MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [First Ride] Schwalbe Nobby Nic 2.6″ Addix Speedgrip

[First Ride] Schwalbe Nobby Nic 2.6″ Addix Speedgrip

[First Ride] Schwalbe Nobby Nic 2.6″ Addix Speedgrip

20/04/2017
Whatsapp
20/04/2017

[ad3]

Vi abbiamo presentato le nuove mescole e la nuova gamma di Schwalbe in questo articolo. Ora ecco le prime impressioni sul campo.

Per provare le nuove gomme di Schwalbe abbiamo potuto usare la nuova Ibis Ripley LS, che è stata aggiornata di recente e della quale vi racconteremo presto. Il nuovo modello accetta gomme fino a 29″x2.6″. Schwalbe ci ha montato delle Nobby Nic nel formato appena descritto e con la mescola Speedgrip.

La scuderia di Ibis pronta a partire. Photo: Anthony Smith

Cominciamo con le prime impressioni. La mescola è sorprendentemente morbida, se consideriamo che è quella che più si avvicina alla mescola XC più dura di Schwalbe. La carcassa è del tipo Apex, prevista sulle gomme “not quite plus” (non proprio plus) e “plus”. É piuttosto spessa intorno al cerchietto ma si assottiglia verso il centro della spalla per risparmiare peso e migliorare l’assorbimento degli urti.

La Nobby Nic 29X2.6″: un sacco di gomma. Photo: Anthony Smith

Abbiamo cominciato con una salita furgonata su Romero, un trail classico di Santa Barbara. Dopo l’inverno più bagnato di sempre, il sentiero era impegnativo: stretto, con tratti esposti e tornantini. L’erba alta fino ai fianchi in gran parte del sentiero ha aggiunto un altro elemento di sorpresa (a dir poco).

Qualche minuto dopo la partenza, si entra nel bosco ed il trail cambia completamente. Il sentiero è tecnico e corre lungo un ruscello, a volte attraversandolo. Un sacco di rocce e di linee diverse tra cui scegliere. Non giriamo quasi mai con gomme così larghe, soprattutto su 29er. Siamo partiti prudenti quindi, e ci siamo presto accorti che le pressioni di 22/24 PSI (1.5 bar davanti e 1.7 dietro) erano un po’ alte. Abbiamo quindi sgonfiato le gomme pian piano, con prudenza, trovandoci infine al meglio con 1.2 bar davanti e 1.4 dietro.

In fondo a Romero ci siamo divisi: alcuni di noi hanno preso il furgone e sono tornati su, altri invece hanno deciso di farsi la salita per una discesa su Cold Springs: un sentiero molto più tecnico ma anch’esso un’istituzione a Santa Barbara. Durante la salita – una strada forestale – abbiamo apprezzato la scorrevolezza di queste Nobby Nic, che malgrado la larghezza, la mescola e la tassellatura, è veramente buona. A proposito di mescola, d’ora in poi le Nobby Nic saranno disponibili solo con mescola Speedgrip. É una scelta che si inserisce nel progetto di Schwalbe di semplificare il catalogo, riducendolo ad 1/3.

Quando abbiamo raggiungo l’inizio del sentiero, le nuvole della mattina erano ormai scomparse, concedendoci una visuale sull’oceano e sui 900 metri di dislivello che ci avrebbero portato fino giù in paese. L’inizio di Cold Springs è simile a quello di Romero, ma con rocce più insidiose nascoste nell’erba alta ai lati del sentiero. Noi ne abbiamo colpita una, e non siamo stati gli unici a volare oltre il manubrio!

Abbiamo proseguito verso la parte del sentiero in cui l’erba scompare ed il fondo si fa più scassato.

Considerato che ci trovavamo in sella ad una 29er con escursioni ridotte e che l’ultima volta che avevamo fatto quel sentiero era con una 26″ da DH con 200mm di escursione, siamo rimasti sorpresi da come la bici rotolasse bene sui sassi. Il volume delle gomme aiuta e la mescola offre un buon grip. Solitamente, per un percorso come questo, sceglieremmo gomme con carcassa Super Gravity più stretta, delle Magic Mary con mescola “Soft”, ma le Nobby Nic sono andate sorprendentemente bene, permettendoci di tenere una buona velocità anche in curva, grazie ad una tassellatura laterale pronunciata. La mescola morbida, cioè più morbida delle Nobby Nic che conoscete, diminuisce l’effetto rimbalzo, permettendo alla gomma – e alla ruota – di stare meglio attaccata al terreno, con conseguente maggiore sicurezza e precisione di guida.

Rimane la difficoltà di provare delle gomme nuove su una bici nuova e su sentieri che non siano i soliti. Non siamo dunque in grado di darvi dei verdetti definitivi, ma le prime sensazioni sono positive. Vedremo se verranno confermate nel test di durata. State sintonizzati!

www.schwalbetires.com

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
jimmy27
jimmy27

Quanto ha influito la sezione da 2.6″ sulle prestazioni?

boboz79
boboz79

Quando saranno acquistabili?

kim7712
kim7712

Il sito Shwalbe, in cui i modelli sono già tutti presenti, dice che saranno disponibili da Giugno, per lo meno l’Hans Daft che ho guardato.

kim7712
kim7712

Non vorrei sbagliare, ma guardando i pesi di Magic Mary da 26×2.35, mi sembra abbiano rosicato qualche grammo.
Sono inoltre felicissimo del fatto che Swhalbe non stia affatto trascurando le 26!!

zerbo#12
zerbo#12

La MM arriva di listino anche a $103……qui in Italia a quanto la venderanno??

salukkio

[QUOTE="zerbo#12, post: 8120946, member: 89602"]La MM arriva di listino anche a $103……qui in Italia a quanto la venderanno??[/QUOTE]

Quando uscì l'hans dampf il prezzo di lancio era simile.

life
life

Però sinceramente a me il poter scegliere la diversa mescola di un copertone piaceva. Ora invece il nobby nic è disponibile in un unico modello.
In più anche i tasselli differenti erano un ottima soluzione.

eliografo
eliografo

Ma le 2,6 passano tranquillamente nell’archetto della Pike? Magari con il parafanghino?

drmale
drmale

di solito non faccio complimenti in relazione ai test, ma questa volta devo farli, sopratutto per la sostanza delle conclusioni: bici poco conosciuta + sentieri desueti = nessun giudizio.
Bravo Ian.

Fbf
Fbf

Sono abbastanza certo che non userò mai una gomma da 2,6! Certo che come test potevano darvi una gomma a sezione più…umana!