29/09/2017
Whatsapp
29/09/2017

Sul lato nord del Monte Tamaro, in Svizzera, quest’anno è stato ristrutturato un vecchio sentiero per renderlo più consono al passaggio delle mountain bike.  Prima era pieno di tornantini stretti, spesso sporco di foglie, e franato in alcuni punti. Ora è diventato una goduria estrema, con curve in appoggio che allargano il raggio di curva, lastre di roccia che mettono in sicurezza il terreno, e un flow incredibile su 1.100 metri di dislivello in discesa, e un breve strappetto.

Ci sono due modi per raggiungere l’Alpe di Neggia, punto di partenza del Carbon Trail: si sale sulla strada asfaltata che parte da Vira (lunga ed impegnativa) o si scende dal Monte Tamaro, prendendo la funivia fino all’Alpe Foppa e pedalandosela fino alla Capanna Tamaro. Quest’ultima variante è quella mostrata nel video, e che potete trovare nella traccia GPS e descrizione dettagliata dell’itinerario. Non fatevi troppo intimorire dal pezzo esposto prima della galleria, si può sempre spingere ed il sentiero è abbastanza largo. Piuttosto, non fatelo fin quando la neve se ne è andata completamente, di solito a metà giugno.

Va anche detto che in autunno questo sentiero sparisce sotto le foglie di faggio.

Ricordatevi di sottoscrivere al nostro canale Youtube: Trailguide!