• it
  • en
  • es

Visita alla fabbrica Renthal

Visita alla fabbrica Renthal

05/01/2015
Whatsapp
05/01/2015

Durante la nostra recente serie di visite a diverse fabbriche dell’industria ciclistica, abbiamo avuto la fortuna di poter visitare anche il mondo di Renthal e vedere la sua fabbrica vicino a Manchester, Regno Unito.

Renthal è nata nel 1969 da due appassionati di moticiclismo, Andrew Renshaw e Henry Rosenthal (notiamo che i loro nomi, messi assieme, danno quello del marchio). Hanno cominciato producendo manubri per moto da trial dopo essersi accorti che i manubri di acciaio si rompevano troppo facilmente e che quindi potevano essere loro a proporre una soluzione migliore. Hanno così cominciato a produrre manubri nel loro garage. Man mano che sempre più motociclisti usavano i loro manubri, Renshaw e Rosenthal hanno cominciato a farsi un nome, fino a che non sono diventati i produttori leader di manubri per motocross.

Per Rehtnal, il mercato MTB ha cominciato a diventare interessante nel 2010, anno in cui hanno cominciato a produrre i propri manubri ed attacchi manubri, che sono presto diventati uno standard tra i rider e vengono usati da alcuni degli atleti più forti nelle diverse discipline della MTB.

Abbiamo visitato la fabbrica Renthal per dare un’occhiata a cosa produce e per avere qualche anticipazione sui nuovi prodotti.

IMG_0604

L’ingresso dell’edificio è adornato da questa bellezza del Pro-circuit team. Una prova del fatto che i team di maggior successo usino i loro prodotti.

IMG_0605

Non si può che apprezzare la vista della linea completa dei prodotti Renthal. Sembra che coprano quasi tutte le discipline della MTB.

La fabbrica

La maggior parte dei prodotti di Renthal è fatta da macchine a controllo numerico. Ci siamo guardati intorno ed abbiamo fotografato quello che potevano senza violare troppi segreti industriali, per vedere come vengono prodotti i componenti.

IMG_0692

Rental riceve il materiale dai fornitori e lo stocca qui prima che cominci la produzione.

IMG_0696

La fabbrica non ha un gran numero di impiegati, ma ognuno di loro fa un lavoro prezioso. Qui l’installazione dei cross brace.

IMG_0701

Ogni macchina va controllata e caricata ad ogni ciclo.

IMG_0703

Altra materia prima impilata e pronta alla produzione.

IMG_0706

Il fondo delle macchine contiene trucioli e materiale di scarto che può essere riciclato.

IMG_0708

Questo tornio serve a tornire e tagliare parti usate per le corone.

IMG_0710

Una corona da moto al primo stadio della produzione.

IMG_0712

Una fresa CNC pronta a rifinire quattro corone.

IMG_0714

Spostiamoci ai manubri. Gran parte del processo di produzione è un segreto, ma abbiamo potuto vedere come viene applicata la finitura.

IMG_0716

I manubri entrano lucidi ed escono con una finitura opaca.

IMG_0721

I manubri sono investiti da un flusso di particelle di che impattano sulla loro superficie.

IMG_0727

Si possono trattare diversi manubri in una volta.

IMG_0729

Queste sono le particelle che vengono lanciate contro i manubri. Questo trattamento migliora il carico di rottura dei manubri.

IMG_0736

Uno dei tubi da cui si ricavano i manubri.

IMG_0687

Guardandoci attorno, abbiamo trovato questa macchina per lo stampaggio laser.

IMG_0737

Questa macchina testa ogni manubrio prima che parta, per essere sicuri che il metallo sia perfetto.

IMG_0739

Altri componenti sono messi in queste macchine, che rimuovono bave ed imperfezioni.

IMG_0742

Grana più grossa per un effetto diverso.

IMG_0746

Collarini dei cross brace fissati in sede per essere fresati.

IMG_0748

I collarini sono ricavati da questi profilati in lega.

IMG_0750

Questi lingotti sono per gli attacchi manubrio

IMG_0752

I lingotti sono posti nella fresatrice, ne risultano due parti.

IMG_0754

Un attacco manubrio prima dell’operazione.

IMG_0756

L’attacco manubrio dopo. In due parti, prima di essere anodizzato.

IMG_0761

Dettagli della macchina che tiene gli stem.

IMG_0766

Queste viti sono usate per un componente da motocross. La fabbrica è piena di pezzi simili e non per tutti è facile dire a cosa servano.

IMG_0767

L’atmosfera era amichevole e impiegati con molti anni di esperienza controllavano ogni componente prodotto in un rigoroso controllo della qualità.

IMG_0773

Non sappiamo bene cosa faccia questa macchina, sembra che si stesse producendo un piastra dove fissare altri componenti.

IMG_0780

Questi sono i campioni di riferimento. Abbiamo dovuto censurare una parte della foto perchè c’erano dei componenti nuovi…

IMG_0789

Liquido da taglio e trucioli vengono scaricati dal fondo delle macchine.

IMG_0797

Le frese CNC sono molto complesse e possono lavorare con tolleranze molto basse.

IMG_0814

La macchina ruota e fresa le parti.

IMG_0819

Una veloce soffiata con l’aria compressa per controllare che tutto proceda come deve.

IMG_0821

Quando è certo che il componente rispetti gli standard, viene rimosso.

IMG_8152

Questo era il blocco originale.

IMG_8155

E questo il collarino dello stem che ne è risultato.

Ricerca e design

Renthal ha un reparto di ricerca e design che disegna al computer tutti i pezzi prima che vadano in produzione. Si possono anche stampare delle parti in 3d per vedere come risultano, prima di mandarle effettivamente in produzione.

IMG_8161

Un designer ci mostra il profilo dei denti di una corona.

IMG_8168

Ian Collins, sulla sinistra, ci ha mostrato la stampante 3d, che stava stampando un prototipo.

IMG_8177

I designer testano i prodotti prima che parta un ciclo di produzione completo.

IMG_8179

Un manubrio sta venendo testato al computer per assicurarsi che rispetti tutti gli standard.

Magazzino

Renthal produce nelle quantità necessarie a soddisfare la domanda di mercato e riesce a gestirsi in modo da rispondere a picchi di richiesta senza dover aspettare spedizioni da Taiwan.

IMG_8182

Diversi tipi di manubrio per motocross, come riferimento.

WM8J8146

Tubi che aspettano di essere lavorati.

WM8J8148

C’era qualche rullo di catene per motocross, ma non abbiamo visto catene da bici.

IMG_0659

La parte del magazzino dedicata ai manubri.

IMG_0662

Ogni cassetto era pieno di componenti di alta qualità.

IMG_0667

Siccome l’80% del loro mercato sta nel motocross, è chiaro che trovassimo ragazze come queste dovunque.

IMG_0668

Pile di corone pronte per la spedizione.

IMG_0670

La finitura Renthal caratterizza tutti i componenti. Qui pignoni da moto.

IMG_0674

Le corone per mountainbike erano proprio dietro la roba da motocross.

Renthal è un’azienda professionale e ben gestita, il controllo qualità su tutte le linee di produzione dimostra l’impegno per fare il meglio possibile. Più avanti vi racconteremo qualche altra storia sulle nostre visite con alcuni prodotti interessanti.

www.renthal.com

  Subscribe  
più recente più vecchio più votato
Notificami di
wally73
wally73

Per chiunque abbia messo un piede una pista di motocross Renthal TOP

V
vagabondo73

Concordo è una garanzia, prodotti di qualità e ben rifiniti, mi auguro che continuino nel mondo delle mtb anche con altri prodotti.

GIUIO10
GIUIO10

La “macchina che non si sa bene cosa faccia”, è una retticatrice tangenziale, serve a lavorare (rettificare…) superfici piane.

8
85549

ma gli scarti: trucioli ecc, vengono riciclati??

C
Cervino

si, vengono separati dall’emulsione per il taglio e poi restituiti/rivenduti a fonderie per fare nuovi grezzi

S
Speedy Bike Barsottelli

Bella Azienda ,i loro prodotti sono sempre al top,ma non ho visto niente in carbonio forse non li producono loro. Boh sara`

A
Andre27

Giusto: dove viene lavorato il carbonio?

A
Andre27

Azienda notevole!

K
KATARRUSO

Si è una rettifica 🙂
Fanuc e Fidia in tutto il mondo eh?

Comunque, e vero, chi viene dal motociclismo sa che Renthal é un riferimento !
L’avete visto solidworks sul loro pc?

Il carbonio potrebbero farlo stampare da altri li vicino.
Oppure non hanno fatto entrare il giornalista 🙂