[First ride] Nuovi pneumatici Pirelli Scorpion

[First ride] Nuovi pneumatici Pirelli Scorpion

Stefano Udeschini, 28/02/2019
Whatsapp
Stefano Udeschini, 28/02/2019

A metà febbraio siamo stati invitati in Sicilia, più precisamente sull’Etna, per la presentazione della nuovissima linea di gomme Pirelli Scorpion MTB. Quattro i modelli presentati e tutti caratterizzati dall’innovativa mescola SmartGRIP Compound che dovrebbe garantire ottima aderenza sia su terreni asciutti che bagnati.

–> Qui li potete acquistare online

L’idea di Pirelli è stata fin dal principio quella di creare una linea che fosse adatta per il terreno su cui principalmente usiamo la nostra MTB, ecco perché la gamma è stata resa comprensibile, chiara e semplice, infatti i 4 modelli hanno un nome auto-esplicativo ed identificato da un codice colore che permette di individuarne subito il tipo di terreno per cui sono state sviluppate.

Le Scorpion H (Hard Terrain – rosso) sono dedicate ai terreni duri, i fondi compatti e con rocce ferme.
Le Scorpion M (Mixed Terrain – giallo) sono ideali sui terreni misti, dove i cambi possono anche essere imprevedibili o repentini, dall’hard pack alla sabbia, ai sassi, alle radici.
Le Scorpion S (Soft Terrain – azzurro) danno il meglio sui fondi cedevoli e morbidi.
Le Scorpion R (Rear Specific – verde) offrono maggior trazione alla ruota posteriore e sono anch’essi dedicati ai fondi misti.

Potete vedere tutte le tassellature nel video, mentre le schede tecniche si trovano in fondo all’articolo.

Prime impressioni di guida

Durante la presentazione dei prodotti, i meccanici Pirelli hanno provveduto ad installare sulle nostre bici un treno di gomme nuovo in modo da poterlo poi usare e testare nel giro studiato ad hoc per l’occasione. Per altro, abbiamo anche scoperto che l’Etna è la location in cui Pirelli effettua gran parte dei test prodotti.

Parlando di Sicilia, tutti avrete pensato al sole e ad un clima mite anche d’inverno, invece nei 2 giorni di permanenza i nostri fedeli e costanti compagni d’avventura sono stati pioggia, neve e vento forte. Proprio per via del cattivo meteo, l’organizzazione è stata costretta a cambiare itinerario all’ultimo minuto, ripiegando su un giro dall’anima XC. Alla presentazione quello che mi ha colpito molto è stata la scelta di utilizzare una sola mescola per tutte le tipologie di terreni che dovrebbe garantire comunque un’ottima performance… Eravamo proprio curiosi di andare a vedere come si sarebbe comportata.

Il cattivo tempo mi ha permesso di poter effettuare un test in condizioni di aderenza precaria, devo dire che il grip si fa abbastanza sentire. Non trattandosi di gomme da gravity puro chiaramente hanno cercato il giusto compromesso tra scorrevolezza e aderenza. La cosa che più mi ha impressionato infatti è stata proprio l’alta scorrevolezza, nei trasferimenti su asfalto si percepiva proprio una bassissima resistenza al rotolamento.

Purtroppo le occasioni di provarle su tratti sterrati ripidi e sconnessi come piacciono a me non sono state molte, quindi non posso ancora dare un giudizio completo. Altra peculiarità è che gli ingegneri Pirelli hanno fatto un ottimo lavoro anche sulla struttura della gomma, dai test effettuati sembra che le gomme abbiano delle caratteristiche antiforatura molto elevate.

Ho inoltre avuto la fortuna di poter testare le gomme Pirelli montandole sulla nuovissima Yeti SB130 gentilmente messa a disposizione da DSBonandrini. Sono rimasto estremamente sbalordito da questo mezzo: le geometrie moderne si fanno sentire, in discesa il carro posteriore lavora in maniera eccelsa. Considerando che il tour era in pieno stile XC e l’ho percorso tutto tenendo il passo del gruppo con una bici da all-mountain/trail, posso sicuramente affermare che gode anche di un’ottima pedalabilità.

Gamma, prezzi, disponibilità e schede tecniche

Pirelli.com