[Workshop] Sostituzione delle guaine con passaggio interno

[Workshop] Sostituzione delle guaine con passaggio interno

22/01/2014
Whatsapp
22/01/2014

La moda delle guaine o dei cavi con passaggio interno è sempre più diffusa: molti produttori adottano questa soluzione e molti bikers ricercano telai con questa caratteristica. Se da un punto di vista estetico è sicuramente gradevole avere un telaio pulito, dal punto di vista pratico con i passaggi interni la sostituzione di cavi e guaina diventa spesso problematica.

Nell’articolo di oggi vedremo come operare al meglio per semplificare questa operazione.

Passaggi interni: una soluzione bella ma scomoda

2013-Commencal-Meta-AM-29er-mountain-bike04

L’adozione dei passaggi interni per tubi freno e guaina è una soluzione prevalentemente estetica. Funzionalmente che il tubo freno o la guaina passino dentro o fuori al telaio cambia poco: sono entrambi completamente  schermati e gli agenti corrosivi (acqua, sabbia, polvere) non possono in nessun modo entrare all’interno, se non dalle due estremità.

Da un punto di vista estetico però tutti i cablaggi esterni al telaio sono poco gradevoli alla vista: rendono la bici “sporca”, soprattutto adesso che tra cambi, freni, reggisella telescopici e magari anche un comando remoto per l’ammortizzatore, le mtb rischiano di diventare un’accozzaglia informe di tubi e guaine.

Sicuramente oltre all’aspetto estetico ci sono alcuni vantaggi pratici, come una maggior facilità di pulizia della bici, od un minor rischio di impigliarsi da qualche parte o di rompere qualcosa, ma quando si deve far manutenzione è sempre un problema.

I veri problemi dei passaggi interni si presentano infatti in officina, quando bisogna sostituire le guaine o smontare i freni. E’ qui che si rimpiangono i cari vecchi passaggi esterni, dove bastava togliere qualche fascetta per completare il lavoro in pochi minuti.

Se per i freni non c’è nulla da fare se non smontare il tubo, farlo passare all’interno del telaio, centrare il foro d’uscita e poi spurgare completamente l’impianto, le guaine, con la tecnica giusta, possono essere invece sostituite con relativa facilità. Vediamo come.

Al lavoro!

park-tools-cn-10-cable-housing-cutter

Cominciamo col procurarci quello di cui abbiamo bisogno:

  • Tronchesi taglia guaina
  • Guaine, capiguaina, cavi e capicavo nuovi
  • Nastro da elettricista o rotolo di scotch largo
  • Un paio di pinze
  • Chiave a brugola da 4-5mm o Torx T25 (su alcune trasmissioni Sram di alta gamma serve la Torx)
  • Grasso leggero o olio catena

Il segreto per tagliare in maniera rapida e pulita le guaine è semplice: bisogna avere una buona tronchese. Prodotti economici o non adatti allo scopo non solo renderanno difficile l’operazione, ma creeranno una superficie di taglio irregolare che ridurrà la precisione della cambiata.

Dopo aver pulito almeno la trasmissione, sistemiamo la bici in modo comodo e stabile e mettiamoci al lavoro. Vedremo l’operazione per il deragliatore posteriore, ma possiamo seguire le stesse istruzioni anche per un eventuale deragliatore anteriore.

obe1) Rimozione cavo: con le pinze rimuoviamo il capocavo, gettandolo via (non è riutilizzabile).

Scarichiamo quindi il manettino, scalando completamente tutte le marce e posizionando la catena sul pignone o corona più piccola (sul pignone più grande se abbiamo uno dei vecchi cambi posteriori Shimano a molla invertita).

Svitiamo quindi la vite ferma cavo, liberando il cavo. Allentiamo eventuali morsetti ferma guaina o tagliamo le fascette di fissaggio al telaio.

2) Estrazione cavo: apriamo quindi il tappo del manettino e sfiliamo, spingendolo da sotto, il cavo, facendo in modo che fuoriesca completamente dal manettino. Ogni modello ha tappi diversi, i principali sono:

  • Shimano: c’è una piccola vite di plastica poco sopra la leva di rilascio
  • Sram: c’è un piccolo tappo di gomma da rimuovere, oppure si deve svitare il tappo superiore del manettino (vitone a stella da svitare a mano). Mai e poi mai svitare la brugola inferiore: il manettino si smonterebbe e le molle schizzerebbero via per tutta l’officina.
  • Grip Shift: rimosso il coperchio interno, c’è un foro che consente di estrarre il cavo quando il comando è completamente scaricato (ruotato in avanti, con la catena su pignone o corona più piccola).

Immagine

A questo punto separiamo la guaina dal manettino, ma non sfiliamola dal telaio.

3) Sostituzione guaina: eccoci quindi al passaggio chiave del nostro lavoro, la sostituzione della guaina. Se noi sfilassimo completamente la vecchia guaina per poi inserire la nuov,a avremmo un enorme problema: centrare il foro di uscita.

Non si tratta di un’operazione impossibile, ma estremamente lunga e macchinosa. Per facilitare l’operazione sfrutteremo la vecchia guaina come sonda. Fissando tra loro le due guaine, la vecchia, uscendo, farà da guida alla nuova.

Cominciamo con l’inserire il nuovo cavo all’interno della guaina vecchia. Non passiamo dal manettino, infiliamolo direttamente nella guaina dal lato opposto a quello che riteniamo più comodo per inserire la nuova guaina (di solito il lato superiore). Il cavo fuoriuscirà di una certa lunghezza dalla parte posteriore della guaina.

obe

Inseriamo la nuova guaina sulla porzione di cavo che esce e fissiamo le due guaine tra loro con un giro di nastro isolante o scotch. Lo spessore dello scotch è minimo ed in genere non ci sono problemi a superare eventuali guarnizioni. Se ci fosse difficoltà, conviene comunque toglierle e rimetterle in sede a lavoro ultimato.

obe

Spingendo la nuova guaina ed aiutandoci tirando la vecchia, sfiliamo la vecchia guaina che trascinerà dietro di se la nuova. Dobbiamo evitare che lo scotch si stacchi, quindi evitiamo di sottoporre ad eccessiva trazione la giunzione. Il segreto è di spingere con decisione la guaina nuova, tirando allo stesso tempo leggermente la vecchia in modo che la guidi, evitando che si incastri. Più facile a farsi che a dirsi!

obe

A questo punto la nuova guaina avrà sostituito la vecchia. Possiamo togliere lo scotch e sfilare il cavo. Applichiamo se necessario le guarnizioni tra guiaina e telaio. Innestiamo il capo guaina superiore ed infiliamo la guaina nel manettino.

obe

Posizioniamo la guaina in maniera ottimale per il corretto passaggio, ricordandoci sempre che le curve devono essere dolci. Fissiamola al telaio e tagliamo l’eccedenza nella parte posteriore con le tronchesi. Applichiamo il capo guaina ed inseriamo la guaina nell’apposita asola sul deragliatore.

obe

4) Inserimento cavo: applichiamo un leggero strato di grasso o di olio sul cavo ed inseriamolo nel manettino e quindi nella guaina. Come grasso possiamo usare un leggero grasso al teflon (io utilizzo lo Stendec Easy Glide, quello delle sospensioni) oppure il grasso specifico per guaine. Come olio un prodotto da asciutto per la catena va bene, eccezzionale è il Finish Line Stanction Lube, ma costa tanto.

obe

Avvitiamo completamente il registro di tensione sul manettino, per poi svitarlo di ca 1 giro.

5) Regolazione: inserito e lubrificato il cavo, fissiamolo al deragliatore in modo che sia leggermente teso. Attenzione a seguire il corretto passaggio, facendo passare il cavo nelle apposite sedi. Mettiamo il capocavo.

obe

Regoliamo quindi la tensione, agendo sull’apposito registro del manettino in modo da avere una cambiata rapida e precisa.

Abbiamo quindi finito, non ci resta che la prova sul campo per verificare che il cambio sia registrato correttamente. Alla fine è stato più semplice del previsto: niente è impossibile, basta sapere come fare.

 

 

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Dado-WRX
Dado-WRX

Come al solito avete fatto un buon lavoro.
Se non sbaglio ci sono anche soluzioni in cui la guaina si interrompe all”interno del telaio. In quel caso la sostituzione della guaina è piuttosto semplice ma risulta più laborioso far passare il cavo. Si potrebbe utilizzare come sonda il cavo vecchio ma partendo dal lato manettino previo taglio del terminale cilindrico.

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Io in genere faccio così: prendo due cavi nuovi. Nastro il vecchio cavo al primo cambio, sfilando il vecchio il nuovo prende il suo posto, al contrario però. Ripeto quindi l’operazione con il terzo cavo, dopo averlo ovviamente fatto passare per manettino e guaina.

Un sistema un po’ macchinoso ma efficace.

M
marcosonaca

Soluzione adottata da Canyon.
Infilare il cavo senza sonda non è così complicato nella Nerve visto che il foro di uscita è esattamente in fondo tubo obliquo (sotto il MC per intenderci).
Facendo scendere il cavo da sopra è quasi completamente invogliato a uscire dal buco, occorre “menargliela su” un po’, ma in 15 min sono riuscito a sostutuire il cavo tenendo il vecchio (quasi nuovo) di scorta.

Una prova che si può fare è infilare un cavo parallelo nel telaio, e vedere se il filo riesce ad’uscire agevolmente, questo per capire se la sonda è indispensabile per l’operazione o no. E chiaro che il secondo cavo non può apssare nelle guaine di entrata, nè gommini di protezione che posti sui due fori del telaio.

M
mountaindoctor

Anche io ha la nerve, ma ho smontato il MC per far uscire il cavo agevolmente.
Altra soluzione per i sistemi a guaina interrotta: usare una fine guida interna in plastica, da far entrare nel telaio (assieme al cavo) dal basso, per poi una volta sfilato il vecchio cavo infilarci il nuovo dal nodo sterzo.
Al momento le guaine sono ok, ma se a fine febbraio mi faccio un regalo di compleanno provo la soluzione per il cambio posteriore 🙂

G
giancazaza

grazie per le dritte

wally73
wally73

e se è un telaio ex novo? c’è qualche trucco per fare l’operazione?

Mauro Franzi
Mauro Franzi

Il telaio Uncle Jimbo 2014 che mi ha mandato Rose conteneva già dei fili metallici che percorrevano il routing di tutti i cavi e che ovviamante sporgevano da entrambi i lati. E’ perciò stato sufficiente utilizzarli come guida per le guaine/tubi ed in pochi minuti il gioco era fatto.
Non ti so dire se tutte le case adottano questo accorgimento, ma suppongo di sì, visto che fra l’altro semplifica molto la vita anche a loro nel momento in cui devono fare il montaggio della bici.

Davidea3320
Davidea3320

ho visto utilizzare un cavo stile quello del freno con in punta una calamita… inseriscono un’estremità in un foro e l’altra estremità nell’altro… all’interno del telaio le due calamite si attaccano e viene utilizzato come guida… Sistema semplicissimo ma geniale!

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Una soluzione intelligente, ma non tutte le case la adottano: su molte bici il telaio è semplicemente forato.

A
Arcangelo1961

Ma nel caso in cui il cavo passa “libero” nel telaio? Mi spiego, nella mia Niner la guaina va da manettino a telaio (zona sterzo) e poi a sbalzo fino sotto il movimento centrale dove si va a rinfilare nella guaina.. Il problema è che rischio sempre di “intrecciare” i cavi all’interno del telaio per non parlare delle posizioni acrobatiche da assume per far trovare l’uscita ai cavi! Stesso accadeva anche per il passaggio del cavo nel carro ma in quel caso ho allargato i fori e ho ottenuto una “guaina passante”, nel telaio non l’ho fatto per evitare di sentir battere la guaina all’interno il che mi darebbe fastidio..
Avete qualche dritta da darmi?

A
Adri26

ma io non capisco proprio che fastidio possono dare dei passaggi di cavi esterni, ben aderenti al telaio….al massimo quello del telescopico…

T
Tira la careta

Ciao,
Una soluzione drastica che adotto nei passaggi impossibili di alcune macchine a controllo, è quello di utilizzare l’aspiratore.
Nel punto di uscita si tiene più aderente possibile la bocchetta dell’aspiratore (nel caso stracci e simili per “sigillare”) e nel punto di ingresso si inserisce un filo di lana, eventualmente con la punta bloccata da una goccia di attak.
Superfluo dire che fori e aperture intermedie tipo reggisella devono rimanere chiuse.
Nel caso si può operare per step, da sterzo a MC aspirando dal tubo sella (occhio che non passi dall’orizzontale) e da tubo sella a forcellino.
Una volta passato il filo di lana eventualmente si accoda una sonda più robusta.

__________________
Ciao, Enrico—Dal basso verso l’alto si stima corto…..ma si trova luuungo.

T
Tira la careta

Ma come cavolo si edita?

Dimenticavo, occhio a non esagerare con la depressione, su tubi telaio di grossa sezione e piccolo spessore potrebbe portare a risultati poco piacevoli!
__________________
Ciao, Enrico—Dal basso verso l’alto si stima corto…..ma si trova luuungo.

A
Arcangelo1961

Questa proprio non l’avevo mai sentita! Complimenti per la pensata! Comunque rimane sempre il problema che i cavi si intreccino..

T
Tira la careta

Ciao,
non è detto, il filo di lana, rimane relativamente diritto anche con flussi modesti, è da provare.
Non è che ho inventato nulla, l’ispirazione mi venne dagli alianti…. e spesso mi ha salvato il popo’.

@ndrew
@ndrew

Io ho appena tirato via il tubo freno posteriore dalla mia lapierre 920dh 2010,ho già tribolato a sfilarlo via,mi viene già male a pensare quando dovrò rinfilarlo!!
Se qualcuno ha un idea…

L
Leliuz

Io mi sono da poco montato una yeti 95c e ho faticato non poco per far passare la guaina cambio all’interno del carro. Ho utilizzato una sonda per elettricisti!!

Haran
Haran

Tutti cavi esterni per me… ‘na favola. 5 min per qualsiasi sostituzione.

P
pinoflorio

Rose GC, routing interno.
ho dovuto sfilare totalmente la tubazione del freno posteriore per mandare l’impianto frenante completo in revisione ( richiamo Magura MT6).
Nel rimontarlo ho infilato il tubo del freno da sotto il movimento centrale e, smontando la serie sterzo, non ho trovato grandi difficoltà rimettere la tubazione al suo posto, facendola uscire dall’apposito foro.

S
stephaineyang15

@Tonaz Un informazione,vorrei sostituire su una GC il freno posteriore (magura MT2) con uno shimano, tu nel montaggio-smontaggio come ti sei comportato?
Hai scaricato l’olio prima di smontare il tubo da pinza e leva?
hai tolto aghi,ogive e raccordi dal tubo priam di passarli nel telaio?…li hai sostituiti?

Grazie mille…

Mesk1983
Mesk1983

Il meccanico mi ha suggerito una soluzione molto meno complicata e senza bisogno di complicate giunture fatte con lo scotch.
1) Rimuovere la vecchia guaina e lasciare il cavo all’interno del telaio
2) “Inserire” la guaina nel cavo usandolo come guida.

S
scalippo

Mi stanno verniciando il telaio per l’anno prossimo.
Tutti i cavi interni…..
L’aspirapolvere spero sia la mia salvezza. 🙂

F
fabiotofy

grande guida! domani mi cimenterò per la mia prima volta nella sostituzione! speriamo vada tutto bene!

G
ghiroz76

x chi ha sostituito i cavi idraulici dei freni a disco, che procedura avete seguito?
avete svuotato l’impianto precedente prima? le ogive le avete lasciate?
io devo sostituire i cavi per cambiare l’impianto da formula a Shimano