Componenti MTB con prezzi da gioielleria

124

Le costosissime pastiglie Sinter in oro e titanio che vi abbiamo presentato pochi giorni fa sono solo l’ultimo di una lunga serie di prodotti che si piazzano sul mercato della MTB con un prezzo spropositatamente superiore a quello degli analoghi prodotti dei competitor. A volte le cifre abnormi richieste per l’acquisto di tali componenti sono giustificate dall’impiego di materiali pregiati, in altri casi ciò su cui il produttore fa leva sono particolari tecnologie innovative o una sedicente qualità superiore. In ognuno di questi casi, il presunto miglioramento di prestazioni è probabilmente talmente risibile da non giustificare un costo esponenzialmente più alto dei prodotti analoghi di altri marchi.

Quindi cosa spinge un produttore a piazzare in commercio un componente apparentemente poco appetibile a causa di prezzi tanto fuori mercato? La sicurezza che nel mondo della MTB ci sia un discreto quantitativo di acquirenti disposti a tutto pur di distinguersi dai “povery” e di affermare la propria posizione economica in ogni frangente e dettaglio? O la vecchia, sfruttatissima ma sempre valida tecnica di marketing per cui i prezzi molto alti costruiscono una percezione di qualità altrettanto alta del marchio, che consentirà successivamente di vendere prodotti normalissimi a prezzi comunque superiori alla media? Oppure semplice branding… pubblicità per marchi altrimenti semi-sconosciuti? Di seguito una serie di prodotti che rispecchiano pienamente questo approccio “luxury”. Quali altri prodotti qui non in lista secondo voi hanno prezzi sproporzionati? A voi i commenti!



.

Pastiglie Sinter Elite

€170

Set di pastiglie organiche (front e rear) per freni Shimano XTR a 2 pistoni, con supporto in titanio, molla e vite in oro 24k in un’elegante confezione in legno.

Absolute Black Hollow Cage

€499

Gabbia in carbonio per cambi SRAM o Shimano con pulegge oversize e cuscinetti ceramici, promette leggerezza, scorrevolezza e silenziosità.

Lubrificante Absolute Black GraphenLube

€130

Di nuovo protagonista Absolute Black con il lubrificante a base di cera e grafene venduto in eleganti boccette a quasi 1.000 euro al litro.

Pulegge in titanio Ceramic Speed

€536

Coppia di pulegge per cambi SRAM o Shimano, realizzate in lega di titanio con cuscinetti dotati di rivestimento ceramico.

Stem AX-Lightness

€529

Soli 68 grammi per poco più di mezzo migliaio di euro rendono lo stem Rigid, della tedesca AX-Lightness specializzata in compositi di fibra di carbonio, decisamente leggero e altrettanto costoso.

 

Commenti

  1. D-Lock:

    Secondo me invece ci stanno benissimo in questa lista. Come Marco scriveva nell'articolo, sono prodotti la cui differenza con i concorrenti non giustifica la differenza di prezzo. Prendi un kit Magura mt7 o Formula cura4, costano sui 350 la coppia. I trickstuff direttissima costano 1500. Vuoi dirmi che sono QUATTRO volte meglio? No, sono marginalmente migliori, ma venduti a prezzi osceni. Se trovano da riempire due anni di lista d'attesa ottimo per loro, ma "per me" non hanno senso.

    Oltre che sono curioso con quella scarsità di pezzi di sapere che succede se si rompe un componente.
    Posso comprendere che sopra una certa soglia, il migliorare un prodotto richieda un aumento degli investimenti che non è più lineare.
    Ma quello che tu dici, è lo stesso che da 15 anni dico a mia moglie riguardo il Folletto: lo prendo in mano, lo guardo, guardo lei e chiedo "Vale veramente 10 Hoover?" (o 4 Dyson: scegli tu).
    Poi, corro a nascondermi dagli insulti e dalle imprecazioni.
  2. D-Lock:

    Beh, opinioni. Io continuo a ritenersi inutili e meritevoli quindi di stare un questa lista.
    No, non é un’opinione, i numeri sono quelli, poi sei libero di non comprarli, nessuno ti obbliga, ma onestamente non sono meritevoli di stare in questa lista, dove francamente vedrei allora più meritevoli gli hope che nonostante un listino attorno ai 600 frenano come dei guide…
Storia precedente

Canyon collabora con Bike Service Massa Marittima

Storia successiva

La quintessenza della scioltezza

Gli ultimi articoli in Report e interviste