Gli errori da non fare nella manutenzione delle sospensioni

Gli errori da non fare nella manutenzione delle sospensioni

Daniel Naftali, 07/10/2020

Spesso vedo delle sospensioni “pulite” in modi veramente terrificanti, e per pulire mi riferisco alla normale pulizia di steli e parapolvere alla fine di un’uscita nella polvere o nel fango. La manutenzione annuale, quella consigliata da tutti i marchi produttori di forcelle, ammortizzatori e reggisella telescopici, è un altro paio di maniche e andrebbe fatta solo da chi sa dove mettere le mani (più sotto trovate un tutorial).

Per allungare la vita delle nostre sospensioni, tuttavia, bastano poche accortezze:

Grasso per sospensioni
Panno in microfibra
Silicon Shine 
Finish Line stanchion lube 
In collaborazione con Bike Lab Torino.

 

Commenti

  1. teppo:

    Poi, se vogliamo dirla tutta, mi piacerebbe sapere la formula di quei lubrificanti espressamente dedicati alle sospensioni, tipo il Butter della Sram: magari ne esce che è normale grasso al silicone che si prende dal ferramenta a 2 euro al kilo...
    Io ho il forte sospetto che il Butter Sram sia della banalissima vaselina bianca filante.
  2. [QUOTE]
    Ma non ho capito perché lo spray al teflon non va bene.
    Hai detto che è un ottimo antiscorrimento....
    Per la base oleosa che appiccica??
    A me sembra persino "secco"........
    [/quote]nello spray al teflon ci sono dentro, per capirci, particelle di teflon mescolate all'olio. Le particelle si depositano sulle superfici facendo da cuscinetti antiattrito annegati nel film oleoso ma non aderiscono alla superficie: chi aderisce è l'olio, il teflon resta separato e non copre la gomma proteggendola. Il silicone invece lo fa perchè è liquido lui stesso.
  3. brunox o [FONT=arial]Dynamic Federgabel-Spray ,x gli steli[/FONT]

    Grasso per Guarnizioni R.S.P. ULTRA SLICK per il resto.zero problem