[First Look] GT Force Carbon con allestimento SRAM

[First Look] GT Force Carbon con allestimento SRAM

28/04/2014
Whatsapp
28/04/2014

Con la collaborazione di Sram e di GT Bikes, vogliamo presentarvi la nuova arma da enduro che il vostro race insider metterà alla frusta sulle gare più impegnative d’europa.

La bici è montata completamente con componentistica Sram, che tra Avid, Rock Shox e Truvativ offre praticamente tutti i componenti che sono necessari a montare una bici completa. Abbiamo solo aggiunto la sella, le manopole, le gomme ed i pedali.

DSC07705Tutto parte da un’insieme informe di componenti, qui raccolti tutti insieme sul pavimento prima del montaggio.
DSC07712

Le ruote Roam sono facilmente convertibili in ogni standard, basta cambiare le boccole.

DSC07714

…aiutandoci anche con complessi strumenti come una chiave a tubo da 6mm per estrarre la boccola dal lato cassetta.

DSC07718

La dinamometrica è essenziale quando si monta un telaio in carbonio.

DSC07726

Così come una bella passata di grasso dove serve.

DSC07745

Montata la trasmissione la bici comincia già a prendere forma

DSC07753Et voilà mancano solo sella e manopole a completare il tutto.

Il risultato finale non è affatto male:

DSC07844

Qui la lista dei componenti:

  • Telaio: GT Force Carbon 2014
  • Ammortizzatore: Rock Shox Monarch Plus
  • Forcella: Rock Shox Pike RCT3 Solo Air a 160mm
  • Ruote: Sram Roam 60 in carbonio da 27,5″
  • Freni: Avid Elixir 9 Trail, disco 200 davanti e 180 dietro
  • Trasmissione: gruppo completo Sram X01 con corona anteriore da 32T
  • Reggisella: Reverb Stealth 34,9mm da 125mm
  • Manubrio: Truvativ Jerome Clementz Blackbox Bar, in carbonio da 760mm
  • Sella: Selle Italia SLR
  • Stem: Truvativ T20 da 60mm

Il peso della bici è di 12,3kg senza pedali.

DSC07810 DSC07811DSC07872 DSC07875 DSC07876 DSC07877

La bici verrà messa a dura prova per tutto l’anno, concentrandoci sia sul telaio che sulla componentistica. Particolare attenzione dedicheremo alla trasmissione: dopo aver messo alla prova l’XX1, ora tocca al fratello minore X01.

L’utilizzo in gara è quanto di più stressante ci sia per una bici e la sua componentistica, tra prove, lunghe discese scassate, rilanci a tutta e cambiate furibonde non la risparmieremo certo.

Adesso vi lasciamo: è giunta l’ora di farci un giro sui sentieri di Terlago!