pastiglie freni

[Test] Più potenza con dischi e pastiglie Galfer?

402

Spesso ci viene chiesto come rendere più potente l’impianto frenante. Ho provato dischi e pastiglie Galfer in combinazione con dei freni Shimano XTR a quattro pistoncini. Le pastiglie viola sono pensate per le Ebike, ma le userei senza problemi anche su una bici.



.

 

Commenti

  1. Con tutti questi dati mi avete invogliato a controllare le mie pastiglie.
    Visto che monto le originali Shimano, su impianto Shimano, credo che possa essere utile un paragone, anche se qui siamo su Galfer. In caso scusate of.

    Peso:74kg (nudo)
    Bici:14,5kg (con Assegai/Dissector exo+)

    Dislivello negativo (3giorni in bike park con totale di 13500d-): tot.30000d-
    km percorsi: 1200

    Pastiglie mescola metallica: D02S originali
    Impianto: Shimano xt-8120 (4pistoncini)
    dischi: 203/180 rt-mt800

    Stato attuale delle pastiglie (prendendo come riferimento la pastiglia della coppia più consumato e impianto anteriore, leggermente più consumato):
    View attachment


    Spessore pastiglia: 1,6mm (non ho idea dello spessore iniziale, ma ancora buona direi).

    Spessore disco anteriore: 1,7mm (iniziale 1,8mm).

    Costo pastiglie, aprile 2022 circa 12euro a coppia.
    Disco: dai 40 ai 44euro in base alla dimensione.

    Sicuramente si denota un consumo più precoce dei dischi rispetto alle pastiglie, ma considerando l'utilizzo della mescola metallica lo valuto normale. Il mio compagno con pastiglie resina originali ha un consumo mooolto inferiore dei dischi (ha ancora su gli originali xt ice da 2anni). Però i metri di dislivello ci sono, e sono soddisfatto dell'impianto.
  2. Io ho pensato di fare cosa buona acquistando un set dischi Shimano sm rt 76. Su bikediscount. Poi all'apertura confezione leggo: China..... :!:sulle razze del disco
  3. rolly:

    Io ho pensato di fare cosa buona acquistando un set dischi Shimano sm rt 76. Su bikediscount. Poi all'apertura confezione leggo: China..... :!:sulle razze del disco
    Mi sembra di aver letto che gli RT 76 sono stati "declassati" con spostamento della produzione dal Giappone alla Cina, ma aldilà di questo che significa tutto e niente la cosa principale è che non sono più rettificati, lo vedi subito perché gli spigoli delle asole restano arrotondati dalla tranciatura e non più a spigolo vivo.
    Se così fosse io non ci penserei due volte a rispedirli indietro.
Storia precedente

[Video] La spaventosa caduta di Gee Atherton

Storia successiva

[Test] Maglie in lana merino Mons Royale Redwood Enduro VT

Gli ultimi articoli in Test