[Test] Guarnitura Cane Creek eeWings

[Test] Guarnitura Cane Creek eeWings


Qualche mese fa mi sono montato una “Dream Bike” su telaio Evil Offering, da usare come bici personale. Oltre a fungere da scusa per montarmi la bici dei desideri, mi dà la possibilità di montarci componenti in test. Su alcuni componenti sono già in corso dei test di durata e tra questi c’è la guarnitura in titanio di Cane Creek, la eeWings.

La guarnitura è stata presentata circa un anno fa e ha subito fatto parlare di sé. È leggera, rigida e, come potete immaginare, costosissima.

Caratteristiche

  • Peso: 400 grammi (409 g sulla nostra bilancia, con tutta la ferramenta)
  • Materiali: lega di  titanio 3Al/2.5V a spessori variabili con perno, vite e giunto Hirth in lega di titanio 6Al/4V lavorato a CNC. 
  • Lunghezze disponibili: 170mm (quella testata) e 175mm
  • Anello di regolazione del precarico: Cane Creek lavorata a CNC, alluminio 7075 T-6
  • Compatibilità movimento centrale: solo perno da 30 mm. BSA73mm, PF92, PF89.5, BB30 (solo cuscinetti esterni), PF30 (solo cuscinetti esteni), 392EVO
  • Fattore Q: 176mm
  • Montaggio corone: compatibile con  SRAM 3 viti
  • Finitura: titanio spazzolato con grafiche laser
  • Garanzia: 10 anni

La eeWings pesa 409 g compresi gli anelli dei cuscinetti, le viti di montaggio delle corone e l’anello del precarico (il quale è in alluminio e non di plastica, brava Cane Creek!). Notiamo che anche la vite dell’anello del precarico è in titanio.

La eeWing ha un giunto Hirth a 30 denti che unisce l’asse alla pedivella dal lato della trasmissione. Per quanto riguarda il fissaggio delle corone, Cane Creek ha adottato le tre viti dello standard SRAM X-Sync direct mount. Le coppie sono laserate sulle pedivelle. Il perno da 30 mm garantisce la compatibilità con diversi telai e movimenti centrali. Per districarvi nella selva di standard, trovate una guida qui. Le pedivelle sono in lega 3Al/2.5V e il perno è in lega 6Al/4V.

La guarnitura è tenuta assieme da una sola vite da 10 mm, con una rondella conica e coppa di serraggio laserata. Anche lei è in titanio.

Al momento, la eeWings è disponibile con pedivelle da 170 mm o 175 mm. Considerando l’altezza del movimento centrale della Evil Offering, ho scelto le prime, per recuperare un po’ di spazio.

Per finire, le tre viti della corona, anche loro in titanio.

Montaggio

Il montaggio di questa guarnitura è molto semplice. Ho scelto un movimento centrale Chris King Threadfit 30 per la sua cura nei dettagli e per l’indiscussa qualità dei cuscinetti.

Il titanio è un materiale particolare e difficile da lavorare, il che spiega in parte il costo della eeWings. Una cosa che non tutti sanno pero è che con questo metallo è saggio usare un grasso apposito (e non quello che gira per la cantina e che usiamo un po’ per tutto), come il Finish Line “Ti-Prep” su tutti i filetti per evitare che grippino. Una volta montata la corona, è sufficiente avvitare la vite a brugola da 10 mm per fissare tutto. Il che ci porta a quello che forse è l’unico, piccolo difetto di questa guarnitura: difficile serrarla o smontarla quando si è in giro per sentieri, per il semplice motivo che sul mercato non esistono multiattrezzi (non che io sappia, almeno) con una brugola da 10. D’altro canto va detto che, durante il test, niente si è mai allentato minimamente.

Apprezzo inoltre la scelta di Cane Creek di scegliere un perno da 30 mm. Molti biker sono (comprensibilmente) indispettiti dalla quantità di standard con cui bisogna fare i conti nell’industria della bici. Per quanto riguarda i movimenti centrali, penso di poter dire con discreta sicurezza che il perno da 30 mm è ben consolidato e non c’è da aspettarsi che sparisca presto. Ne segue che, se qualcuno di voi desiderasse concedersi una guarnitura di quelle che costano un migliaio di euro e che quindi devono durare tutta la vita, non dovrà preoccuparsi dei futuri telai su cui verrà montata.

Prova sul campo

La prima cosa che ho notato in questa guarnitura, estetica a parte, è la sua rigidità. Cane Creek dichiara che la eeWings è “il 20-30% più rigida delle guarniture in carbonio di alta gamma e con prezzo simile”. Le mie gambe non hanno la sensibilità di un dinamometro ma già durante il primo giro con la eeWings sentivo di potermi dire d’accordo su questo. Chiunque abbia un minimo di sensibilità noterà subito la rigidità di questa guarnitura.

Un altro aspetto che conferisce al titanio un punto in più rispetto agli altri materiali è il suo modo di assorbire gli urti. Sono pronto a scommettere che le pefivelle eeWings non sono solo più rigide ma anche più robuste rispetto alla media delle guarniture in carbonio. Inoltre, il titanio è molto duro e, a differenza dell’alluminio e del carbonio, è difficile che le rocce che lo urtano lascino il segno. Non a caso, questa guarnitura non ha protezioni in plastica. Grazie alla finitura delle pedivelle, quando queste cominciano a mostrare i segni del tempo, basta pulirle per qualche minuto con una pezza abrasiva 3M per farle sembrare nuove di zecca.

Conclusioni

Questo è il punto in cui solitamente discuto il rapporto qualità prezzo. Comprensibilmente, alcuni considereranno assurdo spendere 999$ per una guarnitura, ma la eeWings è enormemente migliore di qualunque altra io abbia provato. Quasi sicuramente supererà in durata qualunque altro elemento della trasmissione, un po’ perchè è disegnata molto bene, un po’ per la mancanza di elementi in movimento o soggetti a usura, come ad esempio in componenti come il cambio. Il maggior problema che ci si può aspettare da una guarnitura come questa è un cambio radicale, in futuro, negli standard del movimento centrale. Ma al momento, tutto sembra indicare che in futuro ci saranno telai in grado di accettare perni da 30 mm ancora per diversi anni.

Alla fine dei conti dipende solo da voi e dal vostro budget. In passato ho avuto una Truvativ Descendant (86 $) che è sopravvissuta a diverse bici da DH in 3 anni, quindi so bene che esiste un’infinità di guarniture economiche che fanno egregiamente il loro lavoro. Ma se volete viziarvi, e intendo dire se volete veramente viziarvi, ci sono pochi componenti attualmente sul mercato per i quali il costo maggiore è così giustificato dal feeling sul sentiero e dalla durata del prodotto quanto lo è per la eeWings. Se me lo verrete a chiedere fra qualche anno, probabilmente la Evil Offering non sarà più la preferita della mia scuderia, ma quella che avrà preso il suo posto monterà senza dubbio la guarnitura eeWings.

www.canecreek.com

  1. Topeak Mini 20 PRO ha la chiave esagonale da 10mm. Per il resto, sarà supermega rigida, supermega resistente, supermega tutto, ma con quella cifra si prende un telaio in titanio, ad esempio un Lynskey guardando su qualche sito di e-commerce. Credo sia un prodotto per palati fini e/o facoltosi.

    0
    1. Ma al di là del multitool che possa avere la brugola da 10, si riesce poi ad applicare la coppia di serraggio/smontaggio necessaria? 52 Nm con un multitool mi sembrano tantini anche per uno con la mano di roccia.

      1+
      1. 52 NM sono una vera esagerazione, i bulloni dei cerchi in lega delle auto sono chiusi a 40 NM, a 60 NM si spezzano nel mozzo oppure segnano la lega del cerchio, il volano della frizione a 90 NM, per intenderci. Io alle volte resto allibito nel leggere le coppie di serraggio.

        0
            1. La mia auto “chiama” 120Nm.
              E non sono particolarmente tirati perché al cambio gomme invernali si mollano con discreta facilità.
              Poi non so altri casi…

              1+
        1. Ma di che auto parli? La coppia di serraggio dei bulloni dei cerchi in lega (ma anche in acciaio) va dai 90 ai 180 NM a seconda di auto/cerchio. Altro che a 60 si spezzano! Se li serri a 40 NM, il rischio di perdere la ruota dopo X km è alto. A parte che non ritengo la cosa paragonabile e sono 4 o 5 per ruota, non uno. I gommisti poi, spesso montano le ruote con gli avvitatori ad aria compressa senza limitatore di coppia senza preoccupazioni di quale sia la coppia di quella specifica auto, non che questo sia corretto ma fai un po’ tu e pensa quanto son facili da spezzare… Sul volano ci possiamo stare anche se non è corretto dire 90 come fosse una regola generale. Va anche a coppie più basse dei 90 da te citati (range: 40-120), spesso il serraggio corretto è indicato con una data coppia a cui aggiungere X gradi di giro. Anche qui non parliamo di un solo bullone ma di sei oppure otto!

          0
  2. ho già avuto problemi con brugole grandi non facilmente reperibili, basta prendere dado e bullone da 10, inserire il bullone nel foro esagonale e stringere con chiave inglese da 10 sul dado esterno.

    0
  3. Di per se il prezzo non mi sconvolge, so quanto sia costoso il titanio. E’ da considerarsi come un gioiello e come tale esce fuori dal discorso pratico e se uno puo permettersela perchè no. Dubito pero che posso dare un qualunque vantaggio.
    Mi stupisce piuttosto che questo tipo di guarnitura giustificherebbe in parte il costo di alcune bici complete che invece non hanno neanche la guarnitura in carbonio e costano uno sproposito.

    0
    1. La mia era una critica sull’utilizzo del termine STANDARD, dove di standard non esiste nulla, tantoi tutti fanno quello che vogliono, come e quando gli pare, sono riusciti dopo 20 anni a demolire il perno ISIS e guarda in quale merdaio ci siamo ritrovati, SRAM che ha condotto una guerra contro l’ISIS adesso si è ridotta a fare il DUB per evitare di far cambiare pedivelle se cambi telaio.

      0
  4. salukkio

    Questo mentre sei per sentieri?

    Sent from my SM-G950F using MTB-Forum mobile app

    se sai di avere un dado esagonale del genere e non trovi sta benedetta brugola ti attrezzi in un modo nel genere. Ad un mio socio in un giro di 4gg in bici si era smollata una brugola del genere ed ha tribolato un bel po' per trovare qualcuno che potesse stringerla (era una guarnitura raceface di media alta gamma se non ricordo male)

    0
  5. Ci si può montare anche la tripla ?😜
    Stupidate a parte è sicuramente un gioiellino , peso robustezza e rigidità oltre la qualità costruttiva sono sicuramente punti di forza ; mi domando però a livello pratico quanta importanza abbia la maggiore rigidità e se non sia in alcuni casi eccessiva ad esempio nel trasmettere le “botte” al telaio ?

    0
  6. trimbax

    Non entro nel merito ma dalla foto non mi piace per nulla. Mi sembra una pedivella vintage da perno quadro.
    Personalmente i limiti di lavorazione del titano non permettono forme particolari.

    … allora anche giù alla Cane Creek, come in Santa Cruz, non sono maestri di plausibilità delle forme…:voxpopul::capitani:

    0
  7. klasse

    52 NM sono una vera esagerazione, i bulloni dei cerchi in lega delle auto sono chiusi a 40 NM, a 60 NM si spezzano nel mozzo oppure segnano la lega del cerchio, il volano della frizione a 90 NM, per intenderci. Io alle volte resto allibito nel leggere le coppie di serraggio.

    Butta un occhio ad esempio qui: i bulloni dei cerchi in lega delle auto vanno in genere serrati tipo a 100-120 Nm
    https://www.biemmepiautoattrezzatur…paratore/coppie-serraggio-cerchi-autovetture/

    0