MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Concerti rock o gare XC?

Concerti rock o gare XC?

Concerti rock o gare XC?

02/06/2014
Whatsapp
02/06/2014

In questo video potete vedere un sommario del weekend di gare a Nove Mesto, tenutosi alla fine di maggio 2014, con una folla da concerto rock. Qui invece potete notare quanta gente ci fosse ieri alla tappa successiva della coppa del mondo di XC, in Germania (Albstadt).

toniolo-albstadt-008

Si prevede una grande partecipazione anche all’imminente weekend di coppa del mondo di DH di Fort William, amato come non mai dai biker britannici.

Nel 2014 la coppa del mondo non viene in Italia, né per la DH, né per il XC. La Val di Sole sembra essere stata scartata dal circuito per la poca spettacolarità del percorso da DH, dove per poca spettacolarità qualcuno intende la mancanza di salti su piste da larghezze autostradali, possibilmente facili da raggiungere con le telecamere. Ma di questo abbiamo già discusso. Più interessante sarebbe invece domandarsi come mai, fra le decine e decine di gare enduro che nel 2014 affollano il calendario, a nessuno sia venuto in mente di provare a mettere su una pista di XC come quella di Nove Mesto o Albstadt, dove la gente possa ammirare sul percorso le performance degli atleti, ed usarla per allenarsi durante il resto dell’anno.

F75R3097

Chiaro, il circuito degli internazionali d’Italia di XC offre delle belle tappe, ma siamo ancora lontani dalla coppa del mondo, soprattutto a livello di tecnicità dei percorsi.

Il tanto dileggiato XC si sta trasformando in una disciplina da veri duri. Non solo per i massacranti 90 minuti fuorisoglia, ma soprattutto per la difficoltà dei percorsi, dove anche alcuni enduro weekend warriors avrebbero dei problemi. E il comparire dei primi reggisella telescopici aiuta ad intravedere la direzione che questa disciplina prenderà nei prossimi anni.

Perché quindi non provare ad anticipare il trend e lavorare in questa direzione? I marchi di bici hanno enormi interessi dietro al XC. Non é un caso che la Cannondale F-Si, appena presentata ad Albstadt, sia la mountain bike più venduta della casa americana, e non solo in Italia.

Sarebbe bello, un giorno, poter scrivere un report di una gara italiana come quello di Albstadt.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Boss Equipment
Boss Equipment

I nuovi formati ruote hanno spostato in alto il grado di difficoltà, come al solito all’estero hanno colto la cosa prima di noi e hanno agito di conseguenza, basti pensare anche al ritardo con cui in Italia i bike park tendano a diffondersi se confrontato con l’estero, dove fanno lavorare gli impianti di risalita e non solo tutto l’anno.
In enduro eravamo pionieri e se non erro quasi a Novi si tarpano le ali, siamo conservatori ed eternamente un passo in dietro soprattutto per colpa dei soliti noti.
Speriamo che le forti perdite economiche derivanti da tale cecità ci diano una sbrocca sarebbe ora!

panzer division
panzer division

assolutamente d’accordo con quanto scritto.
sono contento che l’xc stia prendendo questa direzione.
gli eventi sono sempre più spettacolari, ed oggi per vincere non basta più essere soltanto delle locomotive in salita.
i percorsi seguono la tendenza e vedremo sempre più spesso gare tiratissime e tecniche.
fortunatamente sono finiti i tempi dei percorsi da ciclocross mascherati da mtb.
un biker oggi per definirsi completo deve saper portare la bici da xc sul tecnico brutto quanto un endurista o un downhiller.

per quanto riguarda il pubblico….beh la vedo dura.
in Italia è difficile attirare grandi folle per qualcosa che non preveda un campo ed una palla che rotola.
la mtb è totalmente al di fuori dall’immaginario sportivo dell’italiano medio.
il giro d’Italia riesce ancora ad attirare grandi folle sui tapponi di montagna….. ma la mtb è ben altro.
puntare sulla spettacolarità e sulla fruibilità dei percorsi è sicuramente la base di partenza.

BrunoGe
BrunoGe

Xc: discese tecnico scassato, reggi telescopico e qualche 27,5 tra le 29, full suspension e pantaloncini non in lycra.

Enduro: ci si lamenta spesso dei tratti pedalati troppo duri, qualche 29 tra le 27,5 montaggi sempre più leggeri, escursioni ridotte rispetto a qualche anno fa.

Ci sarà un punto d’incontro tra qualche anno?

Nailos64
Nailos64

Quanta gente! Il paragone con la Germania é durissimo: li la bicicletta é un vero e proprio stile di vita. Da noi la grande maggioranza della gente nemmeno sa che esiste un campionato del mondo di xc. Anzi, nemmeno sa cos’è il xc…

Luca Asti
Luca Asti

Secondo voi quanto può costare un circuito preparato da xc come quello.
Il problema è che pochi in Italia possono o riescono a investire se non rotola una palla come qualcuno ha detto poco sopra.
Poi ci sono i problemi con chi non vorrebbe spostare una pietra sui sentieri,a chi da fastidio avere vicino a casa una folla del genere,qua non si riesce a organizzare una gara a coppie in notturna perché non ci danno i permessi….
Però ci sarebbe un gran bel circuito ex mondiale dismesso dalle moto. Chissà….

Nailos64
Nailos64

E’ vero, ma gli sponsor esistono anche per quello. Io non seguo mai il ciclismo in televisione, ma credo che una gara di xc, o di dh sarebbe molto più bella da guardare in televisione che non una gara di bici da corsa.

teoDH

Dubito che in italia riescano a fare così tanto pubblico, ma ben venga, io che l’XC l’ho sempre guardato storto, devo ammettere che con i nuovi tracciati lo stanno rendendo decisamente spettacolare… è anni luce e rimarrà ad anni luce dalla DH, ma spero davvero che grazie a questa evoluzione torni ad avere il seguito di un tempo…
Secondo me, è dalle olimpiadi di londra che qualcosa è davvero cambiato, specie nella tipologia dei tracciati, molto fruibili dal pubblico e con sezioni tecniche come i rock garden che donano spettacolo…

gasate
gasate

il problema in italia è solo assicurativo e anche un po di mentalità. stesso discorso vale per l’ews in scozia, da noi sempre il solito se si fa male qualcuno, nessuno vuole responsabilità e nessuno vuole pagare.

KATARRUSO
KATARRUSO

Super d’accordo con Teo
Da Londra si vedono salti
Passerelle e rocce preparate
Ok che li hanno costruito degli ostacoli assenti.
Ma in un anello da fare più volte ci sta lostacolo cattivo.

Pala e piccone son la risposta
La gente la porti nei boschi o in montagna solo se se magna.
Quindi i luoghi ideali di gara sarebbero con 2 rifugi vicino .
O qualcosa di similare …
Pratone e barbecue, laghetto ecc.
Possibilmente nei pressi di impianti pre esistenti.
Pistino bimbi lettini da sole per le signore ecc.
Ad alcune gare enduro in Italia la situazione e proprio quella sopra descritta 😉 😉