Decalogo per uscire sani da una giornata in bike park

94

Girando per i bikepark con gli eredi, ho visto tante situazioni pericolose e alcune cadute evitabilissime con un po’ di accortezza. Di solito basta un po’ di buon senso per non trovarsi in difficoltà, ma spesso l’effetto gruppo o l’entusiasmo giocano brutti scherzi.

Non solo, troppo spesso si vedono biker che sgommano come se non ci fosse un domani, come se le piste si rigenerassero da sole di notte. Sono poi gli stessi che a mezzogiorno non ce la fanno più a girare perché mani e avambraccia fanno male a causa delle brake bumps, causate proprio dal blocco del posteriore.

Andiamo dunque a vedere come divertirsi in bikepark e trascorrere una o più giornate senza dover fare visita al pronto soccorso o dal massaggiatore.

Bikepass Mottolino
Pacchetto bikepass + bici

Se volete seguire i supergiovani: Axel, Oscar.

 

Commenti

  1. Code98:

    Che pietà chi vuole shralpare le parabole ma non è buono e tira il freno dietro hahaha
    Mi ricordo uno su una blu in paganella che si fermava a sgommare ad ogni curva ma poi non riusciva a chiudere quei mini doppi che ci sono. E dire che non era un noleggiatore, ma vestito di tutto punto.
    Per lo sci è uguale.. le gobbe a fine giornate le fa la gente che non sa sciare..
    Poi passa il gatto a spianare tutto e la mattina son di nuovo perfette.

    Peccato che questi che creano le gobbe e che non san sciare siano il 90% di chi scende.. che facciamo ? Vietiamo le discese a tutti questi?
  2. lorenzom89:

    Per lo sci è uguale.. le gobbe a fine giornate le fa la gente che non sa sciare..
    Poi passa il gatto a spianare tutto e la mattina son di nuovo perfette.

    Peccato che questi che creano le gobbe e che non san sciare siano il 90% di chi scende.. che facciamo ? Vietiamo le discese a tutti questi?
    Non saprei, anche la gente che carva duro distrugge le piste , c'è poco da fare.
    Al pomeriggio ti devi abituare a sciare le gobbe come piace agli americani, oppuri metti i din a 16 e giochi a chi riesce ad andarci sopra più dritto coi tuoi amici.
    Oppure risolvi alla radice non sciando in pista.
    In park mi fa ridere non chi inizia ma chi già va da un po'e si ostina a girare in modo lento e ridicolo.
    In ogni caso penso che le piste si usurerebbero anche senza di loro, dove passa molta gente è inevitabile.
    È solo brutto vedere quelli che le distruggono tanto per fare
    Come se i budget dei bike park fossero inifiniti poi...
  3. ANDREAMASE:

    Giusto!
    Solo fenomeni in park, tutti gli altri stiano a casa!

    Sarebbero vuoti però! ;-)
    Quelli scarsi sono sempre gli altri. Un pò come chi gira in auto e si lamenta del traffico.
Storia precedente

Val di Sole: Greg Minnaar è di nuovo campione del mondo

Storia successiva

WeFree Race per la comunità di San Patrignano

Gli ultimi articoli in Report e interviste

Segnala lo sconto!

Finita la bolla Covid, in cui la domanda superava l’offerta, il mercato bici sembra essersi avviato…