Scott con nuove Genius LT e Spark da 27.5″. Prime impressioni di riding della Genius LT

Scott con nuove Genius LT e Spark da 27.5″. Prime impressioni di riding della Genius LT

25/06/2013
Whatsapp
25/06/2013

Scott presenta in questi giorni la sua nuova gamma 2014. Eccovi due novità e, in anteprima, le prime impressioni di riding della Genius LT da 170mm di escursione.

Prima di iniziare, é interessante vedere le previsioni di vendita di Scott per la gamma 2014. In Europa il 52% di bici vendute sarà una 27.5, il resto 29 pollici. Da qui la decisione di proporre un modello da 29 e uno da 27.5 per le escursioni che vanno dai 100 ai 150mm di escursione. Come potete vedere, le 26 pollici, per Scott, sono finite. Per una carrellata di tutta la gamma Scott con i prezzi andate in fondo all’articolo.

Piattaforma comune

Scott ha semplificato la sua gamma, dal punto di vista della manutenzione e della componentistica. Tutti i cuscinetti del carro e del linkage sono identici per la Spark, Genius e Genius LT. L’ammortizzatore, Fox Nude, é lo stesso (a parte l’escursione), con il peso di 240 grammi. La maggior parte dell’ammo é identica al Float CTD, e può venire revisionata dai centri Fox. Diversa è leva del ritorno, studiata per essere raggiunta più facilmente. Il design dell’ammo é pensato per permettere di usare la borraccia. Il Fox Nude non é compatibile con i telai Genius 2013.  Per il setup c’è un codice sull’ammo e sulle forche da inserire nell’app Fox per iPhone.

Il Fox Nude ha due camere: nella posizione descend vengono usate entrambe, nelle posizioni Traction e Climb solo la più piccola, riducendo il sag ed aumentando la compressione.

 

L’attacco per il deragliatore anteriore é identico su tutta la gamma ed è compatibile sia con Sram S3 che con Shimano E-Type. Il passaggio cavi é interno e i cavi passano per un unico grosso buco, per semplificare eventuali manutenzioni.

Genius LT

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481055&s=1024&uid=1[/img]

La Genius LT é la nuova bici da enduro di Scott, dotata di 170mm di escursione posteriore e anteriore. Nella versione top di gamma la bici pesa 12.3 kg e il telaio é completamente in carbonio. Il cuore della bici é il sistema di ammortizzazione controllato dal comando remoto a manubrio Twin Lock. Questi permette di chiudere o aprire la compressione della forcella e dell’ammortizzatore contemporaneamente, in tre posizioni predefinite: descend (tutto aperto), traction (posizione intermedia) e climb (ammo e forcella sono bloccati). Nella posizione Traction il sag diminuisce, cambiando l’altezza del movimento centrale e la posizione del biker in sella, più eretta. La stessa cosa accade nella posizione Climb, pensata per salite o tratti asfaltati. Da notare che in questa posizione il Nude non viene bloccato completamente a causa della Boost Valve. Nella versione in alluminio della Genius LT, la 720, il Nude non ha la Boost Valve e quindi il bloccaggio é completo.

Grande novità è l’ammortizzatore Fox Nude, che prende il posto del tanto discusso Equalizer e che dovrebbe dare una maggiore affidabilità al sistema. Anche per la forcella Scott é passata a Fox, con una Float special edition da 170mm di escursione, non accorciabile nella corsa.

Per altri dettagli e, soprattutto, le impressioni di guida, vi mando al capitolo più sotto.

Dati salienti

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481057&s=1024&uid=1[/img]

Peso telaio con ammo della versione in carbonio: 2450gr (400 grammi in meno rispetto alla 26 con 185mm di escursione).
170mm di escursione anteriore e posteriore
3 taglie: S,M,L
Lunghezza fodero del carro: 439mm
Altezza movimento centrale: 346mm
Angolo sterzo: 66.3°.
Geometry chip: se si capovolge  rende l’angolo più chiuso di 0.5° e il movimento centrale sale di 6mm
Guida catena integrato, per singola o doppia.
Passaggio cavi interno integrato
Perno passante posteriore 142.12mm.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481050&s=1024&uid=1[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481058&s=1024&uid=1[/img]

Prezzi (non definitivi)

Genius LT 700 Tuned:  6.400 Euro (telaio interamente in carbonio). Peso telaio con ammo: 2450 grammi.
Genius LT 710: 4.600 Euro (telaio in carbonio, carro in alluminio). Peso telaio con ammo: 2770 grammi.
Genius LT 720: 3.300 Euro (telaio interamente in alluminio). Peso telaio con ammo: 2880 grammi.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481062&s=1024&uid=1[/img]

Spark 700

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481052&s=1024&uid=1[/img]

La Spark 700 si affianca alla Spark 900 (da 29 pollici). È una marathon bike che usa lo stesso sistema di ammortizzazione della Genius LT, con escursione di 120mm anteriore e posteriore.

Dati salienti

Peso telaio con ammortizzatore: 1.9 kg
Lunghezza foderi posteriori: 433mm.
Angolo sterzo: 68.3°
Altezza movimento centrale: 330mm
Il Geometry chip rende l’angolo più chiuso di 0.5° e il movimento centrale sale di 6mm.
È possibile usare una borraccia grande su tutte le taglie.
Maggiore rigidità di 5% rispetto al modello da 26 sul movimento centrale e tubo sterzo.
Disponibile in 29 e 27.5

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481067&s=1024&uid=1[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481068&s=1024&uid=1[/img]

Genius LT 700  Tuned: prime impressioni di riding

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481047&s=1024&uid=1[/img]

Mi trovo a Gstaad, nella Svizzera tedesca, alla presentazione 2014 di Scott. Temperature autunnali e tante nuvole hanno accolto i circa 40 giornalisti provenienti da tutto il mondo, ieri. Anche oggi la situazione non è migliore, ma non sono stato con le mani in mano e sono riuscito ad organizzare un primo assaggio della nuova Genius LT mentre gli altri giornalisti erano ancora in viaggio.

La Genius LT é stata completamente rivista, non c’é niente che ricordi la vecchia, se non il nome, come descritto qui sopra. Iniziamo con il setup delle sospensioni. Si tratta di due unità Fox ad aria, quindi regolabili secondo il peso e le preferenze del rider. La forcella é una Float 2014 sviluppata appositamente per Scott: 170mm di escursione, non abbassabile, con comando remoto Twin Lock che ne regola la compressione dal manubrio in tre posizioni: completamente aperta, trail e climb. I nomi sono diversi in casa Scott, ma in pratica si tratta delle tipiche regolazioni CTD di Fox.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481060&s=1024&uid=1[/img]

L’ammortizzatore a due camere Nude é stato sviluppato da Scott già lo scorso anno per la Genius “normale”. Fortunatamente gli svizzeri (Scott é svizzera) hanno cambiato partner e sono passati da DT Swiss a Fox. Nel nostro test della Genius potete leggere come il Nude della DT Swiss non rispondesse ad una bici da all mountain, e Scott non é rimasta indifferente alle critiche di giornalisti e clienti. Il setup, anche qui, avviene in maniera classica, come per tutti gli ammo Fox. Il comando remoto Twin Lock regola, contemporaneamente alla forcella, anche l’ammo, nelle tre posizioni indicate poco sopra.

Esteticamente la nuova Genius LT mi piace molto: belle linee e grafiche e passaggi cavi ben pensati che tengono il tutto molto pulito. Possente il nuovo manubrio Syncros in carbonio con diametro da 35mm.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481064&s=800&uid=1[/img]

Saliti in sella si deve innanzitutto fare mente locale ai comandi remoti montati sul manubrio. A destra si trova il comando del Reverb Stealth,  a sinistra il Twin Lock che regola le sospensioni. Per fortuna la bici in prova ha lo SRAM XX1, così si ha almeno una leva in meno da attivare con la mano sinistra. A parte l’abitudine di chi scrive di avere il comando del Reverb sulla sinistra, non é stato un gran problema abituarsi ai comandi remoti. Il Twin Lock é rimasto invariato, con le sue due leve: una per rendere le sospensioni più dure, e l’altra più morbide. Ergonomico e chiaro nelle sue posizioni, funziona molto bene.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481046&s=1024&uid=1[/img]

I due giri di ieri prevedevano una risalita in funivia (per fortuna dato che a tratti pioveva) e poi una discesa diretta, oppure un traverso su singletrack con strappetti in salita e poi una discesa veloce su una carrareccia. Diciamo che il terreno non é il massimo per provare una bici da enduro, per il test vero e proprio aspettate che me la porti a casa.

In pedalata ho usato quasi sempre le sospensioni in posizione Traction: l’ammo ha meno sag, il rider é dunque più eretto in sella e può pedalare meglio. Proprio riguardo alla pedalata devo dire che l’angolo sella, finalmente, é più verticale. Era una delle cose che mi dava più fastidio sulla vecchia Genius LT. Angolo verticale significa avere il rider più centrale e più efficiente quando si spinge sui pedali.

Non ho provato la bici su salite asfaltate, ma so per certo (dalla Genius classica) che, una volta chiuse le sospensioni, il mezzo diventa un missile dove l’unico limite sono le gambe di chi pedala.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481051&s=1024&uid=1[/img]

Sul formato 27.5” si é discusso alla morte, io rimango dell’opinione che la differenza con una 26” è veramente minima, soprattutto in salita: la trazione non é quella di una 29”, e qui la Genius LT non fa eccezione. Una volta che uno si é messo il cuore in pace sul diametro delle ruote, si può apprezzare il fatto che la Genius LT, pur non disponendo di una forcella abbassabile, arrampica veramente bene, complice anche il peso (12.3 kg nella versione 700). Notare che le ruote non sono in carbonio e le gomme avevano le camere d’aria, quindi, se uno avesse soldi per fare del tuning, probabilmente si  riuscirebbe a scendere sotto i 12 kg.

In discesa viene fuori la vera anima di questa bici, quella enduro. I 170mm di escursione sono veramente plush, cioé burrosi e supersensibili alle piccole asperità. Allo stesso tempo il telaio é molto rigido, permettendo entrate in curva molto precise anche alle alte velocità. Sul tecnico lento, che qui a Gstaad é merce rara, bisogna trovare il setup migliore per la forcella. Se guardate il test della Talas 2014, vedrete che é molto difficile riuscire a trovare la via di mezzo che permetta di usare tutta l’escursione e allo stesso tempo di non far affondare la forcella sul ripido. Parlando con Fox, mi hanno detto di usare la posizione Trail, in questi frangenti. Cosa fattibile su una forcella classica, ma qui, sulla Genius, questo comporterebbe l’indurimento dell’ammortizzatore, che non voglio.  Non rimane che cercare un compromesso, tenendo presente i sentieri su cui si gira.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481049&s=1024&uid=1[/img]

L’allestimento con freni XTR (dischi da 200 davanti e 180 dietro), XX1 e manubrio largo non lascia nulla a desiderare per chi fa enduro. Solo le gomme non mi sono piaciute (Hans Dampf davanti e il nuovo Rock Razor), sorpattutto sul bagnato di questi giorni, ma non so se sono di serie. I cerchi sono tubeless ready, per i dettagli vi rimando alla presentazione Syncros (online a breve).

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481055&s=1024&uid=1[/img]

Concludendo, la nuova Genius LT é una bici ben riuscita, dove le nuove sospensioni Fox fanno la differenza rispetto al modello vecchio. Sulla loro tenuta nel lungo periodo non posso ancora dire niente, ma sicuramente non si avranno i problemi dell’Equalizer. La bici, nel suo complesso, é un bel mezzo da enduro che piacerà sia a chi fa gare, sia a chi si muove su sentieri tecnici. State sintonizzati perché prossimamente la maltratteremo sui nostri sentieri per un test più approfondito.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=481063&s=1024&uid=1[/img]

 

 

POTRESTI ESSERTI PERSO