[First ride] Nuovo casco integrale Endura

[First ride] Nuovo casco integrale Endura

03/05/2019
Whatsapp
03/05/2019

Endura ha presentato al Maso Naranch, sopra il lago di Garda, il suo primo casco integrale. Con 640 grammi in taglia M (quella provata da me), comprese le imbottiture, è il più leggero sul mercato con la certificazione da downhill. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione con Koroyd, materiale che ho personalmente provato a lungo sui caschi Smith.

È anche il primo integrale da mountain bike con Koroyd sul mercato. Come potete vedere dalle foto, il casco è relativamente “sottile” proprio grazie alla capacità di assorbire i colpi del Koroyd senza necessitare di tanto volume come il classico EPS.

La mentoniera è un pezzo unico che “entra” nella struttura del casco, piuttosto che essere saldata come si fa di solito. Questo fa sì che sia resistente agli impatti, motivo per cui Endura ha ottenuto la certificazione DH. Proprio la mentoniera ha un design improntato all’aerazione e, con l’imbottutira “light”, non preme sulla faccia.

Infatti due sono le imbottiture presenti nella confezione: una leggera e una più voluminosa che comprime le guance del rider come da abitudine di un casco DH. Nelle foto si tratta ancora di imbottiture pre-produzione, diverse da quelle che troverete nei negozi da luglio.

Il casco non si muove sulla testa neanche con le imbottiture più sottili perché dispone di un sistema di ritenzione tipico dei caschetti aperti, vale a dire con la classica rotellina posteriore e la possibilità di adattare l’imbragatura in altezza e lunghezza.

Qui alcuni dettagli sul sistema di fissaggio.

Il sistema di fissaggio sotto il mento è affidato a Fidlock, facile e veloce da aprire e chiudere anche con i guanti. Una piccola imbottitura evita che vada a sfregare sul mento.

La visiera non si muove, la posizione è fissa. Endura dice che, quando si toglie la mascherina, di solito la si gira intorno al casco o la si abbassa sul collo, quindi non c’è bisogno dello spazio sotto la visiera.

Non ci sono attacchi predisposti per videocamere per non pregiudicare la sicurezza in caso di caduta.

Il prezzo di listino è di 229 Euro. Il casco sarà disponibile da luglio nelle colorazioni nera e verde.

Sul campo

L’ho usato durante due giorni di riding sul Garda. Non sono un grande fan dei caschi integrali perché, se devo pedalare, mi fanno sudare e mi danno un’impressione di claustrofobia. L’Endura ha però una grande aerazione: l’ho tenuto su durante qualche breve salita e devo dire cher mi ha sorpreso da questo punto di vista.

In discesa, una volta fissato sulla testa con la rotellina posteriore, non si muove. Il fatto che la ritenzione non si affidi alle imbottiture sulla faccia contribuisce sia all’aerazione che alla facilità di indossarlo a lungo senza problemi di punti di contatto fastidiosi. La leggerezza gioca anche un ruolo importante da questo punto di vista, infatti sembra quasi di non averlo su.

Seguirà un test approfondito dopo qualche mese di prova.

Per la cronaca, questo è il casco che i Lupato stanno usando nella stagione 2019. Lo potete toccare con mano da oggi al Bike Festival.

Endura

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
tylerdurden71
tylerdurden71

Il Proframe ha segnato la strada… integrale da portare anche pedalando.

andrea_89
andrea_89

pedalando? voglio vederti fare anche solo 300 m + con quello in testa, magari nelle fresche giornate di luglio e agosto 🙂
questi sono i nuovi caschi da park, per chi pedala e vuole sicurezza in discesa ci sono quelli con la mentoniera staccabile (@marco a proposito testerete l’urge gringo?)
si può liberare dal Koroyd il foro di aerazione frontale sulla mentoniera (dove c’è la scritta endura)?

tylerdurden71
tylerdurden71

Ho il Proframe e per fare risalite con l’enduro va benissimo, ho avuto anche il Bell con mentoniera staccabile, ma appena ho provato il Fox, lo subito pensioanto.

tylerdurden71
tylerdurden71

Con il Bell sono caduto è la mentoniera non ha tenuto bene… per miracolo non mi sono fatto male, lo vista deformarsi, e non ero nemmeno a velocità smodata, anzi.

Alexrcl
Alexrcl

La deformazione è fatta apposta er far si che il casco assorba l’energia e la disperda senza dare contraccolpi, senza deformazione tutta l’energia viene trasferita tal quale lungo la struttura rigida con possibili danni

tylerdurden71
tylerdurden71

Peccato che la deformazione è arrivato fino a toccare la faccia, e ripeto: una caduta a velocità moderata.

Alexrcl
Alexrcl

Bisogna non solo considerare la velocità ma anche la massa e l’angolo di impatto…
Questo non toglie che la tua non sia stata assolutamente un’esperienza piacevole, sia chiaro 😉

rickyvic
rickyvic

Si fanno ridere come se 400g addosso valgono la faccia o la testa. Per carita’ enduro e’ tanto pericoloso quanto dh se non piu’

p84
p84

L’ xc di oggi è peggio

Megaparsec
Megaparsec

“(@marco a proposito testerete l’urge gringo?)”
sono curioso anch’io, qualcuno l’ha già provato?

Andrea#11
andrea_89

pedalando? voglio vederti fare anche solo 300 m + con quello in testa, magari nelle fresche giornate di luglio e agosto 🙂
questi sono i nuovi caschi da park, per chi pedala e vuole sicurezza in discesa ci sono quelli con la mentoniera staccabile (@marco a proposito testerete l'urge gringo?)
si può liberare dal Koroyd il foro di aerazione frontale sulla mentoniera (dove c'è la scritta endura)?

Provane uno e poi potrai dare un’opinione.
Io sto usando con soddisfazione un Ixs xact e sudo leggermente di più in confronto ad un casco da enduro aperto.
La cosa importante è che abbiano gli interni rimovibili per poterli lavare.
Questi sono caschi pensati per l’enduro; sono diversi dai caschi da solo DH.
Alcuni hanno comunque tutte le certificazioni Dh.

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

andrea_89
andrea_89

mi scusi signor so tutto io, sono possessore (ed utilizzatore) di un leatt dbx 4.0, ho il suo permesso di ‘parlare’? ahahaahahah…

Andrea#11
andrea_89

mi scusi signor so tutto io, sono possessore (ed utilizzatore) di un leatt dbx 4.0, ho il suo permesso di 'parlare'? ahahaahahah…

Usarlo per prendere la polvere non vale dai!

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

ChristianR
ChristianR

Bello e con prezzo tutto sommato onesto al netto di eventuali sconti online.
Sono d’accordo con @tylerdurden71 il Fox ha smosso il mercato creando una nuova categoria di caschi full face ma pedalabili.

dannyg
dannyg

Da questa descrizione penso che Endura abbia presentato un ennesimo prodotto veramente all’avanguardia ma non condivido l’idea che la visiera sia fissa per il semplice motivo che la maschera venga lasciata intorno al collo oppure girata sulla nuca del casco; personalmente trovo comodo il movimento di mettere e togliere la maschera senza dovermi fermare.
Imho la certificazione DH conferma l’affidabilità in termini di sicurezza e che la disciplina Enduro stia diventando (o sia diventata) una mini-dh.

rickyvic
rickyvic

Non mi fido per niente di questi caschi leggeri, certificazione dh o no. La mentoniera non e’ il problema e’ la testa il problema.

smaz
smaz

Mah ho preso una bella craniata col Met parachute tempo fa atterrando “di test” da un salto, è vero che si è leggermente crepato e l’ho dovuto sostituire ma la testa è rimasta integra… così sembra 😀 Il met parachute resta sempre un’alternativa valida secondo me…

numerotre
numerotre

Se pedali con l-integrale in estate, per quanto possa essere areato, muori. Per non parlare del fatto che se devi bere dalla borraccia (tanto tanto chi ha il camelback), te lo devi praticamente togliere….sti caschi qui per l’enduro non prenderanno mai piede a mio avviso. Io ho il classico Bell con mentoniera staccabile e mi trovo molto bene, ma in discesa si deve usare la mentoniera per forza perche il solo casco aperto non garantisce la sicurezza di un pari casco aperto da enduro (tipo l’IXS per intenderci)…si muove avanti e indietro! problema peraltro noto a molti utenti…

lollo72

Avrei una domanda da porre principalmente ai due tester (i Lupato) tricologicamente dotati di barbone e folta capigliatura ( in quest’ultimo caso più rivolta ad Alex 😜): come si comporta il casco con la “peluria”, dà fastidio ed è più o meno facile impigliarsi ? (personalmente ho portato la barba per un breve periodo e con il casco integrale era un pò una tortura , continuavano ad incastrarsi i peli nella fibbia di fissaggio e si infilavano fastidiosamente nell’imbottitura delle guancette , per i pochi capelli rimasti solitamente utilizzo una cuffietta sottocasco sottile ).

p84
p84

Finalmente con questo casco si può andare in ciclabile

Andrea#11
numerotre

Se pedali con l-integrale in estate, per quanto possa essere areato, muori. Per non parlare del fatto che se devi bere dalla borraccia (tanto tanto chi ha il camelback), te lo devi praticamente togliere….sti caschi qui per l'enduro non prenderanno mai piede a mio avviso. Io ho il classico Bell con mentoniera staccabile e mi trovo molto bene, ma in discesa si deve usare la mentoniera per forza perche il solo casco aperto non garantisce la sicurezza di un pari casco aperto da enduro (tipo l'IXS per intenderci)…si muove avanti e indietro! problema peraltro noto a molti utenti…

Per me invece ben vengano queste tipologie di caschi.
Io preferisco sudare un po’ di più ma essere più sicuro in discesa.
Per me integrale tutta la vita.

Sent from my iPhone using MTB-Forum mobile app

cheyax
cheyax

Il foro anteriore sulla metoniera tappato disturba in salita o non c’è differenza tra questo e il proframe?