MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Esker Elkat e il nuovo sistema di sospensione di Weagle

Esker Elkat e il nuovo sistema di sospensione di Weagle

Esker Elkat e il nuovo sistema di sospensione di Weagle

22/08/2018
Whatsapp
22/08/2018

Il giovane brand Esker ha presentato una bici dalle caratteristiche interessanti, tra cui una nuova declinazione del sistema DW Link di Dave Weagle che è stato ribattezzato Orion. Si tratta di una bici da trail aggressivo, molto curata nei dettagli e nelle rifiniture, con ruote da 27.5″, 150mm di escursione posteriore e geometrie spinte.

Il telaio accetta forcelle da 150 o 160mm, in base ai gusti del rider. Gli allestimenti proposti da Esker infatti prevedono entrambe le opzioni di escursione e viene lasciata la decisione finale al cliente. Il prezzo è di 3.000 Dollari per il solo telaio, e parte dai 4.000 a salire per le bici montate.

Il mozzo posteriore è Boost 148 e il carro può ospitare coperture da 27.5″ fino a 2.6 pollici di larghezza. La conformazione del telaio, in primo luogo del carro, è studiata per alloggiare esclusivamente trasmissioni 1x. Il carro massiccio si propone essere molto rigido.

Veniamo ora al sistema di sospensione. Dave Weagle ha preso spunto dal suo stesso DW Link, quello nell’ultima versione, utilizzato per esempio da Ibis, per registrare un nuovo brevetto battezzato Orion, modificando leggermente quanto da lui stesso creato. Weagle, da buon statunitense, è famoso per il suo stretto rapporto con l’ufficio brevetti, che negli States è decisamente più fiscale di quanto non lo siano quelli europei, quindi ha ritenuto doveroso registrare l’Orion come nuovo sistema anche se, a tutti gli effetti, si tratta di un DW Link.

La novità introdotta con il sistema Orion riguarda fondamentalmente il posizionamento delle bielle corte, tipiche del sistema DW Link (e non solo). Le bielle in questione, nel cinematismo Orion, sono posizionate a ridosso della scatola del movimento centrale, infulcrate una appena sopra e una appena sotto. Posizione quest’ultima che potrebbe rivelarsi poco felice per quanto riguarda la maggiore esposizione a fango e detriti. Il vantaggio di questa collocazione delle bielle, spiega Esker, è quello di avvantaggiarsi di un’elevata stabilità in pedalata, grazie a una quota di anti-squat davvero ottimale. Il carro si occupa di comprimere, tramite un rinvio, un ammortizzatore metrico da 230x60mm.

Le geometrie sono moderne e particolarmente aggressive anche se non esasperate. In particolare si nota il carro piuttosto corto, l’angolo di sterzo piuttosto disteso unito a un angolo sella bello verticale, con una posizione di guida centrale e un reach nella media per ciascuna taglia.

Le Esker Elkat sono acquistabili direttamente sul sito del produttore.

Esker Cycles

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
cheyax
cheyax

Interessante ma non troppo convincente, sembra troppo rigida e un po’ poco stabile a leggere le specifiche e dalle foto, non si capisce se è una bici intesa per l’enduro race o per l’all mountain

teoDH

Ssarebbe interessante approfondire sull’Orion, non riesco a capire l’utilità della biella sotto, visto che in teoria lavora insieme all’altro link, mentre manca totalmente il link alto, mi sembra strano che i due link così ravvicinati sul BB possano essere tanto efficaci quanto un link sotto e un link sopra…
Non esiste qualche simulazione del funzionamento? ho trovato i disegni del brevetto ma non l’animazione applicata a una bici o uno schema che sia compatibile con quanto vedo applicato qua.
https://patents.google.com/patent/US20060225942A1/

zagor kella
zagor kella

Mamma mia che brutta!

Froster182
Froster182

Sembra come se yeti avesse fatto un bambino con pivot.. un bambino rachitico

zagor kella
zagor kella

No no…yeti in confronto è arte

Froster182
Froster182

Le linee concave dell’obliquo e del ∆ anteriore ricordano sicuramente yeti,
Ma qui sono troppo esasperate…

fafnir

Ma se era già brevettato che senso ha fare un nuovo brevetto? Perché ha spostato sotto la biella e cambiato nome? Boh

cheyax
cheyax

Perché il brevetto precedente probabilmente non avrà previsto determinate posizioni delle bielle (ad esempio sotto la linea catena) che invece in questo caso sono state utilizzate. Lo stesso motivo per cui il giunto horst è sempre stato utilizzato nonostante il brevetto specialized, i brevetti possono coprire solo determinate posizioni e misure specifiche delle biellette

Pierun
Pierun

perche i brevetti scadono

fafnir
cheyax

Perché il brevetto precedente probabilmente non avrà previsto determinate posizioni delle bielle (ad esempio sotto la linea catena) che invece in questo caso sono state utilizzate. Lo stesso motivo per cui il giunto horst è sempre stato utilizzato nonostante il brevetto specialized, i brevetti possono coprire solo determinate posizioni e misure specifiche delle biellette

È stato utilizzato perché pagavano specialized, negli Usa.

fafnir
teoDH

Ssarebbe interessante approfondire sull'Orion, non riesco a capire l'utilità della biella sotto, visto che in teoria lavora insieme all'altro link, mentre manca totalmente il link alto, mi sembra strano che i due link così ravvicinati sul BB possano essere tanto efficaci quanto un link sotto e un link sopra…
Non esiste qualche simulazione del funzionamento? ho trovato i disegni del brevetto ma non l'animazione applicata a una bici o uno schema che sia compatibile con quanto vedo applicato qua.
https://patents.google.com/patent/US20060225942A1/

Credo che il senso sia di poter gestire separatamente la curva di compressione e i vari antisquat e antirise.
Se come praticamente tutte le bici sopra hai una biella che è anche utilizzata per comprimere l'ammortizzatore (o comunque implicata in quell'azione) devi per forza arrivare ad un compromesso.
Non puoi avere esattamente la curva di compressione che vuoi ed il pivot virtuale esattamente dove vuoi, mantenendo rigidità, lunghezza delle bielle, etc esattamente come vorresti, devi fare una scelta intermedia.

Knolly ha separato le due cose già da diversi anni.

fafnir
Pierun

perche i brevetti scadono

Non è che se scade un brevetto lo rifai su quasi la stessa cosa. Altrimenti la Monsanto lo rifaceva col glifosafo e pure le aziende farmaceutiche…
Comunque se ha potuto farlo vuol dire che la modifica era abbastanza per essere considerata un'altra cosa..

D-Lock
fafnir

Non è che se scade un brevetto lo rifai su quasi la stessa cosa. Altrimenti la Monsanto lo rifaceva col glifosafo e pure le aziende farmaceutiche…
Comunque se ha potuto farlo vuol dire che la modifica era abbastanza per essere considerata un'altra cosa..

fafnir

Non è che se scade un brevetto lo rifai su quasi la stessa cosa. Altrimenti la Monsanto lo rifaceva col glifosafo e pure le aziende farmaceutiche…
Comunque se ha potuto farlo vuol dire che la modifica era abbastanza per essere considerata un'altra cosa..

(premessa, lavoro per un'azienda di software, dove brevetti e cause sugli stessi sono all'ordine del giorno, e i brevetti sono quanto di più vaporoso possa esistere, visto che si brevettano procedure e metodi…)

Poterlo fare è abbastanza facile, basta (supercazzolare) spiegare sufficientemente l'autenticità dell'idea o se migliorativo, la quantità di novità rispetto al precedente brevetto e gli aggiuntivi vantaggi che il nuovo porta.
Che poi regga una causa intentata dal titolare del precedente brevetto è tutta un'altra cosa, ma tanto le cause sui brevetti anche negli USA vanno avanti anni e imporre il blocco della produzione all'altra parte è sempre una mossa difficilissima, quindi molte di queste persone, intanto il brevetto lo buttano li, poi si vedrà…tanto al 99% si arriva a una transazione monetaria tra le parti.

romphaia
romphaia

Purtroppo non c’è una foto che mostri bene questa “magica” sospensione, la biella inferiore com’è messa esattamente?

Dal sito dei brevetti USA:
“This invention relates to suspension systems capable of maintaining a stable squat response magnitude under powered vehicle acceleration. ”
Quindi antisquat stabile su tutta l’escursione, come va di moda ultimamente.

Se volete vedere uno schema veramente rivoluzionario, guardate il missing link della tantrum… in confronto questi schemi supersofisticati con pistoni al posto delle bielle, perni flottanti, ammortizzatori con comandi remoti ecc. su bici da 8000 euro sembrano gingilli da handicappati…

romphaia
romphaia

senza offesa per i proprietari eh, ma la differenza è imbarazzante

cheyax
cheyax
fafnir

È stato utilizzato perché pagavano specialized, negli Usa.

Avevo letto da qualche parte che il giunto non contava come fsr specialized se stava più in alto di un certo punto, poi non ne sono sicuro

fafnir
cheyax

Avevo letto da qualche parte che il giunto non contava come fsr specialized se stava più in alto di un certo punto, poi non ne sono sicuro

Se ci pensi, spostare il pivot sui foderi bassi verso il movimento centrale trasforma magicamente un fsr in vpp/dw/maestro.
Quindi alla fine stiamo parlando di brevetti su brevetti per girare qualche pezzo, sempre 4 tubi sono e ormai li hanno girati in tutti i modi sempre con nomi diversi.

tommyjif
tommyjif

Ammiro Dave Weagle. Un vero Genio: ha capito che non importa come funziona ma come lo si descrive… e che sia brevettabile

La bici è per me brutta brutta, ma sarei curioso di provarla.

cheyax
cheyax
fafnir

Se ci pensi, spostare il pivot sui foderi bassi verso il movimento centrale trasforma magicamente un fsr in vpp/dw/maestro.
Quindi alla fine stiamo parlando di brevetti su brevetti per girare qualche pezzo, sempre 4 tubi sono e ormai li hanno girati in tutti i modi sempre con nomi diversi.

Tante seghe mentali per ottimizzare il lavoro della sospensione e poi ci montano il Fox DPS…come in questo caso, che se non fa schifo poco ci manca.

Tanto sappiamo tutti che la soluzione definitiva per migliorare davvero le performance è il monopivot alto con rinvio della catena, il resto sarà sempre inferiore come performance

fafnir
cheyax

Tanto sappiamo tutti che la soluzione definitiva per migliorare davvero le performance è il monopivot alto con rinvio della catena, il resto sarà sempre inferiore come performance

Non lo conosco come funzionamento quindi non commento, ti dico però che possono fare il migliore sistema di sospensione del mondo se poi ci montano spazzatura al posto dell'ammortizzatore ogni discorso di antisquat o altro non ha senso.
Ed è proprio il caso della bici in oggetto.

Comunque migliore o peggiore nelle sospensioni non esiste secondo me, c'è quello che si vuole ottenere e basta.
Ormai quelli che producono bici sanno benissimo come fare qualunque sistema, sempre quelli sono.
Quindi se una bici esce in un modo secondo me è perché la volevano esattamente così, non perché si sono "accontentati"di altro oppure perché non sanno farne uno diverso…

cheyax
cheyax
fafnir

Non lo conosco come funzionamento quindi non commento, ti dico però che possono fare il migliore sistema di sospensione del mondo se poi ci montano spazzatura al posto dell'ammortizzatore ogni discorso di antisquat o altro non ha senso.
Ed è proprio il caso della bici in oggetto.

Comunque migliore o peggiore nelle sospensioni non esiste secondo me, c'è quello che si vuole ottenere e basta.
Ormai quelli che producono bici sanno benissimo come fare qualunque sistema, sempre quelli sono.
Quindi se una bici esce in un modo secondo me è perché la volevano esattamente così, non perché si sono "accontentati"di altro oppure perché non sanno farne uno diverso…

In realtà l'antisquat, l'antirise e il kickback non sono influenzati in nessun modo dell'ammortizzatore e un dw link con un ammo top sarà sempre più nervoso di molti altri sistemi con ammo magari di media gamma a parità di escursione.