Corona 42T OneUp Components

Corona 42T OneUp Components

10/02/2014
Whatsapp
10/02/2014

toniolo-oneup_001

Vi avevamo parlato della nuova corona da 42 denti di OneUp Components poche settimane fa in questo articolo. Visto il grande interesse, abbiamo chiesto alla casa americana di mandarcene una da provare. In esattamente 7 giorni, weekend compreso, il prodotto è arrivato a destinazione. Ricordiamo che l’unico modo per comprarla la corona è ordinarla online al prezzo di 100 US$.

La corona è in alluminio 7075-T6 (ergal) ed é pensata per aggiungere un rapporto più corto ai pacchi pignoni a 10v da 11-a 36 denti. Per fare questo è necessario togliere la corona da 17 e il relativo distanziale ed aggiungere la 42 con distanziale incluso nella confezione di OneUp Components. È compatibile con i pacchi pignoni SRAM e Shimano elencati qui.

Da notare che sia SRAM che Shimano dicono che i loro deragliatori (a parte l’XX1) sono pensati per pacchi pignoni con al massimo 36 denti.

toniolo-oneup_002

Il nostro pacco pignoni è uno SRAM X5 (PG-1030 11-36), montato su una Genesis Caribou con deragliatore posteriore Shimano Deore Shadow +.

toniolo-oneup_005

Una volta regolata la vite che determina la distanza del deragliatore dal pacco pignoni il gioco era fatto: il nostro 11-42v era pronto all’uso. In effetti il setup è stato molto semplice sia perché la Caribou monta un monocorona (32t), sia perché è una bici rigida, quindi non c’è stato bisogno di allungare la catena come nel caso delle full, dove viene messa sotto sforzo dal movimento del carro. Non c’è stato bisogno di regolare il cambio, perché il 42 denti prende esattamente il posto del 17.
Come potete vedere dalle foto, il deragliatore è molto tirato, ma non tocca.

toniolo-oneup_004

La cambiata è facile e veloce come sulle altre corone. Aumentare di ben 6 denti il rapportino aiuta molto, soprattutto su una bici come la Caribou pensata per andare sulla neve, dove un rapporto in più può fare la differenza fra pedalare o andare a piedi. Il salto da 36 a  42 non è troppo brusco: è lo stesso che si ha sull’XX1, a cui siamo abituati da tempo. Inoltre con la nuova rapportatura l’incremento percentuale da corona a corona rimane costante sul 17%.

Il meccanismo di frizione del Shadow + unito al guidacatena fanno sì che la catena sia ben stabile anche sulle discese più accidentate, evitando cadute indesiderate.

toniolo-oneup_003

Vi terremo aggiornati sull’andamento della corona nei prossimi mesi, soprattutto sulla sua usura, dato che a livello funzionale non c’è molto da eccepire: è un’idea semplice ma che può fare la differenza per chi monta un monocorona a 10v. Comunque, parlando di usura, si tratta della corona con più denti in assoluto di tutta la trasmissione, guarnitura compresa, quindi dove ogni dente ha il minor contatto con la catena. È più probabile che si usuri prima quest’ultima o la corona anteriore.

Conclusioni

Se 100 US$ possono sembrare molti per una corona in alluminio, bisogna rapportarli al costo di un pacco pignoni XX1 o all’intero gruppo di casa SRAM. È una semplice soluzione ben pensata per chi vuole montare un monocorona pedalabile, che strizza l’occhio a tanti enduristi.

Info

• Materiale:  7075-T6 alluminio.
• Peso: 71 grammi.
• Compatibile con gruppi 1×10 e 2×10 di SRAM e Shimano.
• Montaggio su corpetti standard..
• Rappporti: 11-13-15-19-21-24-28-32-36-42
• Aumento del peso della cassetta con la corona 42t: 51 grammi.
• Incremento percentuale dei rapporti: 17%.
• Colori: nero o verde.

Prezzo: 100 US$ (comprese le spese di spedizione, non ci sono dazi doganali perché viene spedito dalla Gran Bretagna). Acquistabile solo online sul sito del produttore.

OneUp Components

toniolo-oneup_006