[Video] Loic Bruni bissa a Cairns e vince il 2° titolo mondiale

[Video] Loic Bruni bissa a Cairns e vince il 2° titolo mondiale

Francesco Mazza, 10/09/2017
Whatsapp
Francesco Mazza, 10/09/2017

Si sono conclusi gli UCI DH World Championships 2017 di Cairns, in Australia. Il tracciato di gara particolare, piuttosto breve e privo di dislivello, spezzato a metà da un tratto pedalato e caratterizzato da un altro lungo tratto pedalato conclusivo, è stato reso ancor meno interessante da una regia sottotono con videocamere piazzate prevalentemente nella seconda parte del tracciato, che evidenziava in maggior misura l’aspetto atletico del percorso e appiattiva ulteriormente quello tecnico. Nonostante tutto, il percorso si è rivelato comunque impegnativo a causa della polvere e delle pietre nella parte iniziale e non ha risparmiato cadute e forature agli atleti in gara tra cui anche Greg Minnaar, vittima nuovamente del suo copertone posteriore a terra.

Il tracciato però sembra piacere particolarmente a Loic Bruni, che lo scorso anno ha vinto la sua prima gara di World Cup proprio in questa location e quest’anno ha bissato il risultato, conquistando la seconda maglia iridata della sua giovane e brillante carriera.

Seconda posizione e medaglia d’argento per Mick Hannah che ha conservato la hot seat a lungo grazie a una run impeccabile, aggressiva e precisa, dove l’australiano nato proprio qui a Cairns ha dimostrato tutta la sua esperienza, sia in relazione al percorso, sul quale si allena abitualmente, che in termini generali, vista la sua lunghissima carriera.

Terza posizione e medaglia di bronzo per Aaron Gwin che non nasconde la delusione per l’ennesimo titolo iridato sfumato, il più inseguito della sua vittoriosa carriera e mai raggiunto.

Incredibile Jack Moir, sempre più concreto, che pennella una run eccezionale ed esaltante e chiude con un’eccellente quarta posizione resa ulteriormente gratificante dal tifo di casa.

Bella ed efficace la run di Troy Brosnan, ma non sufficiente a fare meglio del quinto posto. Dietro di lui, con un distacco maggiore rispetto al gruppo della top 5, il suo mentore delle passate stagioni, Sam Hill, che in sella alla sua Mega ha chiuso un’ottima run, restando in hot seat praticamente per metà gara, fino all’arrivo di Sick Mick.

Loris Revelli dopo un inizio poco incisivo ha migliorato la sua run con un’ottima progressione e delle belle linee, che purtroppo non gli sono valse più della 37ª posizione. L’altro azzurro convocato tra gli Elite Men, il Campione Italiano Francesco Colombo, non ha preso il via alla finale di oggi.

Una gara funestata dalle cadute quella della categoria Elite femminile, con la Campionessa del Mondo uscente Rachel Atherton fuori dai giochi per una frattura alla clavicola durante il Timed Training e con una delle favorite, Tahnée Seagrave, caduta durante la manche finale. La stessa padrona di casa Tracey Hannah, che si allena abitualmente proprio sul tracciato di Cairns e che quindi partiva come principale favorita, deve accontentarsi della medaglia di bronzo a causa di una caduta, chiudendo comunque a meno di 2 secondi dal miglior tempo, che dimostra quanto la sua prestazione fosse superiore.

Problemi anche per la vincitrice della overall di World Cup, Myriam Nicole, che chiude con meno di un decimo di secondo di ritardo dal miglior tempo, aggiudicandosi comunque la medaglia d’argento.

Ne approfitta Miranda Miller che non commette errori e porta il Canada a vincere nuovamente un oro mondiale nella categoria Elite Women dopo ben 27 edizioni, dal primo mondiale di Durango.

Grandiosa prestazione per Eleonora Farina che nelle ultime due stagioni ha letteralmente scalato il ranking mondiale, arrivando a conquistare oggi la quarta posizione e il suo miglior risultato in carriera. Ancora dolorante da una botta alla gamba sinistra rimediata durante le prove libere di ieri, oltre alla mancanza di allenamento dovuta allo stop forzato di metà stagione per la frattura alla clavicola, Alia Marcellini ottiene un’interessante 8ª posizione.

Nella categoria Junior Men la maglia iridata è del britannico Matt Walker, che anche durante la stagione di World Cup è stato l’unico a battere il favorito Finn Iles, oggi decimo.

Medaglia d’argento per un altro britannico, Joe Breeden, mentre il bronzo è del tedesco Max Hartenstern. Nessun atleta italiano schierato dal CT Vernassa in questa categoria.

Melanie Chappaz prosegue la serie stagionale di vittorie conquistando anche la maglia iridata nella categoria Junior Women. L’argento è della neozelandese Shania Rawson mentre il bronzo va alla francese Flora Lesoin. Medaglia di legno per Beatrice Migliorini che purtroppo resta fuori dal podio per circa 2 secondi e mezzo.

Classifiche complete DH World Championships 2017 – Cairns – Elite Men
Classifiche complete DH World Championships 2017 – Cairns – Elite Women
Classifiche complete DH World Championships 2017 – Cairns – Junior Men
Classifiche complete DH World Championships 2017 – Cairns – Junior Women