Come affrontare un ripidone

9

Chi non si è mai bloccato davanti ad un ripidone? Spesso è la testa che ci frega, per la paura delle conseguenze in caso di caduta, anche se tecnicamente il passaggio non è difficile.

Vediamo come affrontare un ripidone con la forma mentis e la tecnica giusta.



.

Le date dei corsi Epic Trail 2023

1 Aprile – Monte Maddalena (BS)
2 Aprile – Monte Maddalena (BS)
23 Aprile – Trento
27 Maggio – Monte Maddalena (BS)
28 Maggio – Monte Maddalena (BS)

EPIC CAMP
25/26 Marzo – Massa Marittima (GR)
22/23 Aprile – Lugo (VR)
6/7 Maggio – Ascoli Piceno (AP)
13/14 Maggio – Monghidoro (BO)
24/25 Giugno – Dolomiti Paganella Bike (TN)
29/30 Luglio – Canazei (TN)
2/3 Settembre – Dolomiti Paganella Bike (TN)

EPIC CAMP Dee Lux
2/3/4 Settembre – Dolomiti Paganella Bike (TN)

EPIC E-CAMP
24/25 Maggio – Massa Marittima (GR)
1/2 Aprile – Trento

TRAIL PROGRESSION
Step 1: 30 Aprile – Trento
Step 2/3: 21 Maggio – Trento

Step 1: 28 Maggio – Trento
Step 2/3: 11 Giugno – Trento

Step 1: 5 Agosto – Dolomiti Paganella Bike (TN)
Step 2/3: 6 Agosto – Dolomiti Paganella Bike (TN)

Step 1: 19 Agosto – Dolomiti Paganella Bike (TN)
Step 2/3: 20 Agosto – Dolomiti Paganella Bike (TN)

www.epic-trail.com

Commenti

  1. Bella lezione ben ponderata :saccio:
    Per la riflessione " a cosa serve un corso di MTB " direi :
    - se sei giovane per imparare ad usare correttamente il mezzo e non fare errori da autodidatta
    - se sei "vecchio" ad affinare le propie capacità correggendo eventuali errori e comprendere come mai non sei diventato un campione !
    Per quanto riguarda l'affrontare i ripidoni ciò che a volte mi blocca è la non totale consapevolezza delle possibilità del mezzo : mi ricordo che 25 anni fa provai ad affrontare un ripido con arrivo facile ma in fondo mi ribaltai ( avevo comunque una full a lunga escursione , per quei tempi ! ) , poi per paura ed esperienza negativa non lo feci più per diverso tempo ; qualche anno fa mi ritrovai di fronte al medesimo tratto ma consapevole di avere un altro mezzo e abbandonando l'istinto di conservazione decisi di affrontarlo , quest'ultimo tentativo andò bene ed il passaggio sembrò molto meno ostico anche se la mia tecnica era la medesima ( con gli anni ho pure perso reattività e riflessi ! ) ; tutto ciò per dire che fare valutazioni consapevoli non è affatto facile anche con anni di "esperienza" .
  2. Molto interessante ma a mio avviso bisogna avere anche consapevolezza dei propri limiti: Io una cosa del genere non la farei MAI anche se "tecnicamente" preparato!!!
  3. steve-U:

    Grazie Lorenzo, l'ispirazione di questo video è venuta dal momento in cui mi si è presentato di fronte per la prima volta questo passaggio, subito mi sono detto "si lo posso fare" da qui mi è arrivata l'ispirazione di fare questo video, perchè è la chiave per divertirsi in sicurezza, essere pienamente consapevoli non solo dei propri limiti ma anche delle proprie capacità!
    La cosa che più mi ha stupito è che dopo aver visto quella discesa nel primo video mi ero detto : ok uno di quei trail che fai a culo iper stretto col cuore in gola e poi basta.
    Invece ci sei tornato più e più volte! :mrgreen:

    Tanta stima!
Storia precedente

Yeti ritorna nella DH con una nuova bici

Storia successiva

30 anni

Gli ultimi articoli in Epic Trail MTB School

Il nosepress, parte 2

Il nosepress è una manovra che ogni biker deve imparare. Girando per i sentieri cosiddetti “naturali”…