Il borsello sottosella sulla MTB appartiene al passato?

161

Il borsello sottosella è stato un compagno fedele di tante uscite per tanti biker, perlomeno fino all’arrivo del reggisella telescopico. Di derivazione bitumara, il borsello conteneva di solito una camera d’aria, delle leve cacciagomme e un piccolo multitool per le riparazioni di emergenza. Non sarebbe neanche giusto dare tutta la colpa al reggisella telescopico, perché anche le full suspension, e le ruote da 29, hanno contribuito a renderlo sempre meno consono sulle mountain bike.

Infatti se non si sta attenti può capitare che la ruota posteriore vada a toccarlo ed eventualmente a romperlo. Inoltre la fascia che lo fissa anteriormente al tubo sella va a dare fastidio ad un eventuale reggisella telescopico. La comodità di avere un porta attrezzi facile da raggiungere non è stata però accantonata in favore di zaini o marsupi. Il borsello ha semplicemente cambiato posizione: ora tantissime bici hanno due fori sotto il tubo orizzontale per poterlo agganciare molto saldamente lì, in un punto protetto da sporco, ruotone e tasselli delle gomme.



.

Voi che soluzione usate?

Commenti

  1. tonisasso58:

    View attachment
    View attachment


    ecco alla fine come ho fatto....un amico ne aveva uno in più e me lo ha regalato :)
    Ci sta:
    -camera da 29"
    -caccia gomme
    -multitool
    -insert per freni a disco ( quando si togli la gomma)

    La pompa resta nel tubo verticale
    Ma non struscia sulla ruota quando si comprime la sospensione?
Storia precedente

[Test] Syncros Revelstoke 1.0S: le ruote perfette per l’All Mountain

Storia successiva

Il trail di Brage Vestavik

Gli ultimi articoli in Report e interviste