[Test] Pedali Crank Brothers Mallet E

[Test] Pedali Crank Brothers Mallet E

05/11/2015
Whatsapp
05/11/2015

[ad3]

Crank Brothers ha presentato i pedali Mallet E due mesi fa, ad Eurobike. In quell’occasione l’azienda californiana ce ne ha dato un paio da provare, cosa che è stata fatta durante questo bell’autunno, sulle Alpi.

F75R6588

Analisi statica

Il nome Mallet non è nuovo nella gamma Crank Brothers, nuova però è la dicitura E, che sta per Enduro. Rispetto ai Mallet DH sono di 30 grammi più leggeri, del 12% più piccoli e hanno gli angoli smussati per eventuali contatti contro le rocce. Sei i pin intercambiabili per lato, doppie guarnizioni, una interna ed una esterna.

F75R6590

I cuscinetti sono nuovi e, a detta di CB, sono più durevoli e scorrono meglio. Le boccole sono delle Igus LL-Glide, sviluppate appositamente per CB e che riescono a tenere del tutto fuori lo sporco dai cuscinetti e dagli interni. Interessanti inoltre i cosiddetti Traction Pads in poliuretano, pensati per dare più sostegno alla scarpa e, essendo intercambiabili ed in diversi spessori, per far fronte ad eventuali differenze della distanza dello sgancio rapido dalla suola della scarpa – e creare così più contatto. Nella foto li riconoscete perchè sono neri.

La manutenzione è rimasta invariata ed è molto semplice: basta svitare il perno per raggiungere i cuscinetti e poter ingrassare le parti in contatto.

F75R6599

Anche la tacchetta è sempre la solita, in dotazione al momento dell’acquisto. Si può scegliere il punto di sgancio (15 o 20° di rotazione del piede) a seconda della scarpa, dx o sx, su cui le si fissa. Come su tutti i pedali CB, anche sui Mallet E il meccanismo di sgancio rapido non può essere regolato: la durezza della molla è una sola.

Sul campo

IMG_4170

Quel blu elettrico mi è piaciuto subito, appena ho visto i pedali ad Eurobike. Si adatta bene ai diversi colori dei telai in circolazione, senza essere troppo appariscente. Nell’ultimo anno ho usato molto i pedali Crank Brothers (Candy ed Eggbeater), quindi sono abituato al loro meccanismo di aggancio/sgancio, che è rimasto invariato per quanto riguarda la durezza predefinita della molla e la sensazione meno netta della concorrenza, Shimano in primis, quando la tacchetta entra ed esce dallo sgancio rapido. Per chi non lo sapesse, anche la durezza dell’attacco è meno marcata che altrove ma, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non si hanno problemi di sganci indesiderati.

Quello che si nota subito è il sostegno del Mallet E su una classica scarpa da enduro, come la Specialized 2FO che vedete in foto, dovuto sia alla larghezza della gabbia che ai pin e agli inserti in plastica. Il tutto viene poi coadiuvato dalla vicinanza della suola al pedale, che quindi si appoggia bene, dando una netta sensazione di grip, in particolare in curva, grazie ai pin che vanno ad agganciarsi alla suola. La distanza della suola dal pedale può venire regolata anche grazie a dei distanziali in plastica da inserire sotto alla tacchetta, disponibili nella confezione, oltre che ai Traction Pads di cui parlavo prima. Sulle Specialized 2FO ne ho messo sotto uno per scarpa.

F75R6604

In caso di fango presente sotto la suola, l’operazione di aggancio avviene molto facilmente, grazie al comprovato sistema di CB a “sbattitore di uova”, a cui si unisce la generosa dimensione del “buco” nella gabbia. Il fango o lo sporco cadono per terra, senza bloccare il meccanismo di aggancio. Su questo i pedali CB sono piuttosto imbattibili.
Anche quando non sono riuscito a riagganciare un piede, magari perchè mi trovavo in un passaggio difficile e mi ero salvato “in corner” mettendolo giù, la zigrinatura sulla gabbia e i traction pads hanno sempre evitato che scivolasse via.

F75R6598

Dopo due mesi buoni di utlizzo i cuscinetti scorrono bene. Aprendo ed estraendo il perno (foto in alto) non si notano segni di sporco penetrato nel sistema e la patina di grasso é ancora bella chiara. La gabbia è risultata essere molto robusta e, grazie agli angoli smussati, meno soggetta a graffi causati dal contatto con sassi e rocce. Ho percorso spesso la discesa del Tamaro, con tante legnate su pedali e telaio, e devo dire che sono piuttosto sorpreso del buono stato della gabbia dei Mallet E.

F75R6606

Conclusioni

I Crank Brothers Mallet E hanno convinto su tutta la linea: facilità all’aggancio/sgancio, sostegno del piede grazie alla forma della gabbia, grip della suola per la presenza dei pin, rapidità nella pulizia dell’attacco in caso di sporco, robustezza. A ciò si aggiunge un look accattivante e moderno, che donerà quel tocco in più alla vostra bici.

Peso per pedale (rilevato): 212 grammi
Prezzo: 165 Euro
Crank Brothers

[ad12]