[Test] Le nuove carcasse Schwalbe e le nuove Nobby Nic e Big Betty

[Test] Le nuove carcasse Schwalbe e le nuove Nobby Nic e Big Betty

Marco Toniolo, 06/08/2020

Schwalbe presenta le nuove carcasse per i suoi copertoni della Evolution Line con mescole Addix. Una vera e propria rivoluzione nella gamma del marchio tedesco, che va oltre ai nomi e alle definizioni. Abbiamo ricevuto uno scatolone pieno delle nuove gomme, che abbiamo messo sotto torchio con diverse bici.

YouTube video

 

Nuove carcasse

Schwalbe diventa “Super”, nel senso che tutte le 5 nuove carcasse hanno la dicitura Super, seguita dalla destinazione d’uso. Cliccate sull’immagine qui sotto per leggerne i dettagli.

Come vedete, si è aggiunta una carcassa intermedia fra la classica SnakeSkin (ora SuperGround) e la SuperGravity: la SuperTrail. Tanto attesa da chi trovava la prima troppo fragile e la seconda troppo pesante, è l’ideale per l’enduro, se non altro per l’anteriore.

Parlavamo del SuperGround, che non va confuso con il vecchio SnakeSkin, perché è stato rinforzato, e dunque anche appesantito (dettagli più sotto).

Anche il SuperGravity ha ricevuto un’ulteriore spinta verso la robustezza:

Senza arrivare ovviamente al livello del SuperDownhill:

Per il XC o il trail riding leggero, ecco il SuperRace:

I pesi

Qui trovate i pesi di ogni singolo copertone.

Il nuovo Nobby Nic

Disponibile nelle carcasse SuperGround e SuperTrail, il nuovo Nobby Nic ha un nuovo disegno del battistrada, in particolare i tasselli laterali hanno una base più ampia, rendendoli più robusti.

Il nuovo Big Betty

Un classico di casa Schwalbe festeggia il suo ritorno in gamma. Disponibile nelle carcasse SuperDownhill e SuperGravity, è consigliato al posteriore.

La prova sul campo

Due le bici su cui abbiamo svolto il test, che potete vedere nel video ad inizio articolo: la Yeti SB150, con un Nobby Nic 2.35″ SuperTrail Speedgrip al posteriore e un Magic Mary 2.35″ SuperTrail Soft all’anteriore…

.. e la Specialized Enduro con un Big Betty 2.35″ SuperGravity Soft al posteriore e un Nobby Nic 2.35″ SuperTrail Soft all’anteriore.

I pesi rilevati:

Nobby Nic 29″ 2.35″ SuperTrail Speedgrip: 1090 grammi
Nobby Nic 29″ 2.35″ SuperTrail Soft: 1066 grammi
Magic Mary 29″ 2.35″ SuperTrail Soft: 1270 grammi
Big Betty 29″  2.35″ SuperGravity Soft: 1381 grammi

I pesi sono notevoli, d’altronde le due bici in prova permettono di andare a manetta su tratti scassati e rocciosi, motivo per cui rinforzare la carcassa ha senso, ed è poi quello che scrivo da anni: meglio una carcassa più robusta, soprattutto al posteriore, piuttosto che bucare ogni 2×3 o dover inserire salsicciotti che, alla fine, nulla possono contro un taglio sulla spalla.

La nuova tassellatura del Nobby Nic

I nuovi tasselli laterali

Il nuovo Big Betty SuperGravity, la versione più leggera in gamma, pesa ben 1381 grammi, un valore che mi ha costretto a controllare un paio di volte la bilancia. Non è certo il copertone che vorrei pedalare in salita, al di là delle sue doti di scorrevolezza.

D’altro canto la sua robustezza è fuor di dubbio, e permette di girare a pressioni più basse senza temere di pizzicare.

La tassellatura del Big Betty

I tasselli laterali

Schwalbe.com

 

Commenti

  1. marco:

    se vuoi andare sul sicuro, super Gravity. Se però pedali tanto anche in salita, super trail perfetto e bello robusto
    Diciamo che la super trail è paragonabile a una exo plus maxxis? Perchè sarei tentato dalla nobby al post ma mi aspettano 2 settimane tra diano marina e sanremo e sono un po' perplesso sulla robustezza visto i trail rocciosi e incazzati