MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Cerchio bozzato? Ecco come risolvere il problema

Cerchio bozzato? Ecco come risolvere il problema

Cerchio bozzato? Ecco come risolvere il problema

18/07/2017
Whatsapp
18/07/2017

Quando si gira a pressioni troppo basse, quando si commette un errore di guida, si colpisce malamente una pietra o un gradino, può capitare che il cerchio vada a sbattere sul terreno bozzandosi.

Che cos’è una bozza? Quando la spalla del cerchio impatta sul terreno può piegarsi, in genere verso l’interno, causando una deformazione nella zona del tallone. Le conseguenze sono generalmente due:

  • Il tallone si piega, con il rischio che questa “pancia” causi perdite nei copertoni tubeless. Il problema è risolvibile.
  • Il cerchio si ovalizza, ovvero si deforma appiattendosi. Il problema non è risolvibile e richiede la sostituzione del cerchio.

La prima cosa che dobbiamo quindi verificare è che il cerchio non sia ovalizzato. Per fare ciò dobbiamo mettere la ruota sul centraruote e verificare la verticale del cerchio, ovvero che il cerchio non faccia sbalzi in su e giù. Se non abbiamo il centraruote possiamo fissare una fascetta sul telaio della bicicletta ed usarla come riferimento.

Bisogna prestare attenzione a non farsi ingannare dall’eventuale bozza sul cerchio: se il cerchio è bozzato è naturale che il comparatore si allontani, ma non è detto che il cerchio sia ovalizzato. Se il cerchio è bozzato solo da un lato, utilizziamo il lato sano come riferimento.

Sostituire o raddrizzare?

Se il cerchio è ovalizzato non non possiamo far altro che sostituirlo, mentre se è solo bozzato ci troviamo davanti ad un bivio: lo ripariamo o lo sostituiamo?

Prima di provare a raddrizzare il cerchio dobbiamo fare alcune valutazioni:

  • non ci devono essere crepe: se il cerchio è crepato, inutile metterci mano, si spaccherebbe.
  • Deve essere piegato solo il tallone, se anche il profilo del cerchio è deformato non tornerà mai perfettamente dritto. Con una buona chiave si può provare, magari riusciamo anche a far tenere bene il tubeless, ma non sarà mai perfetto.
  • il cerchio non tornerà mai come prima. Se la bozza è grossa farlo tornare perfettamente dritto è impossibile perchè comunque l’operazione di raddrizzamento indebolisce il metallo. Una volta piegato l’alluminio si snerva risultando più duttile e malleabile, quindi in caso di un nuovo colpo tende a bozzarsi o rompersi con facilità.

Ecco che quindi dobbiamo valutare se vale la pena raddrizzare o se è meglio sostituire il cerchio. Personalmente consiglio, nel dubbio, di provare a raddrizzare: se il risultato non ci soddisfa o il cerchio si rompe, allora lo si cambia.

Al lavoro

Per raddrizzare il cerchio esiste un apposito attrezzo:

Prodotto da diversi marchi, quasto attrezzo altro non è che un gancio opportunamente sagomato per afferrare il tallone del cerchio e piegarlo verso l’esterno. E’ infatti praticamente impossibile che il cerchio si pieghi verso l’esterno, perchè la parte interna è protetta dal tallone della gomma.

1) Smontaggio ruota e copertone: il primo step è quello di togliere la ruota dalla bici e rimuovere il copertone, recuperando eventualmente il lattice con una siringa in un bicchiere. Controlliamo anche lo stato del nastro in prossimità della bozza: potrebbe essere sollevato e causare problemi di tenuta.

Puliamo bene il cerchio dai residui di lattice

2) Controllo ovalizzazione: sul centraruote (o utilizzando una fascetta sul telaio come comparatore) verifichiamo che il cerchio non sia ovalizzato ovvero che non ci siano “salti” verticali in prossimità del bollo. Queste deformazioni non sono recuperabili a meno che non siano di piccola entità e sono il segnale che è necessaria la sostituzione del cerchio per avere un risultato ottimale.

3) Scaldiamo il cerchio: il calore agevola moltissimo l’operazione di raddrizzamento. L’alluminio caldo rimane molto più duttile e tende meno a creparsi quando deformato.
Utilizziamo un phon da carrozzieri per scaldare bene bene il metallo.

Se la bozza è grossa togliamo il nastro tubeless ed eventuali adesivi dal cerchio, scaldando a temperatura molto elevata: in questo modo il cerchio si deformerà più facilmente e sarà meno facile che si crepi durante il raddrizzamento.

4) Raddrizzamento: con l’apposita chiave andiamo ad agganciare il tallone e tiriamolo verso l’esterno. In caso di bozze molto estese è importante procedere nel seguente modo:
– si tira prima al centro, dove la deformazione è maggiore
– si tira alle due estremità, in modo da allineare le parti più esterne alla parte sana del cerchio
– si tira ulteriormente al centro, portando tutta la parte piegata in linea con le parti sane

E’ molto importante evitare di andare oltre il punto in cui il tallone torna dritto. Andare oltre il punto “zero” per poi ripiegare il tallone al contrario indebolisce drasticamente l’alluminio ed aumenta il rischio di rottura.

È altresì importante lavorare sempre a cerchio caldo, quindi non esitate ad interrompere l’operazione di raddrizzamento per scaldare ulteriormente il cerchio se questo si raffredda.

Durante il raddrizzamento, il cerchio potrebbe creparsi. Se questo dovesse succedere, il cerchio va sostituito. Non c’è da fasciarsi troppo la testa, ci abbiamo provato. Prima però di arrivare alla rottura si sente il materiale indebolirsi. Se sentiamo che il cerchio sta per cedere, fermiamoci. Inutile andare oltre: se evitiamo di romperlo, potremo ancora usare il vecchio cerchio per qualche uscita in attesa del nuovo.

5) Verifica crepe: verifichiamo attentamente che non ci siano crepe dovute al raddrizzamento, aiutandoci con una luce potente ed eventualmente una lente.

Essendo in questo caso una bella bozza, tagliamo l’adesivo per verificare che sotto l’alluminio sia sano ed effettivamente lo è.

6) Ripristino: se necessario ripristiniamo adesivi o rinastriamo la ruota

7) Controllo tensione ed equilibratura: verifichiamo che la ruota sia equilibrata, ovvero che giri dritta e non faccia salti verticali. Controlliamo la tensione dei raggi che sia corretta ed omogenea. Nel caso facciamo i dovuti aggiustamenti.

8) Rimontaggio copertone e ruota sulla bici: rimontiamo la gomma sul cerchio, verificando con attenzione la corretta tenuta del tubeless nella zona riparata. Se tutto a posto rimontiamo la ruota sulla bici.

Qualcuno storcerà il naso nel sentire parlare di raddrizzare un cerchio bozzato. È vero, l’alluminio si indebolisce, ma se il danno non è gravissimo si riesce a recuperare senza problemi un cerchio che altrimenti andrebbe dritto nel cassonetto. Personalmente ritengo che valga sempre la pena provare: a cambiare si fa sempre in tempo, se il risultato non ci soddisfa.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
DjAlexB
DjAlexB

Condivido…ho recuperato diversi cerchi “a margherita” da quanti bozzi avevano….fanno un pò fatica a girare perfettamente dritti ma si tira avanti

marcus69
marcus69

Utilizzato lo stesso attrezzo(quello azzurro) con successo su alcuni cerchi.Su altri invece il “bordino”non veniva agganciato.

gargasecca

Non avendo "l'attrezzo" mi sono permesso di utilizzare un pezzetto di legno e martello in gomma…risultato soddisfacente.

Tensionato, raddrizzato e centrato…è durato un' altra decina di uscite, poi ahimè l'ho "svrigolato"…ora è buono come ruota di scorta/allenamento…ne ho comprato una nuova…parlo di Mavic Crossmax.

:prost:

Lucky86
Lucky86

ma se la bozza è piccola non potrebbe convenire non toccare?
insomma io avevo il cerchio appena bozzato ma girava dritto e teneva tubeless, in questo caso non l’ho toccato temendo solo di poter fare danni mentre problemi non ne aveva.
potrebbe essere essere un consiglio valido per l’articolo non toccare il cerchio se la bozza non comporta problemi?

Fede K.
Fede K.

Quoto, anch’io sul posteriore ho una piccola bozza, ma la gomma tallona bene e il cerchio gira dritto, quindi non vedo problemi (se non l’estetica, ma chissene..) 🙂

jimmy27
jimmy27

Esatto, anche io ho la mia bozzetta sul posteriore e me la tengo. Alla fine la ruota gira diritta e la bozza è solo un problema estetico.

frantic
frantic

io uso anche una chiave a rullino

sogre
sogre

Per i cerchi in carbonio utilizzo un speciale martello da vetraio, che oltre che piegare il vetro piega anche il carbonio…

Tc70
Tc70

Spiegami questa…i cerchi in carbonio si bozzano e non si rompono? Io sapevo che i vetrai piegano il vetro quando è caldo su stampi in cui prenderanno forma…ma scaldare il carbonio senza un riscontro per la forma non si rischia troppo?? Scusa la domanda,ma sono un pò niubbo e una spiegazione tua sarebbe utile anche ad altri grazie 😉

Velocity
Velocity

@Tc70 mi sa che stava ironizzando e vi prendeva in giro😁

zerbo#12
zerbo#12

La usi poi la squadra tonda per centrare la ruota?

simo'
simo'

Quoto,io mi aiuto con un punteruolo o uno scalpello!!!

Argi BG
Argi BG

ciao a tutti..
due domande:
1) ho picchiato via in una discesa il cerchio posteriore. Me l’hanno sistemato ma continua a ballare sinistra destra e non su e giù.. continuo a usarla lo stesso, nei trail non sento differenze, sul cemento in discesa la sento ballare.. domanda, rischio di rovinare copertone e altri componenti?
2) sono davvero obbligato a comprare la coppia di copertoni o nel caso sono obbligato a cambiarlo, esiste la possibilità di comprare il singolo cerchio? grazie molte

lukauka
lukauka

raddrizzato con chiave a rullino anche io…mi è mancato il passaggio di scaldarlo prima, grazie per la dritta

bykebyke
bykebyke

Se il cerchio è leggermente bozzato e non crea problemi di tenuta del tubeless sono anche io dell’idea che è meglio non toccare nulla.

Solda Gianluc
Solda Gianluc

Ottimo articolo
Una precisazione @danybiker,
Consiglierei di essere cauti nello scaldare i cerchi se non è nota la lega di alluminio utilizzata (qualora si tratti di una lega indurito per precipitazione( .
Se si tratta di alluminio invecchiato artificialmente è pericoloso scaldarlo molto perché si potrebbe comprometterne localmente le proprietà meccaniche.
Ciò può portare a cedimenti improvvisi .

Difficile scaldare a sufficienza per far si che avvenga tale indebolimento ma con una pistola termica di qualità ciò è possibile .

CCri994
CCri994

Dove posso trovare questo attrezzo??

emmellevu

[USER=53352]@Lawrence[/USER] … hai letto questo thread?

vicarigaetano8903

Secondo voi questa si può recuperare? La ruota non gira dritta e qualche raggio e più lento rispetto agli altri [ATTACH=full]241601[/ATTACH][ATTACH=full]241602[/ATTACH]

Sent from my SM-G920F using MTB-Forum mobile app

gargasecca

[QUOTE="vicarigaetano8903, post: 8191268, member: 231164"]Secondo voi questa si può recuperare? La ruota non gira dritta e qualche raggio e più lento rispetto agli altri [ATTACH=full]241601[/ATTACH][ATTACH=full]241602[/ATTACH]

Sent from my SM-G920F using MTB-Forum mobile app[/QUOTE]

No…è proprio storto e incassato…da cambiare…:prega:

marcus69
marcus69

[QUOTE="CCri994, post: 8178813, member: 217794"]Dove posso trovare questo attrezzo??[/QUOTE]

se intendi il Drizzarizza,lo trovi qui https://dhsign.it/shop/index.php?id_product=10&controller=product&id_lang=2

eliseowhite

Ciao, scusate se vado un pò fuori tema ma non trovo nulla in merito; o meglio le foto sono state rimosse dal vecchio articolo e non ho trovato di meglio, mi spiego:

Vorrei sostituire il cerchio anteriore della ruota; solo il cerchio.

Lo comprerei uguale, quindi dovrei smontare il vecchio e rimontare il nuovo con canale interno piu largo.

Ho una buona manualità, ora vorrei capire.. e' possibile farlo "semplicemente copiando" le posizioni dei raggi etc, oppure ci vogliono accortezze particolari e mi conviene portarla da un meccanico?

Grazie

marcus69
marcus69

[QUOTE="eliseowhite, post: 8220791, member: 228467"]Ciao, scusate se vado un pò fuori tema ma non trovo nulla in merito; o meglio le foto sono state rimosse dal vecchio articolo e non ho trovato di meglio, mi spiego:

Vorrei sostituire il cerchio anteriore della ruota; solo il cerchio.

Lo comprerei uguale, quindi dovrei smontare il vecchio e rimontare il nuovo con canale interno piu largo.

Ho una buona manualità, ora vorrei capire.. e' possibile farlo "semplicemente copiando" le posizioni dei raggi etc, oppure ci vogliono accortezze particolari e mi conviene portarla da un meccanico?

Grazie[/QUOTE]

appoggi il nuovo al vecchio e lo blocchi con nastro.uno ad uno fai lo spostamento.poi dovrai campanarlo e centrarlo.okkio a rispettare  anche eventuale  assimetria del cerchio(quando lo affianchi)

eliseowhite

[QUOTE="marcus69, post: 8220794, member: 50797"]appoggi il nuovo al vecchio e lo blocchi con nastro.uno ad uno fai lo spostamento.poi dovrai campanarlo e centrarlo.okkio a rispettare  anche eventuale  assimetria del cerchio(quando lo affianchi)[/QUOTE]

Grazie

pavlinko80

[QUOTE="eliseowhite, post: 8220791, member: 228467"]Ciao, scusate se vado un pò fuori tema ma non trovo nulla in merito; o meglio le foto sono state rimosse dal vecchio articolo e non ho trovato di meglio, mi spiego:

Vorrei sostituire il cerchio anteriore della ruota; solo il cerchio.

Lo comprerei uguale, quindi dovrei smontare il vecchio e rimontare il nuovo con canale interno piu largo.

Ho una buona manualità, ora vorrei capire.. e' possibile farlo "semplicemente copiando" le posizioni dei raggi etc, oppure ci vogliono accortezze particolari e mi conviene portarla da un meccanico?

Grazie[/QUOTE]

buona manualita, non serve a molto, se non si sanno le nozioni principali di come raggiare una ruote, per primo, serve sapere se l erd del nuovo cerchio e' identico al vecchio per utilizzare gli stessi raggi  ,i nipple bisogna cambiarli nuovi, poi soprattutto un centraruote , un tensimetro,e  un tiraraggi adeguato per eseguire l operazione con un buon margine di successo, ci sono diverse guide pere seguire l operazione, ma serve un po di pratica, e un minimo di strumenti. la centratura radiale non e' facilissima da eseguire la prima volta, quella laterale e' piu semplice ma devi rispettare anche la campanatura

Anto00RR

Ragazzi ieri ho preso una pietra col post in velocità e ho bozzato il cerchio da un lato…la ruota gira perfettamente dritta, posso "dimenticare" la cosa?

Sent from my E5603 using MTB-Forum mobile app

gargasecca

certamente…sono cose che capitano…:prega:

marcus69
marcus69

Se nn ha ha perdite di lattice, io lo lascerei così