MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | South Tyrol Trail 2017

12/06/2017
Whatsapp
12/06/2017

L'immagine può contenere: cielo, montagna, nuvola, spazio all'aperto, natura e acqua

Vi piace la birra, anzi la buona birra e siete ancora indecisi se partecipare al South Tyrol Trail? Ecco un motivo in più per convincervi a pedalare per qualche giorno nei boschi dell’Alto Adige!
E’ nato un progetto di dieci birrifici locali, da Bolzano a Brunico, che vi invitano a fermarvi lungo il percorso per gustare una fresca birra artigianale. La birra è un buon dissetante, grazie al suo alto contenuto di acqua e all’anidride carbonica, inoltre quasi tutti i tipi di birra contengono importanti sali mineralicome potassio, magnesio, calcio e fosforo. La birra inoltre ha una concentrazione uguale al sangue e per questo è assorbita velocemente dai vasi sanguigni dell’apparato digerente. La rete di piste ciclabili collega fra loro i diversi birrifici: Hopfen&co e Ca de Bezzi a Bolzano, Gassbrau a Chiusa, Koestlan a Bressanone, Hubenbrauer a Varna, AH Brau a Fortezza e Rienzbrau a Brunico.
Ad ogni birrificio corrisponde un timbro, e alla fine si riceve una sorpresa.
Oltre a questi birrifici artigianali, non dimentichiamo che il trail, prima di Merano, passa a poca distanza dal birrificio top in assoluto, la birreria Forst!
Prendetevela con calma e rigeneratevi e dissetatevi con una (o più ) birre con il marchio di Qualità Alto adige!
L’ultima e meritatissima ve la offro poi io al vostro arrivo al camping Olympia!

L'immagine può contenere: montagna, cielo, bevanda, spazio all'aperto e natura

South Tyrol Trail è un progetto che vuole far conoscere l’Alto Adige-Südtirol usando la bicicletta, che sia una mountain bike, una bici da corsa oppure una E-bike. I percorsi attraversano tutto l’Alto Adige da ovest ad est, dall’Ortles alle Dolomiti, dalla val Venosta alla val Pusteria, ammirando panorami mozzafiato, inoltre si passa per tutti i centri storici delle principali città della provincia.

Ci si iscrive, si riceve una traccia da caricare sul GPS e si segue la traccia fino al’arrivo. Ogni partecipante è libero di seguire l’andatura che preferisce e di fermarsi dove e quando vuole per mangiare e dormire. Potrete dormire in una comoda camera di albergo, oppure in tenda, oppure ancora poche ore su di una panchina e pedalare anche di notte. Non c’è un tempo limite e la sfida è solamente con se stessi!

La partenza, per il 2017, avverrà da Malles il 15 luglio e l’arrivo sarà al camping Olympia di Dobbiaco.

Se non siete liberi in questa data, il South Tyrol Trail è anche un percorso permanente, ognuno è libero di iscriversi e partire nella giornata che preferisce.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

Potete scegliere fra tre percorsi: Extreme, 480 km e 12000 metri di dislivello; Gravel, 380 km e 6000 metri di dislivello; Road, 240 km e 1800 metri di dislivello.

Il percorso Extreme è fatto di sentieri, sentieri e ancora sentieri. Una scorpacciata di sentieri fra le montagne più belle al mondo.

Il percorso Gravel è più scorrevole, si svolge principalmente su strade bianche, forestali e piste ciclabili, ma sempre con la vista del ghiacciaio dell’Ortles e delle magnifiche Dolomiti. E’ stato facilitato rispetto all’edizione 2016.

Il percorso Road si svolge interamente su pista ciclabile lontano dal traffico, e si può percorrere con tutti i tipi di bici, anche se è perfetto per le bici da corsa.

Se non avete dimestichezza con il Gps, vi possiamo anche organizzare il giro guidato, anche con E-bike.

Vivete l’avventura, realizzate i vostri sogni, ricercate la felicità. Nulla è impossibile.

La vita non è una gara, non dovete vincere sempre, non è necessario. E se qualcuno ve lo fa credere, lasciate che competa senza di voi. Voi rilassatevi e godetevi lo splendido paesaggio.

Iscrizioni fino al 30 giugno su www.meranobike.it

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio all'aperto

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Cecio
Cecio

I sentieri dell’extremis sono da “enduro ” o fattibili anche con front? Per una persona “normale”, non per te … chiedo solo per capire con quale tipo di bici é meglio affrontarlo . Inoltre: il percorso extreme si fa tranquillamente in 5 gg? Ci sono adeguati punti di appoggio? Grazie!

pistola74
pistola74

Sicuramente apparirò come un fissato (e probabilmente lo sono anche, in questo caso a ragion veduta) ma credo che pubblicizzare così una bevanda alcolica, descrivendo solo gli effetti benefici di tale bevanda, senza però riportare anche quelli negativi legati all’alcool contenuto che, fino a prova contraria, è una sostanza tossica e nociva x il nostro organismo , non è un buon modo x fare pubblicità a questi bellissimi luoghi. Ricordiamoci poi che dopo la bevuta magari si torna in macchina oppure si va in bici (che è considerato comunque un mezzo di locomozione x il codice della strada)…
Scusate lo sfogo.
Mauro

Cecio
Cecio

“Sicuramente apparirò come un fissato”: sì, senza dubbio. Credo che il 99% degli utenti del forum (dei biker mondiali )apprezzeranno la “promozione” della birra. Lo sappiamo tutti che berne troppa fa male , ma ti dirò. … anche berne troppo poca provoca brutti effetti 😂😂😂

Cecio
Cecio

Intendevo …” E dei biker mondiali”. Senza offesa, mi raccomando, era ironico 😉. Comunque una birretta DOPO il giro in bici é consigliata da molti. Soprattutto se il giro é di più gg e alla sera non devi tornare a casa

lucafrica
lucafrica

Penso che tu stia sottostimato quel che ritieni sia l’1%. La birra, oltre alle rose qui elencate, a livello alimentare ha spine aguzze e ben pungenti, ma nessuno ne parla mai. Oltre all’alcool già citato ha altre spine subdole e molto comuni anche in altri alimenti di uso comune. Ad esempio in molti individui provoca intolleranza alimentare, che è da distinguere da una reazione allergica, è un minimo disturbo che la persona non abituata ad ascoltare l’effetto del cibo può anche non percepire. Ciò aumenta e sostiene stati infiammatori cronici. Di questo ad es mai una parola.
Cmq x me ognuno fa e si documenta se e come vuole, il corpo è a sua gestione.
Potrebbe essere interessante ascoltare gli alimenti nel corpo e scoprire se ci si alimenta a gusto compensativo (cioè cibo usato come psicofarmaco) o per ragioni sociali (che è sempre “psicofarmaco”) o per sentito dire, oppure xe è una richiesta del corpo in quel momento.

Cecio
Cecio

Mi arrendo, troppo complicato

belvis
belvis

Io invece penso che non si debba fare confusione. 1) la birra è un alimento e come tutti gli alimenti ha i suoi pro e i suoi contro e ovviamente ( di nuovo come tutti gli alimenti) va assunta in quantità moderate e all’interno di una dieta equilibrata. 2) la birra contiene etanolo, l’etanolo se vogliamo fare i salutisti andrebbe sempre evitato, nessuno può dire che sia salutare in sè perchè non lo è; detto questo una birretta ogni tanto non fa più danni di un bel tagliere di salumi ( che fa vietiamo i salumi?) e si può bere tranquillamente senza farsi troppe pippe mentali ( posto che tu sia una persona normale e non un ex alcolista o portatore di deficit enzimatici relativi al metabolismo dell’etanolo ovviamente). 3) E’ chiaro che se uno ha intolleranze alimentari ( certe però, non intolleranze modaiole per cui mangio gluten free perchè fa figo) deve evitare le sostanze a cui è intollerante… mi sebmbra un’ovvietà. 4) “ascoltare gli alimenti nel corpo” è una frase che non comprendo e mi sembra poco sensata. 5) La cosa che mi è sempre piaciuta della mtb e dei bikers è il non prendersi troppo sul serio, il non essere troppo fissati con in grammi, l’alimentazione, le sessioni di allenamento, il pre, il post, i beveroni e le cavolate pseudoscientifiche. Queste cose lasciamole agli stradisti e a chi fa gare (gare serie, non la garetta del paese). Fare moralismo perchè uno invita ad assaggiare le birre artigianali… Read more »

pistola74
pistola74

Per prima cosa vorrei dire che sono contento di aver stimolato un confronto su un argomento a cui tengo particolarmente (e credo si sia anche capito), volontariamente l’ho fatto in questo forum in cui,x argomenti trattati,

pistola74
pistola74

Continuo… sembra non abbia nulla a che vedere…la convinzione che chi fa sport ed è in buona salute tolleri meglio le bevande alcoliche è molto radicata (ed in realtà probabilmente anche vera),con ciò però non si può dire che non sia privo di effetti negativi a lungo termine se assunto con regolarità.
Condivido il ragionamento x cui probabilmente un gran numero di alimenti,se assunti smodatamente fanno male (vedi insaccati,cibi grassi,carne e chi più ne ha più ne metta),.
In definitiva la mia intenzione era solo quella di stimolare un confronto, non tutti riflettono su questi argomenti e tendono a sottovalutarli, se non ne hanno esperienza diretta, prova ne sono alcune risposte in questo forum…;-). Grazie e scusatemi x la paternale…buone pedalate a tutti!

pk71
pk71

Cibo come psicofarmaco????
Ma cosa mangi?
Un consiglio x cena:
Un tavolo fuori
Un fuoco
5/6 amici (ci metto anche la moglie leggesse mai il commento)
Salsicce, bistecche, pollo…… q.b.
Pane e olio BONI!
Vino/birra BONI! q.b.
Qualche dolcino fatto in casa
Alla fine mezzo sigaro (a chi va)
Ti garantisco che se sei nervoso guarisci……

dario1978
dario1978

sei serio?

ghela
ghela

Lo sapevo che anche stasera, passare quei 10 minuti a leggere i commenti, ne sarebbe valsa la pena.

gabriele(76)
gabriele(76)

Ti offro una birra se mi mostri una scheda di sicurezza che dica che l’etanolo è tossico!

pistola74
pistola74

Ciao gabriele(76), non ti mostro nessuna scheda di sicurezza ma ti confermo che l’etanolo è tossico x il nostro organismo e non ci sono dubbi al riguardo!! Qualsiasi medico (degno di tale titolo) non potrà che confermartelo (in realtà non serve sia uno specialista a dirtelo, basta che ti guardi un po’ attorno, conoscerai o hai conosciuto qualche alcolista… purtroppo ce ne sono molti in Italia, soprattutto al nord (e se non ne conosci o non ne hai visti vuol dire che proprio hai poca attenzione a chi ti circonda, solo per dire quanto grande è il problema…) e avrai notato che normalmente non godono di buona salute o comunque hanno un età “organica” che è maggiore di quella anagrafica, se confrontati con individui “sani” che non abusano di alcool…non stò qui a descriverti il metabolismo dei quest’ultimo xchè non mi sembra questo il luogo… Che poi, assunto con moderazione ed in “dosi contenute” non sia così pericoloso è un altro discorso! Il post che avevo scritto in precedenza e che non è piaciuto a molti (e lo capisco benissimo perché c’è una grandissima ignoranza riguardo a questo argomento) era legato al fatto che, lavorando in ambito socio-sanitario e conoscendo abbastanza bene (credo…) l’argomento, non reputo sia corretto scrivere così “alla leggera” i presunto o reali effetti positivi di una bevanda con contenuto alcolico senza descriverne anche quelli negativi… che poi ci siano esigenze di “sponsor” o comunque di attività commerciali che contribuiscono alla realizzazione di questo ed altri progetti… Read more »

gabriele(76)
gabriele(76)

Se vuoi te le mostro io le schede di sicurezza. L’etanolo non è tossico e nemmeno nocivo.
E per cortesia, non dire che basta guardarsi attorno per capirlo. Le cose si imparano su documenti e testi scientifici.
Un’altra cosa: parli di metabolismo. Beh, ti svelo un segreto: l’etanolo è costantemente presente nel nostro corpo. Quando metaboliziamo il glucosio che ha 6 atomi di carbonio lo riduciamo ad un solo atomo di carbonio, evvero anidride carbonica. Ma prima di arrivare CO2 passa a molecole a 2 atomi di carbonio: etanolo, acetaldeide e acido acetico.
Te lo può dire anche un dottore in biologia.

pistola74
pistola74

Aggiungo anche che a volte scherzare con frasi tipo: Ti offro una birra se mi mostri una scheda di sicurezza che dica che l’etanolo è tossico! può risultare un po’ antipatico, soprattutto alle persone che soffrono a causa di problemi correlati al abuso alcolico (gli etilisti ma anche le loro famiglie!).

e-mikia
e-mikia

un mio amico, anche lui con problemi cardio e che non vuole seguire i consigli medici, mi disse: bertoo, fiol d’un can, de calcossa te devi pur moriree (di qualcosa bisogna pur morire).
Mi viene sempre in mente quando sento discorsi di questo tipo (non per dire giusti o sbagliati – beninteso) ma è emblematico.

gabriele(76)
gabriele(76)

Ascolta: ho due genitori morti per cancro, tuttavia non mi offendo se mi offrono una sigaretta: declino l’offerta senza offedermi. Mio nonno e miei due zii sono morti di cirrosi epatica perché alcoolizzati. Sono abbastanza intelligente da sapere che l’etanolo non è tossico, ne nocivo, ma che il suo abuso può far danno. MI piace la birra, ne bevo una quantità salutare ma non eccessiva, non ne abuso e me la autoproduco.
Il sale non è tossico, ma se ne abusa ti crea danno.
L’acqua pura, senza sali minerali, se ne bevi un sorso no ti fa nulla, se ne bevi molta ti può portare anche ala morte. Hai il coraggio di affermare che l’acqua è tossica?
Per cortesia, non investire il tempo per offenderti, ma investilo per informarti meglio.

Cecio
Cecio

Dimenticavo. ..i birrifici mi sembrano molto vicini tra loro: mi sa che bere una birra in ognuno di essi rischia di essere la cosa più difficile del tour 😉

Claudiop77
Claudiop77

Che noia è un sito sulla MTB non salutista, mi fermo poche volte a mangiare o bere perchè spesso faccio giri di 1/2 giornata abbastanza tirati, ma quando uno a tempo si mangia e beve quello che vuole se uno fa attività fisica (qui si parla di 12000+ ) uno smaltisce alcol e grassi in un attimo, certo non 1l di birra e poi giù da un sentiero Vert ma dai un èò di elasticità mentale.

Pietro.68

e poi dare lezioni sull'ascoltare il proprio corpo o sul bere alcoolici a uno come [USER=1523]@nonnocarb[/USER] mi sembra proprio fuori luogo…

pistola74
pistola74

L’intenzione non era “dare lezioni sul bere alcoolici”, era di fare attenzione a come si scrivono le cose, a volte non lo si fa assolutamente con volontà ma si possono dare informazioni non proprio positive… Credo sia positivo (ed infatti non ho percepito un risentimento nella risposta che @nonnocarb mi ha dato) farlo notare,soprattutto quando lo si fa con educazione e rispetto… e spero/credo che così sia stato. Lo stesso rispetto che non sempre mi sembra di aver ricevuto, visto alcune risposte ironiche che ho potuto leggere… 😉

tirrolo
tirrolo

Sul sito dell’evento è specificata la data del 15 *Giugno* per consegnare il certificato medico. È corretto, o dovrebbe essere *Luglio*?

Bissa92
Bissa92

Ragazzi si può scaricare la traccia senza per forza iscriversi?

giuseppegiuseppe
giuseppegiuseppe

Che figata!

paolino 65
paolino 65

mi pensiono, e mi iscrivo …. sgrunt!

caoos
caoos

io parteciperei solo per assaporare la birra a fine giro! ma non credo che ci sia chi si metta la bevanda nel cammel. dai un bicchiere dopo un po’ di sana mtb mica fa male! bella iniziativa complimenti!

Bissa92
Bissa92

[QUOTE="nonnocarb, post: 8157928, member: 1523"]Beh no, è un evento ad iscrizione, con tutto il lavoro fatto alla fine non ci guadagno niente, ma almeno andarci a pari con le spese non mi dispiacerebbe![/QUOTE]

Beh mi sembra più che giusto[emoji106] …hai in mente di organizzarla anche il prossimo anno?

Sent from my ASUS_X00AD using MTB-Forum mobile app

runningdoc
runningdoc

Mi sembra che qualcuno voglia vivere da malato per morire sano…..

Bissa92
Bissa92

[QUOTE="nonnocarb, post: 8158580, member: 1523"]Si certo, ormai siamo al terzo anno e andremo avanti. Comunque ricordo che è un brevetto permanente, si può fare quando si vuole, c'è anche chi l'ha fatta d'inverno![/QUOTE]

Allora cosi cambia tutto…pensavo si potesse fare solo in un determinato periodo[emoji123]

Sent from my ASUS_X00AD using MTB-Forum mobile app

 

POTRESTI ESSERTI PERSO