MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Gravitalia Rd#2 Frabosa: il ritorno di Von Klebelsberg

Gravitalia Rd#2 Frabosa: il ritorno di Von Klebelsberg

Gravitalia Rd#2 Frabosa: il ritorno di Von Klebelsberg

22/05/2016
Whatsapp
22/05/2016

[ad3]

[Comunicato stampa]

Una giornata caldissima in tutti i sensi oggi a Frabosa Soprana per la finale del Round#2 del Circuito Nazionale Gravitalia che ha ospitato 359 atleti entusiasti. Sole e temperature estive, ma soprattutto grandi emozioni in una manche combattutissima, su un tracciato estremamente veloce e fisicamente estenuante, ulteriormente bucato rispetto alla manche di qualificazione.

frabosa_panorama

Johannes Von Klebelsberg (Tiroler Radler Bozen) chiude una run maestosa, abbassando vertiginosamente il tempo record della pista e torna sul gradino più alto del podio dopo un 2015 inficiato da un infortunio alla schiena che lo ha tenuto lontano dalle competizioni per quasi tutta la stagione.

rd2_johannes_von_klebelsberg_action

Segna il suo nome nella storia del tracciato di Frabosa con il tempo di 4’02.03 e si conferma titolare della maglia di leader del Circuito Nazionale Gravitalia 2016.

rd2_johannes_von_klebelsberg_hotseat

Grande prestazione del Campione Italiano Francesco Colombo (AB Devinci Italy) che stringe i denti per un infortunio a entrambi i polsi e a una caviglia a causa di una caduta durante le prove del sabato e sale sul secondo gradino del podio a meno di 2 secondi di distacco dal tempo segnato da Johannes.

rd2_francesco_colombo

Emozionante gara del giovanissimo Giacomo Masiero (3 stars) che conferma l’eccellente condizione dimostrata ieri in qualifica, piazzandosi in terza posizione in questa manche finale di Frabosa a soli 16 anni, tra i i big della DH italiana.

rd2_giacomo_masiero

In quarta posizione Gianluca Vernassa (AB Devinci Italy), che in occasione delle premiazioni ha tenuto un commovente discorso di commemorazione per il suo ex compagno di team Steve Smith, recentemente scomparso in un incidente motociclistico. Gianluca chiude con il tempo di 4’08.19 e si piazza circa 30 centesimi davanti a un ottimo Francesco Petrucci (Team Cingolani).

rd2_assoluta_uomini_agonisti

Anche nella categoria Agoniste Donne la gara è stata accesa e combattutissima e tra le 15 atlete in gara a Frabosa è l’argentina Camila Nogueira (UCRA) a segnare il tempo più basso, fermando il cronometro a 4’41.74.

rd2_nogueira_camila

A 61 centesimi di distacco si piazza in seconda posizione Eleonora Farina (Rifar Mondraker) che conserva la maglia di leader di circuito. Alia Marcellini (Team Cingolani) chiude a 7 centesimi da Eleonora, sigillando un podio racchiuso in soli 68 centesimi.

rd2_assoluta_donne_agoniste

Federica Amelio (Alessi Bici) si conferma la Amatori Donne da battere e chiude al primo posto conservando quindi la leadership del circuito. Seconda posizione per Sara Mologni (Scout NukeProof) e terza posizione per Giulia Bombardieri (Mystic Freeride).

rd2_assoluta_donne_amatori

Daniele Rossini (Bike&Co) è il più veloce della categoria Amatori Uomini e con il tempo di 4’19.20 oltre a vincere il Round di Frabosa si aggiudica la leadership del circuito, vestendo la maglia di Gravitalia.

rd2_rossini_daniele

Seconda piazza per Luca Fusani (La Sgommata) a poco più di 1 secondo di distacco mentre il terzo gradino del podio è di Fabrizio Dragoni (Alessi Bici).

rd2_assoluta_uomini_amatori

Classifica Assoluta Finali – Circuito Nazionale Gravitalia \\ Rd#2 – Frabosa Soprana

Classifica Categorie Finali – Circuito Nazionale Gravitalia \\ Rd#2 – Frabosa Soprana

Arrivederci al 25/26 Giugno a Bormio (SO) per il Round#3 del Circuito Nazionale Gravitalia 2016.

rd2_podio_maglie_circuito

Gravitalia

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
teoDH

Non lasciate che Masiero si distragga… è un vero talento, ieri l’ho guardato bene nell’ultima parte di gara, quel ragazzo ha i numeri per diventare un big della DH, se trova il team giusto e non si perde per strada tra qualche anno potrebbe pure vincere una World Cup

alcos
alcos

Auspichiamo un progetto della federazione per far crescere i giovani.
spero peraltro che il ragazzo rimanga umile e decida di confrontarsi in “arene” europee, leggasi ixs dh cup, sin da subito…

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Il progetto della Federazione per far crescere i giovani esiste già ed è in mano al CT Roberto Vernassa e al suo staff… e i risultati infatti si vedono. Giacomo corre già in iXS European Downhill Cup da alcuni anni con eccellenti risultati di categoria (leggasi podii). I risultati non arrivano mai per caso, soprattutto in una disciplina impegnativa come la DH.

jagileo
jagileo

sarebbe un sogno !!!!

Francesco Agapito Mariani

C’ è anche Monzoni che fa paura , l’ho visto nella gara di Treia , arrivato 2′ dietro Petrucci

ancillotti
ancillotti

Non solo abbiamo già il progetto della federazione e questo non da ora ma ora abbiamo l’altro indispensabile fattore che ci fa ben sperare : dei nuovi soggetti con il DNA giusto,dotati della indispensabile e non costruibile, stoffa del campione!