[Test] Pedali Time Atac MX 12

[Test] Pedali Time Atac MX 12

07/04/2017
Whatsapp
07/04/2017

[ad3]

È da diversi mesi che sto usando i pedali Time Atac MX 12 e , dopo averli messi alla prova su ogni tipo di terreno e condizioni meteorologiche, è venuto il momento di pubblicare il test.

Dettagli

Gli Atac MX 12 sono dei pedali a sgancio rapido con una gabbia piuttosto abbondante, sono dunque pensati per chi gira con scarpe che necessitano di un pedale che sostenga il piede, in particolare in discesa. Il peso rilevato è di soli 160 grammi per pedale, raggiunto grazie ad una gabbia in carbonio ed un perno in titanio. Questa leggerezza ha come conseguenza che il limite del peso del rider è di 90 kg.

Lo sgancio rapido non si può regolare in durezza, come per esempio si può fare con Shimano, in compenso si può decidere se il piede si stacca con un’angolazione di 13° o 17° verso l’esterno, posizionando le tacchette in un verso o nell’altro (vedere prima foto). Il piede agganciato si può muovere liberamente di 5 gradi verso destra e verso sinistra. Per il test ho scelto l’angolazione di 13°, dopo aver provato quella di 17° e averla trovata troppo “lunga” per permettermi di staccarmi velocemente quando ce n’è bisogno.

Gli Atac MX 12 sono stati usati prevalentemente su bici da enduro con le scarpe Specialized 2F0.

Sul campo

Partiamo dall’operazione di aggancio e sgancio: è netta in entrambi i due casi, cioè si “sente” sia sul piede che a livello di rumore. È quindi ben definita e non si corre il rischio di non sapere se si è attaccati ai pedali o meno. Agganciarsi è molto facile, anche quando i pedali e le tacchette sono nuove e il rider è un neofita del sistema Time. Non occorre esercitare una grande pressione, nè prendere la mira con particolare cautela. Cosa ancora più importante: con il passare del tempo le tacchette non si sono consumate in maniera rilevante, per cui la forza di aggancio e sgancio è rimasta invariata.

Li ho usati anche nella neve, e proprio lì, ed in situazioni di fango, ne ho apprezzato la facilità di aggancio anche quando la suola della scarpa si era infangata o coperta di neve. È sufficiente sbattere il piede una o due volte contro il pedale per potersi agganciare senza problemi. Cosa questa non propriamente comune a dei pedali con gabbia grande, ma se guardate bene vedete anche che la gabbia ha diversi buchi generosi in cui lo sporco o la neve possono passare per staccarsi dalla suola.

Di botte contro le rocce ne hanno prese tante, ma la gabbia in carbonio non si fa impressionare in fretta, infatti è rimasta praticamente intonsa dopo 5 mesi di utilizzo, a parte qualche riga. Lo stesso vale per la scorrevolezza del perno, di cui non posso lamentarmi sotto nessun aspetto. Non li ho mai ingrassati, né aperti, neanche dopo ripetuti lavaggi.

Il sostegno della pianta del piede è ottimo, anche quando ci si trova in situazioni difficili e si cerca di riagganciarsi mentre si continua la discesa. La forma dentellata dei bordi della gabbia, con relative scanalature, evita che la suola scivoli. La dimensione della gabbia è di 7x8cm, per darvi un’idea eccoli vicino ai Crank Brothers Mallet E.

Conclusioni

I Time Atac MX 12 si sono rivelati degli ottimi pedali per l’enduro e il trailriding, grazie ad un peso minimale per dei pedali di queste dimensioni e la robustezza di tutto il sistema, dagli sganci alla gabbia passando per le tacchette. Se il prezzo vi spaventa, Time ha in gamma delle versioni più economiche che potete vedere nell’immagine sottostante.

Prezzo: 289 Euro
Distributore per l’Italia: LARM

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
spiri
spiri

uso da 1 anno i Time (non questi). Superlativi. Il piede si stacca molto bene.

frapas70
frapas70

Grazie per il test. Non ho capito com’è lo sgancio? Sganciano subito o si rimane attaccati? Io gli Shimano li tengo al minimo.

lollo72

Sicuramente degli ottimi pedali , mi piacerebbe però lanciare un appello ai costruttori affinchè si possa avere uno standard per la forma delle tacchette , spesso cambiare fornitore di pedali vuol dire dover sostutuire anche tutte le tacchette dalle scarpe e quando se ne ha più di un paio è proprio una rottura nonchè un costo aggiuntivo , senza contare la comodità di poter provare la mtb dell’amico che ha attacchi diversi dai tuoi senza dover smontare i pedali !

rockarolla
rockarolla

È un po’ problematico, visto i giganteschi limiti progettuali che comporterebbe: la forma della tacchetta dipende dal meccanismo del pedale, avere racchette uguali per ogni marca vuol dire avere pedali tutti uguali!

SEBULBA
SEBULBA

Pregi e difetti rispetto ai Mallet E? Meglio, una bella comparativa a tre con shimano xtr sarebbe perfetta…

demach
demach

Ora mai da + di 10 anni fedeli compagni… ora per l’enduro ho l’equivalente mavic degli mx6 rispetto ai modelli vecchi in alluminio questi sono più fragilini… ma pesano nettamente meno.
Unica cosa con le 5.10 hellcat ed un po’ meno con le impact va svasato l’angolo d’entrata in gomma, se nuove, poi con l’uso si consuma da solo, ma all’inizio da fastidio.

novi83

Io sono 3/4 (non ricordo di preciso) anni che uso gli mx2… super economici, mai rotto uno, mai sganciato x sbaglio a parte forse 1a volta ma ci sta pure, in caso di bisogno mai rimasto attaccato (per quel che mi riguarda la regolazione non serve: sono morbidissimi). Sono stato operato ad entrambe le ginocchia ed ora sono un pó delicato nel pedalare; il fatto che il piede abbia un pó di "gioco" fa si che non mi creino nessun tipo di fastidio…

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

Jolly Roger
Jolly Roger

Li uso da sempre.

wlad
wlad

li uso da due anni almeno!! S P E T T A C O L A R I ! ! ! !

tatta
tatta

Io uso da sempre gli shimano XTR, ma spesso muovendo i piedi sui pedali affrontando in discesa passaggi trialistici, mi si staccano involontariamente, secondo voi questo modello potresse essere una valida alternativa.

gabrireghe
gabrireghe

@tatta
sulle tacchette hai una “M” incisa e la sigla SH56? se è così hai le tacchette “multi release” che si sganciano più facilmente non solo facendo il tipico movimento di rotazione del tallone. magari è per questo che ti si sganciano involontariamente in certi frangenti.

Jolly Roger
Jolly Roger

Da provare.

gabrireghe
gabrireghe

si percepisce che i time hanno un po’ di gioco laterale (non rotazione ma movimento laterale) in più rispetto agli shimano? ha qualche effetto questa cosa? fastidio o comodità in più?

momo82it
momo82it

Nel momento che spieghi le tacchette e i due angoli di distacco del pedale parli di mettere le tacchette in un modo o nell’altro….ma intendi a specchio? Io ho il modello subito sotto a questi ma le tacchette ribaltandole non spianano quindi hai un piede che stacca di più è uno ad angolo inferiore sbaglio nel montaggio?

retax

[QUOTE="momo82it, post: 8113723, member: 107306"]Nel momento che spieghi le tacchette e i due angoli di distacco del pedale parli di mettere le tacchette in un modo o nell'altro….ma intendi a specchio? Io ho il modello subito sotto a questi ma le tacchette ribaltandole non spianano quindi hai un piede che stacca di più è uno ad angolo inferiore sbaglio nel montaggio?[/QUOTE]

Non vanno ribaltate, ma devi mettere la destra sotto la scarpa sinistra e la sinistra sotto la scarpa destra per variare l'angolo di sgancio.

momo82it
momo82it

[QUOTE="retax, post: 8113743, member: 213118"]Non vanno ribaltate, ma devi mettere la destra sotto la scarpa sinistra e la sinistra sotto la scarpa destra per variare l'angolo di sgancio.[/QUOTE]

Ma in quel modo non hai uno stacco a 13 o a 17 ma inverti i piedi no?

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

latecomer
latecomer

Che differenza c’è tra mavic e questi? A memoria sono identici. Grazie

retax

[QUOTE="momo82it, post: 8113758, member: 107306"]Ma in quel modo non hai uno stacco a 13 o a 17 ma inverti i piedi no?

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk[/QUOTE]

Scusa ma non ho capito cosa intendi.

Se rispetti l'indicazione ( dx o sx) stampata sulla tacchetta hai 13 gradi se le inverti 17.

momo82it
momo82it

[QUOTE="retax, post: 8113901, member: 213118"]Scusa ma non ho capito cosa intendi.

Se rispetti l'indicazione ( dx o sx) stampata sulla tacchetta hai 13 gradi se le inverti 17.[/QUOTE]

Scusami mi sono spiegato male ma nel mio caso con gli mx8 mi sembra di avere il piede di destra più bloccato di quello di sinistra per quello che chiedevo se dovevo ribaltarla a specchio[emoji12][emoji12]

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

officialsm
officialsm

Usati per un anno. Perfetti in tutto tranne per il fatto che è necessario un movimento molto netto per sganciare. Se si ruota il piede in maniera morbida non si stacca.
O hanno migliorato questo aspetto con questa serie?

officialsm
officialsm

[QUOTE="marco, post: 8113920, member: 1"]dipende dall'angolazione che scegli con le tacchette. I 17° sono fin troppi, e rendono lo sgancio più difficile, i 13° sono nella norma crank brothers / shimano[/QUOTE]

Ciao intendevo dire che lo sgancio non è netto come i CB (che sto usando ora) ma se di gira il piede in maniera morbida si superano i 13° di stacco e si rimane agganciati.

officialsm
officialsm

[QUOTE="marco, post: 8113926, member: 1"]hmmm, direi di no.[/QUOTE]

[USER=1]@marco[/USER] quello che ho riscontrato io (ma in effetti avevo i Mavic – ma direi che il meccanismo è lo stesso) è descritto precisamente qui (circa quarto paragarafo):

https://www.mtb-mag.com/test-pedali-mavic-crossmax-xl/

Questi non hanno il comportamento descritto?

alberto g
alberto g

Molto belli, purtroppo preferisco il sistema shimano per la facilitrà di sgancio (tacchette SH 56).
Si trovano in offerta sul sito chain reaction cycles.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO