Calendario 4 Enduro 2019

Calendario 4 Enduro 2019

15/01/2019
Whatsapp
15/01/2019

[Comunicato stampa]  –  È cominciato il conto alla rovescia per la partenza della terza edizione del circuito 4 enduro. Motivati dagli ottimi risultati ottenuti nelle due stagioni precedenti e confortati dal supporto di Specialized, che sarà mail sponsor di tutto il circuito, il gruppo di lavoro è gasato al massimo per migliorare e rendere ancora più divertente questo format.

Gli ingredienti per una serie di eventi di successo ci sono tutti, si parte dalla presenza di grandi nomi del panorama enduristico nazionale, che grazie alla vicinanza con i percorsi del circuito, non faranno mancare la loro presenza per impreziosire un format che sta diventato un riferimento per il nord ovest e non solo, con località ormai conosciute e entrate da anni fra le mete preferite per le sessioni di allenamento di molti bikers.

Quest’anno a ingolosire ancora di più gli appassionati vi sarà un montepremi di tutto rispetto, 2400 euro in denaro e circa 6000 euro in materiale tecnico sono cifre di tutto rispetto. In tal senso il main sponsor Specialized ha voluto alzare ancora di più l’asticella, mettendo in palio fra tutti quelli che parteciperanno a tutte e 4 le prove un telaio enduro carbon e due caschi con sistema di trasmissione d’emergenza Ambush Angi, oltre ad altri numerosi premi.

Si parte il 10 marzo dalla gara delle Rive Rosse. Dopo le condizioni estreme della scorsa stagione, che hanno reso la gara un’impresa epica per i partecipanti, I ragazzi del team locale hanno in serbo alcune novità che renderanno la gara più impegnativa a livello fisico.

Si prosegue il 24marzo con la classica di Coggiola, i rumors ci dicono che quest’anno ci saranno grosse novità sui tracciati, il gruppo di lavoro locale sta tracciando nuove linee per rendere più competitiva una gara che è fra le storiche del panorama enduristico.

Un’altra classica del panorama enduristico nazionale ospiterà la carovana degli atleti il 14 aprile a Pogno. La località non ha bisogno di presentazioni, è stata sede del campionato italiano e ha visto nascere alcuni dei più forti interpreti dell’enduro nazionale degli ultimi anni. Quest’anno inoltre per il decennale dalla prima edizione, la prova sarà valevole anche come prima tappa della Coppa Italia.

Come da tradizione si chiude il 12 maggio con la temutissima Oasi Zegna. Una gara di alto livello, con percorsi tecnici e in linea con quello che è il trend degli ultimi anni, con la speciale di Chiesetta alpina che è ritenuta da molti come La Speciale enduristica per eccellenza, con tratti tecnici, radici, ripidi e tratti di rilancio che mettono a dura prova le doti poliedriche dei biker.

Il conto alla rovescia è iniziato, scaldate i motori, affinate la preparazione per essere pronti a questa nuova stagione di enduro.

 

POTRESTI ESSERTI PERSO