Sinter: pastiglie freno da €190 in oro e titanio

102

Con l’intento di realizzare le pastiglie da cross country più performanti mai prodotte, gli sloveni di Sinter, azienda con 50 anni di storia nel ramo dei ferodi per freni e frizioni, ha sviluppato un prodotto unico nel suo genere. Pastiglie con molla e vite in oro a 24 carati e supporto del ferodo in titanio.



.

L’utilizzo del titanio consente una minore trasmissione del calore alla pinza mentre l’oro permette una più facile dissipazione del calore, migliorando le prestazioni dei freni Shimano XTR 9100 e 9000 ai quali sono destinate.

Il rovescio della medaglia di queste presunte prestazioni eccelse, è ovviamente il prezzo legato ai metalli pregiati che Sinter utilizza sulle pastiglie Elite, ai quali si aggiunge l’elegante confezione in legno: 170 euro per la coppia di pastiglie (fronte e retro) che diventano 190 se si sceglie di farsi personalizzare la suddetta confezione. Sono disponibili solo 500 kit.

A chi si rivolge questo prodotto? Secondo Sinter, ai rider che amano le lunghe discese e cercano il mantenimento delle prestazioni dei propri freni. Più probabilmente si rivolge a quei rider che sentono la necessità di ostentare le proprie possibilità economiche con ogni dettaglio possibile. A voi lettori l’ardua sentenza.

Sinter

 

Commenti

  1. marcus69:

    direi che le pastiglie gold,le metterei su questa
    https://interestingengineering.com/bling-on-wheels-with-the-24k-gold-mountain-bike-for-a-mere-1-million
    https://www.quattromania.it/2022/06/26/la-bici-piu-costosa-del-mondo-avete-mai-visto-una-mtb-che-costa-come-5-ferrari-assurdo-ma-vero/
    Beh, la hanno tenuta in vendita 2 anni e non se la é comprata nessuno, un motivo ci sarà, forse perché come la corazzata potemkin (e le pastiglie titanio e oro) é un’altra “cagata pazzesca”?
Storia precedente

[Test] Scarpe Unparallel Up Link

Storia successiva

Risultati Pro Stage EWS Canazei 2022

Gli ultimi articoli in News

Posso la borraccia?

Durante l’ultima salita del Monte Grappa il dominatore del Giro d’Italia 2024, Tadej Pogacar, viene affiancato…