Duchenne Heroes: la 3^ edizione

Duchenne Heroes Italia ci ha scritto per segnalarci una pedalata per raccogliere fondi per la lotta alla distrofia muscolare di Duchenne.

[Comunicato stampa] Duchenne Heroes Italia è un tour in mountainbike di oltre 600 km da percorrere in 7 giorni con un unico obiettivo: raccogliere fondi per la lotta alla distrofia muscolare di Duchenne. L’evento, che ha già ottenuto il patrocinio morale del CONI e del CIP, è giunto alla sua terza edizione che si terrà dal 21 a 27 giugno 2015 tra l’Umbria e la Toscana secondo questo itinerario:

  • Primo giorno: Gubbio – Città di Castello
  • Secondo giorno: Città di Castello – Arezzo
  • Terzo giorno: Arezzo – Gaiole in Chianti
  • Quarto giorno: Gaiole in Chianti – San Quirico D’Orcia
  • Quinto giorno: San Quirico d’Orcia – Grosseto
  • Sesto giorno: Grosseto – Grosseto
  • Settimo giorno: Grosseto – Punta Ala

Ciò che rende unico il Duchenne Heroes è la sfida che ogni biker decide di accettare al momento dell’iscrizione impegnandosi a raccogliere nei mesi precedenti l’iniziativa almeno 1500 o 2500€ in donazioni o sponsorizzazioni a seconda che partecipi all’intero Tour o ad una sua parte. Nelle prime due edizioni sono stati raccolti quasi 500.000 € a favore di Parent Project Onlus, l’associazione di genitori con bambini e ragazzi affetti dalla Duchenne, che dal 1996 è un punto di riferimento importante per le famiglie accomunate da questo problema. Parent Project infatti oltre a sostenere da sempre i progetti di ricerca scientifica volti a trovare una cura a questa malattia genetica, svolge un importante ruolo di informazione sulla malattia, diffonde i protocolli per affrontarla, ed offre un prezioso supporto psicologico e legale alle famiglie.

www.duchenneheroes.it

[email protected]

Immagine 001

Storia precedente

Andreu Lacondeguy vince la Rampage 2014

Storia successiva

[Video] Rampage: a bordo con Cam Zink

Gli ultimi articoli in News

La miniera

Le miniere di carbone del Belgio, da dove proviene Thomas Genon, il protagonista di questo video,…

La pioda

Brendan Fairclough aveva visto una placca di roccia spettacolare durante il suo trasferimento da Lenzerheide all’aeroporto…