MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | European Enduro Series #4 – Jerome Clementz e Raphaela Richter vincono al passo Resia.

European Enduro Series #4 – Jerome Clementz e Raphaela Richter vincono al passo Resia.

European Enduro Series #4 – Jerome Clementz e Raphaela Richter vincono al passo Resia.

25/08/2014
Whatsapp
25/08/2014

A Nauders sul passo Resia, Jerome Clementz e Raphaela Richter hanno vinto la quarta tappa dell’European Enduro Series dopo 5 ore di gara e quasi 50 minuti di prove speciali.
La gara si è corsa attraverso tre paesi, con quattro impianti di risalita e sei prove speciali, con una lunghezza totale di 18 km, con 1450 metri di dislivello in salita e oltre 4000 in discesa, per un totale di oltre 50 km di riding. Il tutto ha seguito il prologo di Sabato sera, su un tracciato da 30 secondi.

Raphaela Richter - EES Reschenpass 2014

La gara vera è cominciata con la pioggia, ma presto è uscito il sole, mentre i primi rider superavano il castello di Nauders.
Il campione EWS Jerome Clementz è tornato in gara alla grande dopo il suo infortunio, con un tempo totale di 38:47.70 ed un vantaggio di 1:50.93 sul secondo piazzato Philip Schucksmith. Il terzo è Markus Reiser.
Per le donne, la più veloce è stata Raphaela Richter con un tempo di 50:14.55 seguita da Lorraine Truong e Pauline Dieffenthaler, mentre l’italiana Prisca Castlunger è arrivata quarta.

Qui i risultati.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
RickyDabomb
RickyDabomb

La prima donna ha impiegato 50 ore??

gianvito09
gianvito09

50 minuti….

solid gas
solid gas

Fatta. Gara con i contromazzi ! troppo lungo da spiegare. Parola magica delle Ps era RADICI . Incubi notturni pre-gara. ma visto roba simile. perfino i top-rider hanno sottolineato la difficoltà . cercatevi video e foto. organizzazione perfetta e zero ristori. solo race. wow

Varne
Varne

mah sul fatto che sia stata perfetta l’organizzazione io avrei i miei dubbi. Infatti più di qualcuno si è perso il sabato nelle prove sul trasferimento tra ps 5 e 6. Non è stato proprio divertente farsi una 15ina di km e 11 tornanti in salita per rientrare a Nauders…. Poi i percorsi si molto impegnativi e tecnici ma personalmente i tre che sono riuscito a provare (causa quanto scritto sopra e un freno rotto la mattina di sabato) non mi sono decisamente piaciuti (parlo della 4 e della 5, la 2 invece era carina). Altre gare come la sloenduro di Cerkno erano altrettanto impegnative tecnicamente ma molto più divertenti. Per me una delusione soprattutto perché credevo che le gare del circuito specialized-sram/ EES, visto quanto di buono avevano proposto a Terlago e a Plan de Corones, fossero tutte organizzate alla perfezione….

solid gas
solid gas

ahahaha vero . quelli di trento sono stati recuperati in svizzera … aahahhahahah giuro

Varne
Varne

a me è capitata la stessa cosa solo che nessuno è venuto a recuperarmi…. risultato incazz.. nero, numero riconsegnato e si ritorna a casa. Poi mi è stato detto che alla mattina la cosa era già capitata a più di qualcuno che l’aveva fatto presente agli organizzatori che gli avevano risposto che andava tutto bene così….
P.S: vorrei inoltre far presente che anche a questa gara da regolamento si poteva provare solo il sabato. Io sono arrivato a Reschen il venerdì pomeriggio e c’era un bel po’ di gente che girava per i sentieri di gara. Non sarebbe meglio lasciar stare tale tipo di regola se non ci sono i mezzi per farla rispettare? Capisco in casi particolari dove si passa per zone “delicate” dove ci vogliono permessi per transitare in bici (vedi il parco della Val Rosandra per la 3 Camini) dove tu organizzatore ti pari il sedere vietando di provare (ma poi anche lì ognuno fa ciò che vuole, non ci sono i mezzi per rendere inagibile un sentiero), ma non credo sia una situazione così ricorrente….

Waugh
Waugh

Jerome sta tornando 😀

andrelella
andrelella

Quoto Varne. Percorsi provati mercoledi scorso. Provate tutte le ps eccetto la sei. La quattro era un trail fatto appositamente per la gara: il trail builders secondo me erano ubriachi. Mai visto un sentiero cosi pericoloso e allo stesso tempo cosi poco divertente. In generale i trail builders del posto hanno fatto dei tagli nel bosco a dei trail gia esistenti creando dei trail poco scorrevoli e con molte insidie. In generale e una filosofia che posso anche sposare, ma quando il trail diventa “no fun” secondo me qualcuno ha sbagliato. D’altra parte qualcuno potrebbe anche dire “race is not for fun”

Giovanni33
Giovanni33

Il bello dei commenti è che sono personali !!
Io l’ho trovata una gara stupenda , livello delle speciali sicuramente alto con Un mix di tecnico , pedalato e discesa ! Spettacolo !
Ah… Per dir la tutta sono uno di quelli che il sabato ha sbagliato trasferimento tra la 5 e la 6 ! In effetti la freccia a fine ps era poco visibile ! ….. Ma chi cazz se ne frega……

Nagarot
Nagarot

Nota di merito a Damiano Rossa ,primo degli Italiani e diciottesimo assoluto!!

solid gas
solid gas

Damiano un grande…… in tutti i sensi….

bonAlan
bonAlan

Gara più bella mai fatta!! Dai sentieri, ai panorami, all’atmosfera, tutto perfetto!! Ps3 un capolavoro!!! Fossero tutte così.. già in attesa dell’anno prossimo!!