DH WC #4 Lenzerheide: trionfano Pierron e Nicole

7

La stagione 2022 di UCI DH World Cup si sta rivelando la più imprevedibile degli ultimi anni con risultati mai scontati e gare giocate fino all’ultima run. Il quarto round a Lenzerheide non ha fatto eccezione e, tra colpi di scena, cadute ed errori che hanno rallentato possibili vincitori nonché alcune forature, la gara è sempre rimasta nel vivo. Il terreno secco e polveroso su un tracciato così veloce e al contempo tecnico ha aggiunto spettacolarità a una gara davvero emozionante.

Amaury Pierron ha dovuto dare il meglio di sé per mantenere la sua leadership in classifica generale in una stagione che lo vede dominare con netto distacco. Ha dimostrato ancora una volta di essere l’uomo da battere imbastendo una gara perfetta con velocità, progressione e molta precisione di guida.

Ma la discesa più emozionante è stata quella di Finn Iles che ottiene un meritato secondo posto sfiorando la sua prima vittoria di coppa del mondo in categoria elite. Ha guidato con un’aggressività, una tecnica spettacolare e una consapevolezza che hanno lasciato a bocca aperta da inizio a fine run, con alcuni passaggi davvero epici. Il canadese ha corso su un prototipo di Demo con parte del sistema di sospensione nascosto da un telo, segno che a breve Specialized svelerà una novità in ambito gravity.

Non ha alcuna intenzione di lasciare spazio ai giovani il campione del mondo in carica Greg Minnaar che all’età di 40 anni si conferma anche una volta il “G.O.A.T.” chiudendo in terza posizione sul tracciato disegnato a suo tempo dall’amico Steve Peat.

Ottima gara per il neo campione europeo Andreas Kolb che si piazza al quarto posto dopo aver segnato i migliori intertempi nella prima metà della pista. Un paio di errori gli hanno negato un risultato migliore ma il quarto posto è indubbiamente gratificante e segno di una crescita che gli sta garantendo un’eccellente stagione. Quinto posto per Benoit Coulanges che con il suo stile morbido e fluido è ormai sempre nelle posizioni di testa.

Brutta giornata per Dakotah Norton che ha buttato via la gara per una banale scivolata mentre era primo al terzo intertempo. La caduta lo ha relegato in fondo alla classifica. Gli italiani perdono qualche posizione rispetto alla manche di qualificazione di ieri con Loris Revelli in 37ª posizione e Davide Palazzari in 42ª.

Gara emozionante anche in campo femminile con una prestazione incredibile di Myriam Nicole che ha aggredito il tracciato di Lenzerheide con la sua guida super precisa, mostrando chiaramente la determinazione a portare a casa il risultato per riprendere terreno nella classifica generale dove al momento è ancora al secondo posto.

La leadership è ancora di Camille Balanche che tuttavia oggi deve accontentarsi del secondo posto. Un risultato di cui comunque può essere soddisfatta considerando i numerosi errori e le imprecisioni nella sua run, decisamente non a livello di ciò che ha mostrato nelle gare precedenti.

Impeccabile invece Eleonora Farina che conquista il terzo posto e si avvicina sempre più alla possibilità di vincere la sua prima gara di coppa del mondo. Eleonora ha guidato con assoluta precisione e con un’ottima progressione che l’ha portata a essere davvero veloce nella parte finale del tracciato.

La neo campionessa europea Monika Hrastnik guadagna la quarta posizione seguita da Valentina Höll che, nonostanta abbia finalmente messo a segno una run senza errori a inficiare la sua prestazione, comunque non è riuscita a fare meglio del quinto posto.

La gara di Lenzerheide ha visto anche il ritorno di Rachel Atherton, madre di 34 anni ma ancora competitiva e decisamente a suo agio tra le fettucce. La pluri campionessa del mondo ha celebrato con un sesto posto il suo ritorno sulle scene mondiali. Bene anche Veronika Widmann che pennella una run pulita e si piazza in settima posizione.

Jackson Goldstone conferma la sua leadership di circuito della categoria junior vincendo anche a Lenzerheide, davanti a Lachlan Stevens-McNab. Terza posizione per Jordan Williams. Ottima prestazione di Davide Cappello che conquista la quarta posizione. In ambito femminile la vittoria va nuovamente a Gracey Hemstrees, protagonista insieme a Phoebe Gale, oggi seconda, di una stagione combattutissima, sul filo della manciata di punti, per la guida della classifica generale. Conclude 15ª Sofia Priori.

Classifiche complete finali Lenzerheide

World Cup overall

La UCI DH World Cup tornerà in pista tra pochi giorni a Vallnord, Principato di Andorra, per il quinto round della stagione 2022 che si disputerà la prossima settimana.

 

Commenti

  1. un Amaury Pierrone prego !!!
    Commencal ancora una volta comanda !
    Bici in alluminio in entrambi i podii ehehehe
  2. Belle gare sia maschile che femminile , bene Gwin e Hart rimasti a lungo sul podio virtuale nonostante le qualifiche ; non ho visto l'errore nella parte alta ( presumo ) di Valentina Holl che ha iniziato con un discreto ritardo per poi recuperare alla grande .
    Un pò impreciso il commento di Fontana che ha cannato diverse valutazioni durante le run degli atleti !
Storia precedente

Colombo e Rissveds vincono il Short Track di Lenzerheide 2022

Storia successiva

Luca Braidot vince a Lenzerheide!

Gli ultimi articoli in Race Corner