[Test] Specialized Turbo Levo FSR Comp 6 Fattie

[Test] Specialized Turbo Levo FSR Comp 6 Fattie

25/05/2016
Whatsapp
25/05/2016

[ad3]

Dopo il nostro First Ride dello scorso anno, abbiamo avuto la possibilità di provare la Specialized Turbo Levo per un lungo periodo, testandola su una varietà di percorsi comprendente percorsi in salita, tracciati da Enduro, strade bianche e tagliafuochi e tutte le varie situazioni di riding che possono coinvolgere una eBike.

IMG_9780

Analisi statica

Sulla carta la Turbo Levo FSR è completa e pronta all’uso, che è quanto ci si aspetta da un prodotto Specialized. Niente da obiettare sull’allestimento, che è quello di una macchina da trail che ha resistito durante tutto il nostro periodo di test e ha risposto bene anche ad un utilizzo più impegnativo al quale ogni tanto l’abbiamo sottoposta.

IMG_9778

Il motore è realizzato appositamente per Specialized con un settaggio custom che produce 250 watt. Pacco batteria custom Specialized da 460Wh. Sistema ANT+ con IP 67 e connessione Bluetooth. Caricabatterie Specialized da 42V e 4A con connettore Rosenberger.

Extra's

Freni SRAM Guide R  Guide con rotori centerline da 200mm di diametro.

brakes

Trasmissione formata da cambio e comando GX a 11 velocità, cassetta XG-1150, catena KMC X11L, corona Custom Praxis in acciaio da 32 denti con girobulloni 104BCD.

drive

Forcella RockShox Yari RC da 140mm di escursione con perno Maxle Ultimate e battuta Boost 15x110mm.

IMG_1704

Ammortizzatore custom FOX Float Performance DPS Autosag RX da 197mm di interasse e 47,6mm di corsa.

fsr

Telaio in lega di alluminio M5 Premium Specialized con motore e batteria integrati e passaggio cavi interni, battuta posteriore Boost 148, sistema di sospensione FSR  su cuscinetti sigillati e 135mm di escursione.

ecomponents

Ruote Roval 650b con cerchio in lega di alluminio da 38mm di larghezza, 24 raggi all’anteriore e 28 al posteriore su mozzi Hi Lo con 4 cuscinetti sigillati.

wheels

Copertoni Specialized 6Fattie Purgatory Control all’anteriore e 6Fattie Ground Control al posteriore, entrambi da 60tpi, 2Bliss Ready, da 3 pollici di larghezza. Escono montati con camere d’aria ma li abbiamo convertiti in Tubeless.

tyres

Sella Specialized Body Geometry Henge Comp montata su un reggisella telescopico Specialized Command Post IRcc  da 125mm di escursione.

La Specialized Turbo Levo è dotata di un display integrato con schermo a 10 LED, oppure si può connettere a un sistema Garmin, o scaricare un’applicazione dedicata agli smartphone. Abbiamo scaricato e utilizzato l’app per smartphone Mission Control iOS e ci è piaciuta molto per la possibilità di settare la risposta del motore, soprattutto per la gestione della durata della batteria. La ricarica impiega circa 3 ore da completamente scarica e, in base al settaggio dell’applicazione e al tipo di riding, dura da alcune ore fino a un’intera giornata di riding.

Untitled8

Il prezzo della Turbo Levo FSR Comp 6 Fattie è di €4.490, mentre il peso rilevato è di poco inferiore ai 23kg.

Geometrie

In azione

La crescita delle eBike nel mercato delle biciclette si sta rivelando importante negli ultimi anni e, nonostante questo dipenda prevalentemente dal settore city bike, alcune compagnie stanno sviluppando prodotti di alta gamma anche per il settore eMTB. Nel caso di Specialized, l’intenzione è quella di proporre il giusto prodotto con le giuste specifiche.

IMG_1755

Salita

I motori elettrici rendono decisamente più facile pedalare in salita e il modo in cui si utilizza questo vantaggio è ciò che fa realmente la differenza. Le salite molto ripide e normalmente quasi impossibili per le bici muscolari diventano possibili con la Turbo Levo. Siamo stati in grado di compiere giri dalla durata di 4 ore che normalmente ci avrebbero massacrato, rendendoli degli allenamenti divertenti da 2 ore. Abbiamo percorso in salita alcuni trail che normalmente utilizziamo per la discesa, compresi alcuni tratti tecnici, con il motore che lavorava in sintonia con la nostra forza muscolare per superare gli ostacoli.

keep going

Discesa

Scegliendo di adottare delle geometrie molto simili alle loro Trail bike standard, Specialized ha creato una bici che scende molto bene, dal momento in cui si prende confidenza con il maggiore peso del mezzo. Peso che comunque è posizionato il più in basso possibile e quindi permette una guida stabile e agile, divertente tanto quanto una normale MTB.

Abbiamo testato la Turbo Levo in discesa su diversi percorsi di Punta Ala, da quelli più Trail a quelli più Enduro. Per i tracciati da Enduro avremmo preferito un po’ di escursione in più ma nonostante questo la Turbo Levo è molto intuitiva da guidare, divertente e stancante quanto una bici tradizionale, ma molto più efficace nei rilanci e nei tratti pianeggianti, cosa che compensa la minore velocità con la quale abbiamo affrontato i tratti più tecnici, in parte proprio a causa dell’escursione ridotta. In ogni caso ci siamo resi conto che la Turbo Levo FSR è una bici molto polivalente.

IMG_2005

In curva

Le geometrie della bici e in particolare il posteriore sono fattori determinanti per la maneggevolezza della bici nei cambi di direzione. La Turbo Levo FSR ha un carro piuttosto corto considerando anche la necessità di collocare il motore. Combinato con l’angolo sterzo piuttosto disteso, dà una sensazione di stabilità in curva, con un grande grip dovuto alle coperture 6Fattie e ai cerchi larghi. Abbiamo variato spesso la pressione dei copertoni per trovare il giusto compromesso per il peso di 90kg del tester e infine con 1.2 bar su entrambe le ruote ci siamo trovati bene, anche considerando la necessità di un maggiore grip laterale dovuto al maggiore peso complessivo della bici.

IMG_1970

Sospensioni

A causa del peso extra della Turbo Levo, abbiamo settato una maggiore frenatura in compressione rispetto al nostro solito. La rigidezza della Yari supporta benissimo il maggiore peso della eBike di Specialized. L’autosag dell’ammortizzatore rende facile il primo settaggio della sospensione posteriore, ma la sensazione è che lasci l’ammortizzatore troppo morbido, quindi abbiamo in seguito aggiunto un po’ di pressione che ci ha portati al 20% di sag e a un comportamento adeguato della sospensione.

IMG_1704

Freni

Anche nel reparto freni il peso extra della bici è determinante e l’uso di freni a 4 pistoncini con dischi da 200mm è una scelta sensata. La maggiore massa in movimento è più difficile da frenare, soprattutto sul ripido, ma i Guide fanno bene il loro lavoro. Anche i copertoni da 3.0″ contribuiscono a fornire grip in frenata grazie alla loro superficie di contatto al suolo più ampia.

Motore e batteria

La potenza erogata dal motore della Specialized si controlla molto bene sui sentieri e, a confronto della versione in pre-produzione che abbiamo provato lo scorso anno, è più omogenea. In pianura sembra che la potenza erogata dal motore, all’interno dei 25kmh del suo range di azione, sia circa equivalente a quella fornita dalle proprie gambe. Anche in salita è equilibrata e aiuta a salire in modo fluido, senza rischiare di perdere trazione a causa di slittamenti involontari.

Ruotando le pedivelle si percepisce la scorrevolezza dei cuscinetti presenti nell’unità motore. L’utilizzo di una corona di dimensioni standard rende le cose semplici dato che il percorso della catena è normale e non passa troppo vicina al carro, quindi non abbiamo avuto alcun problema di interferenza.

cranks and wear

Abbiamo apprezzato il fatto che non fosse necessario rimovere la batteria per ricaricarla. Infatti è sufficiente collegare il collettore del caricabatterie alla presa della batteria direttamente sulla bici, protetta da questo piccolo sportello.

The battery charging connector is behind this small connector plate.

L’integrazione dei cavi elettrici e del  sensore di velocità sulla ruota posteriore, in prossimità del disco, è eccellente. Ben celati e protetti, anche dall’acqua, sia per il riding durante le giornate di pioggia che per il lavaggio bici a fine giro. I led che indicano lo stato di carica della batteria sono chiari e ben evidenti.

controls

Conclusioni

Integrazione e geometrie sono i punti chiave della Turbo Levo FSR 6Fattie. I giri epici si chiudono nel giro di un pomeriggio e si possono affrontare tutti i giorni. Lo stesso concetto di Mountain Bike cambia, perché la Turbo Levo non è una eBike tradizionale ma è molto simile a una Mountain Bike, sia per come si pedala che per come si guida, ma soprattutto perché non distrae con display e monitor. La strategia di design che ha portato Apple a creare un prodotto come iPhone che è diventato sinonimo di telefono, è quanto ha fatto anche Specialized con la Turbo Levo che probabilmente definirà la Mountain Bike elettrica del futuro.

IMG_1734

Specialized
Punta Ala Test Center

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
iNicc0lo
iNicc0lo

E’ si mi avete proprio stuzzicato e mi piacerebbe molto riuscire a provarne una: sapreste indicare se sia possibile su Milano. Grazie sempre, ottimo servizio!

ducams4r
ducams4r

Qualche dato indicativo di autonomia?
Ma il prezzo di listino in Italia è 4490€, o mi sbaglio?

checo79
checo79

non sbagli, lameno tutti quelli che l’hanno presa han parlato di quel prezzo.
il motore è un normalissimo brose con settaggi ad hoc fatti da specialized(al momento poco riusciti)

Sfaticato
Sfaticato

Perchè poco riusciti?
La hai provata?
Cosa non ti ha convinto?

checo79
checo79

io non l’ho provata ma chi ce l’ha concorda che i settaggi motore di serie non vadano bene, e ci si debba lavorare con l’app, tuttavia i settaggi di un tipoco bosch risultano migliori alla fine.
si attende una aggioramento sw da parte di specy

Marco Toniolo

A quale versione sw ti riferisci? La bici in test aveva già ricevuto un update

checo79
checo79

intendo che si attende un update che risolva i problmai delle attuali levo.
quali il ritardo del disinserimento del motore quando si smette di pedalare e altri dettagli sull’ erogazione(difetti riscontrati da molti possessori.)

whitney01p
whitney01p

scusa mi inserisco con altro argomento.. per chiedere un opinione ,se ve la siete fatta sul reggisella Tranzx che costa poco (120E.su bikediscount) e che alcune Specialized lo mettono di serie!magari un test…ciao grazie

barbasma
barbasma

Sara’ la mia bici per i 50 anni… ne ho 46 manca poco… bellissima.

Mettere raggi 24/28 su una bici da 20 kg quando sono gia’ limitati sulla normale lo trovo un non senso… le ebike si stanno specializzando in tutti i componenti quindi basta attendere

SandroRiz
SandroRiz

idem…solo che io sono più “fortunato”… ne ho 49,5 🙂

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

scusate la domanda che non c’entra nulla… che pedali sono quelli della bici in test?

ducams4r
ducams4r

Sembrano dei DMR Vault

checo79
checo79

son di serie

Alex Boyce
Alex Boyce

they are DMR vaults, ideal for my type of riding, a very wide platform.

FabioTS
FabioTS

la bici è molto bella esteticamente ed essendo una fattie credo sia il mix perfetto con il motore elettrico.
Unica cosa spero che con gli anni su questo tipo di mtb si riesca da abbassarne il peso

ducams4r
ducams4r

Non è una fattie con ruota da 26 x 4.0 pollici, è una 27,5 plus, che Specialized chiama 6 fattie.

FabioTS
FabioTS

da 26×4,0 è fat non fattie !
la fattie è un nomignolo specialized

ducams4r
ducams4r

Specy chiama le 27.5+, 6fattie (sixfattie)

FabioTS
FabioTS

esatto !
😉

Dallostomauro
Dallostomauro

Fattie non è un nomignolo di Specialized. Fattie o fatty è inteso come diminitivo di fat dove uno è grassoe l’altro è “grassino” o ciccione, sovrappeso. Esattamente la differenza fra una ruota molto grossa e una grossa ma non cosi tanto come la Fat originale.

Balzy
Balzy

Veramente interessante… stavo riflettendo sull’eventuale possibilità futura di una e-bike di avere il sistema di recupero dell’energia dalle frenate, in questo modo in salita pedali “facile”, in discesa carichi la batteria…

Pitaro
Pitaro

È un problema interessante, personalmente ritengo la rigenerazione il vero vantaggio della trazione elettrica (parlando in generale) non credo sia difficile da implementare tecnicamente, però richiede l’eliminazione della ruota libera e di conseguenza l’abbandono del cambio tradizionale. Allo stato attuale questo obbligherebbe all’adozione di un gearbox o meglio di un cambio nel mozzo tipo rolhoff, con tutto quel che ne consegue in termini di costi, peso e distribuzione dei pesi…

Certo che però una e-bike con gearbox, mega autonomia data da batteria 700-1000Wh + rigenerazione sarebbe una gran cosa per girare per i boschi 😀

Mario.lop
Mario.lop

Creare corrente elettrica non è gratis: devi “assorbire” del lavoro da qualche parte = la ruota deve frenare. Adesso immagina di scendere con una ruota frenata su un terreno sdrucciolevole! avrebbe più senso sulle bici touring che girano su asfalto… sperando che non sia bagnato!

Pitaro
Pitaro

Beh ma ci sono già varie tecnologie per renderlo disinseribile, si può spaziare dal classico switch on-off a dei più raffinati potenziometri sulle leve dei freni, anche se questo creerebbe dei problemi di gestione della frenata mista meccanica/elettrica (quando la batteria è piena ti trovi senza la frenata rigenerativa).
I sistemi per farlo ci sono, non sono facilmente integrabili in una bicicletta ma si potrebbe fare

pcortesi
pcortesi

L’abbandono della ruota libera non è così complesso, vedi sistema EasyShift che svincola la pedivella dalla corona nel senso di rotazione inverso a quello della pedalata

checo79
checo79

sistema che esiste da anni nei motori hub, ma che permette di recuperare pochi punti percentuali di batteria, dato che per ricaricare una batteria la corrente deve avere determinate caratteristiche tagliandi i vari picchi(sia alti che bassi). poi su un centrale non saprei come implementralo, se non facendo girare corona e catena anche in discesa.

Boss Equipment
Boss Equipment

Beh! Ma qui si vuole solo allungare l’autonomia basterebbe dedicare solo parte delle batteria alla ricarica tipo riserva, lasciando il compito della ricarica alla gravità e sfruttando lo stesso principio e schede che mantengono cariche le batterie dei nostri scooter…
In pratica saliamo con la batteria piena e scendiamo con un 20% di carica residua in discesa la batteria si ricarica, certo funzionerebbe solo con discese lunghe, ma a noi basta guadagnare un 10% poi in pianura con 30% di scorta avvicinarsi a casa….

checo79
checo79

ripeto che i sistemi di recupero energia su ebike esitono da prima delle emtb col bosch yamaha brose etc… che oggi praticamente nessuno li usi dovrebbe far riflettere.

Alex Boyce
Alex Boyce

the app calculates this for you so in theory there is no need for regenative power recovery, the extra complication and weight of the parts is not going to help much…

cerbonim
cerbonim

ce l’ho da circa due mesi e mi trovo veramente bene, ho sempre sognato la bici da enduro ma per la difficolta’ in salita’ ho sempre ripiegato su bici da xc , ora il problema e’ opposto per tenere il passo di quelli con la muscolare in salita devo mettere i settaggi al minimo. Per allenarsi bene in salita consiglio
anche una seconda bici , io la alterno con la 29 e bdc , comunque ho notato un miglioramento sulla cadenza, stimolato dalla e-bike che lavora bene a cadenza alta adesso mi resta piu’ facile tenere fisso le 80 ped/min (ovviamente scalando).
In salita e’ veramente inarrestabile , sono riuscito a fare salite che passato ero riuscito a fare solo con la moto da trial

ducams4r
ducams4r

La bici ha avuto molto successo, attualmente le stanno consegnando con il contagocce, con liste d’attesa di mesi…
Se qualcuno fosse interessato il mio concessionario di fiducia ne ha una in taglia L in pronta consegna che gli è appena arrivata!

wally73
wally73

mi piacerebbe provarla. sono curioso. per adesso non ne ho mai provata una perchè parlando puramente di tecnica… sono brutte!!
ma esisteono test bike??

baffosardi
baffosardi

Tutto bello , tutto perfetto…in questo test..

Giorgio941
Giorgio941

Io ce l’ho e l’ho usata già diverse volte… devo dire che mi trovo molto nel test di cui sopra. Non ho trovato finora difetti se non quello che da assuefazione e non scenderesti mai…

Tu l’hai provata?

baffosardi
baffosardi

Si.. , e non solo, bosch cx, yamaha…

Giorgio941
Giorgio941

E cos’è che ti ha lasciato perplesso?

ecox
ecox

ma cosa vuoi che abbia provato questo qui, c’è gente che parla per sentito dire.
Oggi confrontare questa bici con qualsiasi altra del settore è come confrontare un trancio di filetto con una scatoletta per gatti.
Non riesce neanche ad spiegare perchè non è d’accordo con il test, in questo momento starà googolando per cercare i difetti in rete.
che tristezza.

Umbertode Giusti
Umbertode Giusti

ho acquistato la levo comp circa 2 mesi fa, prima di acquistare questa e bike ne ho provate tante, mi sono fermato qui perche sia in estetica che per coposizione è ottima. Tenete conto che peso più di 100 kg, l’ultimo giro che ho fatto sullo sterrato, di circa 40 km 2 ore di saliscendi sono ritornato al parcheggio con led in rosso. pertanto come batteria penso che abbia una durata molto buona.
Poi prima di dare valutazioni sia positive che negative provatela. Posso capire che gli irriducibili del muscolo questo tipo di mtb non lo apprezzano ma abbiate pazienza, io come tanti altri hanno una certa età e, anche se pedaliamo da una vita e siamo allenati l’ età si fa sentire e, se mi permettete non voglio privarmi di ciò che mi piace.
Grazie ragazzi buona pedalata a tutti.

tagnin
tagnin

io non ne voglio assolutamente fare nè una questione etica nè attitudinale, l’unica cosa che mi convince pocoil peso: sarai aiutato quanto ti pare, ma per come si guida la mtb avere 21 kili sotto al culo non è come averne 10 (facciamo una media, che siano 12 o 8 non cambia molto), è come avere due bici una dentro l’altra

dlacego

Usando sia muscolare da enduro che e-bike sempre da enduro devo confermare che il peso naturalmente lo senti… ma meno di quello che puoi credere, cambia il tipo di guida.

ValterLamonato6
ValterLamonato6

Urka, questa mancava….
hanno inventato la mtb Matrioska!!!

Alex Boyce
Alex Boyce

once you have understood the extra weight i found my riding actually improved, you can do more with this bike. Specialized have done an excellent job with weight distribution and handling.

rimirkus1975
rimirkus1975

Certo che Specialized si è immessa a pieno titolo nel mercato delle e-bike con un mezzo ottimo.
Immagino cosa sarà tra 2-3 anni , magari avremo telai in carbonio e componenti sempre più dedicati , non mi stupirei arrivassero ai 18-20 Kg per delle full da 160 di escursione.

redmaster
redmaster

il peso del mod. Comp in prova è di circa 23,5 kg senza pedali, mentre è di 20,5 kg circa il peso della S works
ciao a tutti

Art_Yuks
Art_Yuks

la expert pesa 23.5 senza pedali e 150 ml di lattice a ruota. non capsco la sworks come faccia a pesare 3 kg di meno, non puo esserci tutta questa differenza con le ruote in carbonio e i pochi grammi del gruppo XX1

checo79
checo79

per il momento siamo a 17 per delle full da 120. in carbonio.
prezzi fuori dal mondo però

marcocelica
marcocelica

La mia Trek Slash (tra l’altro in vendita qui nel mercatino 🙂 )
é passata da 10,5 a 22 kg,ma l’ultima cosa che mi manca,soprattutto in discesa,è la leggerezza.
Certo,suo ripidoni,magari portata a mano,non è il massimo,ma su discese meno ripide,o magari con continui saliscendi……sbav!

AngeloMartin1980
AngeloMartin1980

Grazie mille per l’interessantissimo test.
Una domanda per chi l’ha provata ma un ammortizzatore “semplice” (senza espansione) ce la fa su discese lunghe con 20 kg e passa di bici?
Avrei optato per un ammo più carrozzato..

rimirkus1975
rimirkus1975

Non saprei darti una risposta tecnica e precisa, ma considero che alla fine sono circa 8 Kg in più di una normale full di pari caratteristice e che normalmente un mezzo dovrebbe sopportare persone di diverse stazze (ovviamente con le dovute regolazioni sugli ammortizzatori) non dovrebbero esserci molti problemi. Un’altra questione è pensare al range di peso che dovrà sopportare il mezzo , personalmente credo che in linea di massima un utente di e-bike come quella in prova non sia propriamente il classico “smilzo”(come dimostrano i 90Kg del tester) quindi pensare appunto a sospensioni più sostenute o dedicate è più che lecito.

giancazaza
giancazaza

si vabbè … così adesso mi viene voglia pure di questa.

Mario.lop
Mario.lop

Ma perchè i test sulle ebike mi sembrano così approssimativi?
Quanto dislivello si riesce a fare con sto mezzo in modalità eco?
Il paragone col bosch ? e rispetto alla Modraker crafty che avete provato sempre a punta Ala? http://www.mtb-mag.com/tested-mondraker-e-crafty-rr/ ? dove sembrava che il formato 27+ fosse un limite più che un vantaggio?
come si comporta la funzione “walk”? e l’erogazione? ci sono ritardi nella pedalata, com’è la ripartenza in salita?
com’è la pedalata senza assistenza?
Come funziona l’app che permette di impostare la distanza o il tempo lasciando il livello di assistenza in automatico?
Chiedo troppo? 🙂

baffosardi
baffosardi

E’ una Specialized….che domande fai? 😉 😉

ecox
ecox

GOMBLOTTO! ma perchè non parli invece di buttare lì mezze frasi?

Marco Toniolo

Te lo dico io, @ecox
Perché questo è un negoziante di altri marchi che ha dei travasi di bile quando sente il nome Specialized. Probabilmente le vende il suo concorrente all’angolo.

ducams4r
ducams4r

Ecco, le risposte a queste domande volevo leggere, dopo un test durato più di 2 mesi! Invece, abbiamo la scheda tecnica, qualche impressione di guida e tante belle foto. Il DIRETUR ha ammesso che sono ancora acerbi sui test delle ebike, ok, questa sono buoni consigli da seguire, prendete nota!

checo79
checo79

il walk non c’è non avendo i tasti 😀

Alex Boyce
Alex Boyce

Answers below…

Ma perchè i test sulle ebike mi sembrano così approssimativi?

Quanto dislivello si riesce a fare con sto mezzo in modalità eco?

Around 1500-2000 but it depends on rider weight as well as 90 kilos is a lot if you weigh 50 then it will be more as less weight to carry around all day… Like a car.

Il paragone col bosch ? e rispetto alla Modraker crafty che avete provato sempre a punta Ala?

I prefer Brose at the moment… smoother and chainring size is better…

http://www.mtb-mag.com/tested-mondraker-e-crafty-rr/ ? dove sembrava che il formato 27+ fosse un limite più che un vantaggio?

grips better in corners and on rough, more fun to ride than standard.

come si comporta la funzione “walk”? e l’erogazione? ci sono ritardi nella pedalata, com’è la ripartenza in salita?

The delay is minimal, never was a problem.

com’è la pedalata senza assistenza?

Pretty good, but why would you use it without? after 25km it gets heavier, but the aim is to ride assisted.

Come funziona l’app che permette di impostare la distanza o il tempo lasciando il livello di assistenza in automatico?

It functions “live” based on whats left and how long to go and what it is doing…

Chiedo troppo? 🙂

never 😉

Mario.lop
Mario.lop

Thanks Alex! I’m sure the next e-bike review will be more accurate 😉

giustega
giustega

Ciao , io ho preso il modello expert da circa tre mesi mi trovo meravigliosamente bene , inizialmente il mio dubbio era ,ok la salita ma in discesa mi divertirò come prima ? scenderò senza problemi dai sentieri tecnici come ho sempre fatto con la Enduro 29 ? Devo dire proprio di si , per quanto riguarda la app. ( fatta molto bene) credo che manchi l’opportunità di indicare l’altimetria , io personalmente in versione Eco ho percorso circa 1,400 mt di dislivello , quindi è vero bisogna impostare bene il tutto , e pedalare ….. Chi pensa di acquistare una “moto ” si sbaglia di grosso , infatti la maggior parte di quelli che fanno commenti li fanno senza aver avuto la possibilità di provarla .

Umbertode Giusti
Umbertode Giusti

sono perfettamente d’accordo con te, io ero scettico ma mi sono ricreduto e l’ho acquistata. faccio un pò meno di dislivello dato il mio peso eccessivo, ma ho una batteria di riserva e mi diverto come quando ero giovane

Paolino79
Paolino79

Questo tipo di mtb sono molto affascinanti, ti consentono di non ”restare a piedi” e se non sei molto allenato, sono un aiuto. Credo che hanno anche la funzione di avvicinare a questo sport, persone anche di una certa età, insomma, se ne vedono sempre di più in giro.

Per quello che mi riguarda, non comprerei una mtb così, perchè della bici mi è sempre piaciuta la semplicità e la sfida di fare solo con le mie forze.
Specialized, come al solito, offre sempre prodotti molto curati, la batteria integrata nel telaio rende la linea e la geometria di questa stj davvero favolosa e, tutto sommato, il peso ci può stare.

I miei dubbi nascono dall’efficacia e affidabilità della batteria, mi chiedo, ma quanti cicli di ricarica può sostenere? Man mano che si utilizza, c’è un deterioramento di prestazioni, come succede per i cellulari, che all’inizio hanno una durata accettabile, con l’utilizzo, la ricarica perde efficacia e si scarica in minor tempo.
La scocca è ben protetta? Se si utilizza su percorsi fangosi, possono esserci infiltrazioni? E’ vero che la garanzia su questo tipo di mtb non copre eventuali danni di questo tipo?
Insomma, le domande sono molte, al di là delle prestazioni che saranno sicuramente ottime, alcuni dubbi sulla manutenzione e sull’affidabilità mi restano……..

cerbonim
cerbonim

La batteria e’ garantita per 700 cicli di ricarica ,e’ l’ unica e_bike certificata ip 67 (la puoi immergere) personalmente ho guadato un torrente con l’acqua fin sopra le pedivelle.Note dolenti:le gomme hanno una spalla un po” debole sotto 1.1 non vanno bene,con il parametro accellerazione al massimo la cambiata e’ rumorosa e sui sentierini risulta pericolosa

Devastazione
Devastazione

Appena ritornero’ in mtb dalla bdc e’ ovvio che mi prendero’ un mezzo cosi’. A 43 anni non devo dimostrare niente a nessuno ne ho voglia di ricomprarmo un noiosissimo mezzo da xc,serve solo un mezzo che faccia andare su veloce senza spezzarti gambe e fiato. Chi ancora non capisce la praticita’ di queste bici o ha 20 anni e due gambe da campione o e’ un talebano ottuso.

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

A 43 anni devi ancora dimostrare educazione.
Definire “talebano ottuso” chi non la pensa come te è il minimo dei minimi della discussione.
Io personalmente provo piacere a farmi le salite in sella e di gambe.
Lo ritengo il bello del ciclismo.

minion
minion

Concordo in pieno

bikemastertwo
bikemastertwo

si si noi pedaliamo tu dai gas ………

Geep
Geep

Con le pedalabilissime trail bike odierne che ci sono oggi in giro, fare questi discorsi qua a 43 anni vuol dire essere messi male. Capirei se ne avessi 70 o qualche patologia. Detto questo, io le ebike le farei guidare solo dopo il conseguimento di relativa patente e cmq fuori da tutti i sentieri. Felicemente Talebano

Permaz
Permaz

Posso condividere il discorso sull’età, ma auspicare altri balzelli per un mezzo del genere mi sembra volersi dare proprio la zappa sui piedi. Quale vantaggio ne verrebbe a chi pedala le bici classiche il far prendere la patente a quelli con le elettriche? O a quale vantaggio andrebbero incontro i possessori di e-bike?

Bike.man
Bike.man

Boh, io ne ho 10 in più di te di anni, non mi sento di certo un fenomeno ne tantomeno devo dimostrare qualcosa a qualcuno, però non mi vergogno a dirti che mi da ancora una gran soddisfazione poter arrivare in cima con le mie forze per poi gustarmi la discesa giocando come come un bimbo a Gardaland. Capisco benissimo l’ utilità di queste bici…per ora PER QUALCUN ALTRO, forse tra qualche anno, spero tanti, torneranno utili anche a me, perchè non mica sono un talebano io, e purtroppo non ho nemmeno più 20 anni !!!
Con amicizia.

Ale 81
Ale 81

Boh, nessun difetto??

Io ce l’ho e sono alla sesta e-mtb ha pregi e difetti rispetto alle altre che ho posseduto, mi sembra una recensione da brochure specialized..

Non voglio offendere l’autore della recensione ma visto che si parla di una prova sul lungo periodo e varie situazioni di riding mi sarei aspettato molto di piu..

Devastazione
Devastazione

Giustissima osservazione.
Direi che intanto visto che e’ una Comp ha i mozzi Hi Lo che dureranno da Natale a Santo Stefano e non si possono neanche aprire e riparare,pertanto caccia subito un altro bell’800/1000 Euretti per delle ruote nuove.

Paolino79
Paolino79

Chi a 43 anni si sente una SCHIAPPA, non deve comprare una ebike, ma trovarsi uno psicologo bravo.

Tutti hanno capito la validità di queste mtb, ciò non vuol dire che tutti le debbano comprare o amare. I talebani dell’idiozia sono quelli che, anche parlando di qualcosa che non si hanno, si arrogano il diritto di etichettare chi pone solo delle domande.

Devastazione
Devastazione

Sto cercando di capire dove avrei detto che mi sento una schiappa….mah ???

Ale 81
Ale 81

Perché non si possono aprire o riparare?
Basta avere un minimo di manualità..
Aldilà di questo ci son 5 anni di garanzia..

Dandelion
Dandelion

Sui mozzi ? Non credo proprio.
Io avevo quei mozzi su una Enduro, cambiati la prima volta dopo pochi mesi in garanzia, si ripresenta ovviamente il problema dopo altri pochi mesi.
La seconda volta mi è stato detto che era colpa mia che lavavo con alta pressione.

Devastazione
Devastazione

Lo hai mai fatto ? Io non credo. Provaci.

Permaz
Permaz

Perché dici che non si possono aprire i mozzi? Con una 19 sottile, una brugola ed una pinza per seeger li apri completamente in 5 minuti. Ho una Fattie identica a quella del test, però senza motore, alla quale regolarmente smonto mozzi, corpetto, ingrasso il tutto è richiudo. Per ora sono a 3800km e vanno ancora bene. Per esempio, sulla precedente bici, avevo dei Syncros con il corpetto che durava un niente, ma questi invece vanno bene davvero!

Dandelion
Dandelion

Neanche io voglio offendere l’autore, però sarebbe assai utile sapere che si intende con “lungo periodo”. E questo vale per tante altre recensioni.
Sarebbe secondo me importante specificare di quanti mesi/anni e km si parla.

francifranci28
francifranci28

Scusate il commento
Ma chi è che ha il fisico perfettamente in regola per parlare di peso su una bici del genere?
Dico solo che piuttosto di menarlo sul peso di una ebike piuttosto che sul peso di una bici da dh, da enduro… Ecc…
Guardate il Vostro peso che forse è eccessivo, e quindi tirare giù anche solo 4 kg, per dire un numero a caso, kg che potrebbero calare dai 2 ai 10, forse è più salutare per la vostra vita piuttosto che cercare di limare 2 kg su una bici.
Si parla sempre di peso… Pesatevi, andate al cacatoio e poi ripesatevi… Visto cosa avete tolto????

Geep
Geep

Infatti si parla del peso in discesa e della conseguente manovrabilità, non certo di quello in salita, verso il quale il motore sopperisce tranquillamente

SBena
SBena

Ogni volta che viene pubblicato un articolo su queste moto elettriche leggo commenti che mi fanno venire voglia di abbandonare questo magazine. Mi auguro che presto si decida di aprire un sito dedicato a questi mezzi che non hanno nulla a che fare con le biciclette e con chi ama pedalare e praticare sport. Ritengo che i tempi siano ormai maturi, il mercato e gli utilizzatori sono in continua crescita, percui un bel sito dedicato al tuning del motore, programmazione del software, test di durata delle batterie, sentieri dove trovare punti di ricarica e recensioni dei materiali over size dedicati a questo motorette sarebbe una bella cosa per tutti.

checo79
checo79

bella idea così magari ci togliamo dalle scatole chi le chiama maoto elettriche o motorette, senza mai averle provate magari.

ValterLamonato6
ValterLamonato6

Se non ti interessa l’argomento……ma perché perdi tempo a leggere l’articolo, e, soprattutto a commentare?!!
Non mi sembra che manchi lo spazio agli argomenti che possono interessare a te.
Chi arriva alle E-bike, a questo tipo di e-bike, nella maggior parte dei casi, è un mtb-biker che pedala, e che ha già fatto la sua evoluzione ciclistica.
Vivi e lascia vivere! 😉

Umbertode Giusti
Umbertode Giusti

Credo che tu abbia capito l’argomento. Sono circa 45 anni che pedalo, 20 in mtb, ho girato e raggiunto con le mie gambe tutte le montagne e sentieri anche non accessibili dove ci siamo caricate le bici sulle spalle. Ora a 60 anni nn mi sento vecchio ancora pedalo ma parlando per me, non mi sento di raggiungere obiettivi al limite. Per tale motivo ho acquistato una Levo Turbo Specialized, pur tenendomi la sorella muscolare. Grazie ragazzi buona pedalata a tutti.
Comunque su tutto ci sarà sempre del contraddittorio ed è giusto che sia così, però per cortesia non offendetevi.

Mario.lop
Mario.lop

…. e allora io che faccio xc non voglio che si parti di enduro e DH, io che faccio DH non voglio che si parli di xc e enduro, io che c’ho la fat non voglio che si pali di gravel, io che sono vegano non voglio che gli altri mangino carne, io che sono musulmano non voglio che gli altri osservino altre religioni… discorsi evoluti eh!?

NicoCarissimi
NicoCarissimi

oggi x caso ho visto quelle della KTM,mii una aveva la 36 e 160 ant. e post.,batteria integrata…a fianco un altra con la 34
belle esteticamente
starno che nessuno ne parli…
ola

francifranci28
francifranci28

Comunque vorrei vedere il test della Rotwild da 170 ant e 165 post. La prima con sistema IPU e motore Brose, che specialized ha scopiazzato facendosi bella bella con il suo design.
Penso che per chi arriva dalla discesa, non disdegna uscite al park un mezzo con corse leggermente maggiori sia ottimale.

wally73
wally73

come ho detto varie volte parlando con amici delle e-bike mi spaventa principalmente una cosa sola…
già visto il grande sviluppo del nostro sport negli ultimi anni e la scarsissima cultura nazionale per quello che non è calcio o ignoranza verso lo sport outdoor ci sono le prime avvisaglie di restrizione alla circolazione delle MTB.
spero che lo sviluppo delle e-bike non complichi ulteriormente le cose. con più mezzi in giro e il leggere si possono fare le discese al contrario mi mette paura. a quando il primo frontale tra uno che viene giù allegro in discesa perchè è sempre stata una discesa e uno che se la fa in salita perchè con lae-bike che figata si riesce a fare…
speriamo mai. perchè da noi non c’è la cultura delle cultura ma la cultura del divieto come soluzione ai problemi…

dlacego

Purtroppo succederà… quello che per ora ha evitato questo fenomeno è il costo dei mezzi.

Menghy
Menghy

Pienamente d’accordo!
Al momento, ( e ho superato da un poco le 50 primavere) , non sento ancora il bisogno della ebike, ma provenendo dall’enduro ( in moto) comunque mi piacerebbe provarne qualcuna.
Purtroppo però, quando cominceranno a diffondersi.. vedrete quante ne avremo di proteste soprattutto da parte del CAI e Trekker vari …
Tra l’altro, SE tutte le ebike avranno il blocco a 25 km/h ( e non ci credo neanche se lo vedo… considerando che già vendono centraline con sblocco e tachimetro che dimezza i valori della velocità ) non penso che abbia molto senso fare meno fatica in salita per poi farne magari di più in pianura e in discesa …
Se concettualmente sono destinate a chi si avvicina al mondo MTB, perché mai successivamente dovrebbe passare ad usare la “muscolare” ?

Giorgio941
Giorgio941

Uno che scende senza il margine per fermarsi in tempo se incontra un ebikes a salire o uno a cavallo o una scolaresca in gita sui sentieri è un idiota…

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

quoto!

Mario.lop
Mario.lop

A me invece è capitato di incrociare in discesa un xcountrista contromano che “voleva mettersi alla prova”, e allo stato attuale ci sono molti più xcountristi che e-biker… quindi? come la mettiamo? banniamo chi fa xc perchè visto che hanno bici leggere potrebbero potenzialmente fare in salita i sentieri che gli altri fanno in discesa? e se invece dell’ ebike/xcountry ci fosse uno a piedi?
Il problema non è il mezzo, ma le regole! Bisogna cominciare a ragionare per utilizzo del sentiero, magari regolamentandolo.

ecox
ecox

Il test lascia molto a disederare, sicuramente non all’altezza degli altri fatti da MTB MAG, così come lasciano a desiderare molto commenti qui sotto.

Fabio Bozzo


questa bici mi piace un sacco ed è nella lista dei miei desideri (sicuramente per il mio 50° compleanno, ma visto che ora ne ho 42 spero che qualcosa di meglio ed aggiornato esca 🙂 )
Io ne ho provata una, del tutto diversa in quanto di marca generica, con motore Bosch e front (ma sempre fat)
ma quello che non mi ha convinto è la batteria e il “limite” del motore…. mi spiego:
ho fatto lo stesso giro che faccio come superallenamento ma ci ho messo di più in quanto:
va bene nelle prime salite andavo più forte, ma in discesa non tanto di più (anzi)
poi dove potevo andare più forte (falsipiani) il limite del motore non me lo consentiva e infine gli ultimi 15 km (una salita e una discesa) me li sono fatti pedalando con le mie forze in quanto si era esaurita la batteria
giro che con la mia bici normale faccio in 4 ore, con la ebike l’ho fatto in 4,5 🙁
conclusione esperienza negativa
insomma se mi devo comprare 5000 euro di bici per fare 30 km ci penso due volte visto che i miei giri sono di 60km con 2000 m + come minimo (e di prese elettriche non se ne trovano)
io attendo aggiornamenti sulle batterie prima di acquistarne una
questo è il mio pensiero ed esperienza

paoloquattordici
paoloquattordici

ciao a tutti, sono Paolo un cicloturista di bdc l’estate e mtb/ enduro l’inverno, non ho una vam altissima ma comunque su 10km pend media 6.8% vam 1080….. ora, sono stato stuzzicato ed ho comprato un LEVO ( già fatti 900 km )
una figata… non per la vecchiaia, non perché no ce la faccio, …solo per il gusto…… approcciando ad una bici così non puoi ragionare in termini solamente fisici, o comparativi con una bici tradizionale
( se vuoi crepi anche con questa) ma in ottica di libidine…… dove va l’occhio va quasi anche la LEVO.
per i discesisti o enduristi…….. non provatela se no ve ne innamorate…..precisa, scorre su tutto, e se la tratti di forza per il peso che ha, una volta in traiettoria non ti molla!!
ora purtroppo sta arrivando l’estate e riparto con bdc …. ma non vedo l’ra che arriva l’autunno.
Ebike si o Ebike no, prima di commentare provate……..e usate il cuore del ciclista non la boria della presunzione…. saluti Paolo

Poldo_xxx
Poldo_xxx

Ciao, io dopo venti anni di Mtb sono passato all e- bike a causa di un brutto incidente alla caviglia.
Concordo pienamente con Paolo 14 , provatela e vi renderete conto di cosa dice.
Ora sono 2 anni che ho Haibike ma mi è capitato di provare la levo e devo dire che sono rimasto davvero impressionato per maneggevolezza e facilità di guida sullo sterrato.
E poi ragazzi sale in dei sentieri che con la normale Mtb te lo sogni ….ciao e buon Ride a tutti.

Siderum71
Siderum71

domanda per il tester: altezza del biker e taglia della bici? la bici del test quanto pesa? e solo la batteria?
Mi è stata consigliata una tg L e io sono alto 177cm…