MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] La collezione di Patagonia per la MTB

[Test] La collezione di Patagonia per la MTB

[Test] La collezione di Patagonia per la MTB

22/08/2018
Whatsapp
22/08/2018

Qualche tempo fa, in un negozio Patagonia, abbiamo trovato per caso un paio di pantaloncini da mountainbike, ignari del fatto che il famosissimo marchio outdoor avesse lanciato anche una linea per la bici. Abbiamo quindi cercato la linea MTB sul sito Patagonia e abbiamo contattato l’azienda per un test. È stato così che abbiamo potuto provare i pantaloncini Dirt Roamer (€ 100,00 – € 70,00), i pantaloncini interni con fondello Endless Ride (€ 80), la maglietta con maniche a 3/4 Nine Trails (€ 60) e la giacchetta Nano Air Light Hybrid Hoodie (€ 220,00 – € 154,00). I prezzi variano col colore.

Maglietta Nine Trails: caratteristiche

  • Tessuto flessibile ad azione traspirante
  • Capo traspirante e a rapida asciugatura, dotato di tecnologia Polygiene® per il controllo permanente degli odori
  • Cuciture con struttura articolata e orlo leggermente più lungo dietro agevolano la postura in sella alla bici
  • Taschino nascosto con chiusura a zip sul fianco destro
  • Cuciture con struttura a punto piatto per eliminare gli sfregamenti
  • 159 g

Prova sul campo

Per il nostro tester, la taglia Medium veste bene. Il tessuto si è rivelato in alcune occasioni forse un po’ troppo spesso (e quindi caldo), soprattutto quando la maglietta è usata assieme ai pantaloncini, che sono invece piuttosto fini e traspiranti. La maglietta adotta la tecnologia Polygiene per la riduzione degli odori. Si tratta di una caratteristica che è di aiuto per abbattere gli odori e che in alcune occasioni, durante i viaggi, ci ha permesso di usare la maglietta più di una volta prima di lavarla.

Sulla parte posteriore c’è una tasca. Noi non l’abbiamo usata molto, dato che per le chiavi della macchina preferiamo le tasche dei pantaloni o un marsupio. All’interno della tasca c’è un fazzoletto per pulire gli occhiali o la mascherina.

Pantaloncini Dirt Roamer: caratteristiche

  • Le cuciture con saldatura rinforzata e struttura articolata riducono il peso del capo e danno al tessuto flessibilità ed estensione per assecondare i movimenti, eliminando inoltre i fastidiosi sfregamenti dovuti alla prolungata postura sulla sella
  • Vita a taglio curvo che segue la naturale linea dei fianchi; vestibilità leggermente attillata su gamba e seduta per una maggiore sagomatura e per tenere fermi gli shorts
  • Passanti interni con snap compatibili con gli Endless Ride Liner Shorts e con i Dirt Craft Bike Shorts
  • Sistema autobloccante OppoSet® integrato nella vita, specifico per mountain bike, che chiude la patta con zip
  • Tasca con zip sulla coscia sinistra; logo in colori tono su tono sopra l’orlo a sinistra e sul fianco posteriore a destra
  • Tessuto traspirante a rapida asciugatura
  • Lunghezza interno gamba di 29 cm che copre la punta delle ginocchia e ginocchiere a basso profilo
  • 153 g

Prova sul campo

Coi loro 153 grammi di peso, i pantaloncini Dirt Roamer sono leggerissimi. A prima vista sembrano quasi un costume da bagno/surf. Il materiale è molto elastico e si adatta alla perfezione alla forma del corpo. I pantaloni coprono la parte superiore delle protezioni per le ginocchia e lasciano un po’ di spazio in più dietro il ginocchio per pedalare. C’è una tasca sola, sufficiente per le chiavi o il telefono, ma non è pensata per contenere alcunché di pesante o voluminoso: il materiale è troppo morbido.

La regolazione in vita Patagonia OppoSet è un’idea semplice e brillante, molto meno ingombrante del solito velcro, anche se tende a cedere e allargarsi un po’ durante la pedalata, necessitando quindi di essere stretta più volte. Questi pantaloncini sono pensati per essere portati comodamente assieme agli Endless Ride col fondello.

Pantaloncino interno Endless Ride: caratteristiche

    • 125 g
    • Lunghezza interno gamba: 22 cm
    • Sottile grip di morbido silicone, che elimina sfregamenti e slittamenti del tessuto, per tenere ferma la protezione imbottita
    • Asole esterne collocate in vita, compatibili con i passanti con snap dei Dirt Craft e Dirt Roamer Bike Shorts
    • Inserto imbottito 3D a basso volume con triplice strato di tessuto scamosciato traspirante
    • Tessuto misto di nylon ed elastan, dotati di inserti in rete elasticizzata traspirante

Prova sul campo

Questo video di Patagonia spiega le principali caratteristiche di questo pantaloncino intimo con fondello. Vi risparmiamo le foto del tester….

Gli Endless Ride calzano alla perfezione, il tessuto non si arriccia e non crea zone di pressione. Questo è dovuto in parte alla preformatura e in parte al fondello stesso. L’imbottitura ha tre strati ed è più spessa rispetto alla media dei fondelli. Anche il comfort su pedalate lunghe è maggiore di quello che si ha con altri prodotti simili. Gli Endless Ride resistono molto bene anche ai lavaggi.

Piumino Nano Air Light Hoody: caratteristiche

  • Il leggero ma resistente tessuto esterno in 100% nylon ripstop e la fodera ad armatura semplice offrono un’eccellente elasticità e traspirabilità, a cui si aggiunge l’efficacia del trattamento DWR (idrorepellente a lunga durata)
  • Imbottitura FullRange™ da 40 g/m² per tenere caldo, elasticizzata; insieme a tessuto esterno e fodera, crea una giacca  flessibile e caratterizzata da una permeabilità notevole (68 m³/h nella parte frontale e 221 m³/h nella parte posteriore)
  • Lato interno delle braccia e inserto laterale-posteriore con traspirante lavorazione a nido d’ape, per gestire calore in eccesso e umidità
  • Cappuccio elasticizzato e profilato che può essere infilato e sfilato con facilità, anche con la giacca chiusa
  • Le due tasche scaldamani rinforzate sono dotate di zip di chiusura e hanno un design a ingombro ridotto che consente di indossare comodamente zaino e imbragatura
  • Polsini Variable Conditions a volume ridotto, dalla linea essenziale e che non si impigliano, elasticizzati e facilmente rimboccabili, dotati di asole per i pollici
  • Orlo con bordo elasticizzato
  • 329 g

Prova sul campo

La giacchetta Nano Air Light Hybrid è un prodotto ben pensato, con inserti a rete a più strati sotto le ascelle e sui fianchi, oltre a pannelli sulla schiena che aiutano ad asciugare il sudore e migliorano la ventilazione. Lo strato con isolamento 40-g ci sembra perfetto per le mattine particolarmente fresche o per le pedalate notturne, ma non così caldo da causare una sudorazione eccessiva. La giacchetta (in taglia M) veste bene: larga abbastanza da non impedire la libertà di movimento ma nemmeno troppo voluminosa e ingombrante. Le asole per i pollici si apprezzano quando fa freddo e non danno problemi con i guanti.

Overall

Da un marchio come Patagonia ci si aspettano capi di grande qualità, anche se capita spesso che, quando produttori importanti entrano per la prima volta nel mondo della MTB, presentino dei capi non eccellenti. Non è questo il caso di Patagonia, che ha messo tutta la propria esperienza in questa nuova linea. La qualità delle cuciture, il comfort e l’estetica mettono i capi testati tra i nostri preferiti. Consigliamo quindi di dare un’occhiata alle offerte di Patagonia per la MTB, ricordando che tutti i capi godono della garanzia Iron Clad, che permette di restituire, cambiare o riparare gratuitamente il prodotto. Inoltre, se il prodotto si consuma per l’utilizzo, Patagonia lo rimette a posto a prezzi ragionevoli. Per finire, è molto apprezzabile l’impegno di Patagonia per ridurre l’impatto ambientale dell’industria dell’abbigliamento.

Patagonia.com

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
francescoMTB1
francescoMTB1

Le immagini e la descrizione sembrano parlarne bene,i prodotti presentati nel servizio hanno linee e colori semplici ,sembrerebbero ben fatti ,da provare.
Intanto avrei voluto dare uno sguardo solo per curiosita’ sul loro sito , ma al momento non sembra funzionare correttamente ed impedisce la visione.
La vendita online e le condizioni di garanzia potrebbero essere gia’ un buon orientamento di marketing.

Marco Toniolo
francescoMTB1

Le immagini e la descrizione sembrano parlarne bene,i prodotti presentati nel servizio hanno linee e colori semplici ,sembrerebbero ben fatti ,da provare.
Intanto avrei voluto dare uno sguardo solo per curiosita' sul loro sito , ma al momento non sembra funzionare correttamente ed impedisce la visione.
La vendita online e le condizioni di garanzia potrebbero essere gia' un buon orientamento di marketing.

http://eu.patagonia.com/it/it/mountain-biking.html

francescoMTB1
francescoMTB1
marco

http://eu.patagonia.com/it/it/mountain-biking.html

Grazie Marco , faceva i capricci con Google, con Explorer invece funziona perfettamente.

gargasecca
gargasecca

prodotti interessanti…ma costosi…peccato…:-(

crifla

Mi sono sempre piaciute le linee sobrie di Patagonia. Utilizzo i loro capi invernali per sci/scialpinismo da molti anni e sono tra i migliori che abbia provato: penso i più resistenti/longevi che abbia avuto, ben realizzati e funzionali e anche tra i più costosi =) Ma non mi sono mai pentito degli euro spesi!
Credo che quando saranno disponibili il completo me lo prenderò.

taffu2610
taffu2610

La maglietta oltre che bruttina(parere personale) mi sembra abbastanza insensata, se fa freddo non ti ripara perché svolazza ovunque se fa caldo in salita ci fai la sauna, una qualunque maglietta sportiva un po’ larga da 25€ ti fa risparmiare e funziona meglio.

Lucky86
Lucky86

con 30 euro si compra una maglietta tecnica migliore e anche io non apprezzo molto la lughezza 3/4
i pantaloni intimi mi sembrano inutilmente troppo lunghi per essere indossati sotto gli altri pantaloncini, ormai tutte le marche li fanno molto più corti, però magari almeno il fondello è buono.
i pantaloni sono troppo elastici per mettere qualcosa in tasca…
sono parecchio cari..
diciamo che non entrano proprio benissimo in concorrenza su questo mercato
comunque grazie della presentazione

Save The Congiuntivo
Save The Congiuntivo

Grande qualità dei materiali (come ben sa chi conosce Patagonia). Si tratta di prodotti di fascia molto alta, proposti a prezzi di fascia media. Bella la scelta dei colori. La Nano Air è una giacca eccezionale. Sicuramente la Nano Air Light Hybrid farà cambiare abitudini a più di una persona.

lumerennù
lumerennù

La giacchetta Nano Air Light Hybrid, che non è quella in foto (Nano Air Light Hoody), se ho ben capito non è concepita per la pioggia, visto che non ha il cappuccio ed è “idrorepellente”, non “impermeabile”.
Ho capito bene? Se si, è un prodotto che mi interessa molto, visto che gli inverni da me non sono mai eccessivamente rigidi.
Conosco la qualità Patagonia, i prezzi sono adeguati.
Una cosa non riesco a capire: dal polsino entra l’aria in discesa? non mi sembra i vedere qualcosa che stringa il polso.

Marco Toniolo

Ha degli elastici sui polsi, così l’aria non entra. Non è impermeabile ma idrorepellente

lumerennù
lumerennù

ottimo! Grazie.

Vettore2480
Vettore2480

Si, serve per chi a Milano non ha tempo di cambiarsi dopo la bici e fa l’aperitivo a moscowa… davanti al monomarca Patagonia 😉

Pietro.68
Pietro.68

pantaloncini con fondello forse un po’ troppo lunghi

uomoscarpia
uomoscarpia

bella roba ma non bellissima, preferisco ION

DoubleT
DoubleT

non capirò mai xke i pantaloncini interni non li fanno a salopette

Saxon
Saxon

Bravo! Non l’ho mai capito nemmeno io

gabrireghe
gabrireghe

c’è chi li fa. specialized ha dei modelli di pantaloncino stile baggy short come questi con i pantaloncini interni a salopette

hey!claude
hey!claude

Ho baselayer di patagonia dagli anni ’90 che son ancora perfetti, costa un po’ di piu’ inizialmente ma la qualita’ e’ ottima.

Saxon
Saxon

Grazie per l’articolo, senza dubbio molto descrittivo ed apprezzabile, ma che più che un “test report” sembra un marchettone.

ALDO73
ALDO73

Ho visto dal vivo i capi in questione ed ho acquistato i pantaloni.
La maglia è informe, cade male e come descritto nell’articolo è una coperta, nel catalogo Patagonia esistono già maglie di gran lunga migliori ed a costi più contenuti.
I pantaloni sono carini ma non eccezionali, materiale leggero e traspirante ma tendono a scendere ad ogni pedalata.
Il pantaloncino interno ha un fondello molto comodo ma troppo pesante per essere indossato sotto agli schorts.

lumerennù
lumerennù

Stesse mie impressioni. In particolare, la maglietta sembra progettata da chi non è mai montato su una mtb in vita sua. Interessante, invece, la giacchetta Nano Air Light Hybrid.