[Test] Le nuove carcasse Schwalbe e le nuove Nobby Nic e Big Betty

[Test] Le nuove carcasse Schwalbe e le nuove Nobby Nic e Big Betty

Marco Toniolo, 06/08/2020

Schwalbe presenta le nuove carcasse per i suoi copertoni della Evolution Line con mescole Addix. Una vera e propria rivoluzione nella gamma del marchio tedesco, che va oltre ai nomi e alle definizioni. Abbiamo ricevuto uno scatolone pieno delle nuove gomme, che abbiamo messo sotto torchio con diverse bici.

YouTube video

 

Nuove carcasse

Schwalbe diventa “Super”, nel senso che tutte le 5 nuove carcasse hanno la dicitura Super, seguita dalla destinazione d’uso. Cliccate sull’immagine qui sotto per leggerne i dettagli.

Come vedete, si è aggiunta una carcassa intermedia fra la classica SnakeSkin (ora SuperGround) e la SuperGravity: la SuperTrail. Tanto attesa da chi trovava la prima troppo fragile e la seconda troppo pesante, è l’ideale per l’enduro, se non altro per l’anteriore.

Parlavamo del SuperGround, che non va confuso con il vecchio SnakeSkin, perché è stato rinforzato, e dunque anche appesantito (dettagli più sotto).

Anche il SuperGravity ha ricevuto un’ulteriore spinta verso la robustezza:

Senza arrivare ovviamente al livello del SuperDownhill:

Per il XC o il trail riding leggero, ecco il SuperRace:

I pesi

Qui trovate i pesi di ogni singolo copertone.

Il nuovo Nobby Nic

Disponibile nelle carcasse SuperGround e SuperTrail, il nuovo Nobby Nic ha un nuovo disegno del battistrada, in particolare i tasselli laterali hanno una base più ampia, rendendoli più robusti.

Il nuovo Big Betty

Un classico di casa Schwalbe festeggia il suo ritorno in gamma. Disponibile nelle carcasse SuperDownhill e SuperGravity, è consigliato al posteriore.

La prova sul campo

Due le bici su cui abbiamo svolto il test, che potete vedere nel video ad inizio articolo: la Yeti SB150, con un Nobby Nic 2.35″ SuperTrail Speedgrip al posteriore e un Magic Mary 2.35″ SuperTrail Soft all’anteriore…

.. e la Specialized Enduro con un Big Betty 2.35″ SuperGravity Soft al posteriore e un Nobby Nic 2.35″ SuperTrail Soft all’anteriore.

I pesi rilevati:

Nobby Nic 29″ 2.35″ SuperTrail Speedgrip: 1090 grammi
Nobby Nic 29″ 2.35″ SuperTrail Soft: 1066 grammi
Magic Mary 29″ 2.35″ SuperTrail Soft: 1270 grammi
Big Betty 29″  2.35″ SuperGravity Soft: 1381 grammi

I pesi sono notevoli, d’altronde le due bici in prova permettono di andare a manetta su tratti scassati e rocciosi, motivo per cui rinforzare la carcassa ha senso, ed è poi quello che scrivo da anni: meglio una carcassa più robusta, soprattutto al posteriore, piuttosto che bucare ogni 2×3 o dover inserire salsicciotti che, alla fine, nulla possono contro un taglio sulla spalla.

La nuova tassellatura del Nobby Nic

I nuovi tasselli laterali

Il nuovo Big Betty SuperGravity, la versione più leggera in gamma, pesa ben 1381 grammi, un valore che mi ha costretto a controllare un paio di volte la bilancia. Non è certo il copertone che vorrei pedalare in salita, al di là delle sue doti di scorrevolezza.

D’altro canto la sua robustezza è fuor di dubbio, e permette di girare a pressioni più basse senza temere di pizzicare.

La tassellatura del Big Betty

I tasselli laterali

Schwalbe.com

 

Commenti

  1. marco:

    Appunto, ma non pretendere che tutti facciano le stesse robe. Io con la Yeti giri anche in park, e uso le stesse gomme senza problemi. Idem per ruote e sospensioni.
    Questa è la Enduro nello stesso setup del test che stiamo commentando, oggi al mottolino:

    [MEDIA=instagram]CDlQlNGD9gJ[/MEDIA]
    Complimenti per il manico..
  2. klasse:

    Nessuno ha ragione, io la vedo così, tu in altro modo.
    A me leggendo i toni con cui commenti quelli che mettono tutti gli "ammennicoli" nella bici non pare proprio che le due cose per te siano equivalenti. Pensa se adesso iniziassimo a parlare di quelli che usano "queste robacce inguardabili a doppia piastra che pesano piu di un cancello", o i gommoni da trattore da 2 kg l'una, oppure i cambi con rapporti cui non ci pedali nemmeno una graziella per andare a fare la spesa. Come suona?
  3. Pan-Bagnat:

    A me la Magic Mary piace, ho una Snakeskin davanti da più di due anni e ha ancora molto grip. Sono però un po' spiazzato da queste novità, la Magic Mary da 2.4 più 'leggera fa 1220 gr, 350 gr in più di quella che ho utilizzato felicemente fin'ora. Ho forato solo una volta con un chiodo, ho tolto il chiodo e il latice ha tappato il buco. Certo sarò una pippa in confronto ai maghi da bikepark e rocce affilate ma lo sono da 30 anni e ne ho mangiati di copertoni. Questo Magic May Snake Skin per me era il top. E mi ha accompagnato felicemente nella discesa del colle dell'Invergneux, tutto sulla bici e per chi lo conosce nella parte bassa è molto roccioso e tecnico. E adesso? Mi sa che cercherò chi ha a magazzino ancora i vecchi Snake Skin.
    Agevolo foto della parte della salita
    View attachment