OT, abbiate pazienza.
Perchè una azienda italiana (extremeshox) che fa le cose in italia (e immagino ne sia anche orgogliosa) fa un sito solamente in inglese?
Non è il problema di capire cosa ci sia scritto, tra le mie minime conoscenze scolastiche e i traduttori online alla fine si capisce tutto.
La mia modesta opinione è che se un italiano che produce in italia articoli di eccellenza, come minimo il proprio sito che è la vetrina che ha sul mondo abbia almeno come opzione la possibilità di scegliere la lingua italiana e non solo l’inglese!

iron40
iron40

semplice. perché noi pecoroni italiani prendiamo il fox ultimo arrivato, l’olin, il rocsciox, lo storia non lo usano i pro, quindi per il medio scemo non vale la pena spendere per una cosa che non ha nessuno.

Luciano_Falciani
Luciano_Falciani

..magari perchè vende di più all’estero?

Sfaticato
Sfaticato

Alla faccia dell’autostima …
Ma perchè siete tutti così solerti a definirvi un branco di pecoroni?
A forza di ripetervelo continuamente lo diventerete …

Secondo me l’osservazione di Tappomo è del tutto legittima,
un sito in italiano sarebbe cosa gradita.

BrunoGe
BrunoGe

Questa risposta è esattamente da medio scemo, come dice Taso la comunicazione non è il loro forte, e se un cliente per avere un loro prodotto o assistenza deve sbattersi non poco, non trovo cosi strano rivolgersi a marchi con distribuzione e assistenza molto più capillare. Evidentemente a loro interessa poco il mercato italiano, ok no problem, ma se il mercato italiano risponde di conseguenza non c’è da insultare e tirare fuori i soliti stereotipi.

Mario.lop
Mario.lop

@brunoge: la tua è intelligente invece… sì sì! Non c’è una sola pagina del sito in italiano! cosa dovevano fare una pagina in italiano solo per la mtb ? che tra l’altro, se hai dato un occhiata al sito prima di parlare, rappresenta solo una piccolissima parte del business EXT. …poi non lamentarti se esistono gli stereotipi! 😛

BrunoGe
BrunoGe

Non mi interessa la loro politica commerciale e il loro core buisness.
Per me possono comunicare anche in brail.
Ho solo detto che dare dei pecoroni o medio scemi a chi acquista rs o fox asserendo che lo si fa perché usati dai vari pro non è intelligente.
Se non pubblicizzi o non crei una rete commerciale non si può certo pretendere che la massa faccia la fila per acquistare i tuoi prodotti. Addossare la scarsa diffusione, in questo caso, alla presunta ignoranza italica non ci sta proprio.
Sarà come dite che per loro la mtb è marginale, ma è di questo che si parla qui…

Mario.lop
Mario.lop

…magari perchè sono prodotti destinati all’ambiente racing di alto livello dove la lingua ufficiale è l’inglese? …a mio avviso scelta coerente con il target del prodotto. Che poi i loro tecnici seguano la tua bici allo stesso modo di come seguono una Hyundai WRC, è un altro discorso 😉

Taso
Taso

EXT è un’azienda molto piccola rispetto a colossi come FOX, RS o Ohlins e immagino che il grosso del fatturato lo faccia all’estero.
Io ho montato un loro mono sulla mia Triumph e devo dire che non sono proprio così facili da contattare ma credo ciò sia dovuto appunto alle dimensioni dell’azienda, un’azienda specializzata in sospensioni racing quindi abbastanza di nicchia rispetto al resto del mercato.

Worldbike Formia

Ho avuto il piacere sia di provare l’EXT Storia, sia di parlare personalmente con l’Ing. Fratton, titolare dell’azienda e padre di questa nuova linea di ammortizzatori per MTB.
Nel settore Fratton è quasi una leggenda, ma come spesso accade in questi ambiti egli è molto più noto/famoso all’estero che in Italia.
La sua azienda è il classico capannone del Nord Est, senza tanti fronzoli e senza alcuna insegna o riferimento a ciò che producono.
La loro filosofia è che se il prodotto è buono (e vi assicuro che lo è!) prima o poi avrà successo, per cui non si sbattono più di tanto nella comunicazione, tanto meno in lingua italiana.
Come già detto, l’azienda produce soprattutto ammortizzatori da auto e da moto ed il grosso delle vendite è rivolto quasi esclusivamente ai mercati esteri: il business degli ammortizzatori per mtb è marginale al momento.

rsagittario59
rsagittario59

Sei stato in azienda da loro?? ho visto solo ora che da casa mia potrei andarci a piedi….

Worldbike Formia

Si, ci sono stato l’anno scorso perchè ero interessato all’acquisto e non sapendo a quale negozio rivolgermi ho preferito andare direttamente dal produttore.
Ho fatto due chiacchiere con uno dei progettisti, lasciato i miei dati e qualche giorno dopo mi ha telefonato il gran capo! 😉

dangerousmav
dangerousmav

Buona guarigione campione!

nikolas
nikolas

Rauuuuul, guarisci in fretta, ciao bel!

Mancinale
Mancinale

quando ho visto l’adesivo Ingrid sul top tube ho pensato: guarda che romantico, si è addirittura fatto fare l’adesivo col nome della fidanzata. Poi ho continuato a leggere….:)

rsagittario59
rsagittario59

non si chiama Ingrid la sua fidanzata!!! anche se è comunque nel “mondo bici”….

gianni1879
gianni1879

I freni sono dei T1Racing e non dei “semplici” T1

FabioBt
FabioBt

Bella bici e bel montaggio!
Il colore da “femmina” non si guarda!

Jacopo.p.
Jacopo.p.

il colore è la cosa più bella!

wally73
wally73

colore da sballo, bici da sballo…

unica nota stonata l’imbocca al lupo per la stagione gli è costata lo scafoide 🙁 🙁 🙁

nota a margine ho visto pochi luoghi belli come punta ala e dintorni

muoversi
muoversi

L’ing. Fratton è una persona squisita e disponibilissima, se uno è interessato al prodotto contatta tramite il sito se avete l’occasione di andare a Castegnero in provincia di VI vi renderete conto di tante cose.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO