[Video] Come affrontare i ripidoni in MTB

[Video] Come affrontare i ripidoni in MTB

19/11/2018
Whatsapp
19/11/2018

I cosiddetti “ripidoni” richiedono un paio di trucchetti per essere percorsi in sicurezza. Eccoli spiegati in questo video (sottotitoli in italiano). Se avete domande scrivetele nei commenti e ricordatevi di iscrivervi al nostro canale Youtube.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
eliografo
eliografo

Ottima spiegazione, però si poteva percorrere a velocità un poco più ridotta? Sei sceso come un marziano.

ozeta
ozeta

beh immagina di fare una discesa del genere con il fondo “saponato”. frenare è impossibile se non vuoi cadere e l’unico modo per avere grip e non uscire dal trail è scendere a cannone , usando il peso per direzionare la bici.
si, ci vuole tanto manico. tanto di cappello

Chinaski033
Simon Silver

[Video] Come affrontare i ripidoni in MTB
[​IMG]

Continua la lettura

Tutti consigli utilissimi, anche se alcune cose sono quasi istintive. Io le ho imparate senza leggere i tutorial, ma solo col mio istinto di conservazione, soprattutto quello di scendere e analizzare in anticipo la linea.
Dopo di che, una volta che la ruota davanti ha cominciato la discesa, dentro di me oenso: "ormai la cazzata l'ho fatta, a sto punto, morire per morire, tanto vale guidare senza paura, come fosse una discesa normale e non farsi prendere dalla paura" [emoji23]

Sent from my Redmi Note 6 Pro using MTB-Forum mobile app

CapitanoApollo
CapitanoApollo

Stesso approccio, basta partire poi non mi posso più tirare indietro

F
Friz one-eye

Forse perché nelle mie zone è quasi impossibile trovare ripidoni che non siano pure pietrosi, io preferisco stare bello centrale, se non avanzato

C

ben illustrato e spiegato, praticamente l’ABC della guida in discesa. Lo spieghiamo da anni nei corsi di tecnica di guida, però bisogna aggiungere che occorre una buona sicurezza in sella per affrontare tratti ripidi e veloci anche se molti si buttano giù senza tecnica ne sicurezza con i risultati che si possono solo immaginare …

meliobike
meliobike

Quindi il trucco è andare a cannone

Farkas
Farkas

vabbé se lui mi spiega come fare il ripidone io poi gli spiego come portare la bici in spalla.. 🙂

epicrossa
epicrossa

ahahaha………,,,

giorgiocat

Beh sì…culo indietro il giusto al momento giusto(cioè quando inizia la discesa), caricando comunque l'anteriore e poi lasciare andare i freni, soprattutto quello davanti e dosando quello dietro …
Il segreto è comunque farlo e rifarlo, e all'inizio qualche cappottata non te la leva nessuno

trimbax
trimbax

Aggiungerei di essere decisi in ingresso (soprattutto se c’è una curva prima) perché entrare esitando è forse la cosa peggiore

giorgiocat

Certo che lui non lo fa molto da principiante, va a supercannone!

Koroviev

Io li evito e sono a posto :il-saggi:

bonny92

E con la front da xc senza telescopico? cosi mi piacerebbe vedere un bel tutorial su questo ripidone

Pietro.68
Pietro.68

e perchè? se fai questi percorsi con una bici da xc e senza telescopico o hai sbagliato bici o hai sbagliato percorso.

Alone
Alone

non sono d’accordo…possono capitare anche in percorsi piu’ che adatti anche a una Xc..magari solo un tratto all’interno di un bel trail

snail
snail

Anni fa (e non proprio molti…) solo quelle bici c’erano e pure rigide, eppure i ripidoni si facevano lo stesso. La sella la si abbassava a mano, fermandosi prima di scendere.
Sicuramente non si facevano così a cannonne!
Certo che l’avvento di ammortizzatori e nuove geometrie ha cambiato di molto l’approccio e ha aperto nuovi sfidanti orizzonti, ma quanta capacità tecnica abbiamo perso…provate a riprendere, se ce l’avete ancora, la vecchia bici di qualche decennio fa e provate a rifare quello che facevate allora, se ci riuscite ancora…

Alone
Alone

ad esempio il tratto che a Massa precede l’ingresso del canyon 2

Alone
Alone

sarebbe + interessante cercare di spiegare come far curvare la bici a ruota bloccata.

C
cheyax

Semplicemente è inutile curvare a ruote bloccate, semplicemente in curva molli un po’ la pressione sui freni (o anche del tutto) e la fai in maniera più centrale e pulita possibile. Bloccare potrebbe servire solo su pochi tornanti, su una curva come quella del video devi cercare più grip possibile, non farlo perdere volontariamente

P

basta un semplice reggisella telescopico, oppure ti fermi e abbassi il reggisella manualmente, e poi lo rialzi quando lo hai terminato, con la sella alta e con quei attacchi da 80/90mm non e' possibile affrontare un ripido simile, ma abbasandola si riesce ugualmente, naturalmente a velocita' molto piu bassa visto che in xc si hanno geometrie ed escursioni meno adatte a queste situazioni

Sailman

La versione MTB del motociclistico "Se sei incerto, tieni aperto"!"

picca
bonny92

E con la front da xc senza telescopico? cosi mi piacerebbe vedere un bel tutorial su questo ripidone

e metticelo sto telescopico! io ce l'ho sulla FSI ed è, per distacco, il miglior upgrade che puoi fare su QUALSIASI tipo di mtb

Pietro.68

e perchè? se fai questi percorsi con una front da xc e senza telescopico o hai sbagliato bici o hai sbagliato percorso.

Non sono d'accordo…
secondo me può capitare tranquillamente nell'ambito di qualsiasi giro in mtb (dico semplicemente mtb, perchè faccio un fatica tremenda, personalmente, a catalogare i percorsi in XC/AM/ENDURO e via dicendo) di imbattersi in una situazione del genere…

detto che non è assolutamente una vergogna farsela a piedi…per come la vedo io, soprattutto se non ci sono rocce come nel caso del video, vale la pena provarli a fare questi tratti, anche con una front…certo che, come detto sopra, il telescopico aiuta, e come se aiuta.

Certo, sia chiaro, non lo farei mai a quella velocità del tipo nel video…ma penso sia molto più una questione di manico che di bici…

K
katoz1

Se non sai cosa c’è dopo la curva non lo fai a quella velocita’ ,lui sa cosa l’aspetta …un bel piano per rallentare !!!!

Pietro.68
Pietro.68
picca

Non sono d'accordo…
secondo me può capitare tranquillamente nell'ambito di qualsiasi giro in mtb (dico semplicemente mtb, perchè faccio un fatica tremenda, personalmente, a catalogare i percorsi in XC/AM/ENDURO e via dicendo) di imbattersi in una situazione del genere…

detto che non è assolutamente una vergogna farsela a piedi…per come la vedo io, soprattutto se non ci sono rocce come nel caso del video, vale la pena provarli a fare questi tratti, anche con una front…certo che, come detto sopra, il telescopico aiuta, e come se aiuta.

Certo, sia chiaro, non lo farei mai a quella velocità del tipo nel video…ma penso sia molto più una questione di manico che di bici…

Non decontestualizzate la mia risposta. Che era riferita al post che ho citato.
E' chiaro per tutti che ci sta che in un giro con una xc ci si possa trovare a fare un passaggio di quel tipo. Ma perchè il tutorial dovrebbe essere fatto su una bici da xc??? Allora per lo stesso motivo dovremmo fare i tutorial di come si sale su strade bianche con una DH????

Alone
Alone

sono d’accordo, ma spero lo sarai con me nel dire che il tutorial è abbastanza povero di reali info tecniche. I suggerimenti che da’ sono abbastanza banali. Non parla invece di tecnica di guida in discesa a ruota bloccata. Molti, scendendo di li’ , abbraccerebbero l’albero xchè incapaci di farla girare.

rad77
picca

Certo, sia chiaro, non lo farei mai a quella velocità del tipo nel video…

Beh, ma che alternativa c'è?
O si evita e si scende a piedi, oppure se si affronta una pendenza simile con fondo sciolto/polveroso con una front gommata semislick c'è poco da scegliere la velocità di percorrenza, in pratica si precipita cercando di non bloccare e di mantenere le traiettorie.
Io non credo che si possa fare più lentamente di così, né che sia giusto farlo, tutto considerato.

Pietro.68
Pietro.68
Alone

sono d'accordo, ma spero lo sarai con me nel dire che il tutorial è abbastanza povero di reali info tecniche. I suggerimenti che da' sono abbastanza banali. Non parla invece di tecnica di guida in discesa a ruota bloccata. Molti, scendendo di li' , abbraccerebbero l'albero xchè incapaci di farla girare.

non credo. Piuttosto molti invece la farebbero a piedi.
sicuramente quelli che ci proverebbero sui pedali hanno già le capacità per farlo. Il video da solo alcune informazioni sulla postura.

Alone
Alone

quelli che citi sanno anche che è meglio abbassare la sella, mettere il sederino indietro e non partire da fermi..cos’altro di interessante ha detto??in un passaggio cosi’ impegnativo , per un non esperto, sarebbe stato, a MIO parere, piu’ utile, parlare di come spostare il peso del corpo nell’affrontare quella curva, di come usare la tecnica di controsterzo, della posizione e pressione da esercitare sui pedali ecc ecc
“non tutti nascono imparati”
🙂

G
Giusebe93

ci sn gia centomille tutorial a riguardo….

ant

io in contesti del genere vado in crisi se ci sono i canali scavati dall'acqua (o dalle moto), dalle mie parti frequenti assai.
Cioè la pendenza in sè la gestisco (santo reggisella telescopico!!) magari ogni tanto inchiodo il posteriore ma la gestisco.
E' quando so che la mia traiettoria non ha margine di errore (perchè se mi infilo in una canaletta a quelle pendenze il cappottone è assicurato) che divento nervoso….
In una lezioncina un mio amico maestro diceva che devo visualizzare tutta la traiettoria da subito quando è così, ma non mi riesce particolarmente bene per ora.

30x26

altri top rider sull'estremo arretrano solo un pelo piu' del solito e mantengono il busto bassissimo. per non ribaltarsi il baricentro deve essere prima di tutto basso. guardate tutto il video sopra tenendo d'occhio il busto e se ci sono frequenti bloccaggi al posteriore, roba da fuori di melone. ❗

V
Vettore2480

Certo che quell’albero è GROSSO! Noi abbiamo le CerQue ma questi hanno le ….sequoie? Durissime e li bisogna curvare per forza!

L
lele67

Utile, forse avrebbe dovuto provare a fare la discesa piu’ lentamente, e non andare giu a bomba 🙂

bonny92
Pietro.68

e perchè? se fai questi percorsi con una front da xc e senza telescopico o hai sbagliato bici o hai sbagliato percorso.

Perché si trovano passaggi del genere e c'è chi li fa con bici da xc pur non essendo dei fenomeni, a me non passa neanche per l'anticamera del cervello di fare un passaggio del genere con la mia bici io scendo a piedi per molto ma molto meno!

picca

e metticelo sto telescopico! io ce l'ho sulla FSI ed è, per distacco, il miglior upgrade che puoi fare su QUALSIASI tipo di mtb

Eh immagino, ma io voglio cambiare bici e difficilmente la prossima avrà il 27.2 di diametro reggisella

Pietro.68

….E' chiaro per tutti che ci sta che in un giro con una xc ci si possa trovare a fare un passaggio di quel tipo. Ma perchè il tutorial dovrebbe essere fatto su una bici da xc??? Allora per lo stesso motivo dovremmo fare i tutorial di come si sale su strade bianche con una DH????

Come dicevo sopra si fanno quei passaggi con bici da xc, quindi sarebbe utile sapere come affrontarli al meglio evitando di farsi male.
Beh per l'esempio dai non puoi paragonarli, con una dh non si sale, e se lo si fa non serve imparare niente e non c'è nessun rischio, con una xc per scendere da li bisogna essere capaci, ma c'è chi lo fa e di sicuro sono di più di chi sale con una dh e sarebbe utile sapere come farli senza ammazzarsi.

D
eliografo

Ottima spiegazione, però si poteva percorrere a velocità un poco più ridotta? Sei sceso come un marziano.

Più tiri i freni e peggio è….soprattutto l'anteriore che ti devi scordare.

Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

Zufolo
Zufolo

Io avrei preso l’albero in pieno.

ottomilainsu
ottomilainsu

Magnifico quel ripidone, che poi forse tanto ripidissimo non è.
Magari ne avessi di così belli qui da me… solo macigni, sassi, sfasciumi; uno è lungo circa mezzo chilometro a pendenza perfettamente costante.

epicrossa
epicrossa

Siamo nel 2018….abbiamo bici che sono sdraie……..per cortesia….basta co sto culo indietro……..

F
Friz one-eye

Assolutamente d’accordo

30x26
diegodh

Più tiri i freni e peggio è….soprattutto l'anteriore che ti devi scordare.

e come pensi di rallentare?

D-Lock
30×26

e come pensi di rallentare?

Arando il sentiero col posteriore?? :pirletto:

Tc70

Eppure…non alle stesse velocità, ripidoni simili con una front xc son riuscito ancora a portarlmeli a casa…o qualcuno mi pensa,oppure devo passare dal Don ad accendere un qualche cero…ora ci provo ancora,ma spesso mi vien da pensare…[email protected] c'ho mica più 25 anni…@andry-96,dovrebbe ricordarselo quel ripidone in Colonia a Rezzato…vero Andrea? 😉

D
30×26

e come pensi di rallentare?

Non rallenti. Vai! Non è semplice, occorre provare e riprovare. E magari anche cadere…..

Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

D
30×26

e come pensi di rallentare?

Non rallenti. Vai! Non è semplice, occorre provare e riprovare. E magari anche cadere…..

Sent from my SM-A320FL using MTB-Forum mobile app

30x26

effettivamente non ha spiegato come e quali freni usare, questione su cui vedo abbiamo opinioni piuttosto discordanti.
per me uno normale cerca di controllare la velocita' con prevalenza dell'anteriore fino alla curva, allegerisce l'azione sull'anteriore solo nel momento di entrare in curva (in particolare in questo momento senza tenere il culo sulla ruota posteriore e senza tenere le braccia tese), fatta la curva riprende la prevalenza di anteriore. fidati, so come ciccare le curve in fondo ai ripidoni, son 25 anni che mi esercito 🙂

Marco Toniolo
30×26

effettivamente non ha spiegato come e quali freni usare, questione su cui vedo abbiamo opinioni piuttosto discordanti.
per me uno normale cerca di controllare la velocita' con prevalenza dell'anteriore fino alla curva, allegerisce l'azione sull'anteriore solo nel momento di entrare in curva (in particolare in questo momento senza tenere il culo sulla ruota posteriore e senza tenere le braccia tese), fatta la curva riprende la prevalenza di anteriore. fidati, so come ciccare le curve in fondo ai ripidoni, son 25 anni che mi esercito 🙂

spiegami, come ha fatto Simon a scendere di lì a 10 volte la velocità di uno normale senza uccidersi allora?

Tc70
marco

spiegami, come ha fatto Simon a scendere di lì a 10 volte la velocità di uno normale senza uccidersi allora?

Però marco c'è anche da mettere in conto la dote che la natura da ad ognuno di noi…nemmeno la facessi per 1000 volte riuscirei a scendere come lui,scenderei comunque,ma non cosi…c'è chi in salita va su da paura e chi in discesa fa la stessa cosa,gli altri o dietro o muti…c'è poco da fare,se hai canna ce l'hai punto e basta,ok la tecnica aiuta,ma c'è altro…o no?

Marco Toniolo
Tc70

Però marco c’è anche da mettere in conto la dote che la natura da ad ognuno di noi…nemmeno la facessi per 1000 volte riuscirei a scendere come lui,scenderei comunque,ma non cosi…c’è chi in salita va su da paura e chi in discesa fa la stessa cosa,gli altri o dietro o muti…c’è poco da fare,se hai canna ce l’hai punto e basta,ok la tecnica aiuta,ma c’è altro…o no?

era per dire che la sua tecnica non fa una grinza nell’affrontare un ripido del genere.

Mi sembra piuttosto strano dire ad uno che va meglio di me “eh ma i manuali delle giovani marmotte dicono che avresti dovuto fare così e così”. Però va beh, di qualcosa si deve pur discutere.
In ogni caso, questo è Simon: https://www.instagram.com/p/Bie-UKUgAYz/

Tc70
marco

era per dire che la sua tecnica non fa una grinza nell'affrontare un ripido del genere.

Mi sembra piuttosto strano dire ad uno che va meglio di me "eh ma i manuali delle giovani marmotte dicono che avresti dovuto fare così e così". Però va beh, di qualcosa si deve pur discutere.
In ogni caso, questo è Simon: link

Su questo nulla da dire,anzi…;-)

30x26

molto semplice. e' decisamente piu' capace della media ed ha ispezionato il percorso. mi riferivo alla guida a vista senza ispezioni, cercando di di immaginare come gestire al meglio una situazione imprevista e sconosciuta. che lui sia bravo e veloce non ci piove, a mio gusto pero' in questo video non ha mostrato uno stile incontestabile.
guarda il video che ho postato sopra dal minuto 6:00 , li' siamo in un'altra galassia di difficolta' eppure non vedo culi arretratissimi o braccia dritte.

Marco Toniolo
30×26

molto semplice. e' decisamente piu' capace della media ed ha ispezionato il percorso. mi riferivo alla guida a vista senza ispezioni, cercando di di immaginare come gestire al meglio una situazione imprevista e sconosciuta. che lui sia bravo e veloce non ci piove, a mio gusto pero' in questo video non ha mostrato uno stile incontestabile.
guarda il video che ho postato sopra dal minuto 6:00 , li' siamo in un'altra galassia di difficolta' eppure non vedo culi arretratissimi o braccia dritte.

ma dove lo vedi "arretratissimo"? Se fosse così alla curva andrebbe dritto.
Inoltre senza ispezioni non cambia niente, se non la velocità, perlomeno quella iniziale.
In quanto alle braccia, non saranno mai piegate se sei veramente sul ripido. Questo è Brendog alla Rampage, e la tecnica è identica a quella spiegata nel video di Simon:

[​IMG]

Badorx
Badorx

La tecnica canonica per un ripidone così sarebbe… la corda doppia!
Invece lui va giù con il culo un pelo fuori sella, pazzesco!

A

Scende in verticale ❗

manuel78
manuel78

Vorrei vederlo col bagnato

andrea1966

il ripidone del video è fattibilissimo, almeno secondo me. sella bassa, peso adeguatamente ma non eccessivamente arretrato, velocità non così sostenuta e freno anteriore da dimenticare o quasi. ecco come lo farei io.

e di ripidoni così ne ho già fatti.

certo non ho l'agilità del protagonista del video, ma ritengo la cosa ugualmente fattibile.

A
alessiolupo

Io personalmente non ho problemi con la teoria ma quando sono lassù mi prende il pappazzone e mi blocco non riesco ma voglio farlo…

Esiste una “pillola del coraggio”?

andrea1966
alessiolupo

Io personalmente non ho problemi con la teoria ma quando sono lassù mi prende il pappazzone e mi blocco non riesco ma voglio farlo…

Esiste una "pillola del coraggio"?

io se non me la sento smonto dalla bici. stop. e mi è successo svariate volte. l'azzardo non mi piace, l' indomani devo tornare al lavoro integro ed in ortopedia ci sono già stato.

frenco
frenco

Ottimo video, consigli saggi e di buon senso.
Quel ripidone fa particolarmente paura perché verso la fine devi girare a sinistra se no vai ad abbracciare la sequoia…
Peccato che -in generale- nei video le pendenze si intuiscano ma non si capiscano davvero, è un po’ che penso di portarmi dietro un goniometro per dare un valore oggettivo alle pendenze.
Vi sarà capitato di fare una pista da sci -penso alla Gran Risa che amo molto- e scendendo non sembra ripida, ma dalla funivia sembra ripidissima.

andrea1966
frenco

Ottimo video, consigli saggi e di buon senso.
Quel ripidone fa particolarmente paura perché verso la fine devi girare a sinistra se no vai ad abbracciare la sequoia…
Peccato che -in generale- nei video le pendenze si intuiscano ma non si capiscano davvero, è un po' che penso di portarmi dietro un goniometro per dare un valore oggettivo alle pendenze.
Vi sarà capitato di fare una pista da sci -penso alla Gran Risa che amo molto- e scendendo non sembra ripida, ma dalla funivia sembra ripidissima.

30×26

effettivamente non ha spiegato come e quali freni usare, questione su cui vedo abbiamo opinioni piuttosto discordanti.
per me uno normale cerca di controllare la velocita' con prevalenza dell'anteriore fino alla curva, allegerisce l'azione sull'anteriore solo nel momento di entrare in curva (in particolare in questo momento senza tenere il culo sulla ruota posteriore e senza tenere le braccia tese), fatta la curva riprende la prevalenza di anteriore. fidati, so come ciccare le curve in fondo ai ripidoni, son 25 anni che mi esercito 🙂

basta una semplice applicazione sul cellulare, non serve un goniometro. io ce l'ho.

frenco
frenco

dai? di che si tratta? ed è precisa? quali sensori deve avere il cellulare?

30x26
frenco

dai? di che si tratta? ed è precisa? quali sensori deve avere il cellulare?

direi accelerometro e giroscopio
https://play.google.com/store/search?q=livella&c=apps

per rendere meglio l'idea della pendenza e della posizione del corpo andrebbe ripreso lateralmente.evidemtemente in questo caso non era possibile

N

Io credo che voi siate pazzi! [emoji23]
Anche i cinghiali hanno paura di scendere di là. [emoji28]

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk

frenco
frenco

Grazie 30×26

T
giorgiocat

Beh sì…culo indietro il giusto al momento giusto(cioè quando inizia la discesa), caricando comunque l'anteriore e poi lasciare andare i freni, soprattutto quello davanti e dosando quello dietro …
Il segreto è comunque farlo e rifarlo, e all'inizio qualche cappottata non te la leva nessuno

Gia dato… grazie[emoji1]

Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

A
alessiolupo
andrea1966

io se non me la sento smonto dalla bici. stop. e mi è successo svariate volte. l'azzardo non mi piace, l' indomani devo tornare al lavoro integro ed in ortopedia ci sono già stato.

io invece se non lo faccio poi mi riempio di rimorsi fin quando non ci ritorno e non la esco… e poi mi sento meglio!

T
tegan13250

Cosa è la tecnica del punto e virgola