MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | L’oro di Rio 2016 va a Nino Schurter

L’oro di Rio 2016 va a Nino Schurter

L’oro di Rio 2016 va a Nino Schurter

21/08/2016
Whatsapp
21/08/2016

[ad3]

Nino Schurter è il vincitore della medaglia d’oro ai giochi olimpici 2016 di Rio. Gara corsa su un percorso più pesante rispetto a quello di ieri delle donne, a causa della pioggia caduta fino a poche ore prima della partenza. Schurter controlla il diretto concorrente Kulhavy per 5 giri, poi lo attacca in salita al 6° e fa il vuoto, galoppando più forte che mai verso il suo obiettivo degli ultimi anni: l’oro olimpico.

start

Marco Aurelio Fontana era partito fortissimo, ma è stato costretto a fermarsi per cambiare la ruota a causa di una foratura alla gomma anteriore, insieme a Peter Sagan che, partito in settima (e ultima) griglia, era nelle prime posizioni già dopo il giro di lancio. Nella foto qui sotto vedete i due mettere il piede a terra in curva, proprio per la gomma anteriore bucata.

bucato

Peccato, sarebbe stato interessante vedere il campione del mondo su strada giocarsela con i migliori della MTB. E peccato per Fontana che, dopo il cambio ruota, ha continuato a recuperare posizioni, confermandosi quindi in gran forma.

CqZV3sQWYAQXtcS

Luca Braidot ha difeso bene i colori italiani, provando ad incollarsi alla ruota di Nino Schurter, cedendo poi e lasciando spazio ad una fuga dello svizzero e di Kulhavy. Sembrava la replica della gara olimpica di Londra 2012, con i due che si giocavano l’oro fra di loro.

fango

Giornata completamente no per Julien Absalon, che ha continuato a perdere secondi preziosi giro dopo giro, senza potersela mai giocare con i primi. Al quinto giro Braidot stacca il francese, lasciandolo all’8° posto. Ottima prova quella del friulano, che termina in 7° posto, e buona prova per Andrea Tiberi, dopo la convalescenza invernale.

Lotta per il bronzo fra il francese Marotte e lo sorprendente spagnolo Coloma, vinta dal secondo.

Screen Shot 2016-08-21 at 19.26.06

Nino e la sua Scott Spark. Per vedere la bici nei dettagli cliccate qui.

nino

Thomas Frischknecht con maglia celebrativa insieme al suo pupillo.

oro

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Davide_sd
Davide_sd

Congratulazioni a Nino, Jaroslav e allo spagnolo sconosciuto…
Complimentoni anche a Braidot, gara super!

gasate
gasate

Br a vo braidot.

gasate
gasate

Sagan era terzo contavo su di lui pet lo spettacolo. Peccato

Mr.Evil
Mr.Evil

Giù il cappello a Nino, il più forte in ogni condizione

bompao
bompao

Trovo assurdo giocarsi una gara olimpica per una foratura su un percorso di questo tipo.

gaios73
gaios73

Minchia, ma davvero. Un cazzo di pistino battuto che già ti sale il Gary Fisher quando lo vedi, e si buca pure? Ma ci spargono i rametti di acacia prima per dare un effetto realismo, secondo voi?

Gio77dux
Gio77dux

Porcoggiuda. Il mio era un +1 ma da cell e con le dita che mi ritrovo ho cannato, sorry!

Mitzkal
Mitzkal

Troppo forte! Grandissimo Braidot! Peccato per Sagan.

sabinesilva5035
sabinesilva5035

perche marco sei partito cosi forte all’inizio non potevi stare più alla difenziva e poi al secondo giro scaricare tutta la tua potenza ,comunque la sfortuna ti perseguita campione bravi lo stesso ragazzi

thiphino
thiphino

‘Difensiva’. È un po’ di punteggiatura ogni tanto! Rimandato a settembre.

mountaindoctor
mountaindoctor

Nino grandissimo, Kulhavy consistente (ha vinto tutto in carriera, anche il mondiale marathon), Absalon mai in gara. Sembra abbia confermato quello che si pensava dopo MSA, che preferisse la coppa (approfittando dell’assenza di Schurter) a un oro olimpico comunque moooolto a rischio… Probabilmente non era in giornata, e in ogni caso non lo sapremo mai. Come non sapremo mai se Sagan avrebbe potuto tenere un ritmo da medaglia, peccato per la foratura.

sunsetdream
sunsetdream

Gli italiani si sono rivelati in granforma. Fontana sfortunato, Sagan pure. Braidot con la sua bella bici italiana ha seminato Absalon e mi è piaciuto pure il baffuto spagnolo che a 35 anni soffiando come un mantice ha staccato il francesino portandosi a casa il bronzo. Il percorso come bellezza ricordava una discarica ed era veramente inguardabile, ma mi son divertito lo stesso.

pollonico
pollonico

Congratulazioni ai commentatori di RAI2 , professionisti strapagati così vergognosamente inetti è sempre difficile che raggiungano postazioni di rilievo ma mamma RAI riesce sempre a confermare ogni mia pessima opinione che ho nei suoi confronti.

Riki174
Riki174

Il commento non e’ stato assolutamente pessimo, anzi onesto con molte ammissioni di Martinello di non essere un esperto.
Non darei dell’inetto a chi ha evidentemente cercato di documentarsi al massimo per poter fare un commento su qualcosa che non conosce ma “ha e’ bici quindi tocca a lui”!
Che poi…io, capendo bene l’inglese, riconosco che i commenti RedBull siano molto piu coinvolgenti, ma non e’ che nemmeno loro rivelino i grandi segreti del ciclismo.

side105
side105

Secondo me il commento oggi non è stato male. Ieri, nel commento della la gara delle donne però ho sentito almeno due strafalcioni. Forse, se avessero fatto commentare un qualsiasi ex pro della MTB (anche da casa) avrebbero fatto più bella figura

menollix
menollix

Nella gara donne hanno detto che come x la BDC ci sono gomme tubolari (ok) e tubeless, che equivale “copertoncino con camera d’aria”. 😀

pollonico
pollonico

Quanto dici è vero, ma resta il fatto che non si sono accorti che Fontana avesse bucato perché guardavano ostinatamente Sagan ( Fontana era una lunghezza davanti a lui nella medesima inquadratura )
Poi non si sono accorti che Braidot era in testa .
Che altro dire?

pittbull75
pittbull75

Purtroppo hanno messo a commentare gente che segue le gare di BDC e che non sà nulla del mondo della MTB!Evidentemente per la dirigenza rai il ciclismo è tutto uguale anche se ha discipline diverse.Un pò come mettere un giornalista di F1 a commentare una gara di motoGP,stessa cosa,no!?!

Shelbiminox
Shelbiminox

Non capisco i low rate al commento di ciciu.. Premesso il fatto che la colpa non é dei commentatori ma di chi li ha messi lì, devo dire che la Rai avrebbe dovuto inserire almeno un esperto di mtb a supporto.. Hanno parlato di problemi meccanici, che poi erano forature, che poi erano dovute alla scarsa lucidità o scelta della traiettoria sbagliata.. Mah.. Più sotto riprendo l’argomento gomme perché per me é impensabile buttare un olimpiade per foratura..

bikemastertwo
bikemastertwo

Con Sagan e Marco ancora in gara non penso che schurter avrebbe vinto , sicuramente è stato anche fortunato a non avere noie e oltretutto una bici settata al top

mountaindoctor
mountaindoctor

Marco chi? 😉

bikemastertwo
bikemastertwo

tutti per schurter mah… comunque ribadisco il concetto , sagan ha il fondo e la tecnica e non credo che non avrebbe lottato almeno per il podio .. per chi dice che è un bene che lo slovacco ha forato per evitargli figuracce dico solo di appassionarsi ad un’ altro sport come: badminton , cricket o le bocce ..
addio ..

side105
side105

Non penso proprio, nelle ultime gare di coppa quelli più in forma dopo Nino son stati Absalon e Marotte con Fontana sempre nelle retrovie. Son convinto che se non avesse forato sarebbe comunque arrivato giù dal podio

Manuel Gregori
Manuel Gregori

Mi e’ sembrato chiarissimo che Schurter abbia giocato come fa’ il gatto col topo finche’ ha deciso di dare la zampata mortale. Siete davvero convinti che Sagan e Fontana avrebbero potuto rappresentare un ostacolo ?
Per me la foratura ha solo evitato un’ impietosa figuraccia a Sagan che e’ partito a mille ed e’scoppiato dopo 20 minuti.
Poi ….con i se i ma non si vince …
Nino extraterrestre !!!

side105
side105

Hai perfettamente ragione

Gio77dux
Gio77dux

Dopo 20′, da quello che ho visto io era sempre nel gruppo di testa con i primi 5-7, forse l’ultimo intertempo lo dava giusto staccato di 2”… Se questo è esser scoppiati xD

pollonico
pollonico

Che coperture montava oggi Schurter ?
Forature a parte , il suo grip era eccezionale. Soprattutto sul traverso bagnato , è stato l’unico che ha sempre pedalato

iaco70
iaco70

eh si, coi Dugast volevo proprio vedere oggi dove andava.

dave_and_roll
dave_and_roll

ma solo a me è parsa una gara noiosa?

Elio Bortone
Elio Bortone

Aver venduto la pelle dell orso prima di averlo preso è stato l’errore più grande che potesse fare la nostra “star” dei social che è così riuscito a rimediare una figuraccia senza eguali….puntare tutto su una singola gara è stato un giochetto molto pericoloso .

Navarre
Navarre

Ma lo svizzero che da più di 30 secondi in un giro al secondo e il suo strapotere mi ricordano tanto un certo americano che vinceva i tour de France…oppure gli altri atleti sono così inferiori?

LucaDhCougan
LucaDhCougan

A quanto pare per qualcuno l’hai sparata grossa, ma visto il livello altissimo di allenamenti,mezzi,alimentazione ecc,ecc. raggiunto ai giorni nostri, anche a me puzza leggermente sta cosa. Indubbiamente sembra venuto da un altro pianeta, doti fisiche e controllo del mezzo che nessuno ha in xc come lui, però cazz ragazzi…

cheyax
cheyax

A me è sembrato che fisicamente è poco sopra gli altri, mentre in discesa da tanti secondi a tutti, anche se un pochino puzza anche a me, ma non troppo

daniele0511

Evidentemente non seguite la Coppa del Mondo XC, Schurter è a questi livelli da sempre, se proprio vogliamo sono molto più sospetti i picchi improvvisi di perfetti sconosciuti.

gaios73
gaios73

Mah, concordo. Schurter è così da anni… e ha dimostrato più volte di riuscire a fare la differenza nel guidato, nel tecnico e nella discesa in genere (in XC cavolo!)… non credo esista doping per il manico*.

*ma se lo inventano porco cazzo divento di più dipendente dei ragazzi dello zoo di Berlino

gabren
gabren

SEI un grande, il tuo finale con * mi fa ancora ridere 🙂

Shelbiminox
Shelbiminox

Ammetto, ho pensato la stessa cosa ieri quando kulhavy ha provato a rispondere allo scatto di Nino.. Gli ha dato 10 mt. Su uno strappo…??Doti di guida di Nino nulla da dire.. Ma il dubbio viene.. E chi si scandalizza vuol dire che il ciclismo agonistico lo vede solo in TV..

il_dente

Perché non vengono usate le gomme tubeless latticizzate? Se fosse solo per il peso, usandole tutti i riders, non ci sarebbero differenze, perdere gare importanti per una foratura è assurdo. Comunque, Nino di un altro pianeta e credo che la nuova Scott Spark sia veramente una bomba, stessa bici con cui ha vinto la svedese nella prova femminile. Nino vincerebbe anche con la bmx, questo si sa, ma quella bici mi sembra davvero al top. Nino ha corso con la 29″ come nell’ultima gara del campionato del mondo o aveva la 27.5″? Sinceramente non ci ho fatto caso…

iaco70
iaco70

Nino corre con la 29, non esiste la spark 2017 da 27,5

AndreTop
AndreTop

Si, la svedese ha vinto con la 27

Shelbiminox
Shelbiminox

La penso come te.. Per essere sicuri di finire la gara ieri servivano gomme da enduro.. Altro che xc! Solo che lo sponsor deve vendere..

Francesco Agapito Mariani

bella gara , ci stava credendo ad una possibile medaglia di bronzo per Braidot per come era partito , peccato

iaco70
iaco70

scontata la vittoria di Nino, quasi quasi anche il secondo posto di Kulhavy (che stranamente è tornato in forma negli ultimi 2 mesi dopo 3 anni di anonimato), ma Fontana era già cotto e scivolato indietro prima di bucare e glielo si vedeva in volto che era partito ad un ritmo che non ha ormai da almeno 2 anni… la foratura è solo la scusa di comodo.
Braidot è due anni che gli da la paga quando può partire sullo stesso livello in griglia ed oggi si è visto chi è il n.1 in Italia oggi.

Elio Bortone
Elio Bortone

Ben detto 😉

side105
side105

Hai riassunto perfettamente la giornata. È brutto dirlo ma Fontana negli ultimi anni non ha fatto niente di che. Speriamo che Braidot riesca a migliorarsi ulteriormente e a giocarsela tra i primi in coppa l’anno prossimo

Swiggy
Swiggy

in realtà, se vedi la foto, al momento della foratura era giusto dietro a schurter…
e la lettura delle espressioni del volto lasciala a Tim Roth!
Bravissimo a Braidot! Eviterei comunque il clima derby da bar-sport.

ps: le posizioni in griglia sono espressione del ranking, che a sua volta consegue ai risultati.. non sono comprate dagli sponsor…

Swiggy
Swiggy

rettifico:
quello della foto non è Schurter

gabren
gabren

Pienamente d’accordo con il tuo pensiero, speriamo che i bravissimi gemelli e Tiberi non vengano bruciati come purtroppo è già successo con atleti giovani e promettenti del passato…
vedi Tony Longo e Gerhard Kerschbaumer
Naturalmente spero di sbagliarmi

Andrea Sicilia
Andrea Sicilia

Peccato per Fontana. Un bronzo poteva essere a portata. L’argento non credo. L’oro nemmeno a pensarlo con uno Schurter così. Impressionante quando ha accelerato come ha lasciato lì Kulhavy.
E peccato per Sagan. Ero curioso di vedere cosa avrebbe fatto. Di certo oro e argento se li scordava….Bravissimo però a portarsi avanti in pochi secondi e senza fatica….lì si è vista tutta l’abilità stradistica nel distrircarsi nel traffico.
Penso avrebbe potuto entrare nei 10.

pittbull75
pittbull75

Scusa,non voglio mancarti di rispetto,ma come puoi dire Fontana da Bronzo,e tanto meno argento!?!
Fontana è da anni che non riesce a fare un piazzamento decente in coppa del mondo,figuriamoci in un olimpiade dove ci sono i top player che danno il massimo per aggiudicarsi una medaglia!
Aprite gli occhi ragazzi,il futuro per la MTB italiana si chiama Luca Braidot e l’ha dimostrato sia nel mondiale che all’olimpiade di RIO!!

Andrea Sicilia
Andrea Sicilia

Tantomeno argento vuol dire che l’argento era escluso.
Riguardo al bronzo sarei curioso di sapere quali eccellenti risultati aveva nel suo palmares Coloma negli ultimi due disastrosi anni di Fontana…….non ho detto che vinceva il bronzo a spasso, solo che poteva essere a portata…il che non vuol nemmeno dire che lo avrebbe vinto con certezza…..di certo che Kulhavy aveva impressionato recentemente nè Coloma aveva il pedigree da bronzo, dunque escludere a priori Fontana sul passato mi pare errato…anche perchè il recente passato dava un Absalon fra i favoriti e invece non lo si è visto proprio.

daniele0511

Non avremo mai la controprova, questo è certo. Ma dei primi nel primo giro e mezzo è rimasto solo Absalon, o sbaglio?

Gio77dux
Gio77dux

Braidot sarà pure bravo quanto vuoi ma Fontana ha bucato e nonostante abbia dovuto risalire dal 34° al 20° è arrivato solo 4′ dietro Braidot.
Quanti minuti si perdono ad arrivare ai box e cambiar la ruota? Non credo sia una cosa così veloce

brooche@hotmail.com

Se non è riuscito Julien a reggere il passo non credo che Marco Aurelio e Peter avrebbero potuto fare molto.

vaff
vaff

L’impressionante accelerazione di Nino mi ha ricordato quella di un suo connazionale di nome Cancellara.. 😀

mapps
mapps

Posso affermare che l unica cosa che mi ha tenuto su… è stato l atteggiamento di COLOMA..?? che sagoma..
.. gara effettivamente noiosa.. forse colpa degli atleti in sé.. c è troppo divario tra chi vince … e chi segue…

gaios73
gaios73

Concordo, a una certa ho iniziato lo zapping col volley.

EnduroMatt
EnduroMatt

ho notato sulla bici del francese marotte gli steli della forcella anodizzati di blu . si tratta di un modello nuovo di suntour?

vstrom1000
vstrom1000

Peccato per Sagan…

Nino oggi vinceva con qualsiasi mezzo, anche con una bmx

el-nigno
el-nigno

A parte i primi due, complimenti a quel mito trentacinquenne con i mega baffi….!????

Pasqui 1.0
Pasqui 1.0

Non è possibile perdere una gara o comunque non ppotersela giocare alla pari per colpa di una foratura di m… Con tutte le soluzioni che esistono oggi per la mtb. Ero sicuro che Fontana non avrebbe fatto molto ma volevo vedere cosa avrebbe fatto Sagan. Mannaggia. Comunque il baffone è un mito. Mi ricorda Tom Richye.

Manuel Gregori
Manuel Gregori

Abbiamo visto in coppa del mondo forature sia per Absalon che per Schurter (che ha finalmente smesso di usare tubolari Dugast) che pero’ sono riusciti a compiere rimonte impressionanti dimostrando di essere superiori agli altri.
Beh …Sagan oggi non ha dimostrato di avere la stessa forza ……

vaff
vaff

@sgarbi: per Fontana, che usa la Lefty, la cosa peggiore è proprio forare all’anteriore, perché lo smontaggio e il rimontaggio della ruota prevede anche smontaggio e rimontaggio dell’attacco freno, con conseguente perdita di tempo

daniele0511

Le forature fanno parte del gioco. Ma soprattutto la scelta dei copertoni, della pressione e delle traiettorie…

gabrireghe
gabrireghe

Si possono rivedere integralmente da qualche parte le gare?

stefanocucco83
stefanocucco83

Schurter impressionante.. c’era un pezzo del percorso in salita con quei gradini di roccia che negli ultimi due giri praticamente li superava saltando con tutte e due le ruote grazie alla velocità pazzesca con cui riusciva a salire…al confronto gli altri sembravano arrancare e faticare di brutto.
Fontana secondo me, anche senza foratura, non avrebbe fatto meglio di un quinto o sesto posto.
Per l’oro, per me anche qualcuno con una e-bike non sarebbe riuscito a stare davanti allo svizzero 🙂
..speriamo davvero sia una vittoria pulita…

daniele0511

Con una ebike si aggiungono dai 250W in su, un agonista da classifica al Tour ne sviluppa al massimo 400… fai tu come si possa competere con un’ebike…

Ma detto questo, è strano che vengano dubbi solo dopo anni di prestazioni a questo livello.

stefanocucco83
stefanocucco83

Di e-bike e watt non ne so nulla…era tanto per dire che lo svizzero ha una marcia in più in tutto.. al di la della preparazione, anche nella tecnica credo sia veramente una spanna sopra agli altri

Swiggy
Swiggy

quella è prima di tutto tecnica… “allegerire la bici” anzichè pensare solo a fare il mulo (e scoppiare subito)..
guardati qualche video di brian lopez (che comunque di potenza esplosiva ne ha a secchiate)

stefanocucco83
stefanocucco83

tecnica che riesci a fare in pezzi così solo se hai gambe da paura…

mb10
mb10

mah, capisco che Fontana non fosse avanti (e quindi di testa non aiuta di certo), ma classifica alla mano si è preso 7 minuti. A metà gara, ben dopo la foratura, ne aveva 3 di ritardo…non credo che un distacco di piu’ di 1 min al giro si possa spiegare solo dal fatto di non essere davanti. QUindi a chiunque dice che poteva lottare per il bronzo, mah…basato su cosa proprio non si sa, per un giro fatto a cannone?

COmplimenti invece a Luca che ha fatto veramente un’ottima gara..

massimo72m
massimo72m

Per quello che ha dimostrato in questi anni era giusto che vincesse Schurter.
E’ stato il più forte di tutti, ha controllato la gara fin dal primo giro e non ha sbagliato niente.
Complimenti anche a Scott che ha piazzato una bella doppietta.

Collasso
Collasso

E complimenti a quel grandissimo Luca, che se avesse gli allenatori, preparatori e palestre che hanno gli altri la medaglia se la portava a casa (ad un certo punto ci speravo veramente quando era là davanti)! Mitico il baffone spagnolo che al sesto giro si è fatto pure il segno della croce, ha sbuffato come una locomotiva, ma il bronzo se l’è meritato!!
Nessuno ha menzionato, mi sembra, ma bravo pure Tiberi che dopo un periodaccio si è piazzato davanti a Fontana (di cui fino a non tanto tempo fa ero un grande fan).

Luca Eccher
Luca Eccher

…ce n’è uno che ha fatto il giro a cannone e ha pure vinto l’oro…Chi fa gare xc sa bene che arrivare nella truppaglia a fare gli strappi iniziali, si perdono vagonate di secondi incolonnati a fare tornantini a piedi…Fontana (e ancora di più Sagan, che viene da un Tour de France mica dalla Marathon della graspetta…), i due Francesi e lo spagonolo a mio avviso hanno fatto l’unica cosa che avrebbe consentito di giocarsi qualche speranza, e di fatto hanno utilizzato la stessa strategia di Nico, partire a spago il primo giro, e poi tentare di stare nel gruppetto dei 5-6 migliori perdendo il meno possibile.
Il fatto che si siano creati due gruppetti ben distinti (tra cui nel secondo il grandissimo Braidot), non cambia gran che, non è che Braidot e Khulavy siano andati più piano il primo giro, si sono solo trovati in mezzo a più traffico, e non credo che questo comporti di fare meno fatica…
Mi sa invece che l’unico errore di Fontana sia stato stare dietro a Sagan sulla pietraia, hanno fatto lo stesso errore di andare a cozzare dritto per dritto sulle roccette magari con la forka bloccata…forse se Marco aveva un minimo di visuale in più non andava in tal modo…

multistesco
multistesco

Grandissimo nino, giusto coronamento di una stagione a livelli altissimi

Navarre
Navarre

Mah, lo spettacolo può essere piacevole, ma infervorarsi per qualche pro non riesco…specie dopo una illuminante chiacchierata che ho avuto con un ex atleta Fiamme Oro di cx: in questo ambiente il più pulito ha la rogna e se vuoi essere lontanamente competitivo per la vittoria la strada è una sola.
Inoltre non so se facciano test a sorpresa durante l’anno, ma “prepararsi” per una gara singola di un giorno è sicuramente più agevole che per una a tappe.

cerbonim
cerbonim

Ma credo che per quanto riguarda il doping se c’e’ un posto dove i controlli ci sono e sono difficili da evitare sono proprio alle olimpiadi , di sicuro non possono presentarsi li carichi di epo.
Infatti diversi atleti in diverse discipline evitano di presentarsi con scuse varie e altri si presentano ma decisamente sottotono , ecco io di quelli diffiderei (avete visto la finale delle donne?)
Comunque l’ombra del doping nel ciclismo regna sovrana e quindi non ci resta che ammirare la bravura tecnica di Nino ed altri , quella di sicuro non e’ il frutto del doping!

vaff
vaff

Ottima analisi

Manuel Gregori
Manuel Gregori

Io parto dal presupposto che siamo tutti innocenti fino a prova contraria e non viceversa come piace a noi italiani….
ed e’ ridicolo che venga sollevato il problema doping solo quando non vince il proprio pupillo.
La moralita’ ad orologeria e’ peggio del reato stesso.
Per quello che mi riguarda non posso far altro che ammirare i pro . Che si chiamino Nino,julien o Peter poco importa.Se poi ,come gia’ accaduto ,dovesse emergere che imbrogliano, troveremo il tempo per offenderli e mandarli a quel paese.

vaff
vaff

@sgarbi:
leggiti la pagina Wikipedia su “Ben Johnson” (sprinter canadese di fine anni ’80), ti renderai conto che i dopati che hanno beccato fino ad oggi hanno fatto solo da capri espiatori per quello che oramai è purtroppo un sistema malato irreversibile

lagranara
lagranara

Certo che se ci fossero più punti per il cambio ruota e non solo due, la gara ne guadagnerebbe, evitando di tagliar fuori campioni vari per una stupida foratura … Così complicato da fare?