Elk Clog: front da AM in acciaio Made in Italy

Elk Clog: front da AM in acciaio Made in Italy

David Roilo, 24/05/2013
Whatsapp
David Roilo, 24/05/2013

[Comunicato stampa] Siamo orgogliosi di poter presentare le primissime immagini del nostro nuovo telaio Elk ® Clog 650b MADE IN ITALY

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=453740][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=453740&s=576&uid=6374[/img][/url]

Forse questa presentazione è un po’ in anticipo sui tempi.
E’ il primo prototipo e stiamo iniziando a testarlo quindi scusateci se il passaggio cavi non è ancora definitivo, manca ancora il colore sul telaio (il nero è solo il trattamento di cataforesi), i cavi sono stati lasciati lunghi (avevamo troppa voglia di provarlo).

L’idea di questo progetto nasce dalla convinzione di poter realizzare una bici per utilizzo All Mountain semplice ma con soluzioni tecniche all’avanguardia.

Siamo partiti dalle esigenze che sentivamo durante le escursioni e dai feedback dei nostri clienti al ritorno dai loro giri epici. Mettendo assieme tutte le impressioni in un grande brain stroming le caratteristiche che avrebbe dovuto avere la nostra bici erano:
Un telaio che sia facilmente pedalabile, anche su forti pendenze deve rimanere stabile
Stabile in discesa e rapido nei cambi di direzione
Solido, sopratutto all’avantreno, importante per il controllo del mezzo
Confortevole, pur essendo un hardtail voglio godermi l’escursione su ogni terreno
Leggero, altrimenti mi perdo il vantaggio di lasciare a casa l’ammortizzatore
Di facile manutenzione e affidabile.
Che materiale scegliere per iniziare un progetto simile?
Consultandoci con il nostro telaista abbiamo passato in rassegna molte tubazioni, di materiali e forme diverse.
Avevamo il dubbio che con un telaio in acciaio i pesi non potessero essere contenuti, d’altra parte però le sensazioni che può dare un acciaio temperato se ben lavorato sono impagabili.
Non abbiamo accettato compromessi e abbiamo scelto, credo, le migliori tubazioni per questo utilizzo: Dedacciai Zero Replica trafilato in speciali tubazioni da mountainbike.
Questo materiale è eccezionalmente resistente, ha valori di rottura molto alti, circa il 60% più resistente rispetto ad acciai di tipo Reynolds o giapponesi.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=453744][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=453744&s=250&uid=6374[/img][/url][url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=453745][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=453745&s=250&uid=6374[/img][/url]

La validità di queste tubazioni sta, oltre che nella sostanza, anche nella forma. Il top tube è di sezione ellittica, mentre il tubo obliquo parte a goccia sulla serie sterzo ed arriva al movimento centrale a forma ellittica per raccordarsi perfettamente.
La forma dei foderi del carro consente di avere una bici reattiva in fase di pedalata, pur mantenendo buone doti di elasticità, ottenendo così una bici comoda.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=453743][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=453743&s=576&uid=6374[/img][/url]

Con queste tubazioni abbiamo ottenuto un telaio di 2,38kg.

Provando diverse bici ci siamo resi conto di come il diametro 27,5” si affermi nell’ambito Enduro ed All Mountain.
Progettare Clog con questo diametro di ruote è stata per noi una scelta scontata, come d’altronde lo è stato prevedere l’utilizzo di un tubo sterzo conico, una battuta al posteriore 142×12, ed un attacco disco 180 post mount ed un tubo sella da 31,6mm per garantire l’uso del reggisella telescopico.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=453741][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=453741&s=576&uid=6374[/img][/url]
Per quanto riguarda il movimento centrale ci siamo orientati su un press-fit 92 per due ragioni:
abbassare ulteriormente il peso della bici completa;
avere gli spazi necessari per saldare i foderi bassi in modo da ottenere un passaggio ruota più ampio. (L’attacco per il guida catena sarà un ISCG05).
Le geometrie sono ancora top secret, l’unica cosa che possiamo rendere pubblico è l’angolo sterzo da 67° con forcella da 150mm. Il resto verrà pubblicato alla fine dei test.

[url=http://fotoalbum.mtb-forum.it/viewphoto.php?id=453739][img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=453739&s=576&uid=6374[/img][/url]

Il prototipo è stato così montato:

Forcella: Rock Shox Revelation rt3 solo air
Ruote: Cerchi WTB Frequency i23 650b, mozzo ant Dartmoor x-15, mozzo pos. Dartmoor Revolt 142×12, raggi Alpina sfinati 2-1,5-2 , nipples Dartmoor
Copertoni : Schwalbe Hans Dampf 2.35 Tubeless
Guarnitura: Truvativ Descendant con corona Dartmoor Totem da 32T
Guidacatena: Dartmoor Blade
Cambio post: Sram X9 type 2 gabbia media
Manettino: Sram X9 10V
Cassetta: Sram PG 1030
Catena: YBN Lite 10v
Freni: Formula RX con disci da 180mm
Reggisella: Rock Shox Reverb 125mm
Sella: Selle Italia Q-bik
Serie sterzo: Dartmoor Blaze
Manubrio: Dartmoor Nitro FR
Attacco manubrio: Dartmoor Funky
Manopole: Dartmoor Icon
Peso senza pedali 12,37 kg
A presto per i risultati dei test!