[GT 2014] Sensor: prime impressioni di riding

[GT 2014] Sensor: prime impressioni di riding

18/06/2013
Whatsapp
18/06/2013

Dopo la Force, è giunto il turno della Sensor. La Sensor è la proposta GT per il trail riding: 130mm anteriori e posteriori, ruote da 650B per una bici pensata apposta per l’escursionismo, non una marathon adattata. Un mezzo quindi comodo, ottimo da pedalare e sicuro per affrontare ogni tipo di discesa.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=475838&s=576&uid=3504[/img]

Le sospensioni della Sensor Carbon Pro che abbiamo avuto modo di provare sono affidate a Fox, con una Float 32 da 130mm davanti ed un Float CTD Boost Valvle posteriore. Come nel caso della Force la versione Pro non prevede trattamento Kashima. Ottima la rigidità della forca, che nonostante gli steli da 32 ha assicurato una buona precisione di guida. Sicuramente il merito va anche alla ruota anteriore, molto rigida.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=475839&s=576&uid=3504[/img]

Come per la Force, davanti troviamo una guarnitura tripla con dentatura 24-30-40, soluzione che nel caso di una trail bike risulta piuttosto azzeccata per la destinazione d’uso. Su una bici di questo tipo infatti, i rapporti lunghi forniti dalla corona da 40 denti potrebbero tornare utili, nel caso ad esempio di trasferimenti in asfalto.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=475840&s=576&uid=3504[/img]

Le ruote sono identiche alla Force, una coppia di E*Thirteen TRS+ da 27,5” con mozzo in alluminio e cerchio in scandio, estremamente rigide  e molto robuste per un uso trail.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=475841&s=576&uid=3504[/img]

Avrete sicuramente notato come la Force e la Sensor siano molto simili come design: a parte il foro in zona scatola sterzo della Force i due telai sono praticamente identici.

Cinematicamente lo schema di sospensione è infatti lo stesso, con la differenza dell’escursione posteriore di soli 130mm. In molti hanno sollevato il dubbio che l’ammortizzatore fosse esposto allo sporco: nessun problema, un piccolo parafango lo protegge in maniera piuttosto efficace da fango e polvere. L’unico problema che abbiamo riscontrato è che il sag non è molto facile da leggere.

Prime impressioni di riding

L’anello previsto per il test della Sensor era veramente stupendo. Dalle nostre parti siamo abituati a giri con lunghe salite e lunghe discese, ma qui in America la storia è diversa. E’ pieno di sentieri che, senza prendere troppo dislivello, alternano brevi ed impegnative salite a discese più o meno lunghe. Un continuo saliscendi, sempre divertente: i sentieri qui sono disegnati apposta per le bici, ed hanno un flow pazzesco. Non c’è quasi un metro di rettilineo: sempre curve e controcurve, salitelle e brevi discese, tratti più lunghi da pedalare  e discese da fare finchè non bruciano le gambe. Insomma, un terreno perfetto per una trail bike come la Sensor.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=475842&s=576&uid=3504[/img]

Anche nel caso della Sensor, la cosa che più mi ha colpito è stata la pedalabilità. Veramente scattante, reattiva, molto più della Force (grazie anche ad una minore escursione). C’è poco da dire: la Sensor sale bene in ogni situazione, dalla salita scorrevole a quella più tecnica. L’efficienza di pedalata è tale che non ho praticamente mai usato il propedal, anche perché l’alternanza di tratti di salita e discesa avrebbe richiesto un continuo apri/chiudi.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=475843&s=576&uid=3504[/img]

Le ruote da 27,5” mi sono sembrate una scelta azzeccata per questa bici. La trazione in salita ed il superamento degli ostacoli sono migliori, due importanti caratteristiche per una trail bike, che deve essere innanzitutto efficiente in pedalata. La maneggevolezza rimane comunque ottimale, la Sensor non ha mai dato problemi sugli stretti tornanti dei sentieri di Park City, né in salita, né in discesa.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=475844&s=576&uid=3504[/img]

Sulle discese guidate e scorrevoli la bici mi è veramente piaciuta. Sul guidato e dove non c’erano troppi ostacoli, devo dire di averla persino preferita alla Force. Molto agile e maneggevole, ben bilanciata tra anteriore e posteriore e subito pronta sui rilanci e sui cambi di ritmo.

Si tratta ovviamente di prime impressioni, ma la Sensor si è rivelata sin da subito una bici molto divertente.  Ottima da pedalare, ma anche performante in discesa, con ovviamente il limiti del caso. Una bici perfetta secondo me per escursionismo ed all mountain pedalato, sia per le sue doti di scalatrice, ma anche per le sue ottime doti discesistiche.