MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Norco Range C 7.1

[Test] Norco Range C 7.1

[Test] Norco Range C 7.1

19/09/2015
Whatsapp
19/09/2015

[ad3]

In Aprile abbiamo messo le mani sulla Norco Range C7.1. È un’enduro con 160mm di escursione davanti e dietro e, sulla carta, esattamente le geometrie che sceglieremmo se dovessimo disegnare la bici dei nostri sogni.
Il telaio è solido ed ha alcune caratteristiche interessanti ed originali. L’allestimento è un buon mix che include alcuni dei migliori prodotti di SRAM. Prezzo 6.999 Euro, peso 13.2 kg: per questa cifra si potrebbe trovare quacosa di più leggero, ma questa bici resta un ottimo punto di partenza.

DSC8506

Cominciamo con la trasmissione. Il gruppo è XX1 completo (con l’eccezione della cassetta X1). Il pacco pignoni X1 pesa un pochino in più rispetto al XX1 ma funziona ugualmente bene. La frenata è gestita da freni SRAM Guide RSC, anch’essi dall’ormai provata qualità. Il Reverb da 150mm non ha bisogno di presentazioni ed il passaggio cavi stealth tiene la bici più pulita. Attacco e manubrio da 35mm sono adeguati, mentre le manopole e la sella lo sono un pochino meno, su essi abbiamo qualche riserva. Le ruote hanno mozzi DT e cerchi Stan’s Flow EX, erano montate con camere ma le abbiamo tolte per trasformare il tutto in tubeless.

Untitled

La forcella è una Pike RCT3 con 160mm e Dual Position Air, può essere abbassata a 130mm.
Dietro c’è un Cane Creek Double Barrel Air con tutte le sue regolazioni. Sfortunatamente quello montato sulla nostra bici aveva una guarnizione che perdeva. Cane Creek ce l’ha cambiato e quello nuovo non presentava problemi.

Dettagli

Questo telaio ha talmente tanti dettagli interessanti che vogliamo sottolinearli: sono tutti punti che aggiungono valore al telaio.

    • Asse posteriore/forcellino cambio. L’asse Syntace 142×12 è integrato con un forcellino in acciaio ed una vite di sicurezza in alluminio. Una vite di ricambio si trova avvitata al tubo obliquo, sopra l’attacco dell’ammortizzatore. Non vi troverete mai a piedi a causa di un forcellino piegato.
    • Tubo del freno posteriore e del reggisella sganciabili. Geniale, a nessuno piace fare gli spurghi!

Screen Shot 2015-09-14 at 1.37.06 PM

  • Passaggio cavi interno semplice e silenzioso. Vedi immagine sopra.
  • Perni e viti sensati: la gran parte dei componenti dei fulcri possono essere rimossi con una sola chiave dal lato della trasmissione.
  • Per finire, anche se non sono esclusiva di Norco, protezioni per fodero orizzontale e tubo obliquo sono ben posizionate e proteggono bene il telaio.

Sul campo

In curva si nota subito che questa bici è rigida, ma veramente rigida. È così rigida che possiamo tranquillamente dire che si avvicina alle bici da downhill. Ci siamo sempre chiesti come facesse Bryn Atknison a spingere così sula sua Range in questo video. Adesso lo sappiamo.

Untitled2

Come hanno fatto? Dipende da una serie di cose. Innanzitutto, si nota anche ad occhio, il telaio è massiccio e pieno di rinforzi. Perni e fulcri sono sovradimensionati, il fulcro principale ed i fissaggi dell’ammortizzatore hanno enormi perni passanti ed i fulcri tra foderi superiori e rocker arm abbracciano completamente quest’ultimo.

_DSC8630

Ma per fare una bici che vada bene ci vuole ben altro che una costruzione robusta, e da questo punto di vista Norco ha un modo tutto suo di lavorare. La Gravity Tune Geometry è pensata bene per ogni taglia. Per la maggior parte delle bici, tra una taglia e l’altra, il triangolo principale diventasemplicemente più alto e lungo. Norco invece fa un passo in più e varia anche il carro posteriore. Lunghezza del carro, angolo sella, standover e lunghezza del tubo sterzo cambiano a seconda della taglia. Tutto ciò serve a mantenere le proporzioni della bici, che restano le stesse per un biker da 160cm su una S ed uno da 190cm su una XL.

Inoltre, Norco usa una cosa chiamata Size Scaled Tubing. Spiegato da loro: “Variando le dimensioni della sezioni dei tubi proporzionalmente alla taglia del telaio, gli ingegneri Norco sono in grado di calibrare la rigidità del telaio sulla base del peso stimato del rider. Tutto ciò assicura che il rider più pesante in sella ad una taglia XL avrà la stessa sensazione di un rider leggero su una S. Anche se è una scelta laboriosa, il gioco vale la candela. Caratteristiche di riding ottimali, prestazioni e comfort per biker di tutte le taglie”.

geo

Riguardo alle geometrie abbiamo già espresso il nostro apprezzamento. Per entrare nel dettaglio, descriveremo bene ciò che ci è piaciuto di più. La maggior parte delle bici in questa categoria ha sterzi da 65°, che secondo noi sono un po’ pochi, vale a dire lo sterzo è troppo aperto. Crediamo che per incrementare la stabilità della bici si possa allungare il tubo orizzontale e che quindi uno sterzo così aperto non sia necessario. È esattamente quello che si verifica nella Range con i suoi 66° di sterzo. Inoltre, la bici è un po’ più agile sulle sezioni piane o in salita rispetto alle concorrenti. E questo è in parte dovuto anche all’attacco manubrio corto da 50mm che ben si accoppia al tubo orizzontale piuttosto lungo, da 625mm. Tanto di cappello a Norco per questa scelta: abbiamo provato fin troppe bici da enduro con orizzontali corti ed attacchi da 70mm, che secondo noi sono fuori luogo su bici nate per le gare e per essere guidate in modo aggressivo.

Con 72.8° l’angolo sella è abbastanza verticale e ci ha aiutato a tenere il peso avanzato sulle salite più ripide. Pensiamo però che la caratteristica che più abbiamo apprezzato nelle geometrie di questa bici sia il carro corto, da 430mm. La bici è una gazzella in curva ed i manual vengono alla grande. I 334mm del movimento centrale da terra sono giusti: basso abbastanza da entrare bene in curva ma non pericoloso nei tratti pieni di rocce.

Untitled

Ok, ormai è chiaro che le geometrie ci sono piaciute. Veniamo quindi alle sospensioni. Cominciamo dalla forcella RockShox Pike RCT3. Conosciamo già bene questa forcella, e i suoi pregi. Preferiamo però il feel un po’ più rifinito della cartuccia Solo Air e la sua possibilità di modificare la curva di compressione. Detto questo, ad alcuni potrebbe piacere la possibilità di abbassare le forcella a 130mm sulle salite veramente ripide, o particolarmente lunghe. È veramente questione di preferenze personali.

Dietro, Norco coglie nel segno con la sospensione A.R.T. (Active Ride Technology). A parte un leggero bobbing in salita, la bici si è dimostrata efficiente. Quando si pedala veramente forte, il supporto non manca e la Range accelera bene. Il perno basso tra l’asse posteriore ed il perno principale aiuta a dare alla ruota una traiettoria che si sposta leggermente indietro all’inizio dell’escursione. La situazione ideale per mantenere la velocità e non perderne troppa sul tecnico. La sospensione ha la progressione giusta per tenere viva la bici.
È sensibile all’inizio, dà un buon supporto nella parte centrale ed impenna il giusto evitando violenti finecorsa. Abbiamo anche notato che il tutto funziona bene anche in frenata e che non c’è squat.

_DSC8578

Ora spostiamoci dallo schema di sospensione all’ammortizzatore. Dobbiamo dire che non ci ha soddisfatto completamente. Se alcuni rider apprezzano le infinite possibilità di regolazione del Cane Creek Double Barrel XV (extra volume), a noi ha dato un po’ fastidio il suo feeling vago. Abbiamo cominciato con con le regolazioni di base consigliate e da lì ci siamo mossi un po’ in tutte le direzioni senza però mai trovare l’impostazione giusta. Semplicemente non ci è sembrato valido quanto altri ammortizzatori nella stessa categoria. È legnoso, poco sostenuto e non resiste bene ai finecorsa. Un plauso a Norco per aver scelto un interasse di 216x63mm, con un rapporto di leva basso e che permette di montare un ammortizzatore a molla o ad aria da DH. Durante il periodo del test, abbiamo montato un ammortizzatore a molla DVO ed un RockShox Monarck Plus Debonair, un po’ per fare dei confronti ed un po’ per curiosità. Con questi due ammortizzatori, la sospensione posteriore brillava di luce propria.

Dettagli vari

Come già anticipato, non siamo stati soddisfatti della sella WTB e delle manopole Norco, ma non c’è molto da stupirsi: sella e manopole sono componenti che gran parte dei biker cambia al momento dell’acquisto. Riguardo alle gomme, abbiamo usato solo poco le Maxxis High Roller II di primo montaggio. Sono gomme fantastiche sul compatto e asciutto/polveroso, ma noi abbiamo passato gran parte del tempo nei boschi umidi di Santa Cruz, così le abbiamo sostituite con diversi altri modelli. In generale le High Roller II sono delle gran gomme, ma non la nostra scelta per le condizioni in cui abbiamo girato.

Conclusioni

In breve si tratta di una bici pienamente riuscita. Il telaio è ottimo, l’ammortizzatore non ci ha convinto. Non abbiamo nulla da eccepire su trasmissione, freni, reggisella e ruote . Per il prezzo ci potremmo aspettare delle ruote un po’ più raffinate ma ci rendiamo conto di chiedere parecchio, anche considerando che le Stan’s fanno ottimamente il loro lavoro anche se non rigide come delle ruote in carbonio. Se potessimo scegliere, probabilmente sceglieremmo la Range C7.2 che ha sospensioni migliori e coi soldi risparmiati compreremmo delle ruote in carbonio: sarebbe un affare. Detto questo, resta il fatto che alcuni biker potrebbero preferire le regolazioni in più offerte da questo ammortizzatore e la possibilità di abbassare la forcella che ha la C7.1.
In sintesi, questa è una delle migliori enduro da 160mm che abbiamo provato finora. E’ il mix perfetto tra una mangiatrice di sassi ed una bici leggera ed agile. È un mostro nelle curve e si pedala bene, per avere questa escursione. Ma soprattutto è incredibilmente rigida ed ha geometrie perfette. Se non siete convinti di voler investire nel top di gamma, ricordiamo che Norco vende la Range con 4 allestimenti o come solo telaio.
_DSC8648

www.norco.com

[ad45]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Deroma
Deroma

e basta co ste enduro!!!!!!

Dandelion
Dandelion

Si si!! Aridatece le gravel e le e-bike!!

dlacego

Mancano le trail, quest’anno la moda (marketing) spinge su questa direzione…

Avoid
Avoid

norcoddio!

Avoid
Avoid

ehm scusate, è uscito il veneto che è in me!

iDella
iDella

92 minuti di applausi…. ??????

giorgiocat
giorgiocat

Questa l’ho sempre pensata anche io ma tu l’hai scritta!

anoinfiamme666@gmail.com

foto profilo jane doe 10+
commento 10+
bici da schei e poi fanno i park scesi con le bici in braccio.
-seghe +ride

cavanenghi
cavanenghi

…complimenti per il test ne sono possessore e condivido in pieno i giudizi… bici eccellente !!!!!

p.s. non è una bici solo da enduro ma è tranquillamente una all mountain…poi “deroma” se non ti garba non leggerla…io con le xc faccio così…i miei saluti..

Keccolopez
Keccolopez

Piccola precisazione, il rapporto tra xc ed altre tipologie è 1:10 e mi sono tenuto basso. Chiedo scusa per l’intromissione e chiudo OT

Gxp
Gxp

Ci riporti la fonte? Grazie

baccoba
baccoba

Ho la Range Carbon da due stagioni e ci ho fatto una dozzina di gare. Sono molto soddisfatto della bici, la mia taglia S è sotto i 13kg completa di pedali e mi sono trovato bene sin dalla prima uscita, non ho assolutamente intenzione di sostituirla perché è perfetta per l’utilizzo che ne faccio io e in giro non vedo alternative interessanti.
C’è però un problema : Matra (importatore Norco degli ultimi 2 anni) sembra che abbia lasciato il marchio e che quindi in Italia da Gennaio sarà un problema per chi vuole acquistare Norco.

Velocity
Velocity

La bici che vorrei….Mi sembra molto strano che il Ccdb air in prova non sia stato all’altezza….Forse non siete riusciti a trovare le giuste regolazioni….

http://www.triridemtb.com/test-norco-range-killer-b-carbon-2015/

wally73
wally73

era una bici che mi interessava molto. peccato che anche l’anno scorso almeno dalle mie parti (bologna) fosse impossibile comprarle. non le ha nessuno. contattato negozio in Piemonte aspetto ancora preventivo… il problema più grosso per norco direi sia al momento un distributore più che serio direi reale…
non ci si deve poi lamentare se vendono molte bici sempre le stesse case…
per il resto ho guardato le bici 2016 e montano tutte forcelle da 170. secondo quasi me meglio le 2015.

SuperDuilio
SuperDuilio

Unica cosa che non mi va davvero giù è che dopo aver speso 7000 euro ci si ritrovi ad avere un pacco pignoni X1 che peso a parte (trascurabile) è tutto rivettato quindi rispetto all’ XX1 e X01 non si possa sostituire il solo pignone da 42t magari in luogo di un 44/45t oppure semplicemente cambiarlo perché usurato (a causa del tiro catena si usura più degli altri).

Devastazione
Devastazione

pensala cosi’ : se fosse stata una Specialized sarebbe costata 1000 euro di piu’ e al posto del pignone X1 avrebbe avuto un PG1080 da 4 kg.

Haran
Haran

Sì, e anche i freni Shimano DeOre 😉

SuperDuilio
SuperDuilio

No no io ho una Specy e montava di suo tutto XX1 e freni X0 Trail 🙂

scylla
scylla

mah….tieni conto che in specy ti fanno il 20% sempre di sconto…

gaios73
gaios73

Come TUTTO rivettato?

SuperDuilio
SuperDuilio

Sull’X1 ogni pignone è unito a quello successivo tramite rivettatura mentre sui modelli XX1 ed X01 il 36t si aggancia sulla piastra del 42t. Quest’ultima quindi si può “staccare” dal resto della cassetta per essere sostituita.
E’ bene fare questa operazione DOPO aver rimosso il pacco pignoni dalla ruota libera.

l.j.silver
l.j.silver

l’xx1 è completamente ricavato dal pieno, se usuri il 42 devi cambiare tutto il pacco pignoni….

SuperDuilio
SuperDuilio

Veramente è l’esatto contrario: XX1 e X01 si può rimuovere il 42t mentre l’X1 lo devi cambiare tutto 😉

l.j.silver
l.j.silver

Meglio cosi….ero sempre stato convinto del contrario e da possessore son piu’contento ora che so chenposso eventualmente cambiare il 42

Marco Toniolo

@l.j.silver

No

SRAM XX1

gasate
gasate

Sarebbe da provare

Worldbike Formia

In foto non rende l’idea di quanto sia massiccia: dal vivo i leveraggi della sospensione posteriore danno un senso di solidità/rigiditá notevole…. Nessun dubbio!

Violator78
Violator78

@ Ian Collins – quanto sei alto e che taglia hai usato? Hai messo spessori sotto il manubrio? Grazie

Marco Toniolo

Ha usato una L, è alto 183 cm. Gli spessori che ha usato sono quelli che vedi in foto.

Io sono 179cm e ho usato la stessa bici, la L mi va bene

77bebe77
77bebe77

Scusa, se non sbaglio anche sulla Enduro Expert 27,5 ti sei trovato bene come taglia però era una M e come misure è più corta di questa…. Da cosa dipende?

Marco Toniolo

Sono in mezzo alle taglie. Quel cm in più o in meno non mi cambia la vita.

Indovino
Indovino

Io sono 177 ho la range L con pipa 35…ci sto bene..

eliografo
eliografo

Complimenti per il test.

Una curiosità: che gomme avete poi montato in luogo delle HRII 3c?

Exec
Exec

Anche io, avrei una curiosità.

Che percentuale di sag avete usato, per il mono ?

Problemi di fondo corsa ???

grazie per le risposte

giorgiocat
giorgiocat

Una delle mie bici dei sogni. Ma quindi ccdb non funziona bene?

Velocity
Velocity

http://www.triridemtb.com/test-norco-range-killer-b-carbon-2015/

In questo test sembrerebbe funzionare bene…

Marco Toniolo

@velocity

Funziona bene” è relativo. Due anni fa poteva essere il non plus ultra, ora con i nuovi Fox Float e RS Debon air non c’è piu bisogno di scarrozzarsi mezzo chilo di un ingombrante ammo ad aria che rimane pigro rispetto agli altri, ed è comunque difficile da settare.
Inoltre dipende dalla cinematica della bici. Quella che hai linkato tu è la killer B

Velocity
Velocity

Senza fare polemica ma la bici testata su Tridend è identica alla vostra anche nei dettagli…Non ho idea perché si chiami Killer B…Quanto al Ccdb air non credo proprio che il nuovo Fox (con tecnologia copiata dal Cane Creek) e il Rs Denon air siano così tanto più leggeri e sopratutto performanti. ..In quanto alla pigrizia dello stesso mi sa che vi hanno dato un ammortizzatore difettoso o mal regolato…L’unico difetto che trovo su questo oggetto è la difficoltà di regolazione, per il resto la sua storia/fama parla da sola…

Marco Toniolo

Ho capito che, avendocelo tu, deve per forza essere il migliore, ma non lo è. Sia il Fox che il RS pesano 200 grammi in meno, hanno un blocco deciso, sono meno ingombranti. E non devi diventare scemo a regolarli.

Se leggi il mio test di due anni fa dicevo che andava bene, ma sono appunto 2 anni fa. Secondo me il Float X nuovo (che sto provando) è su un altro pianeta.

Velocity
Velocity

Figurati se dico che è il migliore perché c’è l’ho io….Cosa mi torna in tasca? Ho visto tanta gente sostituirlo ad ammortizzatori di serie (compreso il Denon air) ed esserne estremamente soddisfatti, me compreso.Mi sembra eccessivo farlo passare come un ammortizzatore scarso e che non funziona bene e la prova di Tridend dimostra proprio il contrario…A differenza mia che potrei essere un Fun boy di Cane Creek credo che loro siano piu obbiettivi e super partes…Tra l’altro la prova non è di 3 anni fa ma inizio 2015…

sc-addict
sc-addict

Si chiama killer b perchè questo è il nome che norco ha dato a tutta questa serie di bici, almeno quando sono uscite. L’ape assassina è una ape africana. Di più non so dirti.
Io al posto cel ccdb ho montato il dbinline proprio perché già i primi test fatti da Dirt dicevano che la bici era molto più viva col debonair, mentre si spegneva col db air normale. Ma, dato che il debonair con tuning ML aftermarket non si trova, allora ho preso il dbinline, che secondo i test è più vivace del fratellone, pesa oltre due etti in meno ed è completamente tunabile. Devo dire che ho fatto centro, si spesa perfettamente sia col carro che con la pike, anche se concordo che a inizio corsa non è ipermorbido

Marco Toniolo

Intendevo la mia prova, che riguardava esattamente il CK DB.
Non mi esprimo sulla loro prova, ti posso dire che noi abbiamo praticamente tutti gli ammo a disposizione per un confronto, e li montiamo sulle bici test (come ha fatto Ian) per vederne le differenze.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Calvin Klein ha fatto un ammortizzatore? Scherzo ovviamente 🙂
Il Float X che stai provando è quello attualmente in commercio o quello che lo sostituirà?

Marco Toniolo

@velocity

Per te da Ian:

As for Velocity’s comments – I’m not sure how to phrase it but I definitely know how to set up my suspension. I’m not sure why he is arguing with you…The shock was sticky, maybe ask him how to tune that out?? hahaha…. Also, the mid stroke support sucks – those shocks are notorious for that and it can’t really be tuned out either.

Marco Toniolo

@fitzcarraldo358

è quello presentato quest’anno, che ha le idrauliche nuove con blocco totale in posizione climb e la camera negativa maggiorata.

Velocity
Velocity

Okay Jan now I understand, obviously you are the best and the TrirideMtb tester are unable …

Marco Toniolo

@velocity

Ian (non Jan)
Rimani del tuo parere, ma la Range non l’hai provata, noi si

Velocity
Velocity

Va bene io non l’ho provata ma il Ccdb Air si…Comunque anche in questo test di 9 gg a Finale Ligure nessuna menzione sullo scarso funzionamento del Ccdb air ma elogi sul funzionamento..

http://enduro-mtb.com/en/long-term-test-norco-range-carbon-le-2014-review/

rimirkus1975
rimirkus1975

Nel complesso proprio un bel mezzo, ho sempre apprezzato la possibilità di abbassare la forcella anteriore , ma anche poter bloccare (magari con sistema doppio tipo quello di Scott!) entrambe le sospensioni; qui non mi sembra sia possibile ? ( il CaneCreek DB air a una levetta tipo propedal, ma in pratica non fa quasi nulla!!); abbassare l’anteriore serve in salita molto ripida per caricare più davanti ed evitare di impennarsi, ma con questa rapportatura sulla Norco in questione mi sa che devi avere un’ottima gamba per spingere fino ad arrivare alla sensazione dell’impennamento (a meno di fare ripidoni brevissimi!)

Velocity
Velocity

Non è un propedal ma un Climb Switch e almeno sul mio Nomad una volta inserito funziona eccome, infatti in salita tecnica la ruota post resta incollata al terreno e il bobina cala nettamente anche su tratti lisci in spinta..Io mi accorgo che è inserito senza nemmeno guardare la posizione della levetta…

rimirkus1975
rimirkus1975

Nulla da obbiettare sul funzionamento del Climb Switch, ma solo non è un vero blocco e per un poco esperto utente quando blocchi l’ammo lo noti decisamente piuttosto che un sistema come il Climb Switch presente sul CaneCreek DB air .(poi che sia veramente necessario avere un blocco totale è un’altra questione!?). Anche io ho un mezzo che utilizza quell’ammortizzatore e devo dire che mi trovo bene, per quanto le regolazioni vuoi per mia pigrizia che per incompetenza non sono proprio così semplici (comunque CaneCreeK da in dotazione un bel libricino con matita dove annotare tutte le regolazioni apportate , tanto per aiutarci a trovare gli assetti migliori!!)

wally73
wally73

ma in ambito di bici gravity a cosa serve un ammo completamente bloccato???
ok su asfalto se ci si alza in piedi sui pedali. ma per il resto? un ammo bloccato è inutilizzabile in fuoristrada (escludo le ghiaiate come fuoristrada) perché invece di aiutare fa perdere aderenza. un sistema come il lo switch di CC è ottimo. non so com’è quello della bici in prova. quello dell’inline va molto bene.
anche io che sono leggero e quindi uso pressioni basse trovo l’ammo pigro soprattutto nel ritorno alle basse e difficile da settare. ci vuole sensibilità e pazienza. sulla forcella è molto più facile. un ammo ha molti filtri tra cinematismo e gambe…

David Fregoli

Bella ma a quei prezzi mi aspetterei un peso piu contenuto e sospensioni piu raffinate

Musedipendente23
Musedipendente23

Ho la 7.2c da marzo e devo dire che rifarei 1000 volte questo acquisto. La bici va da dio unica vera pecca come già scritto da altri utenti è la reperibilità di queste bici. Io ho dovuto attendere 2 mesi in più del dovuto e molti telai non sono neanche arrivati quest’anno.

franco24
franco24

Ma guarda, sinceramente comincio a non capirci più niente nei vostri test. Un giorno dite che 65° è il nuovo riferimento per le bici di questa categoria e li esaltate (avete “demolito” la Rocky Mountain Altitude Rally con angolo di 66.3°… ); un giorno (a seconda della bici in prova) dite che sono troppi e bastano anche 66°. Un giorno dite che l’angolo sella di 72.8° è verticale e si pedala bene, quando in realtà i moderni angoli sella sono tutti attorno ai 73.8°/75°! Il DB Cane Creek è il miglior mono in circolazione e improvvisamente diventa un “brocco” di ammo….. bah! Lasciatemi dire che da lettore resto piuttosto perplesso….

Velocity
Velocity

Concordo e reputo la Rocky altitudine la Mtb che più si avvicina al concetto di bici totale…Altro che Nomad 3 o Capra.Se leggete nei vari thread tanti hanno problemi a guidare specialmente in curva con quelle geo si stampano e poi si lamentano che non trovano il giusto set-up…

franco24
franco24

guarda io ho due amici che avevano preso la Nomad e pochi mesi dopo l’hanno data via perché con quell’angolo così aperto (o chiuso) di 65° e l’interasse di un camion non riiscivano a guidarle nei sentieri alpini e nelle gare nostrane. Vedi tu…

maurinix
maurinix

Ovvio… Non é una bici da giro alpino come magari erano le “vecchie” e compiante enduro (le ultime 26 x intenderci), però che non si riesca a curvarla… Bho… A me sembra il contrario…

Velocity
Velocity

Ma se hai appena scritto nel thread Nomad che in curva non stai in piedi e continui a cadere…Fai il bravo va….

http://www.mtb-forum.it/community/forum/showpost.php?p=7634347&postcount=3773

l.j.silver
l.j.silver

Mà gli stai pure a rispondere?

Velocity
Velocity

Ah ah ah sei patetico pirata da strapazzo

l.j.silver
l.j.silver

velocity sei solo un troll , un inutile fastidioso invidioso troll……

Velocity
Velocity

Vai a smontare l’XX1 almeno impari com’è fatto….Ripeto sei vecchio e patetico oramai è sei pregato di smettere di tormentarmi/minacciare ovunque mi trovo e adesso pure nel Mag…

l.j.silver
l.j.silver

curati che è meglio,
te hai bisogno di uno bravo davvero….

scylla
scylla

un tizio che conosco mi raccontava che in salita la nomad (carbon montata con cerchi enve) gli risultava impedalabile per l’angolo sterzo (rispetto ad altre bici avute), e infatti ora dopo pochi mesi è già in vendita

Tcsh
Tcsh

io ho una Capra PRO e nn mi sembra che nn curvi, Lumaca ha un N3 e curva, vacca boia se curva!
Come per le 26 e per le 29, bisogna capire con che stile di guida portare queste bici, tutto li, dobbiamo CONVINCERCI che la bici nn può fare tutto da sola e la bici che va bene da una parte magari va peggio da un altra, parliamo di sfumature a mio avviso!
A me come geometrie questa Range mi sembra a tutti gli effetti una endurona come le altre, anzi, avrei da ridire sull’angolo sella che ultimamente si è molto verticalizzato appunto per migliorare la pedalabilità, ha il “vantaggio” di avere una forca a corsa variabile che ovviamente gli cambia assetto in salita e nn ci vuole un genio per capire che sia più pedalabile soprattutto nel tecnico; non abbassando la forca come si pedala??? Io ho sempre avuto brutte esperienze con le forche a corsa variabile e sarei molto scettico a montarne una!
Per questa cifra nn avrei dubbi a prendere un N3, invece se volessi una bici pedalabile come questa per un discorso di geometrie, andrei su una Canyon Strive e spenderei la metà!
Continuo a nn capire la reticenza di alcuni verso le nuove bici da enduro, se nn vi piacciono amen, ci può stare, ma dire che vanno male proprio nn ha alcun senso, sembra che lo dite perchè sbavate per averne una ma nn potendola prendere volete autoconvincervi che fanno schifo, mi viene un pò da ridere…..

Velocity
Velocity

Se ti riferisci a me ti garantisco che se volessi (o volevo) una Nomad 3 o una Capra potevo prendere la con i soldi che ho speso per la bici da Xc ma avendo già un Nomad 2 perfetto non mi sono messo a buttare soldi per una bici che personalmente non avrebbe cambiato una virgola nelle mie prestazioni (e diciamolo che tanti passano a queste bici illudendosi di diventare più bravi) ..Se poi si vuol far finta di non vedere che alcuni su queste endurone non si trovano e le vendono perché difficili da portare è un altra cosa….Personalmente ne conosco tre che hanno cambiato/rinunciato ed uno in particolare è molto competente oltre che atleta (impossibile stargli dietro in mtb a meno di essere un pro).Questi discorsi sull’inividia li trovo un pò puerili se fatti tra persone adulte comunque.
Saluti

maurinix
maurinix

che bullo!!!

Marco Toniolo

@franco24

Nel test c’è spiegato bene perchè la Range è molto eclettica, al di là dell’angolo sterzo. L’ho provata anch’io e ti posso dire che condivido quello che ha scritto Ian.
Sul cane creek, vedere commento sopra. Il test è di 2 anni fa, e nel frattempo le sospensioni si sono evolute molto, fra cui il CK Inline, per restare sullo stesso marchio.

In salita, abbassando la forcella, l’angolo sella diventa piú verticale. Ci ho pedalato dei sentieri tecnici in salita, il giorno dopo averli fatti con un Nomad. La differenza di agilità è mostruosa, e la fatica (in meno) notevole.

rimirkus1975
rimirkus1975

In effetti mi chiedevo perché è montata la versione Double Barrel piuttosto che la più recente e più leggera DB Inline del CaneCreek Air ? se si paragona con i nuovi Fox , RS e DVO sarebbe giusto provarla anche col nuovo CC , e magari anche con l’Ohlins !?

Velocity
Velocity

Mi pare che Cane creek Inline non sia disponibile per la misura del Nomad 216×63…e comunque non e’ un ammortizzatore per fare Enduro, si scalderebbe troppo senza Bottom out

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

DB Inline esiste eccome in 216×63.

Velocity
Velocity

È vero ma c’è anche scritto questo…

Built for lower travel bikes

sc-addict
sc-addict

Non diciamo stupidaggini per favore.

paolis
paolis

Immagino che la differenza con il nomad sia mostruosa per via della forcella abbassata.. perché a livello geometrico (almeno in taglia M, non ho guardato le altre) le due bici sono quasi identiche… a parte l’angolo sterzo da 65 contro 66.. (ma un angolo sella un po’ più verticale che in teoria dovrebbe essere a favore del nomad…).
Non voglio fare il fanboy (e in salita ho molti meno prob che in discesa per la mia tecnica..) ma dai numeri tutta questa differenza non la vedo… (a meno di altre differenze.. tipo un carro che si infossa meno ecc…)
Ciao

sc-addict
sc-addict

Tieni conto che l’angolo sella della norco è quello reale, diverso per ogni misura della bici.
Altre marche indicano un solo angolo sella per tutte le taglie, che è fuorviante

sc-addict
sc-addict

Non l’avete provata col dbinline?

Tomislav
Tomislav

@Marco Toniolo
tu dici: ‘Il test è di 2 anni fa, e nel frattempo le sospensioni si sono evolute molto, fra cui il CK Inline, per restare sullo stesso marchio’
Me la puoi spiegare questa affermazione?
Ho sempre creduto che il mio in-line fosse una versione più leggera del db e quindi anche meno performante, ma dal tuo commento sembrerebbe che sia addirittura superiore….

Marco Toniolo

L’inline è sempre un ammo con doppio circuito, ma senza piggy back, quindi, se proprio devi sentire una differenza, la potrai notare nelle discese lunghe in cui l’inline si surriscalderà prima.

Se vai alla presentazione dei nuovi Fox vedrai che anche questi hanno un doppio circuito. Però il Float X pesa quasi la metà del DB, ingombra di meno, ha un blocco quasi totale e regolazioni più semplici, pur rimanendo ben customizzabile grazie agli spacer.

CK, o meglio öhlins, hanno introdotto il doppio circuito, ma i concorrenti non sono rimasti a guardare.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Il Float X2 è a doppio circuito, ma il Float X mi risulta di no, sbaglio?

Worldbike Formia

Pare anche a me che il Float X (2016) non abbia il doppio circuito (RVS, secondo la nomenclatura Fox).
Da quanto si legge sembra sia utilizzato solo su X2 (aria) e DHX2 (molla).

funsmart
funsmart

Sto aspettando una bici con il DB Inline montato (Spectral ex 8.0) e sono piuttosto preoccupato per alcuni aspetti di questo ammortizzatore, ma non ho informazioni e non ne trovo, lo avete mai provato/testato? Eventualmente grazie!

Genierdoc
Genierdoc

Cmq. un grado è anche difficile da misurare, anche mettendosi li con bolla goniometro… ciò provato più volte ma tra una misura e l’altra spesso ci ballava un grado o mezzo, quindi poi ho fatto una “stima”…

franco24
franco24

Ah dimenticavo: 7.000 euro un buon punto di partenza? Ma scherziamo? A quella cifra lì dovrebbe avere pure la macchinetta del caffè… altro che base di partenza….

gotto
gotto

E’ quanto ho esclamato appena letto il discorso. 😉

pirpa
pirpa

La 7.1 è il top di gamma anche come prezzo.
Come scritto il modello da preferire è la 7.2 che ha già ottime sospensioni ed un allestimento più che equilibrato!
Anche io sono possessore di Range carbon e confermo che si tratta di un ottimo telaio!
Provato anche in bike park in versione “gravity” con Metric 180 davanti e Vivid Air dietro e non ha nulla da invidiare alle bici che qualche anno fa venivano definite “freeride”!!!

Haran
Haran

Non mi fido dei Cane Creek , sulle Specy Enduro ne sono “esplosi” parecchi, infatti ora i mod. 2016 montano Ohlins.

wally73
wally73

direi tutti inline. quello del test è un modello che ha qualche anno e non mi sembra abbia sofferto di problemi… c’è da dire che sono ammo pochissimo diffusi. quest’anno se ne sono visti “molti” proprio perché sulle specy…

sc-addict
sc-addict

Io l’ho preso da tftuned.
Spendi di più, ma, almeno a detta loro, prima di mandartelo lo aprono, lo verificano e se necessario lo sistemano.
Lo uso da un anno, zero problemi.
Velocissimo anche il setup soddisfacente sulla range

eliografo
eliografo

Nessun commento sulle gomme usate al posto delle HRII, almeno sapere quali 🙁

Marco Toniolo

@eliografo in California sono le 7:02 di mattina, appena si sveglia vedrai che Ian scrive 😉

Marco Toniolo

@eliografo

I used these http://www.mtb-mag.com/en/tested-bontrager-se5-team-issue-tire/

and michelin wild grip’r 2.35…both seemed to work better in loamy conditions – the bontrager wasn’t as good on hardpack as the HRII

scnia
scnia

Menomale che me so comprato la trail un anno fa…guarda se non andranno a sparare prezzi come queste enduro visto che il mercato si è reso conto che sono inutili per i giri occasionali al parco.

KATARRUSO
KATARRUSO

bomba sta biga!
vista in negozio gia mi faceva arrizzare.
e norco e una marca “della vecchia” ne sa abbastanza in robustezza!

sembra fatta per prendere mazzate

solo telaio cosa costa? almeno 2000 e qualcosa immagino
ecco il telaio carbon 3000DOLLARI e la Norco Range ALLU 2800$ completa non è male

pirpa
pirpa

Solo telaio 7.1 2700 euro di listino con CCDB Air CS.

http://www.emmestore.com/bikes/it/488-2015-range-c71-frame-kit.html

Dui
Dui

concordo in pieno con il test geometrie azzeccatissime, ho la range 7.2 da quasi un anno e mi ci trovo benissimo:)

Turbo
Turbo

Possiedo una Range da due stagioni dopo Nomad, MDE Carve, ecc… Non la cambio più o se la cambio ricompro Norco Range. Perfetta in tutto mai guidato cosi bene e cosi facile in più è pedalabilissima in salita. Upgradara con XX1, guarnitura Next e rute Indy nine pesa 12,4 pedali compresi.
Peccato che in Italia averne una è quasi impossibile.

580stef
580stef

tutti contro sto nomad….ma che vi ha fatto di male? vi ha trombato la morosa?

lumaca
lumaca

La nomad 3 logora chi non ce l’ha! 😉

l.j.silver
l.j.silver

Ricordo che c’era gente che aveva pure finto di averla comprata ….

Velocity
Velocity

Sei sempre più patetico e francamente sono io che sbaglio ad accettare queste continue e basse provocazioni. Detto questo ti/vi lascio ai vostri giochini con i tasti +/-….

Andre02
Andre02

io ce lò ma vorrei passare a questa !

lumaca
lumaca

Scherzi a parte, conosco turbo e siamo usciti qualche volta in bike insieme. La norco mi ha colpito molto è bella e va molto bene. Un ottimo oggetto che meriterebbe una distribuzione migliore rispetto a quella avuta fino ad ora.

l.j.silver
l.j.silver

Vero, anche io l’avevo presa in considerazione e contattato l’importatore ma erano terminate….

RUZZAMIRKO
RUZZAMIRKO

giometrie simili alla strive regular o sbaglio…?
per fortuna qualche marca ancora non esaspera il reach e il tubo orizzontale……

credo che questo sia il giusto equilibrio…

poi magari sbaglio…

Clavius
Clavius

Almeno hanno messo un telescopico da 150, anche se potevano fare uno sforzo in più e non mettere il reverb.

gotto
gotto

Mi garba veramente tanto tanto tanto..ma non posso osare altrettanto, poi la difficile reperibilità me la fa svanire, resta un sogno.

Andre02
Andre02

Ciao Marco e Ian, ho una Nomad 3 carbon, con cui faccio fatica ad entrare in sintonia sui sentieri dei colli mentre per i bike park tutto ok ! questa può essere una alternativa ?
grazie

Pietro.68
Pietro.68

ho letto uno dietro l’altro i test di MDE Damper 650b 2016 e di questa.
Una costa esattamente il doppio dell’altra.
Visto che per l’altra @Francesco Mazza non ha trovato difetti e nelle conclusioni è sembrato entusiasta, la differenza di prezzo è giustificata dal telaio in carbonio o ci sono altri motivi?

Geep
Geep

La differenza di prezzo è più che altro sui componenti.
Telaio del Range in carbonio con CCDB e serie sterzo cane creek: 2700 euro
Telaio del Damper in allumio con monarch plus e serie sterzo proprietaria: 1980 euro.

dimenticavo, con decails neri..

wildmak
wildmak

Bellissima, ma costa un’occhio della testa…

KATARRUSO
KATARRUSO

e il valore aggiunto della moda non lo paghi?

na versione in alluminio mi sembra abbordabile.
alcune case non rincorrono le evoluzioni in carbonio.
che su grosse tirature significa rifate tot stampi.
vuoi pagargli tutto lo sbattimento.

non è che metti il materiali in un programma di cad 3D e viene fuori il modello.
puoi anche simulare qualcosa.
ma c’è un grosso sbattimento dietro per far funzionare bene le cose.

c’è anche con la saldatura dell’alluminio.
ma nel caso di carbonio la mano umana conta moltissimo.
si paga molto la mano d’opera specializzata e tutto il know how e la parte di engineering.
nonchè il fatto di offrirti un pezzo collaudato da x ore di test e x ore di prove sul campo.

non è come con un telaio saldato che sposti due gradi sulla dima e saldi.

devi rifare proprio gli stampi.
anche se sono stampi prototipali in resina.
e poi in teoria sul definitivo stampano su acciaio, ma non è detto

in pratica lo sbattimento e di piu.
i vantaggi non sono esattamente giustificabili col divario di prezzo.
però fa moda e fa spacchiuso.

vuoi fare il figo e allora paga il succo è questo.

fermo restando che da una certa personalizzazione in piu (se fatto da artigiano su misura) non da ditta multinazionale con un solo tipo di composito per tutti