[Made in Taiwan] Visita alla fabbrica di selle Velo

[Made in Taiwan] Visita alla fabbrica di selle Velo

04/12/2014
Whatsapp
04/12/2014

Se avete una bici e quindi sedete su una sella, probabilmente sapete quanto è importante per un biker avere la sella giusta e quanto questa sia un componente fondamentale. La produzione di selle è concentrata in pochi luoghi al mondo. Oltre l’Italia (vedere le nostre visite a Selle Sanmarco e a Fi’zi:k,  o a Brooks per quanto concerne la Gran bretagna), uno di questi centri produttivi è Velo enterprises a Taichung, Taiwan. Abbiamo visitato la fabbrica per scoprire i più recenti metodi produttivi e capire come le selle vengono fatte.

La fabbrica

La fabbrica di selle si trova sulla costa vicino a Taichung, nel mezzo di una cittadina. Oltre 1500 persone lavorano in questa fabbrica e metà di esse vivono nei vicini dormitori.

IMG_8392

La fabbrica di manopole.

IMG_8390

Materie prime pronte per essere convertite nei componenti che useremo noi.

IMG_8334

Durante il nostro viaggio verso la fabbrica, questi due cani hanno bloccato il traffico per attraversare la strada.

IMG_7741

L’area intorno alla fabbrica è pianeggiante e tutto il territorio è sfruttato perchè in generale una buona parte di Taiwan è montuosa.

IMG_8073

Prima del giro abbiamo pranzato e visto un po’ di cosa si occupa Velo.

IMG_8076

Cibo preconfezionato in stile Taiwanese. Era buono!

IMG_8092

La zona della fabbrica dedicata alle selle.

IMG_8093

Il responsabile della produzione ci ha accompagnato nella visita.

IMG_8081

Stella, la proprietaria di Velo industries, ha fondato questo business in 35 anni di lavoro, dopo che il suo capo le chiese di occuparsi della produzione di selle nella sua fabbrica. Stella è una rara celebrità nel business di Taiwan, è rispettata da tutti ed una dura lavoratrice, la si può chiamare la Matgaret Tatcher dell’industria ciclistica.

 

La linea di produzione

Abbiamo potuto vedere la linea di produzione delle selle e capire come materiali e componenti sono messi assieme e lavorati per dare i prodotti finali.

IMG_8095

Tutti i materiali che entrano nella fabbrica sono sottoposti a controllo qualità prima di entrare nell’effettivo processo di produzione.

IMG_8113

I carrelli delle selle hanno originalmente la forma di queste bobine di cavo, poi sono dati in pasto ad una rullatrice per diventare i carrelli veri.

IMG_8124

Una volta formati, i carrelli sono tagliati e piegati da questa macchina.

IMG_8127

Questa macchina fa i carrelli, il telaio della sella.

IMG_8130

Ancora preparazione di carrelli.

IMG_8133

I carrelli formati, curvati e piegati sono ora pronti per l’assemblaggio sulle selle.

IMG_8135

Ogni carrello è sottoposto al processo che abbiamo visto sotto l’occhio attento del personale.

IMG_8139

Questa è una rullatrice più nuova, completamente automatizzata.

IMG_8141

Questo robot piega e taglia i carrelli uno ad uno in maniera completamente automatica.

IMG_8145

Sul prodotto finale vengono eseguiti i controlli di qualità.

IMG_8152

Di nuovo carrelli tagliati e pronti all’assemblaggio.

WM8J7880

Questi sono stampi per le diverse selle che Velo produce.

WM8J7877

Altri materiali grezzi sono inseriti nelle macchine a mano.

WM8J7876

Lo stadio successivo della produzione dei carrelli è lo stampaggio laser del logo.

IMG_8253

Queste sono le imbottiture delle selle, prima e dopo la lavorazione.

IMG_8163

Qui si stampano le grafiche e si tagliano le coperture.

IMG_8158

Tante selle = tanti pezzi grezzi.

IMG_8174

Gli ultimi controlli sono fatti prima di cominciare la cucitura.

IMG_8172

I sarti hanno in media 20 anni di esperienza nel cucire.

IMG_8166

La linea di produzione nel reparto adibito alla cucitura.

IMG_8207

Selle diverse sono assemblate in maniere diverse, qui i pezzi sono avvitati assieme dopo la cucitura, mentre altre sono incollate, come vedremo più avanti.

IMG_8199

L’operaio era molto accurato nel mettere assieme le diverse parti.

IMG_8209

Alcuni elementi sono uniti con pinzatrici.

IMG_8213

Qui la pinzatrice viene usata per il naso della sella.

IMG_8195

Il tocco finale è applicato qui.

IMG_8187

Questo gruppo di selle è terminato ed identificato da un codice. La videocamera è collegata con una struttura in cui vengono assemblate le bici, che quindi sa cosa sta per arrivare.

IMG_8283

Le selle che non vengono cucite e le imbottiture di schiuma sono fatte qui.

IMG_8287

Una speciale schiuma di poliuretano è iniettata negli stampi.

IMG_8290

Questa macchina inietta la schiuma negli stampi.

IMG_8314

Qui è dove le selle vengono imballate.

WM8J7894

Torniamo alla produzione delle selle di alta gamma. Qui di nuovo vediamo la cucitura.

WM8J7886

Queste donne lavoravano duro e molto velocemente.

WM8J7916

Schiuma che viene iniettata negli stampi.

WM8J7915

Le basi stampate e le imbottiture passano attraverso questa macchina che aiuta a stendere la colla.

WM8J7896

L’ambiente di lavoro era pulito, ordinato ed organizzato.

Ricerca e sviluppo

Velo ha un proprio programma di ricerca e testing per assicurarsi che tutti i componenti funzionino come dovrebbero. Grazie a diversi processi automatizzati, le selle possono essere sottoposte a processi ciclici per essere sicuri che rispettino gli standard del controllo qualità. Noi abbiamo visto test di sfregamento, termici e di seduta.

WM8J7881

Questi loghi stano venendo testati all’usura da sfregamento per accertarsi che non si cancellino facilmente.

WM8J7911

Una macchina per i test di seduta.

IMG_8240

Non abbiamo capito bene a cosa servisse questa macchina, ma si trattava di test di rigidità torsionale.

IMG_8242

Macchine per testare la resistenza al freddo e allo scoloramento.

IMG_8237

Qui vengono testati i carrelli per assicurarsi che rispettino le specifiche.

IMG_8231

Questa tabella elenca le differenti forze applicate alle selle durante i test.

IMG_8226

Questa sella con carrello in carbonio ha subito oltre 100000 cicli.

IMG_8218

Il laboratorio dei sogni di ogni tester.

IMG_8245

Questa sella ha appena finito il test di impatto a bassa temperatura.

IMG_8216

Dal momento che Velo fabbrica molti prodotti la segretezza p importante.  Altri produttori possono usare questa camera per verificare che le selle siano state costruite correttamente. Non sono ammessi nella fabbrica perchè potrebbero violare segreti commerciali.

IMG_8183

Queste selle sono state completate giusto in tempo e sono pronte per la spedizione.

I Prodotti

Velo ci ha mostrato una serie di prodotti che hanno sviluppato per diversi mercati, alla fine della visita. Abbiamo visto alcune selle interessanti che finiranno presto di primo montaggio su alcune bici.

IMG_8086

Qui una fascia rifrangente è stata applicata alla sella. Riflette solo di notte e altrimenti resta verde.

IMG_8088

Questa selle per bambini è stata sviluppata perchè il bambino non scivoli giù dalla sella dalla parte anteriore.

IMG_8089

Prologo lavora in stretta collaborazione con Velo. In una stanza apposta ci hanno mostrato i loro prodotti attuali e quelli da cui hanno cominciato.

IMG_8320

Prologo ha sviluppato un sistema di adattamento della sella che aiuti i rider a scegliere la giusta forma, che si adatti al meglio all’ossatura.

Qualche numero

In questa visita abbiamo potuto anche parlare con gli operai e chiedere loro delle condizioni di lavoro e della paga. A quanto pare, gli impiegati fanno in media cinque giornate lavorative e mezza a settimana, a seconda delle mansioni che svolgono e sono pagati tra i 1200 e i 2000 dollari americani lordi al mese.

I lavoratori trascorrono nell’azienda in media tra i 5 ai 10 anni. C’è grande offerta di posti di lavoro. Tutti gli impiegati hanno pausa pranzo ed il pranzo è incluso come benefit, alcuni hanno la possibilità di vivere in loco. Gli operai vengono da Taiwan o altri paesi asiatici. Velo produce l’80% circa delle delle di alta gamma sul mercato, e anche se non ci sono stati dati numeri dettagliati, ogni anno  vengono prodotti circa 1.5 milioni di selle.

Ringraziamo lo staff di Velo per averci accompagnati nella visita.

Le selle Velo sono distribuite in Italia da RMS, mentre potete trovare qui le Prologo che vedete in foto.