MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Come capire quando la trasmissione è da sostituire

Come capire quando la trasmissione è da sostituire

Come capire quando la trasmissione è da sostituire

21/08/2018
Whatsapp
21/08/2018

L’estate è il periodo migliore per andare in bici ed anche il periodo in cui un po’ tutti abbiamo la fortuna di percorrere moltissimi chilometri e metri di dislivello. Pedalare tanto non affatica soltanto il fisico, ma stressa e consuma anche la nostra bicicletta ed i suoi componenti, in particolare la trasmissione. Per questo motivo, di ritorno dalle vacanze, è proprio il caso di fare un bel check up generale.

La trasmissione (e non ci stancheremo mai di dirlo!) è costituito da una serie di componenti consumabili i quali, dopo tot ore di utilizzo e chilometri percorsi, vanno cambiati e sostituiti.

Non è facile o pressochè impossibile stabilire degli intervalli precisi dopo i quali diventa necessario sostituire quel pezzo o quell’altro, sono troppe le condizioni esterne che influenzano la durata della trasmissione. Per questo motivo è opportuno verificare regolarmente lo stato di usura dei vari elementi con degli appositi strumenti o dime.

L’usura della catena

Il principale componente della trasmissione è la catena ed è il più importante da tenere sotto osservazione.

L’usura della catena si misura con precisione con un apposito strumento chiamato calibro misura usura catena, in questo caso utilizziamo il Park Tool CC-2. Questo strumento è in grado di misurare l’allungamento della catena in modo da poterla sostituire prima che questo diventi eccessivo e provochi danni a pignoni e corona.

La catena infatti con l’uso si allunga: con lo sfregamento i pin si consumano ed il passo della catena diventa più lungo. Se il passo di ogni maglia si allunga, non combacia più con precisione con i pignoni. Quando la catena è allungata va a mangiare i denti di pignoni e corona, cercando di aumentare lo spazio tra un dente e l’altro per adattarlo al proprio passo maggiorato.

Il risultato è che una catena allungata mangia letteralmente ed in maniera irreversibile gli altri elementi della trasmissione, causandone una precoce usura. Sostituendo quindi regolarmente la catena prima che l’allungamento superi il valore critico (0,75) assicureremo una vita più lunga al resto della trasmissione riducendo drasticamente i costi di manutenzione poichè la catena costa pochissimo in relazione al costo di corone e pignoni.

Come si effettua la misurazione? Il procedimento è semplicissimo con il Park Tool CC-2.

Si schiaccia l’aletta nera dello strumento, per far avvicinare i pin di misurazione. Si inserisce lo strumento sulla catena e si rilascia l’aletta.

Lo strumento fornisce una misurazione dell’allungamento. Se la misurazione è inferiore a 0,75 la catena è a posto e può essere utilizzata ancora. Se l’allungamento è prossimo o superiore ai 0,75 allora va sostituita.

E’ sconsigliabile effettuare la misurazione in prossimità della falsamaglia e quando la catena è sporca (lo sporco fa sembrare la catena più corta del dovuto perchè crea spessore dentro i rullini).

L’usura del pacco pignoni

Non tutti sanno, ma esiste una dima anche per misurare l’usura del pacco pignoni e capire quando l’allungamento è critico e rende necessario la sostituzione della cassetta: il Rohloff HG-Check.

Lo strumento non è altro che una catena nuova fissata ad un braccio per metterla in tensione. La catena misura il passo dei denti dei pignoni rilevandone l’eventuale eccessiva usura. A differenza del calibro per l’usura catena, questo strumento ci fornisce una misura qualitativa, non quantitativa. Ci dice in pratica solo quando il pignone risulta troppo usurato.

La dima va posizionata come in foto, ad ore 12 del pacco pignoni per praticità. Il braccio di tensionamento va posizionato in avanti e la catena va adagiata sul pignone con l’ultima semimaglia sollevata.

Spingiamo quindi in avanti il braccio di tensionamento per mettere in trazione la catena. Teniamo la catena in tensione con una forza di ca 10Nm.

Con le dita proviamo ad abbassare l’ultima semimaglia della catena:

  • se la semimaglia scende ed ingaggia il dente senza dover applicare forza, il pignone è a posto
  • se la semimaglia fatica o proprio non scende a contatto con il pignone, allora l’usura è eccessiva

Pacco pignoni leggermente usurato: l’ultima semimaglia fatica a scendere rimanendo leggermente sollevata

L’utilizzo di un pacco pignoni usurato provoca due problematiche. Innanzitutto la catena si allunga per adattarsi al nuovo passo dei denti dei pignoni usurati. La catena allungata poi mangia i denti delle corone. Inoltre se l’usura diventa eccessiva, la catena (specialmente se nuova) può sganciarsi dai pignoni usurati slittando o “sgranando”, causando evidenti problemi nella pedalata.

Usura corone

La dima per misurare l’usura dei pignoni non può essere utilizzata sulle moderne corone narrow-wide delle attuali trasmissioni 1x. In questo caso l’analisi da effettuare è visiva.

Le attuali corone narrow-wide hanno dei denti molto alti. Con l’usura i denti si scavano assumendo la tipica forma a pinna di squalo, ovvero una forma con un uncino nella parte superiore. Questo uncino aggancia la catena causando risucchio nella parte inferiore, quando la catena si separa dalla corona. Tipico di una corona usurata è infatti il saltellamento della catena nella parte inferiore, in particolar modo sotto sforzo.

Una catena narrow-wide tuttavia non si usura solo longitudinalmente, ma si assottiglia anche lateralmente. Con lo sfregamento i denti diventano più stretti e la capacità di ritenzione della catena si riduce. Non è un caso che buona parte dei problemi di caduta catena con corone 1x sia dovuto proprio all’usura della stessa.

Come detto ad inizio articolo, controllare regolarmente lo stato di usura della trasmissione è molto importante ed è un’operazione che bisognerebbe imparare a fare autonomamente. Sostituendo infatti i componenti (soprattutto la catena) prima che siano eccessivamente usurati, potremo di salvare il resto della trasmissione da una precoce usura, facendoci risparmiare un bel po’ di soldi sulal sostituzione dei pezzi. Mai come in questo caso possiamo dire che prevenire è meglio che curare!

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
p84
p84

Controllando regolarmente la catena e sostituendola prima dell’allungamento critico, anche le trasmissioni monocorona durano molto più di quanto si creda

emml
emml

L’articolo è ben fatto ma lasciatemelo dire molto tecnico…. Per l’utente medio che con estrema difficolta riesce a fare il minimo indispensabile di manutenzione…
oltretutto servono anche delle attrezzature specifiche…
Io faccio parte di questa categoria e mi affido al mio meccanico di fiducia attraverso il quale faccio i tagliandi al mezzo.
X questo motivo mi domandavo…. seppur in modo empirico, esiste la possibilità di individuare più o meno un intervallo in centinaia o migliaia di chilometri entro cui catena-corona-pignone vanno cambiati sia x tramissioni 1 o2x? Grazie

Alexrcl
Alexrcl

Un calibro per l’usura catena costa pochi euri e lo si impara ad usare in 2 secondi…se curi la catena il resto dura molto di più.
Se leggi bene l’articolo hai già la risposta: no

Marco N
Marco N

Dove si compera?

yayayaya
yayayaya

interessante il calibro pignone, penso si possa realizzare sfruttando quelle 3-4 maglie che scarto ad ogni cambio catena.
Da quando sono passato all’11v sram con cassetta xg e tutti i pignoni in acciaio meno il 42 l’usura e la manutenzione rispetto ad una doppia xt 10v è cambiata tanto.
il pignone lavora da oltre 2 anni e non mostra segni di usura, le catene durano quasi uguale, mentre la corona dura niente, soprattutto l’ovale a doppia camma

ImatthewI
ImatthewI

Anche a me la corona durava pochissimo… messa quella della CarbonTi in titanio e dopo quasi 2 anni è ancora nuova.
Costa un po’ di più all’inizio ma si ripaga e risparmia sicuramente 🙂

prospero58
prospero58

Grazie. Sempre utili informazioni e/o “ripassi”.

Marco Toniolo
emml

L'articolo è ben fatto ma lasciatemelo dire molto tecnico…. Per l'utente medio che con estrema riesce a fare il minimo indispensabile di manutenzione…

beh dai, si tratta di un attrezzino da 25 euro che ti dura tutta la vita, quello della catena, e superfacile da usare. Idem per l'altro

emml
emml

marco hai sicuramente ragione, ma ti posso garantire che, per mia incapacità personale ( e ti posso garantire che nei sentieri c’è veramente di peggio dello scrivente…), farei fatica a fare quanto descritto….magari ci proverò lo stesso ma ti confesso. come fatto prima che sono assolutamente incapace manualmente, benché sia un pedalatore da oltre 40anni 🙁

per questo motivo, mi domandavo se si poteva ragionare a spanne…usando come “metro” i km percorsi (rapportati anche all’altimetria….)…
trattasi di mera curiosità, in quanto ho l’abitudine di farmi fare almeno un tagliando al mezzo ogni 5-7 mesi….
ciao

PS: colgo l’occasione per ringraziare il -1…dietro alla tastiera si è tutti professori ed io forse non dovevo permettermi di confessare le mie incapacità!
almeno l’anonimo poteva motivare in modo costruttivo…cmq con questo caldo, forse devi pedalare di meno 😉

Somis
emml

X questo motivo mi domandavo…. seppur in modo empirico, esiste la possibilità di individuare più o meno un intervallo in centinaia o migliaia di chilometri entro cui catena-corona-pignone vanno cambiati sia x tramissioni 1 o2x? Grazie

emml

per questo motivo, mi domandavo se si poteva ragionare a spanne…usando come "metro" i km percorsi (rapportati anche all'altimetria….)…
trattasi di mera curiosità, in quanto ho l'abitudine di farmi fare almeno un tagliando al mezzo ogni 5-7 mesi

Non esiste un metodo empirico perché la catena si usura in modo differente in base all'utilizzo. Un conto è se fai strade asfaltate, un conto se fai argini di fiume, dove la sabbia fa da vera e propria carta vetrata sulla catena. Un conto è se pulisci la catena ad ogni uscita, un altro se la utilizzi sporca per settimane, ecc.

emml
emml

perfetto…troppe incognite in gioco! capisco
grazie ciao

pk71
pk71

Ho visto che il pezzetto di catena attaccata al braccio tensionatore è Shimano e la prova è su un pacco Sram, per quello che ne so io non fa differenza perché il passo delle maglie è sempre lo stesso vero?
Si potrebbe utilizzare alla stessa maniera anche la chiave a frusta che serve per tenere fermo il pacco pignoni mentre si smonta?

giouncino
giouncino

Ottima domanda! Mi associo alla curiosità!

Skywalker67
pk71

Ho visto che il pezzetto di catena attaccata al braccio tensionatore è Shimano e la prova è su un pacco Sram, per quello che ne so io non fa differenza perché il passo delle maglie è sempre lo stesso vero?

Il passo delle maglie di una catena da bici è lo stesso per tutte le catene, ed è definito dalle norme ANSI B29-1 2011 #40, con passo di 1/2 pollice (=12.70mm).

pk71
pk71

Grazie……..e che la forza sia con te!

numerotre
numerotre

Bisognerebbe fare sempre piu articoli di questo genere, bravi! poche perle ben dosate e soluzioni semplici per verificare lo stato della propria bici. trovo che lo strumento per capire l’usura della catena sia imprescindibile e c’è da dire che se ne trovano molti in commercio ben piu economici di quello recensito nell’articolo.
Smettiamola di far arricchire negozianti, con un po di pratica chiunque sarebbe capace a mettere le mani su una bici è solo questione di voglia. E poi…nessuno laverebbe, ingrasserebbe, regolerebbe la tua bici con la stessa cura del legittimo proprietario…

Tc70

Nessuno discute sull'utilità del report,però mi viene in mente una cosa…negli anni 80/90…(forfettariamente)…catena ogni 5000 e trasmissinie ogni 50.000…ora è catena ogni 2000 e trasmissione ogni 5/6000…c'è qualcosa che non mi quaglia…:nunsacci:

Pietro.68
Tc70

Nessuno discute sull'utilità del report,però mi viene in mente una cosa…negli anni 80/90…(forfettariamente)…catena ogni 5000 e trasmissinie ogni 50.000…ora è catena ogni 2000 e trasmissione ogni 5/6000…c'è qualcosa che non mi quaglia…:nunsacci: :mrgreen:

con che numero di rapporti??

Tc70
Pietro.68

con che numero di rapporti??

Rapporti è relativo,mio fratello in bdcs cambiava catena ogni 6/8000km…ora ogni 3/6000…alludevo più ai materiali…nettamente più ''consumistici'' quelli di ora…;-)

Pietro.68
Tc70

Rapporti è relativo,mio fratello in bdcs cambiava catena ogni 6/8000km…ora ogni 3/6000 e quella sempre doppia è restata…alludevo più ai materiali…nettamente più ''consumistici'' quelli di ora…;-)

non tanto relativo ipotizzo. una catena per 7/8 pignoni sarà sicuramente meno soggetta ad usura di una da 10 o addirittura 11 e 12. questione di spessore dei materiali. se poi puntiamo anche alla leggerezza il problema usura si acuisce.

Pietro.68
Tc70

Rapporti è relativo,mio fratello in bdcs cambiava catena ogni 6/8000km…ora ogni 3/6000 e quella sempre doppia è restata…alludevo più ai materiali…nettamente più ''consumistici'' quelli di ora…;-)

non tanto relativo ipotizzo. una catena per 7/8 pignoni sarà sicuramente meno soggetta ad usura di una da 10 o addirittura 11 e 12. questione di spessore dei materiali. se poi puntiamo anche alla leggerezza il problema usura si acuisce.

Tc70
Pietro.68

non tanto relativo ipotizzo. una catena per 7/8 pignoni sarà sicuramente meno soggetta ad usura di una da 10 o addirittura 11 e 12. questione di spessore dei materiali. se poi puntiamo anche alla leggerezza il problema usura si acuisce.

Ok,concordo,però penso sempre che i materiali di ora,durino sostanzialmente qualcosa meno di quelli di un tempo,non che un tempo non li facessero leggeri,e vedo la cosa molto più a favore del consumismo ecco,una cosa cosi…;-)

ANDREAMASE
Tc70

Ok,concordo,però penso sempre che i materiali di ora,durino sostanzialmente qualcosa meno di quelli di un tempo,non che un tempo non li facessero leggeri,e vedo la cosa molto più a favore del consumismo ecco,una cosa cosi,ci può stare no? …;-)

storiella interessante quella dell'obsolescenza programmata, e nemmeno recentissima…

Pietro.68
Tc70

Ok,concordo,però penso sempre che i materiali di ora,durino sostanzialmente qualcosa meno di quelli di un tempo,non che un tempo non li facessero leggeri,e vedo la cosa molto più a favore del consumismo ecco,una cosa cosi,ci può stare no? …;-)

potrebbe anche starci. Non sono un tecnico del settore. Ma io penso che la ricerca spinta della leggerezza porti di conseguenza a prodotti meno "duraturi". Specie nei componenti in movimento.

andry-96

Più rapporti cambio più leggero, catena e ingranaggi sempre più fini non aiutano, poi vogliamo la bici leggera e quindi la durata finisce in secondo piano

yayayaya
yayayaya
ImatthewI

Anche a me la corona durava pochissimo… messa quella della CarbonTi in titanio e dopo quasi 2 anni è ancora nuova.
Costa un po' di più all'inizio ma si ripaga e risparmia sicuramente 🙂

Scusa ma in titanio dovrebbe durare molto meno dell'acciaio

Sent from my LG-H870DS using MTB-Forum mobile app

fabbri82
fabbri82

Per la catena è molto meglio e più intuitivo il park tool CC-3.2, è un passa non passa. Io la catena la cambio a 0.5 di allungamento, preservo ancora di più corona e pignoni.

Bigix1
Bigix1

Chissà pecrhè usando un tool tipo il parktool 3.2 il risultato è che la catena è buona mentre dal sivende che usa l’ oggetto della recensione la stessa catena è usurata tra il 50 e il 75% Bah….

fabbri82
fabbri82

Se vuoi tagliare al testa al toro usa il calibro, sei maglie consecutive quando misurano 132.7mm significa che sei al 0.5%

flavio-san
flavio-san

Ecco bravo, invece di comprare attrezzi dedicati e che servono ad un solo scopo, un bel calibro economico e si usa anche per molte altre cose.

pk71
pk71

Nessuno ha chiamato al loro dovere le puleggie del deragliatore posteriore……poverine, anche loro il proprio sporco lavoro lo fanno.
Io le cambio quando hanno preso gioco i cuscinetti (o le boccole), dell’usura dei denti non me ne interesso molto.

ImatthewI
ImatthewI
yayayaya

Scusa ma in titanio dovrebbe durare molto meno dell'acciaio

Sent from my LG-H870DS using MTB-Forum mobile app

Parlavi di doppia camme, e quelle sono o FRM o Osymetric (che io sappia), tutte in alluminio

Riz 73
Riz 73

Sostituita per scrupolo la catena che era quasi alla frutta regolato il cambio sul cavalletto tutto ok sotto sforzo un disastro rumori molesti la catena salta…. Se sapevo non toccano niente prima funzionava come un orologio….

Niko9
Niko9

E le corone eagle 1×12 come si controllano ? Sono già da nuove a pinna di squalo

Pietro.68
Riz 73

Sostituita per scrupolo la catena che era quasi alla frutta regolato il cambio sul cavalletto tutto ok sotto sforzo un disastro rumori molesti la catena salta…. Se sapevo non toccano niente prima funzionava come un orologio….

fa così perchè la catena troppo usurata ha fatto danni anche ai pignoni e alle corone.

Tc70
Riz 73

Sostituita per scrupolo la catena che era quasi alla frutta regolato il cambio sul cavalletto tutto ok sotto sforzo un disastro rumori molesti la catena salta…. Se sapevo non toccano niente prima funzionava come un orologio….

Daglòi tempo devi fare un pò di rodaggio…;-)

Riz 73
Riz 73

Spero sia così , un po' di rodaggio ci sta ma visto che salta solo su i rapporti che uso di più …….

Tc70

Oppure dagli tempo,devi fare un pò di rodaggio…almeno prova,giraci quei 200/400 kim e poi vedi come fa…se salta ancora,come dice Pietro68 hai aspettato un pò troppo…;-)

pieroartioli
pieroartioli

Secondo me la cosa migliore è comprere subito 2 catene e sostituirle a ruota ogni 500km, così si allunga di molto la vita del pacco pignoni

pennhouse2
pennhouse2

Il vecchio controllo banale di vedere se la catena ‘balla’ sulla corona non lo fa più nessuno?
Basta mettere la pedivella orizzontale verso il cambio, tirare la catena dal lato opposto e vedere se si sposta. Con la vecchia tripla, quando vedevi più di mezzo dente scoperto (sulla corona più grande) era ora di cambiare catena.
F

canyon67
canyon67

La distanza tra una maglia e l’altra è sempre uguale anche su catene da 10v 11v 12v?
Quindi una dima basta per tutte?
Scusate se la domanda è troppo scontata.

Pietro.68
canyon67

La distanza tra una maglia e l'altra è sempre uguale anche su catene da 10v 11v 12v?
Quindi una dima basta per tutte?
Scusate se la domanda è troppo scontata.

e' troppo scontate effettivamente. Ormai è stato detto in ogni discussione in cui si parla di catene (anche su questa se la leggevi tutta).
cambia la larghezza delle maglie ma non il passo.

canyon67
canyon67

Grazie per la celere risposta, effettivamente non ho letto tutta la discussione.

Pietro.68
canyon67

Grazie per la celere risposta, effettivamente non ho letto tutta la discussione.

prego

pozzoligio
pozzoligio

la campagnolo prescrive il cambio della catena quando , misurando con i beccucci del calibro si supera 132,6 mm sulla misura interna di un numero di maglie che non ricordo , ma la misura è quella .
basta un semplice calibro digitale cinese da pochi euro .
per i pignoni , una volta montata la catena nuova se questa “salta ” su un pignone è da cambiare , la stessa cosa sulle/a guarnitura anteriore .
empirico ma semplice
per quanto mi riguarda sulla bici da strada faccio massimo 1500 km e sulla mtb un pò meno , monto da sempre catene kmc

Pietro.68
pozzoligio

la campagnolo prescrive il cambio della catena quando , misurando con i beccucci del calibro si supera 132,6 mm sulla misura interna di un numero di maglie che non ricordo , ma la misura è quella .
basta un semplice calibro digitale cinese da pochi euro .
per i pignoni , una volta montata la catena nuova se questa "salta " su un pignone è da cambiare , la stessa cosa sulle/a guarnitura anteriore .
empirico ma semplice
per quanto mi riguarda sulla bici da strada faccio massimo 1500 km e sulla mtb un pò meno , monto da sempre catene kmc

se leggevi qualche risposta prima della tua, vedevi che era già stato detto. compreso il numero di maglie

bertofa
bertofa

103 euri per il calibro pignoni? 😕 😫 😨

savos
savos

Salve, in qualche post ho letto che una volta arrivati alla fatidica misura di 132.7 si sostituisce la catena con una nuova. Quando anche questa è arrivata a 132.7 si rimette la precedente sino ad arrivare a 133.3 e quindi successivamente si sostituisce tutta la trasmissione e riparte il ciclo. Fattibile/logico o bufala? Grazie

Elandur
savos

Salve, in qualche post ho letto che una volta arrivati alla fatidica misura di 132.7 si sostituisce la catena con una nuova. Quando anche questa è arrivata a 132.7 si rimette la precedente sino ad arrivare a 133.3 e quindi successivamente si sostituisce tutta la trasmissione e riparte il ciclo. Fattibile/logico o bufala? Grazie

Io recentemente ho portato a morte una trasmissione con catena che più lunga non si può, e non conto di rifarlo. Cambiate meno precise, più lente, rumorini vari sempre e, a mio parere, drastico calo della resa: faccio fatica su percorsi dove in genere sono sempre andato easy.
Sarà una mia impressione, boh… cmq lunedì mi arriva la corona nuova e cambio tutto, cassetta, catena e corona, e vediamo se torno a fare meno fatica…

Pietro.68

non c'è dubbio che una trasmissione usurata funziona male.
Io forse sarò uno che ci sta anche troppo attento, che passa troppo tempo dietro alla bici, ma ingiro si sentono trasmissioni che fanno tanto di quel rumore, con cambiate che nemmeno le bici del supermercato. Eppure se glielo fai notare i loro proprietari ti dicono che funziona tutto perfettamente…

Pietro.68

essendo un oggetto che serve per le bici per logica direi: al deca, online, da sportler, da chi vende biciclette…

andrea1966

io uso questo
http://www.chainreactioncycles.com/it/it/calibro-controllo-usura-catena-regular-kmc-/rp-prod120706
per misurare l' usura catena: anche se, a dire la verità, ormai potrei farne a meno. so per esperienza che dopo 6 mesi ( circa 3000 km ) la catena è puntualmente da cambiare. questo sia con l'attuale 1 x 11 che col vecchio 2 x 10v.

lepian
lepian

Ho una domanda tecnica. Al di là dell’uso di un calibro passa/non passa, quanto è il valore limite di lunghezza della catena per poterla definire usurata? Usando un calibro ventesiamle, qual’è il valore limite?
Da qualche parte avevo letto che per 11 maglie non si doveva superare un valore prossimo a 132,4 mm. C’è qualche specialista che saprebbe darmi una informazione corretta?
Grazie

Pietro.68
lepian

Ho una domanda tecnica. Al di là dell'uso di un calibro passa/non passa, quanto è il valore limite di lunghezza della catena per poterla definire usurata? Usando un calibro ventesiamle, qual'è il valore limite?
Da qualche parte avevo letto che per 11 maglie non si doveva superare un valore prossimo a 132,4 mm. C'è qualche specialista che saprebbe darmi una informazione corretta?
Grazie

HAI LETTO TUTTA LA DISCUSSIONE? E' STATO GIA' DETTO…

lepian
lepian
Pietro.68

HAI LETTO TUTTA LA DISCUSSIONE? E' STATO GIA' DETTO…

Avevo commentato direttamente l'articolo, non ho letto la discussione dall'inizio. Per cui, chiedo scusa.

In ogni caso, ho cercato di approfondire la tematica.
La norma internazionale che regola le catena per la trasmissione del moto è la ASME B29.1, di cui vi riporto un estratto, con evidenziato la tipologia di catena utilizzata nelle nostre bici.
Vedi l’allegato 258987

Utilizzando questa tabella, ne esce fuori che volendo fare la misura con il calibro ventesimale per 11 maglie, la lunghezza per una catena nuova (Ln):
Ln = 11 x 12,70 mm – 7,77 mm = 131,93 mm

Quindi la catena da nuova dovrebbe misurare, tramite il calibro ventesimale su 11 maglie, circa 131,95 mm.
Ora, facendo il 0,5% – 0,75 – 1% di allungamento si ottengono le misure che seguono:
– 0,5% = 1,005 x 131,93 mm = 132,6 mm
– 0,75% = 1,0075 x 131,93 mm = 132,9 mm
– 1% = 1,01 x 131,93 mm = 133,25 mm

Un saluto a tutti.

Skywalker67

Solo una domanda: perchè calibro ventesimale se misuri fino al centesimo di mm? 🙂

Somis
Skywalker67

Solo una domanda: perchè calibro ventesimale se misuri fino al centesimo di mm? 🙂

Perché il risultato delle moltiplicazioni per il calcolo dell'allungamento non presenta tutte le cifre significative (si arriverebbe anche ai decimillesimi nell'ultima riga), ma è stato direttamente arrotondato ai cinque centesimi misurabili appunto con il calibro ventesimale (1/20 = 0,05 mm). Qualcosa mi dice che però lo sapevi benissimo 🙂

Skywalker67
Somis

è stato direttamente arrotondato ai cinque centesimi misurabili appunto con il calibro ventesimale (1/20 = 0,05 mm). Qualcosa mi dice che però lo sapevi benissimo 🙂

In realtà ci sono arrivato dopo, vedendo l'arrotondamento.
Io ho calibri in millesimi di pollice e decimi di millimetro per le applicazioni "armiere", non avevo pensato al calibro ventesimale.:specc:

lepian
lepian
Somis

Perché il risultato delle moltiplicazioni per il calcolo dell'allungamento non presenta tutte le cifre significative (si arriverebbe anche ai decimillesimi nell'ultima riga), ma è stato direttamente arrotondato ai cinque centesimi misurabili appunto con il calibro ventesimale (1/20 = 0,05 mm). Qualcosa mi dice che però lo sapevi benissimo 🙂

Infatti, quello che dici è giusto!

Ho dimenticato di menzionare un'informazione contenuta nella tabella estratta dalla ASME B39.1.
Nell'ultima colonna è indicato anche il "Measuring Load" : esso è il carico di "tensionamento" a cui sottoporre la catena durante la misura dell'allungamento! Altrimenti, se troppo floscia, la misura potrebbe essere non veritiera.

Ne approfitto per aggiungere una considerazione metrologica.
Non è la risoluzione del display a fornire la "precisione" di misura dello strumento!

In commercio vi sono anche i calibri con display digitale, con risoluzione 0,01. Ma rimane sempre un calibro ventesimale, perché quel tipo di strumento può "dare" al meglio quel tipo di precisione di misura (0,05 mm).
Se in commercio ci fossero calibri con display di risoluzione 0,001 non significa che quel calibro sia in grado di apprezzare il micron. 😉

Saluti

Pietro.68
lepian

Infatti, quello che dici è giusto!

Ho dimenticato di menzionare un'informazione contenuta nella tabella estratta dalla ASME B39.1.
Nell'ultima colonna è indicato anche il "Measuring Load" : esso è il carico di "tensionamento" a cui sottoporre la catena durante la misura dell'allungamento! Altrimenti, se troppo floscia, la misura potrebbe essere non veritiera.

Ne approfitto per aggiungere una considerazione metrologica.
Non è la risoluzione del display a fornire la "precisione" di misura dello strumento!

In commercio vi sono anche i calibri con display digitale, con risoluzione 0,01. Ma rimane sempre un calibro ventesimale, perché quel tipo di strumento può "dare" al meglio quel tipo di precisione di misura (0,05 mm).
Se in commercio ci fossero calibri con display di risoluzione 0,001 non significa che quel calibro sia in grado di apprezzare il micron. 😉

Saluti

mi pare che di quelli a corsoio ci siano quelli 20esimali e quelli 50esimali.
Quelli ad orologio invece anche centesiamali.

Elandur

Sostituita ieri tutta la trasmissione (corona, cassetta e catena) in vece della vecchia che avevo portato a morte con usura al top.
Mi è bastato un giro di test di 20km per capire come la vecchia, completamente usurata, fosse deleteria soprattutto dal punto di vista della dispersione di energia: faticavo su salite che avevo sempre fatto abbastanza in scioltezza e davo la colpa al minor chilometraggio percorso negli ultimi mesi, mentre ieri con due o tre pignoni più piccoli facevo le stesse cose…
Da non crederci se non dopo averlo provato.
Mo' a 0,5 sostituirò sempre la catena!

rd_beibo
rd_beibo

domanda , forse stupida, ma non si puo usare la frusta per bloccare il pacco pignoni invece del Rohloff HG-Check? praticamente fare la stessa procedura.. che ne pensate? si tratta comunque di un controllo qualitativo.
osservazione: trovo difficile capire come applicare 10Nm su tale strumento

Andy7

Salve un quesito flash… ho sostituito pignoni catena e corona grande ma non la corona piccola da 26 perchè non sembra usurata troppo, sul cavalletto no ma sotto sforzo fa crock crock.
mentre la grande sale e scende fluida, ho sistemato pure la tensione del cavo.
La coroncina non sembrava troppo segnata di km ne ho fatti più di 10k, è ora di cambiare anche quella? magari ad occhio i consumi non si vedono…
grazie

Pietro.68

10k km puoi stare sicuro che è da cambiare. tra l'altro se fai montagna è sicuramente più consumata di quella grande.

Andy7

Grazie per l'aiuto…
Ho fatto 10700 circa tirando tutta fino a fine vita XD

andrea1966
Pietro.68

10k km puoi stare sicuro che è da cambiare. tra l'altro se fai montagna è sicuramente più consumata di quella grande.

vero, ma dipente da tanti fattori, per esempio ( ne cito solo 2 ma son tanti ) la manutenzione e, in caso di doppia anteriore, incroci estremi tipo pignone piccolo post / corna piccola ant. io mediamente ogni 5-6k km la cambio. usare una catena usurata significa rovinare pignoni-corone, oltre al rischio di romperla completamente.