MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Riparazione d’emergenza di un copertone tagliato

Riparazione d’emergenza di un copertone tagliato

Riparazione d’emergenza di un copertone tagliato

05/06/2018
Whatsapp
05/06/2018

Tagliare un copertone, che sia tubeless o camera d’aria, non è un evento così raro, specialmente quando si gira su terreni rocciosi e su sentieri veloci: un mix letale.

Se il taglio è piccolo non c’è problema: basta metterci dentro una camera d’aria nuova e si ritorna a casa senza problema. Se però il taglio è grande e la camera “spancia” rigonfiandosi al di fuori del copertone, allora bisogna correre ai ripari.

Perchè si taglia il copertone?

Le cause per cui si taglia un copertone sono essenzialmente due.

La prima causa sono le pizzicature. Quando il cerchio impatta sul terreno (ad esempio su di una roccia), il copertone si pizzica e può tagliarsi. Il sottile tallone del cerchio, unito all’elevata forza dell’impatto, può infatti facilmente lacerare la carcassa del copertone, tagliando le tele ed aprendo un bello squarcio.
Se la causa del taglio è una pizzicatura, ce ne possiamo rendere conto perchè troveremo il taglio sulla parte superiore del copertone (il battistrada) ed il taglio sarà dritto, ovvero seguirà la direzione della circonferenza della gomma.

La causa di questo problema è la pressione troppo bassa, unita magari ad una spalla non troppo sostenuta o ad un errore di guida. La soluzione per prevenire questo problema è tenere una pressione più alta o adottare copertoni con una spalla più sostenuta, oppure sistemi antiforatura tipo mousse e simili.

La seconda causa di un taglio è invece lo sfregamento su rocce appuntite, o altri ostacoli come picchetti di ferro o chiodi. La spalla del copertone è la parte più delicata poichè non è protetta dallo spessore della gomma dei tasselli, gomma che salvaguarda la carcassa della gomma dalla lacerazione. Quando una pietra acuminata va ad arpionare il lato della gomma, è facile che questo possa tagliarsi. Alcune rocce possono essere taglienti come un rasoio e tagliano un copertone, specialmente se leggero, in un batter d’occhio.

La soluzione? Qui non si tratta di pressione, anzi più la pressione è alta, più è facile che si tagli la spalla del copertone perchè la gomma è più dura e tesa. L’unica soluzione per prevenire questo inconveniente è utilizzare copertoni più spessi o con il fianco rinforzato.

La patch

Quando il copertone è tagliato non basta montare una camera d’aria per ripartire: se infatti la camera fuoriesce dal taglio, alla prima pietra si lacererà. E’ quindi fondamentale inserire un rinforzo che impedisca alla camera di fuoriuscire: la patch.

Questa patch può essere facilmente ottenuta ritagliando un foglio di plastica. Perfetti per questo scopo sono le confezioni dei copertoni Maxxis, che sono di una plastica flessibile del giusto spessore.

Con un cutter o un paio di forbici, possiamo facilmente ritagliare un rettangolo grande come una carta di credito.

Ricordiamoci solo di smussare gli spigoli con un paio di forbici, in modo che non siano taglienti e non ci facciano male alle mani durante il montaggio.

La patch ottenuta va messa nello zaino, pronta ad essere usata in caso di bisogno.

In commercio esistono anche delle patch specifiche, le Park Tool TB2 dotate anche di colla. Funzionano bene da nuove, attenzione però che se lasciate nello zaino per lungo periodo di tempo tendono a deteriorarsi, sopratutto quando si bagnano. Ogni tanto vanno quindi sostituite. Nel caso mettetele dentro una bustina di plastica per evitare il contatto con l’acqua.

In alternativa anche gli skipass in plastica o le vecchie ricariche telefoniche vanno bene, peccato che non sia più facile trovarli (gli skipass sono oramai in carta o con il chip dentro e le tessere delle ricariche telefoniche sono sparite).

Come riparare un copertone tagliato sul sentiero

Ad ogni modo, che sia colpa di una pizzicatura o di una pietra tagliente, se squarciamo un copertone dobbiamo essere in grado di ripararlo per tornare a casa.

La procedura che vedremo è valida per tornare a casa. Non si tratta infatti di una riparazione permanente, ma solo di un’espediente per riportarci a casa. Un copertone squarciato o lacerato va sostituito poichè se la carcassa è danneggiata e non è più sicuro, inoltre il danno provoca una deformazione che fa girare la gomma “storta”.

Prima di tutto dobbiamo smontare la ruota dalla bici, rimuovere l’eventuale camera d’aria tagliata o la vecchia valvola Tubeless. Eliminiamo eventuale lattice residuo. Identifichiamo il taglio.

Iniziamo a preparare la camera d’aria, gonfiandola leggermente in modo che prenda una forma circolare. La camera va gonfiata leggermente più del solito, in modo che tenga poi in posizione la patch.

Inseriamo quindi la patch in prossimità del taglio, in modo che lo ricopra completamente.

Inseriamo quindi la camera d’aria, precedentemente gonfiata, sulla patch: la camera terrà in posizione la patch.

Ritalloniamo il copertone partendo dalla patch, in questo modo saremo sicuri che non si sposti.

Rigonfiamo il copertone, verificando che la patch faccia il suo lavoro, evitando eccessivi rigonfiamenti della carcassa.

Sperando che non debba mai servire, la patch per riparare il copertone entra di default nella lista dei “must have” nello zaino. Per quello che pesa, per il suo ingombro è una di quelle cose che non devono mai mancare e che possono fare la differenza tra il tornare a casa in bici ed il tornare a casa con la bici. Poca spesa, tanta resa!

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
salukkio

Non ci avevo mai pensato. Io ho usato il bancomat [emoji23] [emoji23]

Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

Chuck26
Chuck26

Io porto con me sempre un pezzo di camera d’aria di cariola, bella spessa, della stessa misura suggerita nell’articolo.
Mandi!
Chuck26

Skywalker67

Come sempre, un ottimo articolo da parte di Daniel. :}}}:
Un unico appunto: … riparatura ? :nunsacci:

lumerennù
lumerennù

non avevo mai pensato alle confezioni Maxxis! Io porto sempre un pezzo di copertoncino di bici da corsa, che è resistente e a forma di copertone.

tostarello

e una volta a casa per la riparazione c'è il sugru

alcos
alcos

funziona? una volta applicato si indurisce o lavora con una colla bicomponente?

tostarello

e una volta a casa per la riparazione c'è il sugru

Pietro.68
Pietro.68

lo usi? che roba è???

tunerz
Skywalker67

Un unico appunto: … riparatura ? :nunsacci:

Per aggiustare una rompizione..:paur:

gargasecca

Buona soluzione…Ma cmq rischiosa se ci aspettano ancora diversi km prima di arrivare alla macchina…Ma necessità virtù

Sent from my SM-A530F using MTB-Forum mobile app

tostarello
alcos

funziona? una volta applicato si indurisce o lavora con una colla bicomponente?

è modellabile per 30 minuti e indurisce dopo una notte, ma resta elastico; il video è esplicativo:

giouncino
giouncino

io uso la spalla di un vecchio copertone usurato, funziona!

Tronicox
Tronicox

Sono comodissime e funzionano altrettanto bene le pareti delle bottigliette di plastica da mezzo litro.
Io ne porto sempre due o tre pezzi nello zaino, molte volte mi hanno salvato il giro.

cerrotorre
cerrotorre

per sola emergenza per poter tornare a casa o alla macchina si possono utilizzare anche le confezioni delle barrette prendendole a doppio strato.

tostarello
Pietro.68

lo usi? che roba è???

è una colla modellabile a base di silicone e polistirene, nel mio post c'è il link, poi ho messo anche il link ad un video esplicativo

p.s. la userò appena capita

ridefree
ridefree

Dovevo giusto riparare un copertone e stavo proprio pure andando di usare il sugru. Ci sono esperienze al riguardo?

Davide_sd

Niente ago e filo?

Pietro.68
Pietro.68
tostarello

è una colla modellabile a base di silicone e polistirene, nel mio post c'è il link, poi ho messo anche il link ad un video esplicativo

p.s. la userò appena capita

ma praticamente quando la apri è morbida e la puoi sagomare e poi si indurisce? o rimane sempre morbida tipo plastilina? Ha anche potere collante?

uomoragno.org
uomoragno.org

Ottimo articolo, sempre interessante! Nello zaino metto anche del nastro americano e anche quello, appiccicato esternamente (non lungo la ruota per intenderci) attraverso un raggio e l’altro, mi ha “salvato”!

kika
kika

anche io uso il nastro americano per fermare la patch sul copertone

kika
kika
uomoragno.org

Ottimo articolo, sempre interessante! Nello zaino metto anche del nastro americano e anche quello, appiccicato esternamente (non lungo la ruota per intenderci) attraverso un raggio e l'altro, mi ha "salvato"!

anche io uso il nastro americano per fermare la patch sul copertone

chico82
chico82

Grandiiii utilissimooo

DoubleT
DoubleT

patch di plastica ok sì ci sta nello zaino… ma il compressore dove lo metti? nello swat del tubo obliquo? o nel borsello sottosella…
…scherzo eh 🙂 😉 🙂

teoDH

bella idea anche questa, io una volta son riuscito a mandare a casa un bitumaro facendogli su il tubeless tagliato con il nastro americano… piú che altro perché stavo andando a girare e non avevo una gran voglia di scarrozzarlo…

logo
logo

Io porto da anni un pezzo di camera d’aria e un piccolo tubetto di attak nero quello da gomma…quando si lacera il copertone prima lo asciugo …lo ricompongo e lo incollo la parte rovinata , metto la toppa con attac nella parte interna della lacerazione….camera d’aria e via che si riparte…..una volta ha tenuto anche senza toppa e ma il buco era solo di un cm..

ellenwager
ellenwager

interessante la cosa nn ci avevo mai pensato

monster74
monster74

io mi porto dietro un pezzo di tetrapak
anche se ultimamente grazie ai vermicelli ho sempre risolto 🙂

andy_g
andy_g

Interessante, soprattutto perché è semplice da fare e sicuramente più pulito ed efficace che riempire il copertone d’erba.

menollix
menollix

Io uso il pezzo di copertone BDC.

6io
6io

Usai un ritaglio di una bottiglia dell’acqua di plastica (ha gia’ anche la curvatura) montato con la camera d’aria per una riparazione di fortuna del copertone per rientrare a casa. Da allora ho ne ho sempre un pezzo nello zaino (avvolto all’esterno della pompa cosi non occupa spazio).

lucanervi
lucanervi

venta’anni fa usai una banconota da cinquemila lire ripiegata su se stessa per tappare il copertone da xc tagliato. arrivai tranquillamente a casa…. poi visto che era nuovo l’ho cucito con ago e filo e messo una toppa interna x auto dal gommista e fatta vulcanizzare. l’ho portato a fine battistrada!
forse erano anche 22 o 23 anni fa……………..

RS
lucanervi

venta'anni fa usai una banconota da cinquemila lire ripiegata su se stessa per tappare il copertone da xc tagliato. arrivai tranquillamente a casa…. poi visto che era nuovo l'ho cucito con ago e filo e messo una toppa interna x auto dal gommista e fatta vulcanizzare. l'ho portato a fine battistrada!

Interessante: ho appena tagliato un copertone che avrà 150 km e mi girano le palle…Come hai fatto la cucitura? Che tipo di ago e filo? Vorrei farlo anch’io, poi magari sigillo tutto internamente col Sugru…La mia idea è di usarla comunque senza camera d’aria…

lucanervi
lucanervi

era un copertone superlight da xc con fianchi sottili, normale ago e filo sintentico abbastanza spesso ma soprattutto fatta vulcanizzare la toppa interna dal gommista… più che altro è quella che teneva tutto sigillato

ciciu
ciciu

Non avevo mai pensato che esistesse una soluzione di emergenza per tornare a casa , riparando il copertone gonfiandolo con il compressore !
Ma c’avete lo zaino di Eta Beta voi? 😂

RS

Copertone nuovo con 2 uscite all’attivo: taglio di 2 cm per colpa di una canalina di scolo…Ho chiuso il taglio con del filo in poliestere e messo del Sugru internamente: proverò a latticizzare e a testare se il tutto tiene…

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk