MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Sistema a doppia camera Schwalbe Procore

[Test] Sistema a doppia camera Schwalbe Procore

[Test] Sistema a doppia camera Schwalbe Procore

27/05/2015
Whatsapp
27/05/2015

[ad3]

toniolo-procore_001

Quasi un anno fa vi avevamo presentato il primo test del Procore, il sistema a doppia camera di Schwalbe. Era stato intitolato “Game Changer”, perché il modo di andare in bici viene molto influenzato da questo prodotto. Positivamente, si intende. Dopo ulteriori sviluppi, che si sono concentrati sull’avere una singola valvola per l’immissione dell’aria al posto delle due originarie, Schwalbe è pronta per la vendita al pubblico e ci ha mandato in anteprima un Procore da provare sui sentieri di casa. E quando dico sentieri di casa, intendo uno dei trails più devastanti per le gomme: la traversata dal Monte Tamaro. Ma prima veniamo ai dettagli tecnici e al montaggio.

Come è fatto

toniolo-procore_003

Il kit Procore è composto da due “gomme interne” (che da ora in poi chiameremo Procore), dal colore blu, due camere d’aria da inserire al loro interno con una valvola per l’immissione dell’aria ciascuna, due Air Guides rosse che trasportano l’aria dalla valvola allo spazio fra il Procore ed i copertoni veri e propri, non inclusi nella confezione. I copertoni possono essere di qualsiasi marca, anche non Schwalbe.

toniolo-procore_011

A ciò si aggiungono due flaconi di liquido sigillante Doc Blue da 60ml l’uno, prodotti da Stans No Tubes,  un nastro da applicare sul cerchio e un flacone di Easy Fit per far tallonare il Procore più facilmente.

toniolo-procore_013 toniolo-procore_014

Non dimenticando i 3 cacciagomme di colore debitamente blu.

Il peso rilevato di Procore, camera d’aria interna e Air Valve è di 210 grammi per ruota, nella configurazione da 27.5″. È disponibile anche per 26″ e 29″.

Il Procore può essere montato su qualsiasi cerchio in commercio, in alluminio o in carbonio, che abbia il canale interno largo almeno 23mm. Non serve fare o allargare buchi, e non è necessario modificare in alcun modo il cerchio. Ribadiamo che può venire montato con qualsiasi gomma in commercio che sia Tubeless Ready.

Il montaggio

toniolo-procore_006

Va detto che il montaggio é molto facile. Prerequisito essenziale: il cerchio deve avere un canale interno largo almeno 23mm. Nel nostro caso abbiamo spazio da vendere, perché usiamo degli Ibis 741 in carbonio con canale interno da 35mm. Si comincia tallonando un lato del Procore (o “gomma interna”) nel cerchio, per poi inserire camera d’aria e Air Valve nel buco del cerchio (la foto sotto mostra queste due senza Procore, nella posizione in cui devono essere).

toniolo-procore_005

Si tallona quindi anche il secondo lato del Procore.

toniolo-procore_007

Come vedete si tratta di una “gomma” più stretta del copertone vero e proprio, che non si deforma oltre un certo limite. Una specie di tubolare all’interno del copertone. Da non confondere con una camera d’aria, che si deforma fino ad occupare l’intero copertone. Il Procore, invece, lascia libera un’intercapedine fra copertone e Procore stesso.

toniolo-procore_008

Si tallona un lato del copertone.

toniolo-procore_009

Lo si latticizza e lo si tallona completamente. Da notare che il lattice si trova fra il Procore e il copertone, ma non nel Procore stesso.

Dopodichè si gonfia il Procore a 4 bar. Per immettere l’aria nel Procore bisogna avvitare del tutto la parte superiore della valvola dell’aria.

toniolo-procore_017

Invece per poi tallonare propriamente il copertone è necessario svitare la valvola, in modo che l’aria, tramite la Air Valve, bypassi il Procore.

toniolo-procore_016

Successivamente si gioca con le pressioni. Schwalbe consiglia di gonfiare il Procore a 6 atmosfere e il copertone fra 0.8 e 1.5 bar. Noi abbiamo usato 6 bar per il Procore e 1.1 bar per entrambe le gomme, una Magic Mary all’anteriore e una Nobby Nic al posteriore (dettagli sotto).

toniolo-procore_019 toniolo-procore_018

Fine. La bici usata per il test è la GT Sanction vincitrice del nostro test comparativo enduro.

IMG_3554

Sul campo

Setup

– Anteriore: Schwalbe Magic Mary 2.35″ TrailStar. Peso: 835 grammi. Prezzo: 57.90 Euro.
– Posteriore: Schwalbe Nobby Nic 2.35″ PaceStar. Peso: 685 grammi. Prezzo: 57.90 Euro.
– Entrambi i copertoni sono stati gonfiati ad 1.1 bar.
– Procore gonfiati a 6 bar.

Nota bene: non si può dire che le gomme siano gonfiate ad 1 bar. Questa pressione, infatti, riguarda solo la parte più vicina al copertone, mentre la totalità della gomma si indurisce sempre di più quando ci si avvicina al cerchio, grazie al Procore gonfiato a 6 bar. La pressione è dunque un mix fra i due, ma non una media.

Ad inizio articolo parlavo della traversata del Monte Tamaro, perché questo è il sentiero di riferimento per molti test che avete letto qui su MTB MAG. La sua peculiarità sta nell’essere servito da una funivia che copre 1000 metri di dislivello, a cui se ne vanno ad aggiungere altri 400 da sudare un una carrareccia sfondata e ripida. Quest’anno si riesce a percorrerla un mesetto prima del solito, grazie alle alte temperature della primavera in corso che hanno sciolto gran parte della neve, puntualmente con l’arrivo del Procore. Tanti biker spingono la propria bici, sia per la pendenza (16-18% non sono una rarità), che per i tanti passaggi difficili ed i gradoni da 180 bpm.

IMG_3553

Una prova perfetta per il Procore.
Da subito noto che la trazione è eccezionale, grazie a quel primo centimetro di gomma molto morbida, che permette ai tasselli di infilarsi per bene nelle asperità. Mentre salivo, la sensazione che mi ha dato sui gradoni è stata quella di smussare gli spigoli e di permettermi di oltrepassarli con minor fatica. In passaggi come quello nella foto qui sopra, cioè su sassi smossi, mi è stato più facile tenere l’equilibrio, con meno dispendio di energia.

La cosa non fa una piega, perché il principio del miglior rotolamento su ostacoli (sottolineo ostacoli, non sul liscio) prevede proprio che una minor pressione sia d’aiuto. Vero è anche che, sulla ciclabile di fondo valle che ho usato per tornare alla funivia, se il terreno era compatto o asfaltato la progressione di marcia è stata più faticosa del solito, dove per “solito” intendo una gomma tubeless posteriore gonfiata a 2 bar ed un anteriore a 1.8 bar. In teoria avrei potuto fermarmi a gonfiare i copertoni a 1,5 bar, per avere più scorrevolezza, ma dato che non avevo fretta né ero particolarmente stanco, non l’ho ritenuto opportuno.

IMG_3556

Veniamo adesso alla discesa. Se la salita è una sfida, la prima parte della discesa è un’ammazza gomme, a causa delle tante rocce aguzze e infisse nel terreno. Innumerevoli volte ho pizzicato e tagliato le gomme in questo tratto, facendo fuori anche 2/3 camere d’aria a giro. Comincio col il dire che la Magic Mary EVO all’anteriore e la Nobby Nic EVO al posteriore sono gomme con una spalla molto buona contro eventuali tagli laterali, e che quindi un primo passo verso la sicurezza era già stato fatto prima di partire. Il problema si ha piuttosto per il fatto che una qualsiasi gomma tubeless ready normalmente si accartoccia per bene sulle rocce appuntite, così che il cerchio vada a picchiarci contro tagliando il copertone e/o bozzandosi se è in alluminio.

Questo problema è risolto dal Procore, cioè la camera interna gonfiata a 6 bar. Se la prima parte di gomma, gonfiata solo ad un’atmosfera, non contrasta l’azione delle rocce, il Procore lo fa alla grande, permettendo di andare a cercare linee a cui di solito si starebbe alla larga. Veniamo quindi alla enorme trazione di cui ho già parlato in salita che, in discesa, si tramuta in stabilità e grip enormi.

toniolo-procore_020

Vale la pena ricordare che il primo lavoro di filtraggio dei colpi provenienti dal terreno viene fatto dalla gomma, perché le sospensioni si attivano solo in un secondo momento. D’altronde la gomma è il punto di contatto con il suolo, logico quindi che sia più veloce di una forcella o di un ammortizzatore. Con il Procore questo lavoro viene svolto con una progressione che non avevo mai sperimentato prima, dovuta al fatto che non si tratta di un copertone tubeless “vuoto”, ma di una gomma con un’altra gomma al suo interno, il che le dà una consistenza unica.

Proprio questo fatto fa sì che in curva la gomma si deformi poco, aiutata anche dai generosi cerchi Ibis 741, che si sposano alla grande con il Procore. Non si hanno accenni di stallonamento negli appoggi veloci e quello che vi farà rimanere a bocca aperta è la tranquillità di guida in ogni situazione: sassi, rocce, radici bagnate, contropendenze. Dove di solito tentennavo, con il Procore sono passato in scioltezza, meravigliandomi di quanto sia stato facile.

La differenza sostanziale con una gomma tubeless è il fatto che il sistema Procore “riempe” la gomma, ovviando a quella sensazione di “floscio” tipica dei sistemi tubeless a basse pressioni. Questi sono imprecisi in curva e tendono facilmente allo stallonamento.

Conclusioni

Solo lodi per questo prodotto? In teoria si, ma in tanti casi il Procore sarà fuori luogo. Infatti 210 grammi in più a ruota sono molti: la bici si appesantisce proprio lì dove lo si sente di più, cioè nelle masse rotanti. Questo vuole dire che in salita si dispendia più energia e che sui rilanci si sarà più lenti. Tanti storceranno il naso per il peso, però bisogna considerare come si pedala. Se si fanno gare enduro, si deve decidere se approfittare del grip enorme o della leggerezza di una ruota senza Procore. A livello di sicurezza dalle forature, il Procore non può fare miracoli: se si buca il copertone, si può continuare a girare sulla camera interna (con il copertone sgonfio attorno), ma a velocità ridotte. Se si ha tempo di fermarsi, togliere il Procore e inserire una classica camera d’aria nel copertone è cosa veloce.

Per chi gira in DH, il Procore è sicuramente un grandissimo valore aggiunto a livello di trazione, grip, resistenza agli stallonamenti e poter arrivare alla fine della discesa anche se si ha bucato il copertone (cosa non di poco conto, dato che i downhiller non girano con camera d’aria e pompa in tasca).

Se si prediligono giri escursionistici con discese tecniche, il Procore dovrebbe essere il prossimo vostro acquisto. Il vostro livello di riding salirà in un batterdocchio ma, soprattutto, il divertimento aumenterà, perché riuscirete a fare passaggi, davanti ai quali prima vi fermavate, con una sicurezza imbarazzante.

toniolo-procore_021

Prezzi

Kit completo in test: 195 Euro (si trova a meno di 100 su Amazon)
Procore (blu): 59.90 Euro
Camera d’aria del Procore: 19.90 Euro
AirGuide: 2.90 Euro

Schwalbe.com

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Sender 9.0
Sender 9.0

Bel test, interessante meno il peso è prezzo. ps la traversata tua del Tamaro è quella per Pian Cusello / alpe Torricello/ Arosio o Torricello ??

AleCast73VA
AleCast73VA

per uso xc va bene con copertoni leggeri?

Tomislav
Tomislav

Credo che il Procore vada comunque sempre associato ad una gomma resistente….

Denni5
Denni5

Nei tratti di salita su asfalto peggiora di molto la situazione? Immagino che la prima “parte” di gomma a 1 bar sarà dura da far rotolare.

AleCast73VA
AleCast73VA

io uso 1.2bar con michelin wildrock r2 all’anteriore e michelin wildgrip 1.6bar al posteriore su asfalto scorre abbastanza bene 😉

Nygel84
Nygel84

Per curiosità…il tuo peso?

Andrea4781
Andrea4781

per curiosità… che pompa hai a casa? XD

pacidavi
pacidavi

far tallonare la gomma attorno al procore è stato più facile, più difficile o non è cambiato nulla?

Vincenzo2001
Vincenzo2001

Probabilmente su cerchi larghi come quelli in test non sarà mai un problema ma mi piacerebbe sapere come si comporta in curva sul veloce un sistema cerchio/copertone montato con procore quando la larghezza del cerchio si avvicina di più al limite inferiore (23mm); quali sono le possibilità che il copertone spanci creando sensazioni strane di insicurezza sul veloce?

Giosu93
Giosu93

Finalmente qualcuno che ha risposto (anche se indirettamente) alla domanda che faccio da tempo: ok i 23 di larghezza minima, ma la massima? Schwalbe non la dichiara?
Io ho proprio le ibis 741 e credevo fossero troppo larghe…non hai avuto alcun problema con il montaggio? loro (schwalbe) non ti hanno detto nulla a riguardo?

Detto questo mi farebbe piacere capirmi con il discorso pressioni, le pressioni di cui parli vanno bene come riferimento per un cerchio normale, ,a per le 741 ho notato che le pressioni di riferimento sono molto più basse, da quanto le usi? normalmente giri a 2/1.8 con queste? lo chiedo perchè io le uso da quasi un’anno, e le pressioni sono MOLTO più basse, cioè, sono partito anche io così, ma proprio non andava, ora giro a 1.4/1.3 e tieni presente che peso 105kg… non ho mai avuto grossi problemi (giro con minion DHF e DHR con EXO protection).
Su queste basi ti chiedo, è effettivamente Utile il Procore anche in un cerchio come questo con il quale puoi già girare a pressioni molto basse (senza quella sensazione di accartocciamento della gomma che ho sempre avuto sulla Fat per esempio…).

Oppure (chiedo..) hai montato le ruote da poco e (forse) non hai avuto il tempo di provarle a fondo con pressioni più basse per fare un paragone adeguato..

Detto questo credo che per un cerchio “normale” da 23/25mm questo sistema sia semplicemente fantastico e possa dare dei vantaggi simili (e superiori) a quelli che ho trovato con le 741..confermi?

Malm
Malm

Ibis comunque dice che con i 741 puoi tenere pressioni basse, ma in presenza di sentieri con rocce le pressioni sono uguali a normali cerchi. Quindi attenzione a dire che con i cerchi larghi puoi tenere la pressione molto bassa, non è sempre cosi. Lo dicono loro no io

Malm
Malm

Citazione dal sito Ibis:

DRAMATICALLY INCREASED TRACTION
Wide rims support the tire’s sidewalls better, allowing lower pressures without the tires folding over or burping. This dramatically increases stability and traction. This shows up as faster cornering and braking, better grip in all conditions. How much lower pressure can you go? THIS DEPENDS ON WHERE YOU RIDE. In general, for a given rider, using tires you’ve used before in a given locale, you will be able to run lower tire pressures with wider rims. How much lower can only be determined through experimentation. If you ride in very rocky terrain, especially terrain with lots of square edged rocks, start with pressures no different than where you ride with narrower rims. Light riders on moderate terrain can oftentimes get away with running 4–6 psi less than normal.

Malm
Malm

Quindi mi devi scusare favorevoli, non me ne volere, ma penso che con i tuoi 105 kg se tieni le gomme a 1.4 1.3 e vai su percorsi molto rocciosi non credo vada bene…

katoz1
katoz1

Una domanda sulle gomme che hai usato ,il Nobby Nic vedo che è consigliato come anteriore .
Tu l’hai messo dietro .Sto cercando di capirci qualcosa volendo cambiare gomme per uso trail…grazie

valeduke
valeduke

In dh si è obbligati a non usare maxxis visto che le 2ply non ci sono in 27.5 …..
Usare la magicmary al post ne va 1 al giorno in posti rocciosi ….

Malm
Malm

Io no visto gli high roller 2 2 play 27.5 3c

Malm
Malm

Io ho visto

sturbis
sturbis

Qual è la pressione massima per lo pneumatico? Rimane quella di fabbricazione o diventa l’1.5 suggerito da schwalbe?
Nel caso si può gonfiare lo pneumatico a 1.8 – 2.0 per fare asfalto salita scorrevole? Poi una volta in cima o nel tecnico si scende a 0.8/1.

miuziq
miuziq

Questo sistema è davvero interessante! il prezzo è un po altino ma a parte il peso, i benefici sembrano essere molti.
Però non so se le mie ruote vanno bene. Sto cercando su internet ma non trovo niente. Lo posso montare sulle Roval Traverse AL da 26 originali che monta la specialized enduro expert del 2011?

qazed
qazed

il sistema doppia camera mi incuriosisce molto, un dubbio però riguarda la possibilità di forare il pneumatico interno a causa di una spina che magari si infila nel copertone esterno e poi al primo urto va in contatto con quello interno, bucandolo.
Nel caso del Procore bisogna riparare la camera d’aria interna (operazione facile ?) mentre nel sistema Deaneasy immagino basterà riparare il tubolare…..ma sarà poi una circostanza frequente quella di forare il pneumatico interno ?

roberto erreuno
roberto erreuno

Se non ho capito male, il Procore non spinge sul bordo del cerchio, quindi non si hanno problemi con la pressione alta del sistema, ma di contro non aiuta la gomma a non stallonare se il cerchio internamente è molto largo.

inve
inve

ma il Procore (copertoncino azzurro) è in pratica come un copertoncino da strada o sbaglio?

Mario.lop
Mario.lop

Ma una gomma da 700gr con Procore gonfiata a 1 bar non è comunque troppo flaccida in curva con rischio di deriva?
Per come la vedo io il Procore potrebbe essere un alternativa ad una gomma da 1000gr per utilizzo “freeride” (o enduro non race 😛 ) da montare con una gomma più leggera (700gr), però temo che non si riescano a raggiungere le prestazioni della prima proprio a causa della poca consistenza della carcassa che flette in curva e nelle forti compressioni. A meno chè il procore offra effettivamente un supporto anche nelle fasi di appoggio come, ad esempio, sulle curve in sponda.

suewertheim
suewertheim

diciamo che SE si ottiene lo stesso supporto che si otterrebbe con gomme più corpose, i 200g sarebbero quasi zero… ma anch’io sono appunto scettico sul veloce(mentre nelle forti compressioni non credo ci si possa accorgere invece).

sandrocarli
sandrocarli

articolo chiaro e bel test, adesso, da bravi Italiani, aspettiamo lo stesso per il sistema “deanEasy” http://www.deaneasy.it/it/ , oltretutto più economico.
Ciao.

suewertheim
suewertheim

io sul sito leggo prezzo di lancio 110€ a gomma, sbaglio? sarebbe molto meno economico in quel caso.

davidhill333
davidhill333

la cosa che proprio del deanEasy non mi va giù è che mi devono (quindi non posso farmelo comodamente a casa da solo ) incollare un valvola, che trovo grossa, in maniera semi permanente al cerchi…. poi che sia meglio o peggio non lo so ma il fatto di non poter fare tutto in autonomia mi frena parecchio !!

pablos
pablos

Ok per il miglioramento durante la marcia, però ci sono alcune questioni che me lo fanno un po’ scadere.
Dove ho bisogno di leggerezza non posso montarlo.
Se faccio giri alpini/sentieri tormentati, non posso montarlo con una gomma leggerina perché si sbrega.
Insomma va accoppiato a una gomma da 800/900gr, che diventano 1000/1100.
Se monto in modo classico una gomma da più di un kg (che da tagliare è piuttosto impegnativa) che permette pressioni piuttosto basse senza accartocciarsi, alla fine sono davvero così penalizzato rispetto al sistema procore?

inve
inve

va bene, ma con il sistema procore dovresti eliminare il problema di stallonamento dal cerchio…
ecco dov’è il vantaggio di questo sistema!
viaggiare a basse pressioni senza il rischio di stallonamento

pablos
pablos

Si ok, ma per stallonare con una gomma da un kg o più bisogna proprio impegnarsi!

dlacego

Sono gli stessi dubbi che ho io! Meglio una gomma pesante e sostenuta come charge o magic mary supergravity oppure gomem più leggere come quelle usate nel test abbinate al procore? Se ho ben capito la soluzione migliore sarebbe la seconda ma di quanto è migliore?

suewertheim
suewertheim

-mi pare che invece sia stato provato proprio su un giro alpino “tormentato”, con una gomma post da 685g…bisogna capire se un rider più pesante sia in grado di montare gommine di quel peso.

pablos
pablos

Con una gomma di quel peso faccio poca strada!!

amozz
amozz

Scusate la domanda da ignorante,
ma bisogno avere dei cerchi compatibili con tubeless?

andreasia610
andreasia610

domanda stupida…
la camera d’aria è dedicata Procore per via della valvola a doppia camera, giusto?
tnx

teoDH

Ero abbastanza interessato a questo sistema, visto che sulla DH non uso il tubeless perchè non mi piace il comportamento del copertone “vuoto” e il rischio di stallonare è sempre presente.
Quando però ho visto che Mulally ha stallonato il procore a Lourdes, ho iniziato ad avere il tarlo che sia l’ennesima fuffa che promette miracoli ma poi al primo test vero, dimostra le sue debolezze… pesando quasi 90 kg e non essendo una piuma nella guida, mi chiedo, se un PRO come Mulally che ha quasi vinto una WC senza catena ha stallonato dopo 100 metri, allora io cosa combinerò?
Oltretutto, 195 euro per due camere d’aria, perchè alla fine sono camere d’aria, mi sembrano un’esagerazione, pertanto aspetterò che qualche cinese copi la cosa e la proponga a 30/40 euro a ruota, e magari farò una prova…
Il tuo test mi da buone speranze, specie sulla resa in discesa, ma penso che sia più adatta ad usi non eccessivamente gravosi, e sopratutto, una camera pizzicata la cambio in 6 minuti di orologio, e mi costa 5 euro, se danneggi sta cosa vai a casa con la ruota in mano e ne spendi poi 80 a sistemarla…

Mario.lop
Mario.lop

se fori penso che basti togliere il procore e mettere una comune camera. Se fori il procore usi le classiche toppe&mastice, tanto alla fine si tratta di una camera d’aria e un copertoncino.

Paulento
Paulento

mah…vero…però hill mi pare che ha corso tutta la stagione senza aver mai un problema di stallonamento.

per dh lo vedo bene (seppur imho il costo è assolutamente sproporzionato e non sono uno di quelli che di solito si lamenta dei prezzi).

per uso escursionistico, premesso che credo a marco sui vantaggi notevoli in discesa, l’idea di attaccare peso alle ruote non mi convince per nulla.

diciamo che sarei molto curioso di provarlo se costasse molto meno (e.g. se fosse costato al di sotto delle 100 euro ci avrei pensato, così no!).

Honestlypino
Honestlypino

Ma Mulally non ha imploso la ruota completa quella volta?

dlacego

E con i cerchi in carbonio? Visto la pressione di esercizio non è possibile utilizzali, giusto?

Mario.lop
Mario.lop

leggi bene!

dlacego

Ho letto, ma i cerchi in carbonio (non so se tutti) possono essere gonfiati a queste pressioni? Non vorrei ricordare male ma mi pare che quando avevo i traversè la pressione massima era di 3 bar… poi magari mi confondo

bakunin
bakunin

prezzo reale shop online sui 155€, magari scende quando non è piu una novità…

cosa succede se si fora anche la camera interna? il lattice è posizionato tra le due camere come fa a sigillare? ho capito male o in questo caso si mischiano le pressioni? 😀

victorgrant
victorgrant

La larghezza massima del cerchio deve essere di 40 mm così mi ha risposto in fiera A Padova il personale nello stand schwalbe…

rimirkus1975
rimirkus1975

E’ una delle poche volte che spendendo di più hai una bici più pesante (tra l’altro aumento di peso nel posto peggiore!). Il sistema sarà indubbiamente efficace ed utile in certe situazioni, ma la vedo dura installato su cerchi da 29 (penso anche che il Kit da 29 pesi di più ? ) proprio per questioni di peso su masse rotanti. C’è qualcuno che lo ha provato appunto con ruote da 29, e che impressioni ha avuto ?

suewertheim
suewertheim

vi sfugge il punto allora. Secondo me se vi trovate bene a montare gomme singleply da 7/800g questo sistema è chiaro che non risulti interessante.

se invece si è più pesanti, oppure si ha una guida più aggressiva, oppure si fanno percorsi più rischiosi per i cerchi ecc. comincia ad essere una soluzione interessante. Insomma può interessare a chi non riesce a trovarsi bene al 100% con gomme al di sotto dei 900g. Io il feeling della gomma “vuota” lo percepisco purtroppo anche con gomme molto pesanti, questo sistema sulla carta mi promette aumento di peso complessivo quasi zero… Il punto è capire la deriva della gomma gonfiata ad 1,1… e capire quanto le gomme siano più lente su asfalto e sul liscio.

teoDH

con le gomme singleply montate su DH da quel che ho sentito non riesci a girare a pressioni bassissime, perchè la bici non tiene, devi comunque abbinarci una gomma a spalla rigida per girare veramente basso di PSI

sturbis
sturbis

scusate ma 59,90€ solo 1 copertone?? ma che cavolo!
– camera d’aria 19,90 ok c’è la valvolina dedicata è cara ma ci può stare. ma 60€ a copertone ma neanche i tubolari da strada della continental costano cos’ tanto.
Il Big Ben 27,5 da 2.00 con il battistrada (immagino sia una lavorazione in più) costa 20€!!!
http://www.acycles.it/schwalbe-big-ben-active-rigid-tyre-reflex-275×200-9924.html?gclid=CJ2-nvLZ4cUCFQ_MtAodDUgAgA
mi sa che venderanno una vagonata di camere e poi la gente si ingegnerà a trovare uno pneumatico compatibile alla metà.
– 40€ di camere
– 5€ di air guide
– 40€ di copertoni
con 85€ hai fatto il procore per 2 ruote.

sturbis
sturbis
qazed
qazed

ipotizzo che il copertoncino del kit sia ben più leggero di qualsiasi altro visto che con quello del link da 200gr + camera d’aria procore (70-70gr ?) si sfiorerebbero i 300gr di aumento per ruota.

sturbis
sturbis

Si ok ma il procore non deve rotolare. Quindi non c’è il battistrada.
E costa 3 volte tanto!!

pablos
pablos

Infatti alle condizioni attuali non farà tanta strada…la gente cambia bici per risparmiare un etto sul telaio e quà ne aggiungo quattro sulle ruote.Ho l’ impressione che ciò che posso guadagnare in discesa lo perdo quattro volte in salita.

ZioTeddy
ZioTeddy

Marco… ma fino a che larghezza del battistrada è consigliato il Procore? In ambito B+ credi possa andare bene?

stefano.covazzi@alice.it

Non mi convince una cosa: la camera d’aria (nera) viene “incamiciata” verso l’interno dal cerchio, verso l’esterno dalla membrana procore (blu). Il procore non tallonerà sul cerchio, ma bensì sul copertone (che a sua volta invece tallona sul cerchio). Ecco, la mia riserva è che la membrana procore non rimanga in posizione. Mi sembrerebbe più convincente avere una sorta di tubolare interno che funge da camera ad alta pressione e da procore…

inve
inve

ovvero sistema deaneasy! al posto di camera d’aria + copertoncino blu , Deanesi utilizza un tubolare con valvola hand-made!

qazed
qazed

sistema che però al momento mi sembra ancora in una fase un pò prototipale, non mi sembra molto comodo dover spedire ad uno dei suo centri autorizzati le ruote per fargli fare la modifica (per incollare la valvola o qualcosa di simile) quindi ai 220€ del suo kit sono da aggiungere anche le spese postali. Spero che a breve se ne esca fuori con una versione migliorata.

sturbis
sturbis

si, inoltre la larghezza del cerchio è limitata a 4-5 mm di intervallo (da 21 a 24 se non ricordo male)
mentre il procore sembra più “flessibile”

AleCast73VA
AleCast73VA

eh si poi costa 220€ conviene il procore!

teoDH

Il deaneasy ha secondo me un solo limite, non ha una camera voluminosa utilizzando in pratica un tubolare, la mia paura è che in caso di foratura si vada a picchiare facilmente sul cerchio, dovrebbero studiare un tubolare un po’ più grosso così da permettere l’effetto flatrun…

Tommaso23
Tommaso23

anche nel motocross cè un sistema praticamente identico….. da quasi una decina di anni…. il “tubliss” ma nn ha preso molto campo….. nel motocross il montaggio è decisamente brigoso…..

secondo me nemmeno nella mtb diventerà una cosa di massa…. qualcuno lo monterà…. mà…….

Haran
Haran

Interessante, ma pedalare in salita e condurre in discesa ruote leggere… è impagabile

Diego Maggioni
Diego Maggioni

Boh, in uso Enduro a questo punto credo sia più conveniente montare la versione SuperGravity, sempre rimanendo in casa schwalbe, piuttosto che una gomma non SG da 800gr + 210 del sistema procore ….
Anzi forse forse, si guadagna pure qualcosa in peso e con una carcassa del copertone sicuramente più robusta….

Diego Maggioni
Diego Maggioni

Poi mi son dimenticato di scrivere che con i copertoni supergravity si utilizzano comunque pressioni molto più basse (es . Magic Mary davanti circa 1.40bar e hans dampf dietro 1.60bar/1.70), non del sistema procore ovviamente (che a quanto pare permette di tenere 1.1bar), ma delle normali coperture più leggere.

suewertheim
suewertheim

Si, il ragionamento non fa una piega, ma non credo che tutti possano girare alle pressioni che dici. Io non ho esperienza con le ultime SG di schwalbe, ma ad esempio con Highroller 2-ply(che dovrebbe essere ancora più sostenuto degli schwalbe) non posso scendere spesso sotto i 2bar… e rischio comunque di sentire il cerchio molto spesso. Attualmente con gomme specy(slaughter da poco più di 750g), sto sui 2,4 con cerchi con canale da 29mm, e negli impatti con rocce squadrate non è che mi senta tanto tranquillo.

Diego Maggioni
Diego Maggioni

Beh, si forse hai ragione, io pesando 73 Kg senza nulla, attualmente uso Magic Mary SG, e Hans Dampf SG a rispettivamente 1.4 e 1.7 bar con molta soddisfazione, anzi a dire il vero al “ditometro” anche a queste pressioni la carcassa del copertone rimane ancora abbastanza dura….
Ma immagino che con altri pesi e magari maggiore aggressività e/o velocità (quindi magari parlando di Downhill vero e proprio) la situazione possa cambiare….

Anto62
Anto62

Nell’enduro potrebbe essere sensato installarlo sulla sola ruota anteriore che in discesa a mio avviso è la più determinante per la tenuta?
Molti enduristi usano gomme da dh, per aumentare la sicurezza, con pesi oltre i 1100 gr. Con l’utilizzo del procore si potrebbero utilizzare gomme ben più leggere, compensando invece con una minor pressione l’eventuale minor grip. Come la vedete?

gianvito09
gianvito09

bravo,mi stavo giusto domandando se venderanno il kit per una sola ruota

Balzy
Balzy

Non mi torna una cosa: con “Il Procore può essere montato su qualsiasi cerchio in commercio” si intende proprio qualsiasi? UST, non UST, scrauso, buono, carbonio, alluminio… proprio qualsiasi? E nel caso di normalissimi cerchi non tubeless/tubeless ready, il nastro paranippli deve essere di un tipo particolare, o va bene uno qualsiasi?

Balzy
Balzy

Mi rispondo da solo, prendendo direttamente dal sito Schwalbe:
– cerchio compatibile tubeless, larghezza minima del canale del cerchio 23 mm
Il cerchio deve essere a tenuta d‘aria oppure deve essere chiuso ermeticamente con rimtape
per tubeless. Il rim-tape deve rivestire l‘intera base del cerchio (3). È sufficiente un solo strato di rimtape. Se il nastro da 25 mm in dotazione non dovesse essere quello ottimale, acquistarne uno della larghezza richiesta.

Quindi cerchi Tubeless o Tubeless Ready…

rimirkus1975
rimirkus1975

Scusate la ripetitività, ma qualcuno lo ha già provato su ruote da 29 e come si è trovato ?
Quanto pesa il kit per cerchi da 29 ?

vito e alloggio
vito e alloggio

ma sono l’unico a pensare che sia troppo costoso, macchinoso e abbastanza controproducente? 200g per ruota e copertone troppo gripposo. quindi, in salita non ti muovi. onestamente lo vedo buono solo in ottica race… (però c’è anche da dire che io non ho voglia di variare le pressioni durante i giri…)

stons65
stons65

Domanda a Marco: hai ritoccato anche la pressione di forca o ammo o hai lasciato tutto uguale?

Velocity
Velocity

Mah…io continuo ad usare cerchi e gomme decenti ust/tr con un pò di lattice e non buco/taglio quasi mai…Quando è capitato ho messo la mia bella camera’aria e per sicurezza mi porto le toppe
per il copertone (dovessi bucare l’altra ruota) e un paio per la camera d’aria(dovessi forare un altra volta).Se vado su una pietraia (ma quante volte capita?)sto attento alle pressioni e dove metto le ruote.Con questo sistema sono sempre tornato a casa da 20 anni a questa parte…Con buona pace degli inventori di questo sistema,195€ me li tengo in tasca…

Velocity
Velocity

Ah dimenticavo che sul Nomad ho gli arcaici cerchi mavic 821 Ust che fanno egregiamente il loro lavoro (nonostante il canalino) e sulla Xc gli SL da 19mm…Sono peggio di Fred Flintstone quindi sono tagliato fuori….

gabrireghe
gabrireghe

non capisco perchè utilizzano una camera d’aria interna e un copertone (il procore vero e proprio) separati e non un tubolare unico come dean easy che forse sarebbe anche più leggero come sistema.
oltretutto non capisco come si faccia a gonfiare il copertone tubeless una volta gonfiato il procore… quest’ultimo schiacciando il copertone tubeless contro le pareti del cerchio come fa a far fluire l’aria dall’air guide al copertone tubeless?

esr
esr

Il procore, come si riesce a scorgere in una foto, é forato. l’air guide fa si che la camera d’aria, gonfiandosi, non otturi il foro.

louannescrymgeou
louannescrymgeou

per la prima domanda non saprei, per quella dell’ aria ci pensa quel ponticello di plastica rosso da inserire a cavallo della valvola.

valeduke
valeduke

Che gomme da dh BUONE ci sono da 27.5 a parte le magicmary ust o tr ? Maxxis no, solo exo e non vanno bene in dh ….

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Maxxis ci sono anche 2-ply

esr
esr

Non sono sicuro, ma probabilmente il procore aumenta la resistenza e rigidità complessiva della ruota. Detto questo parte del peso supplementare lo si può guadagnare montando ruote pù delicate ma meno pesanti.

lapo_977
lapo_977

Con una buona gomma unita ad una camera rinforfata mandi tutti a giocare a bambole.

In DH giravo ant 0.5 e post 0.7 senza paglitivi

louannescrymgeou
louannescrymgeou

Una domanda , sulle specifiche di molti cerchi da mtb sia in alluminio che carbonio è indicata la pressione massima di gonfiaggio dello pneumatico , ed in genere è un 4 bar ovviamente sempre che questo la sopporti, è concreto il rischio di spallare il cerchio gonfiandolo a 6 bar ?

valeduke
valeduke

Maxxis 2ply ci sono da 27.5 ma non tr o ust ….

Andrea4781
Andrea4781

Quante seghe mentali per il peso quando con 4 uscite ti fai la gamba e non senti più la differenza! Ps si può latticizzare la camera del procore in modo che se qualche spina resta incastrata nel copertone non si abbiano problemi di foratura della camera? Oppure il copertoncino è a prova di spine?

jk_biker
jk_biker

Questa si che è un’invenzione degna di nota upgradabile ma reversibile in un minuto .
Ha molto più senso dei nuovi formati modaioli ++ che pesano ben più di 200g oltre il normale

menollix
menollix

Sistema interessante, però secondo me resterà relegato ad uso gravity agonistico.

Per il professionista xc pesa troppo.
Per l’amatore xc pesa troppo.
Per gli altri,secondo me, è caro… oltretutto ha dei requisiti tipo il cerchio con larghezza da 23 che non sono diffusissimi.

Melissa80
Melissa80

dove posso comprarlo? e’ gia in vendita?

enzo steppa
enzo steppa

@marco toniolo:
sopra in molti l’hanno chiesto: ci sono cerchi che specificano come pressione massima 3 bar (dt spline two ad esempio…).
che succede in questi casi?

enzo steppa
enzo steppa

Contatttata DT Swiss , rispondono che nessuno dei loro cerchi è compatibile con il procore senza specificare esattamente per quale motivo….

albert1978
albert1978

Uscirà mai in commercio questo benedetto Procore? Presentato a Friedrichshafen nel 2014, annunciata la commercializzazione a gennaio 2015, a tutto oggi che io sappia nessuno lo trova… bahhh

apriliaetv
apriliaetv

è possibile montare una gomma tube type in un cerchio toubbless o ready con il sistema procore ?
possibile montare il procore in un cerchio per copertoni tube type con copertoni tube type ?

apriliaetv
apriliaetv

Chissà perchè nessuno vuole rispondere a questa domanda…?!?!? anche la schwalbe mi ha risposto indirettamente senza essere chiara ….

apriliaetv
apriliaetv

Mah… ho montato il procore da poco e avendo in garage una gomma nuova SCHWALBE MAGIC MARY 27,5×2,50 Downhill VertStar Rigido che è nata per camera d’aria mi chiedevo se potevo montarla sui miei cerchi toubbless ready

apriliaetv
apriliaetv

ok, non c’è una risposta quindi dovrò sperimentare,… saprò dire !

Specypippo
Specypippo

Ciao ragazzi, mi chiedevo se montando il procore io debba lo stesso portarmi dietro una camera d’aria oppure mi possa considerare esente da tale onere…???