4 errori di manutenzione da non fare

4 errori di manutenzione da non fare

03/12/2019
Whatsapp
03/12/2019

 

Vuoi per inesperienza, vuoi per distrazione, delle volte capita di fare degli errori di manutenzione che mettono a repentaglio la nostra sicurezza. Nel video vediamo quali sono i più comuni.

Altri errori, meno drammatici di quelli spiegati nel video:

Montare il copertone al contrario

Di solito le gomme hanno un senso di rotazione, segnalato sulla spalla. Il problema è che si montano a cerchio smontato dalla bici, quando uno può fare un po’ di confusione sul verso in cui la ruota girerà.

Montare il powerlink nel senso sbagliato

C’è una frecettina sul powerlink, vale la pena guardarla bene…

Montare il portaborraccia al contrario

Il portaborraccia è una maledizione, se montato su telai in cui c’è poco spazio, perché stringere le viti diventa un lavoro certosino. Figuratevi se, dopo aver sudato le famose sette camicie, vi accorgete di averlo montato a testa in giù.

Montare il manubrio storto

Storto non solo nel senso che non è centrato, ma che il backsweep viene interpretato come rise, e il contrario.

Montare i freni al contrario

Al di là della facciata quando si frena per la prima volta, se il serbatoio che doveva stare in alto si trova in basso, la bolla d’aria nel sistema non tarderà a farsi attendere, e con essa dei freni che non funzionano bene.

Bonus: mettersi il casco al contrario

Mi sono sempre chiesto perché su tanti caschi ci sia l’adesivo con su scritto “front”….

Quali sono gli errori più grossolani che vi sono capitati?

In collaborazione con Bike Lab Torino

Commenti

  1. Ma scusa Big, avrai staccato i tubi dalle pompe e li avrai scambiati...non puoi certo girare i freni in altro modo.
  2. Boro:

    Tu sei un grande...
    Machè Boro, ho seri problemi e che cà...
    Da più di un anno che sto sulle e vicino alle bici e certe cose mi sfuggono completamente...
    Ma daiiii come si faaaaaaaa
  3. quorthon:

    Eppure credimi, svariati anni fa, quando anche io non sapevo dell'esistenza degli appositi tools (nel mio caso esistavano, non lo sapevo io ), smontai una catena levando totalmente il pernetto e la rimontai con lo stesso pernetto, mi spiego, non lo lasciai mezzo infilato nelle maglie come detto sopra, ma lo tolsi del tutto. Mi ricordo fu un'impresa titanica, ma forse era così, nella mia testa, che doveva essere... solo dopo, per caso, parlandone con il mio mecca capii che i sistemi e mezzi erano decisamente altri.
    E' che il grosso di ogni lavoro sono sempre le premesse "scientifiche". Prima si studia e ci si documenta, poi si procede.
    Senza la fase preliminare si perde molto tempo, si combinano guai e si ottengono risultati scadenti, per non dire che per lo più si fanno danni.