MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Mondiali DH 2016 Val di Sole: dominio britannico e un oro Azzurro

Mondiali DH 2016 Val di Sole: dominio britannico e un oro Azzurro

Mondiali DH 2016 Val di Sole: dominio britannico e un oro Azzurro

11/09/2016
Whatsapp
11/09/2016

[ad3]

Un Campionato del Mondo entusiasmante quello che si è appena concluso in Val di Sole. L’edizione 2016 dell’evento più importante della stagione mondiale di Downhill ha radunato nella località trentina diverse decine di migliaia di spettatori che hanno affollato tanto l’area del traguardo quanto l’intero tracciato, che in ogni tratto ha dato vero spettacolo.

Il fondo incredibilmente polveroso e secco, dovuto alla lunga siccità estiva ha trasformato la pista Black Snake tracciata da Pippo Marani in un vero concentrato assoluto di difficoltà tecniche. Le enormi pietre, le radici, le pendenze proibitive, tutto ricoperto da un profondo strato di polvere inconsistente che riduceva al minimo il grip e la confidenza. Senza alcun dubbio il tracciato più impegnativo della storia della DH.

COP_1239

E quando si tratta di tracciati impegnativi resi quasi impraticabili dalle condizioni di scarsa aderenza del tracciato, che sia fango o polvere, sappiamo chi è che la fa da padrone. Dopo 3 gare di UCI DH World Cup vinte consecutivamente e con un tracciato di questo tipo, Danny Hart risultava essere uno dei favoriti.

DSC_7094

Infatti dopo aver segnato il miglior tempo ieri nella seeding run, oggi si è imposto con una vittoria conquistata con una run a dir poco spettacolare. Potente, fluido e sempre in attacco sin dai primi metri, Danny per la seconda volta in carriera è entrato nella storia conquistando in modo assolutamente meritato la maglia iridata.

DSC_6734

Seconda posizione a dir poco incredibile e davvero emozionante per un giovanissimo pilota al suo primo anno nella categoria Elite, già Campione del Mondo Junior la scorsa stagione, che ha presieduto la hot seat per gran parte della gara. Si tratta di Laurie Greenland: stessa nazionalità, stesso team e stessa bici del neo Campione del Mondo Danny Hart. Due inglesi in sella a Mondraker che hanno infiammato il pubblico, ciascuno di loro aggredendo la Black Snake alla conquista della gloria.

DSC_6621

Terza posizione per un ottimo Florent Payet che guadagna un bronzo iridato su un tracciato davvero proibitivo. Il francese ha guidato in modo pulito e solido, conquistando il suo miglior risultato in carriera in uno degli eventi più importanti, certamente memorabile.

DSC_6976

Quarta posizione per Troy Brosnan che ha guidato in modo discontinuo, senza grossi errori ma senza nemmeno aggredire il tracciato come sua consuetudine.

COP_1019

Quinto posto per Bernard Kerr, convocato in extremis a far parte della Nazionale Britannica e infine 3° portacolori della Union Flag sul podio iridato della Val di Sole.

DSC_6939

Loic Bruni, Campione del Mondo uscente, deve rinunciare al sogno di riconfermare il titolo a causa di una foratura nella parte alta, che comunque non gli ha impedito di scendere per dare spettacolo ai suoi numerosissimi tifosi a bordo pista.

DSC_7131

Aaron Gwin sembra ormai essere vittima della maledizione dei Worlds. Uno dei piloti più vincenti della storia della DH che, per un motivo o per l’altro, non è ancora riuscito a vestire la maglia iridata. Quest’anno ci si è messa ancora una volta l’esplosione del copertone posteriore, complice anche un atterraggio un po’ troppo aggressivo su una pietra, che lo ha fermato nella prima parte di bosco, proprio su un tracciato dove era considerato tra i favoriti assoluti.

COP_1405

Buona l’esperienza della Nazionale Italiana che vede diversi atleti in top 40. Francesco Colombo scende bene e si piazza in 31° posizione e lo stesso vale per Johannes Von Klebelsberg che si posizione poco dietro, al 36° posto. Anche Carlo Caire guida bene e scende con un buon tempo che gli vale il 40° posto.

DSC_6595

Gianluca Vernassa chiude 53° con una piccola caduta, mentre Loris Revelli cade in modo più significativo nella parte alta e si ritira dal percorso, fortunatamente senza conseguenze fisiche. Mario Milani resta un po’ indietro e chiude in 89ª posizione.

Schermata 2016-09-11 alle 17.04.04

Come da copione, Rachel Atherton conclude la vera stagione perfetta, aggiungendo il titolo iridato alla vittoria del circuito UCI DH World Cup, dove ha vinto tutte le tappe. La britannica veste la maglia iridata per la terza volta in assoluto e per la seconda volta qui in Val di Sole, dove nel 2008 ha vinto il suo primo titolo mondiale.

DSC_7139

Rachel parte guidando in modo conservativo rispetto al suo potenziale, per contenere il rischio di commettere errori, per poi proseguire in un crescendo di ritmo che le consente di guadagnare un vantaggio di oltre 3 secondi.

DSC_6820

Myriam Nicole scende in modo spettacolare e segna da subito il tempo di riferimento, battuto in seguito solo da Rachel. Medaglia d’argento per la francese che dal suo rientro alle gare dopo l’infortunio sembra aver trovato un ritmo addirittura superiore a quanto non avesse prima dell’infortunio stesso. Su un tracciato così tecnico ha saputo impensierire l’imbattibile Atherton.

DSC_6835

Tracey Hannah sembrava essere l’unica rider in grado di sfidare la Atherton e invece, nonostante una discesa potente e precisa, apparentemente senza errori rilevanti, deve accontentarsi della medaglia di bronzo, a oltre 9 secondi dal miglior tempo.

COP_1313

Marine Cabirou ottiene la quarta posizione al suo primo anno nella categoria Elite. Quinta posizione per Tahnée Seagrave, piuttosto distante dai tempi a cui ci aveva abituato durante la stagione. Manon Carpenter invece non conclude la manche per una brutta caduta nella primissima parte del tracciato.

COP_0892

Alia Marcellini conquista l’hot seat che mantiene a lungo, per cedere il posto solo alle top rider. Sesta posizione per lei che mette a segno la sua migliore performance stagionale proprio nella gara più importante, in una settimana impegnativa che l’ha vista ottenere il 6° posto anche nella finale del Campionato del Mondo di 4X solamente due giorni fa.

italia_dh_vds_saturday_33

Subito dietro Alia, al settimo posto, si posiziona la Campionessa Italiana Veronika Widmann, staccata dalla connazionale di meno di 7 decimi di secondo.

italia_dh_vds_saturday_21

Eleonora Farina subisce purtroppo una spettacolare caduta nella quale viene sbalzata in aria contro un albero ed esce fuori dal tracciato. Eleonora riesce a rialzarsi e riprendere la gara ma deve purtroppo arrendersi a un tempo più alto di quello che meriterebbe. I suoi primi due intertempi antecedenti alla caduta erano ottimi, con un 4° e un 5° posto. Davvero un peccato!

italia_dh_vds_saturday_27

Grazie ai punti delle 3 atlete Azzurre, l’Italia è prima nella classifica a squadre della categoria Elite Women. Congratulazioni ragazze!

Schermata 2016-09-11 alle 13.59.06

Oro e argento per il canada nella categoria Junior. Il favorito Finn Iles non delude le aspettative e, nonostante alcune difficoltà nei giorni scorsi, in finale ha dato il meglio di sé conquistando il titolo iridato, al suo primo anno nella categoria Junior.

COP_1219

Il connazionale Magnus Manson chiude in seconda posizione a circa 3 secondi e 8 decimi dalla prima posizione. Il francese Gaetan Vige segna il terzo tempo di categoria che gli vale la medaglia di bronzo. Andrea Bianciotto, vincitore della manche di qualificazione di ieri, vede sfumare il sogno iridato a causa di una scivolata e chiude in 7ª posizione.

COP_1228

Federico Monzoni chiude in 25ª posizione, rallentato da una foratura al posteriore. Vittime di una caduta sia Lorenzo Sorrentino, che conclude al 69° posto, che Mirko Manazzale, che invece decide di non proseguire la sua run. Nessuna conseguenza fisica per fortuna per il giovane Azzurro.

Schermata 2016-09-11 alle 12.27.04

Alessia Missiaggia è la nuova Campionessa del Mondo Junior. Al suo primo Mondiale, da atleta al primo anno della categoria Junior, conquista la maglia iridata con un vantaggio di quasi 12 secondi sull’inseguitrice, la statunitense Samantha Kingshill, mentre sono quasi 26 i secondi di distacco sulla francese Flora Lesoin, medaglia di bronzo. Brava Alessia!

italia_dh_vds_saturday_20

Purtroppo resta fuori dal podio una delle favorite, Beatrice Migliorini, che viene rallentata da due cadute e conclude in quarta posizione. Anche Beatrice è al primo anno di categoria e ieri in qualifica aveva ottenuto un eloquente secondo posto.

italia_dh_vds_saturday_19

Quinta posizione per la neozelandese Shania Rawson, la Junior più veloce nelle qualifiche di ieri.

Schermata 2016-09-11 alle 11.59.17

Classifiche complete DH World Championships 2016 – Val di Sole – Men
Classifiche complete DH World Championships 2016 – Val di Sole – Women
Classifiche complete DH World Championships 2016 – Val di Sole – Junior Men
Classifiche complete DH World Championships 2016 – Val di Sole – Junior Women

COP_0961COP_0478COP_0954DSC_6663COP_1110DSC_6681COP_0597COP_0594DSC_6803 DSC_6990DSC_6712COP_1074DSC_6923 DSC_6741 DSC_6702DSC_7045DSC_6650COP_1092DSC_6159DSC_6437DSC_7152DSC_7116DSC_6768COP_1282COP_1387 DSC_7223COP_1393DSC_7204

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Marco Toniolo

Ma Ratboy? L’ho sempre considerato un tipo bislacco, ma il motivo per cui si ritirerebbe dalla DH ha dell’incredibile (a quanto detto da Caluori in telecronaca): è preoccupato per la sua “impronta verde”, cioè l’inquinamento dovuto ai suoi spostamenti per le gare. Detto da uno che praticamente non pedala mai in salita, fa effetto.

A parte questo, gara grandiosa, soprattutto dei primi due.

Sdrumo
Sdrumo

pazzesco danny, ha vinto 5 volte in carriera e 2 volte è stato ai mondiali.. 😀

giorgiocat
giorgiocat

di più: su 5 gare che ha vinto 4 le ha vinte negli ultimi tre mesi. No veramente incredibile un esplosione del del genere. Comunque la pista era veramente stradifficile: oltre a essere tecnica, il fondo faceva veramente schifo: sembrava di essere in spiaggia

Mitzkal
Mitzkal

Io non avrei mai scommesso 5€ cents su di lui dopo la prima vittoria.

Riki174
Riki174

Se uno si ritira con quella motivazione…dopo aver ben mangiato per anni nella mangiatoia degli sponsor che lo ungevano di soldi…e’ un emerito hyps-fricchettone-scoglionato che per fortuna ci si leva dalle palle.
Meglio gli altri…tutti!
E’ un mio punto di vista forse rude, altri penseranno a una nuova maturita’.
Mi aspetto vada a fare l’allevatore di pecore indossando sandali fatti da lui e sia coerente con la sua uscita di oggi, che non salga mai piu su un auto e che impari a sopravvivere all’inverno senza bruciare nulla…alla Bear Grills!

Mitzkal
Mitzkal

Minghie, mi hai tolto le parole dalla tastiera.

Velocity
Velocity

Non è mai troppo tardi per maturare e cambiare punto di vista sulle cose….E’ un processo naturale che più o meno investe quasi tutti quelli che hanno un minimo di spirito critico sul mondo che li circonda pensando magari anche a lasciare un mondo migliore ai suoi/vostri figli (io non ne ho).Se poi qualcuno crede che il petrolio, i supermercati sempre strapieni(di cibo che perlopiu’ si butta) le auto/aerei/navi per tutti ed un sistema consumistico a crescita esponenziale e continua, in un mondo con risorse limitate possa funzionare a lungo, beato lui..Per me Ratboy è un grande in bici e se questa scelta si rivelasse vera diverebbe anche un grande uomo ed un esempio da seguire….

Sdm86
Sdm86

Ce l hai con lui sul personale o un fricchettone ti ha picchiato da bambino? 🙂

Riki174
Riki174

Ahah…no guarda..da bambino non le ho prese da da un fricchettone, anzi…tanta stima per chi persegue seriamente alti ideali.
Sentire cagate simili da uno che da quando ha 16 anni (10anni fa) vive di SPONSOR che producono in regioni a basso costo mi fa cmq pensare a uno che non ha la percezione della realtá!
NON E’ UNO CHE SA come vive il 99.9% del mondo!
Se Balotelli sparasse le stessa minchiata da bamboccio arricchito saremmo un coro unisono al “mavvaff…”!
Dunque il mio commento.
🙂

Carissimo
Carissimo

Allora avevo capito bene. Inizialmente ho dato la colpa al mio inglese ma sembrerebbe vero ?? grande Ratboy ?

ancillotti
ancillotti

Visto che sono state citate diverse cadute (del resto era facile sbagliare con un percorso che era piu’ una lotta agli ostacoli che un vero percorso)faccio presente ai suoi supporter che anche Johannes ha avuto un problema di tal genere , è purtroppo andato diritto al primo muro , come si puo’ rilevare dal primo intertempo molto alto,Dispiaciuto per Bianciotto abbiamo perso una occasione.. d’oro! senz’altro oltre alla difficoltà del percorso ha giocato molto anche il nervosismo, quando ci decideremo ad assumere un “mental trainer!” un coach anche noi?

belvis
belvis

Anche io sono rimasto un po’ interdetto alle parole di Caluori su Ratboy… Decisione alquanto stravagante.

Pitaro
Pitaro

Oppure Ratboy ha fatto un trollata colossale…

ecox
ecox

@marco cosa ti sorprendi??? Ratboy è sempre stato un personaggio particolare, non è mica tutto in bolla, ha vissuto sempre la MTB in maniera molto libera, non è certo uno adatto a reggere per lungo tempo i ritmi degli atleti PRO di oggi.

Leopoldo92
Leopoldo92

Danny Hart è in una condizione fisica e mentale strepitosa! Ha aggredito la pista fin dall’uscita del cancelletto correndo anche qualche rischio ma la sua guida ha pagato. Gwin mi sta simpatico e gli auguro prima o poi di vincere questi maledetti campionati del mondo ma oggi non penso che sarebbe riuscito ad arrivare davanti ad Hart. Oggi, secondo me, ha vinto il più forte.

Laurie Greenland senza senso! Da primo anno Elite una discesa simile nella pista più impegnativa dell’intero panorama DH è qualcosa di folle. Il futuro è suo.

belvis
belvis

Hart mostruoso, certo che Bruni ha una sfiga…

Pitaro
Pitaro

Complimenti agli azzurri, gran prova di squadra, speriamo che la crescita continui!

Comunque un mondiale vinto su una pista così dovrebbe valere doppio!

markxxx79
markxxx79

HART , per la serie ” quando il terreno di fa’ duro …
…io comincio a giocare ! ”

Dopo la portentosa discesa sul fango nel 2011 , un altra perla di guida da far vedere ai posteri…

giorgiocat
giorgiocat

comunque sono tre mesi che praticamente vince tutto…

markxxx79
markxxx79

…saranno contenti in mondraker : primo secondo e terzo…

Lorenzo Lugano
Lorenzo Lugano

Ma come kaiser ha fatto Hart a chiudere quel tornante a sx prendendo,l’unico, quella linea cosi’ interna…pazzesco.CHAPEAU.Che ruote e gomme montava oggi Bruni?grazie

stefanocucco83
stefanocucco83

io l’anno scorso ero esattamente in quel punto..purtroppo dalla televisione non rende per nulla..è di una difficoltà pazzesca.. ho visto ora come è passato Hart… alieno

markxxx79
markxxx79

L’ho notata subito , a 2′ e 48″ della sua discesa , interno sulla roccia e chiude subito il tornante ! Fantastico…

Badorx
Badorx

Greenland pazzesco! A quello che era primo quando è sceso lui gli ha dato 8 secondi!!
Ed è rimasto sul trono quasi fino alla fine.
Hart ormai è nel mito, una discesa fuori di testa.
Mi dispiace per Gwin, troppa sfiga.

fredricamx
fredricamx

Marco spiegami come mai in Italia si disputa un campionato del mondo, a cui la nostra nazionale partecipa numerosa, e su nessun giornale o sito di sport se ne parla. Ma come caxxxxxxx…..è possibile? Il ciclismo non è solo il giro d’italia o il tour de france. Eppure intorno ai team di dh girano bei soldini.???

dcorradini
dcorradini

appunto perchè siamo in Italia…

frabil
frabil

congratulazioni ad Alessia Missiaggia finalmente un oro ad un mondiale dh!!

dannyp
dannyp

Grande gara e grandissimo show!!! tracciato veramente impegnativo e quel fondo, quella sabbia era veramente un inferno!!!
Ieri per la prima volta dal vivo ho visto i nostri ragazzi e ragazze scendere…che dire…rimasto veramente impressionato e stupito dalle grandi capacità e stili di guida nonché dal controllo in punti veramente insidiosi!!! Secondo me nulla da invidiare a piloti di più alto livello!!! BRAVI BRAVI E ANCORA BRAVI TUTTI/E QUANTI/E CONTINUATE COSI!!!!
un unica cosa che mi ha lasciato perplesso alla quale qualcuno di più competente potrà rispondere…come mai soprattutto su un tracciato simile i pro utilizzano ancora camere d’aria?parlo della foto di Gwin. Pensavo che ad oggi non si usassero più camere d’aria soprattutto in tracciati simili…ma piuttosto che usassero sistemi tipo Procore o Deaneasy…

Marco Toniolo

usano le camere d’aria principalmente per non stallonare. Di sicuro un sistema a doppia camera tipo Procore sarebbe meglio, però ieri Gwin, se ho capito bene, ha rotto il cerchio.

Carissimo
Carissimo

Su Instagram luo spiega che ha iniziato ad avere problemi a 30 secondi dalla partenza e che ha provato a rimediare ma nulla. Evidentemente ha provato a partire così e ha esploso tutto! Che incubo.. Ricordo le mie gare di enduro.. A 1 minuto dalla partenza gomma sgonfia ????

Marco Toniolo

Ha avuto problemi 30 secondi dopo la partenza 😉

I had an issue about 30 seconds into my run, tried to push on but the tire was going flat and eventually exploded everything about half way down the track.

elbra66
elbra66

Io ero esattamente dove è esploso.. Ha fatto una linea molto più esterna rispetto agli altri ed è atterrato con la ruota posteriore su una pietra venuta giù dalla discesa di Bruni.

dannyp
dannyp

Grazie per il chiarimento 😉

ecox
ecox

Hart lascia veramente senza fiato, quando le piste si fanno dure lui sembra volare.

con questo BIS a mio avviso entra di diritto nell’Olimpo della MTB.

Gwin sfigato, ma sarebbe arrivato dietro comunque.

Leopoldo92
Leopoldo92

Si, assolutamente. Anche secondo me entra di diritto nell’Olimpo della MTB.

La cosa che mi impressiona non è tanto il secondo titolo mondiale ma quali gare ha vinto per vincere i due campionati. Nel 2011 a Champery con una discesa memorabile sotto il diluvio e ora in Val di Sole sulla polvere. Fenomeno.

Deroma
Deroma

ieri ero lì! che dire…. dal vivo sono degli alieni!!!!
un’atmosfera bellissima e un tracciato da incubo

felipe81n93

Ieri ero in Val Di Sole sul tracciato con la famiglia a seguire la gara:
ma possiamo dire che è uno sport bellissimo ?
A parte la spettacolarità della performance, della natura e del tracciato, a parte l’ottima organizzazione, ma vogliamo parlare del tifo sempre sorridente, chiassoso, goliardico, mai aggressivo (tifosi di altri sport avrebbero da imparare)?
O dei campioni di più alto livello per lo più sempre disponibili al contatto con i fan?
Ho notato anch’io la totale assenza dell’evento da qualsiasi media sportivo e non italiano (Gazzetta in primis). Ed è un vero peccato.
“Because soccer only requires one ball”

Deroma
Deroma

condivido in pieno, l’atmosfera era stupenda, addirittura c’erano 4 giovani ragazzi (credo tedeschi o inglesi) che verso la fine hanno iniziato a stappare una birra dietro l’altra a fare casino e a fare gli idioti (sempre tra di loro), ma ad un certo punto è caduta una fascetta di plastica (quelle che tengono insieme le lattine) beh il compagno (bello ciucco pure lui) si è fatto mezzo Wall per andare a recuperarla.
comunque ottima organizzazione
non vedo l’ora del prossimo anno (anche se mi sa che non faranno i mondiali ma la tappa finale del campionato, possibile? ho capito bene?)

zmax74
zmax74
filetto
filetto

Danny Hart ha vinto e se lo merito, è anche quello più in forma di tutti, ma si è giocato almeno 3/4 jolly sulla discesa di ieri che ha dell’incredibile…. non capita spesso di avere 3/4 jolly in una sola discesa….. solo quando è il tuo momento perfetto 🙂 dove gira tutto perfetto 😉

pcortesi
pcortesi

Come diceva uno delle mie parti: “per Vens al gà ol, forsa, cò e cul…..”
(trad.: “Per vincere ci vogliono foza, testa e (_)_) fortuna )

sebastiano.trentini@gmail.com

Quarta volta che assisto dal vivo un evento mondiale qui Val di Sole..mai una delusione!!
Bravissimi tutti gli italiani soprattutto la Missiaggia e peccato per alcune occasioni perse (come la discesa strepitosa di Eleonora! Me ne sono accorto ad occhio che aveva un passo da top 5!)

Terreno da incubo anche solo per noi che scendevamo a piedi! Non immagino nemmeno come fosse dal punto di vista dei riders! A proposito di cadute, cosa che forse non si è visto in tv la Seagrave mi è caduta sotto il naso nella parte alta…un bel cappottone dalle parti del The Wall che spiega i suoi tempi così alti.

karakoram82
karakoram82

anche io ieri ero a bordo pista, grandissimo spettacolo….!! il mix tra le condizioni di terreno davvero estremo e le modifiche apportate al percorso rispetto a quello della world cup 2015 (praticamente dal “the wall” fino alla fine è tutta una “tirata allucinante”) lo hanno reso il tracciato più difficile e tecnico di sempre, tanto è vero che le cadute sono state tante molte (ed alcune davvero molto pesanti, per fortuna senza gravi conseguenze) Sicuramente bello per noi spettatori, ma per i protagonisti deve essere stato un incubo arrivare incolumi fino ad “el tombon”, non c’era mai un attimo in cui riprendere fiato/energia!!

stons65
stons65

Mah, ok sono pro, ok è mondiale…tutto quello che volete, ma il tracciato era veramente ostico! Sarebbe bello sapere il numero di infortuni e gravità dei medesimi…

stons65
stons65

bello per modo di dire…

MarcoZambo73
MarcoZambo73

Scusate, si puo’ vedere il replay delle gare elite?
Sul sito Redbull non mi pare di vederle….
Grazie

karakoram82
karakoram82
Leopoldo92
Leopoldo92

Il link per la replica dovrebbe essere questo:

http://www.redbull.tv/live/AP-1KRDTX1YN2111/uci-mtb-world-championship

Ma sono dal telefono quindi potrei aver sbagliato qualcosa. Se così fosse vai su Red Bull TV, entri nella sezione Replay e li trovi la replica della gara.

stefanocucco83
stefanocucco83

P.S. Vi siete accorti che hanno tolto l’adesivo di Walter Belli dal cancelletto??

alcos
alcos

Qualcuno sa chi era l’apripista A?
Masssimo rispetto fratello!

elbra66
elbra66

Steve Peat

luca.pejrani
luca.pejrani

Con questo titolone mi avete spoilerato il mondiale! Lo devo ancora vedere…

Marco Toniolo

beh dai, se proprio vuoi tenerti la sorpresa, 24 ore dopo, non devi neanche aprire internette

karakoram82
karakoram82

scusa marco, chiedo info a voi della redazione che magari sapete qualcosa in più…
Ho letteralmente assistito in prima persona alle disavventure di Ferran Jorba Prats e Eliot Jackson (con un discreto magone allo stomaco)
Si hanno notizie sul loro attuale stato di salute?!?
Nel trambusto generale della gara live ho intuito che le conseguenze fossero importanti ma (fortunatamente) non gravissime e sarei interessato a capire come stanno adesso… grazie! 😉

luca.pejrani
luca.pejrani

Non era per polemizzare, ma ho aperto il magazine proprio nel momento in cui era la notizia di testata e leggendo “dominio britannico” non serviva una grande fantasia per capire come era andata. Vabbè, tanto non sono tifoso, lo guardo per il piacere di vederlo.

andre-3-89
andre-3-89

Tracciato pauroso, complimenti veramente a tutti atleti e atlete, per aver corso su di una simile pista, Hart ieri come dicono in Inglese, letteralmente ON FIRE, condizione stratosferica, guida aggressiva , anche se Bruni e Gwing non avessero avuto problemi non sarebbero cmq riusciti a fare meglio di Danny, ieri era il migliore, Mondiale strameritato.

Confr
Confr

Bellissima la run di Danny……bellissimo tutto il mondiale……

Peccato la solita RAI che ha avuto una copertura televisiva scandalosa come sempre…….
Ieri avevano fretta di dare la linea al beach soccer cazzarola……neanche far rivedere gli highlights della discesa del campione del mondo….per dare la linea al beach soccer!!!!!!!!

LucaFerrario98
LucaFerrario98

cosa e’ successo alla bici di Remi Thirion ?

SABBATH
SABBATH

stessa domanda di 00devilman00- Al traguardo la bici di Thiirion sembra molto chopperizata. Sbagliamo?

Osirico
Osirico

Vincono sempre i più forti e Hart ha dimostrato di esserlo…..ma commetto un grosso errore se penso che il mezzo un pochino abbia aiutato i tre sul podio? Non penso si sia mai visto negli ultimi anni tre bici dello stesso marchio ai primi tre posti, guidate da atleti fortissimi ma non papabili per il podio (Hart a parte). Se non sbaglio la Mondraker è la bici da DH più leggera e in un percorso così terribile la sua leggerezza potrebbe averla resa più “giocosa” quindi facile da guidare?!

matmas
matmas

Ho guardato le classifiche e ho visto la velocità media di Hart.

37 km/h di media !!!!!

Non avevo idea delle velocità che tengono in DH, ma in ogni caso non avrei mai immaginato una velocità simile su un tracciato come quello. Capisco i commenti sbalorditi di chi era lì a vederli dal vivo !