I gradoni in MTB

51

Come affrontare i gradoni in MTB?

Chi non si è mai trovato a dover affrontare un gradone durante una discesa? Spesso è possibile copiare questi ostacoli ma la paura di impuntarsi ci blocca e li aggiriamo perdendo tempo o scendiamo dalla bicicletta. Oggi vediamo come vincere le nostre paure e affrontare questa situazione in sicurezza.



.

Occhio però che non tutti i gradoni sono copiabili. Dobbiamo quindi imparare a valutare al volo quali gradoni possiamo copiare e quali dovremo droppare. Lo sguardo è infatti l’elemento fondamentale per ogni manovra in mountain bike, ma in questo caso diventa anche la discriminante fra chiudere un passaggio o finire per terra.

Nel dubbio, fermatevi, scendete dalla bici e fate una ricognizione prima di affrontare il gradone. Saprete così se è fattibile copiandolo o dovrete saltarlo. In quest’ultimo caso ci saranno altri fattori da tenere in considerazione, come l’atterraggio e lo spazio disponibile, ma dedicheremo una puntata all’argomento in futuro.

Il sito su cui trovare i corsi, le uscite guidate epiche e i camp: Epic Trail (iscrivetevi alla newsletter!).

Cosa indosso in I gradoni in MTB e negli altri video

– Occhiali BLIZ Fusion Nordic Light
– Jersey manica lunga
– Jersey manica corta
– Giacca waterproof
– Guanti
– Pantaloni
– Ginocchiere Pro
– Ginocchiere Air
– Ginocchiere Lite
– Maglia con protezioni
– Maglia smanicata con protezioni
– Zaino CAMELBAK Chase Protector Vest

I miei componenti sulla MTB

– Pedali Crank Brothers Mallet E
– Scarpe CB Stamp Speed Lace
– Scarpe CB Match SPD Speed Lace

La mia attrezzatura

– Multitools Crank Brothers Multi-19
– GOPRO Hero9 Black
– Drone DJI Mavic Mini 2
– Borsettina porta attrezzi Camelbak
– Pompa Crank Brothers KLIC HV
– Tappabuco
– Pinza multiuso piccola

Altre puntate della Epic Trail MTB School.

 

Commenti

  1. Ivo:

    I gradoni restano gradoni, e la tecnica per affrontarli non cambia. Comunque quelle sono biciclette, assistite o meno biciclette sono.
    Ah! Sarà!
  2. steve-U:

    perchè se levi il colpo di gas con la mano destra in uscita dal gradone, la tecnica è praticamente la medesima :pirletto:
    Provare per credere
    Steve.......pensi davvero che capirà il sarcasmo?
  3. Interessante il fatto che dopo anni di esperienza in bici abbia già in qualche modo metabolizzato questo movimento che definisco come "lanciare la bici" oltre l'ostacolo, ma è sempre utile vedere una spiegazione tecnica e puntuale della dinamica che c'è dietro tale movimento.
    Bravi, come sempre del resto.
Storia precedente

Bici della settimana: la Cannondale Habit di Cr4ngerBy7e

Storia successiva

Sixs Blazefit, un intimo con filato di rame

Gli ultimi articoli in Epic Trail MTB School

Il nosepress, parte 2

Il nosepress è una manovra che ogni biker deve imparare. Girando per i sentieri cosiddetti “naturali”…