[Video] Amarcord: la Cannondale Fulcrum di Myles Rockwell

[Video] Amarcord: la Cannondale Fulcrum di Myles Rockwell


Chi si ricorda questa bici da DH? Guardate i dettagli nel video.

Screen Shot 2015-04-05 at 08.01.32

Leave a Reply

17 Commenti il "[Video] Amarcord: la Cannondale Fulcrum di Myles Rockwell"

Notificami di
Ordina per:   più recente | più vecchio | più votato
francescoMTB1
francescoMTB1

Bello, ogni tanto il “remember” ti diventa cosa gradita …….. di piu’ ancora quando riporti alla memoria bici del passato…………

AleCast73VA
AleCast73VA

no ho mai capito il suo funzionamento -.-

francescoMTB1
francescoMTB1

A dire il vero non e’ che ricordo piu’ di tanto ….ma se non erro … (e qui mi correggera’ chi la ha avuta o piu’ informato dei fatti) pernetteva una equita’ nella distribuzione della forza esercitata durante la pedalata e la catena era continuamente sotto tiro??? ( Non vorrei averla detta grossa….)

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Il tutto serve perchè la sospensione lavori con una data dimensione della corona, che posiziona il tiro catena all’altezza giusta…
però quattro corone dentate e due catene mi sembrano un prezzo un po’ alto per raggiungere lo scopo (che poi era avere un rapporto più lungo)…
Interessante la forcella, e anche il cinematismo del carro, un VPP à la Santacruz…. chissà se è venuto prima o dopo il brevetto santacruz e chissà perchè cannondale ha abbandonato i sistemi a bielle corte.

MN_avatar
MN_avatar

La bici con la lefty e la righty…. 😀

landobuzza
landobuzza

sinceramente non ho ben capito…..visto che al posteriore ha un normale cambio e una cassetta. sembra tutto normale e collegato con una singola. poi i restanti 4 pignoni sembrano per fatti loro………boo

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

c’è una demoltiplicazione tra le pedivelle e la corona sulla quale gira la catena che va ai pignoni posteriori. La corona gira più veloce delle pedivelle se guardi. Come dicevo prima, aggiungere quattro corone e due catene per raggiungere questo scopo mi sembra un prezzo un po’ altino in termini di peso complicazione e attriti…

simo89
simo89

Attendiamo spiegazioni….comunque la bici è uno spettacolo…

kristian
kristian

Il sistema era stato fatto solo per eliminare il tiro catena che il sistema vpp che aveva in uso cannondale produceva.
La bici era una schiacciasassi ma non piacque ai piloti (fortissimi) dell’epoca che preferirono bici più leggere ed agili… il modello successivo fu rivisitato sull’infulcro delle bielle e venne eliminato il sistema di corone.. ma ancora poco reattiva secondo i piloti e nacque quindi il progetto Gemini… prima a doppio ammortizzatore (Gemini appunto “gemelli”) poi finalmente la definitiva che fe ce veramente epoca

landobuzza
landobuzza

perfetto! ora ho capito……. non avevo afferrato che la corona anteriore non è fissata alle pedivelle….. ora è tutto chiaro.

Pietro.68
Pietro.68

aveva anche la forca a steli rovesciati.

Mario.lop
Mario.lop

…che lavorava su cuscinetti ad aghi come le lefty

teoDH

Una volta almeno si sforzavano a fare progetti che potessero innovare veramente la MTB, molte delle soluzioniche si vedono qua sono stato poi sviluppate e sono tutt’ora usate…

Adesso si sideno al tavolo un ingegniere laureato al CEPU, tre geni del marketting, e tiran fuori la grande novità fotocopiando una ruota usando la copiatrice in modalità “moltiplica dimensione per…”

Interessante vede quanto era sovradimensionata la forcella rovesciata a fronte di un’escursione da bici da XC moderna…

kristian
kristian

all’epoca cannondale era ancora americana
..facevano modifiche alle bici in base alle richieste dei piloti in pochissimi giorni…
progettazione al cad, realizzazione e montaggio nell’arco di 15 giorni..
a fronte di un’idea ingegneristica, i piloti annuivano o chiedevano modifiche

filbike
filbike

la vidi per la prima volta su un catalogo Cannondale, sembrava uscita da un libro di fantascienza.

zerbo12
zerbo12

L’ ho cercata tanto ed ancora la cerco questa bici…..per me ha troppo fascino!

andreasan
andreasan

Ma avranno vinto qualcosa con questo ciondo????

wpDiscuz